Una “formula del successo” con le opzioni

imparare a fare trading

Attenzione, in questo articolo ti rivelo una “formula del successo” con le opzioni che spiego al seminario Trading in Opzioni.
Al seminario c’è la possibilità di vederla in concreto mentre qui potrò solo spiegartela.

Ma è comunque una strategia che, se segui tutti i passi e le condizioni sono rispettate, funziona.
Perché lo faccio? Per mostrarti come anche le opzioni possono essere uno strumento semplice, quasi meccanico (passo 1, passo 2, passo 3…)
Ecco allora la mia “Formula del successo in 5 minuti” con le opzioni.
L’obiettivo è identificare titoli che stanno muovendosi velocemente in su o in giù. Cioè titoli che hanno “momentum” che si stanno muovendo.
Siccome si stanno muovendo velocemente, permettono di creare maggiore profitto.
Affinchè ci sia la possibilità che la “formula del successo” funzioni, devono essere rispettate 3 regole.

Regola n.1: il titolo deve aver fatto almeno +30% o -30% della quotazione giornaliera

Cerca i azioni con un prezzo superiore o inferiore al 30% della quotazione giornaliera e che, naturalmente sia opzionabile (cioè ci siano delle opzioni legate al sottostante azionario).
Es: se ieri un’azione ha chiuso a $45 e oggi apre a $28 ha perso più del 30% in un giorno. O se ieri ha chiuso a $27 e oggi apre a $40 è salita più del 30% in un giorno.
Trovi questi titoli e poi cerchi le opzioni collegate.

Regola n.2: il volume degli scambi deve essere di almeno 300.000 scambi giornalieri

Questa regola è importante e spesso sottovalutata. Il volume deve essere elevato così che le opzioni possano effettivamente avere movimenti significativi.
Ma soprattutto, volumi bassi possono essere manipolati e non vogliamo fare un trade su un titolo che viene manipolato.

Regola n.3: trovare e analizzare il catalyst

Bisogna cercare il “catalyst” l’evento che effettivamente sta muovendo il titolo.
Dall’analisi del catalyst si capirà se il movimento sarà di lungo o di breve periodo. Il catalyst ottimale dovrà restare in posizione il più a lungo possibile

trading in opzioni

Ebook Gratuito
“Trading in Opzioni”

Tutto quello che devi sapere sulle opzioni
e che non hai mai pensato di chiedere

Alcuni note sull’analisi dei catalyst

  • una notizia brutta è meglio di una notizia buona: il mercato si muove più velocemente verso il basso che verso l’alto
  • il rilascio degli utili è in genere un buon catalyst

Come “far partire” la formula del successo

La strategia di entrata ottimale è questa: acquistare CALL o PUT a basso prezzo nella direzione del movimento.
E’ meglio entrare nel trade entro mezzogiorno (ora di Wall Street) sempre che il movimento del 30% si sia mantenuto.
E’ possibile anche entrare nel giorno successivo, dipende dalla lunghezza del catalyst, se cioè il momentum (positivo o negativo) si manterrà a lungo oppure no.

Come “portare a casa i soldi” con la formula del successo

  • Quando il prezzo delle opzioni raddoppia, ne vendi metà e tieni il resto
  • Se il prezzo va nella direzione opposta per almeno un 20%, allora è il momento di uscire dal trade
  • Esci in ogni caso 2 settimane prima della scadenza

Esempio: hai comprato delle CALL a $6. Quando arrivano a $12 ne vendi la metà. Il prezzo continua a salire e arriva a un massimo di $20, per poi scendere. Se arriva a $16 (-20% di $20) esci dalla posizione.
Ovviamente se hai una strategia basata sulla PUT il tutto è invertito (il prezzo scende, quando risale +20% vendi).
Hai visto come è facile la “formula del successo”? Facile e meccanica.
Ovviamente le condizioni non capitano ogni giorno, ma se le cerchi con pazienza e applichi la formula con precisione, i risultati arriveranno.
La “Formula del successo” con la sua semplicità ed efficacia è veramente uno dei motivi per cui amo le opzioni!

Al prossimo appuntamento con la tua libertà finanziaria,
Alfio Bardolla

trading in opzioni

Ebook Gratuito
“Trading in Opzioni”

Tutto quello che devi sapere sulle opzioni
e che non hai mai pensato di chiedere

Condividi questo articolo
Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email
Leggi anche

A cosa vuoi accedere?