Come guadagnare con il Trading: azioni o criptovalute?

Come guadagnare con il Trading: azioni o criptovalute?

È possibile guadagnare con il Trading? Meglio puntare sulle azioni o sulle monete virtuali?

Non esiste una risposta esatta e tantomeno una formula magica, ma sicuramente quello che si può cominciare a fare è studiare, conoscere i rischi e i punti di forza di azioni e criptovalute e imparare da chi è più esperto di te.

Dopo anni di esperienza sui mercati finanziari, l’economista statunitense Jesse Livermore, uno dei più famosi investitori del XX secolo, ha messo nero su bianco alcuni suggerimenti che ancora oggi rappresentano un vero e proprio manuale di consigli utili per chi vuole intraprendere l’attività di trader.

Tra le sue raccomandazioni ne troviamo in particolare una che consiglio di appuntarti:

Il trading è il lavoro più affascinante del mondo ma non è un impiego per gli stupidi, i mentalmente pigri, persone di basso equilibrio emotivo, avventurieri che pensano di diventare ricchi in poco tempo. Questi moriranno poveri.

Abnegazione, costanza, pazienza, lucidità: ecco di cosa ha bisogno chi vuole guadagnare facendo trading. Se non studi, non ti applichi e non ti metti in testa di lavorarci su potrai avere un’unica certezza: il tuo investimento sarà senza dubbio un buco nell’acqua.

Per ottenere il profitto bisogna studiare molto e investire del tempo, almeno inizialmente.

criptovalute come comprare

Ebook Gratuito: "Tradare le Criptovalute"

Scopri una tecnologia che rivoluzionerà il mondo delle tue finanze.

criptovalute come comprare

Ebook Gratuito: "Tradare le Criptovalute"

Scopri una tecnologia che rivoluzionerà il mondo delle tue finanze.

Fare trading significa effettuare operazioni a breve o brevissimo termine con l’obiettivo di guadagnare sulla differenza di prezzo tra acquisto e vendita. Ma è fondamentale acquisire nozioni ed elementi che consentano di gestire da soli il budget. Quindi in questa situazione l’aspetto psicologico ed emotivo gioca un ruolo importante.

Cosa cambia tra i livelli di volatilità e margini di rischio

Se entriamo nel dettaglio del trading in Borsa e di quello nelle criptovalute emergono alcune differenze tra le due tipologie di investimento. In particolare ci sono delle differenze tra i livelli di volatilità, i margini di rischio e le opportunità di guadagno.

Chiariamo prima un concetto: l’investimento in Borsa e il trading azionario sono due cose diverse.

Per investimento in Borsa intendiamo un’operazione a medio-lungo termine su un portafoglio diversificato di titoli che non richiede un controllo quotidiano e costante. Invece il trading azionario si basa su negoziazioni in tempi strettissimi.

I mercati azionari sono ricchi di opportunità. Per cui si può scegliere tra moltissimi di titoli e asset da vendere e comprare: chi vuole fare trading ha l’imbarazzo della scelta. L’importante è procedere per step e acquisire una formazione adeguata.

Come?

Ad esempio partecipando a dei corsi o degli eventi che ti permettano di apprendere queste tecniche da persone che conoscono le dinamiche e soprattutto gli errori da evitare.

Quello che devi sapere è che le cose non sempre vanno bene, quindi devi sempre chiederti quanto denaro sei disposto a perdere. Il trading è un business che non si può fare senza soldi. Devi mettere in conto un budget iniziale che potrebbe aggirarsi al 10% delle tue disponibilità liquide. 

Il trading sulle azioni  

Lo stock trading si svolge prevalentemente sulle principali piazze finanziarie che agevolano la compravendita tra vari soggetti. Per fare trading su una determinata Borsa bisogna essere registrati, oggi la maggioranza dei trader privati fa trading online grazie a una piattaforma specifica.

Per fare soldi con il trading in Borsa occorre conoscere quali elementi influenzano il mercato azionario. Ovviamente sono domanda e offerta che determinano in parte il prezzo di un’azione. La domanda di un titolo può fluttuare in base a vari parametri: i risultati finanziari, i fattori esterni e il sentiment del mercato.

Il trading sulle criptovalute

A differenza della borsa, il mercato delle criptovalute ha una volatilità che raggiunge alti livelli.

Spesso si possono verificare improvvisamente picchi di prezzo e crolli.

Le fluttuazioni sono quindi molto più forti. La ragione principale per cui le criptovalute sono molto volatili risiede nel fatto che non ci sono Banche centrali alle spalle come avviene per le valute tradizionali.

Quasi tutto viene deciso dalla legge della domanda e dell’offerta. Ma non vediamo questa situazione come uno svantaggio. Anzi potrebbe essere anche un occasione da sfruttare. Infatti proprio la sua volatilità può essere una chance per fare profitto. Grazie alla notorietà del bitcoin, abbiamo nuovi strumenti per fare trading e ancora in pochi conoscono le dinamiche e le tecniche di questo mercato ricco di opportunità.

Ancora di più con le criptovalute è valido il discorso che ti anticipavo prima: bisogna crearsi una formazione adeguata prima di iniziare.

È chiaro che ci sono ottime potenzialità di guadagno perché quello delle criptovalute è un mercato:

  • molto ampio
  • pieno di liquidità
  • in netta espansione
  • aperto h24
  • aperto 365 giorni l’anno

L’indipendenza e la mancanza di condizionamenti di autorità centrali rendono questa una delle forme più libere e vere di trading, ovvero il campo ideale per chi vuole fare affari con la speculazione.

Si può puntare sulle principali criptovalute (bitcoin, litecoin, ethereum) oppure scovarne di nuove ad altissimo potenziale di crescita. Attenzione però a non limitarsi a giudicare il mercato in base al valore delle valute virtuali, perché si può ottenere profitto anche facendo trading sul ribasso. Basta sapere come si fa.

Alla tua libertà finanziaria
Alfio Bardolla

Chiudi il menu
×
×

Carrello

Qual è il tuo potenziale guadagno?