La vera educazione finanziaria è Sold Out

come pensano i ricchi

In molti parlano di educazione finanziaria. Ma nessuno fino ad oggi è riuscito ad unire 1733 persone in un unico evento. Questo è  Wake Up Call e si terrà a Milano l’8 e 9 Ottobre 2016.

Sarà l’evento di formazione finanziaria più grande d’Europa, nel suggestivo spazio del Teatro della Luna. E se stai leggendo questo articolo è perchè l’evento è già sold out e ti conviene prenotarti per la prossima edizione.
Perchè Wake Up Call è unico?
Innanzitutto perchè è indipendente. Prova a pensarci. Tutti quelli che parlano di educazione finanziaria sui giornali hanno un interesse: ti vendono fondi, vogliono che metti nella loro banca i tuoi soldi, vogliono che accendi mutui trentennali. Io non ho nessun interesse nel tipo di investimento che deciderai di fare e nel modo in cui imparerai a fare soldi. Ti spiego quello che ho fatto io e il mio team di coach per raggiungere i risultati. E potrai replicarlo.
Wake Up Call è unico anche per un altro motivo. Parla di soldi, ma non parla di finanza. Ti spiego meglio: ho sempre creduto che i soldi siano energia, ovvero ti aiutino a costruire la vita che desideri per te e per la tua famiglia. Quindi, per parlare di soldi, dobbiamo prima parlare di obiettivi. Qual è il tuo obiettivo di vita. Essere ricco cos’è per te? Quali condizionamenti devi superare?

La Psicologia del Denaro

Scopri i preconcetti che ti limitano nel rapporto con le tue finanze.
SCARICA GRATIS

 
Solo a questo punto, potremo parlare di soldi. Ed ecco perchè chi ha partecipato a Wake Up Call ha avuto davvero l’effetto di un risveglio.
Perchè inizierai a considerare il tempo, il denaro e i tuoi obiettivi come un unico, legato dal rapporto causa effetto.
Questo è il segreto per ottenere risultati straordinari e per vivere la vita che hai sempre sognato.
Iscriviti alla lista di prenotazione che ho creato e potrai usufruire della tariffa più vantaggiosa.
Compila il form e ti farò ricontattare quanto prima per prenotare il tuo posto in sala.
 

Condividi questo articolo
Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email
Leggi anche

A cosa vuoi accedere?