La storia di Mason Wartman: lascia Wall Street per sfamare i senza tetto

come pensano i ricchi

Sei ancora convinto che i soldi non fanno la felicità?  Allora ti racconto la storia di Mason Wartman, un ragazzo 27enne americano di Philadelphia. E’ un analista finanziario di successo che ha lasciato Wall Street, per aprire una pizzeria speciale dove i clienti possono pagare la pizza per chi non può farlo.
Qui i senzatetto hanno trovato la possibilità di avere un pasto caldo, nuove certezze e molti sono riusciti a ricostruire le proprie vite.

C’era una volta un ragazzo intelligente e volenteroso

La sua storia sembra essere come quella di tanti altri ragazzi. Studia al prestigioso Babson College di Boston, spicca subito per le sue capacità  e trova lavoro come analista finanziario a Wall Street. Il ragazzo ha tutte le carte in regola per sfondare ed inizia a fare tanti soldi, come un giovane ambizioso yuppie di Wall Street.
Ma a un certo punto Mason decide di mollare tutto: capisce che accumulare ricchezza senza realizzare il suo sogno non gli interessa. Scrive sul suo profilo LinkedIn.«Mi sono chiesto perché dovrei lasciare tutto questo? Avevo dei colleghi che mi ammiravano, guadagnavo tanto. Ma sentivo che dentro mancava qualcosa. Avevo bisogno di cambiare per realizzare un mio sogno.» . Mason sentiva che voleva dare un significato,  un’energia diversa a tutto il suo denaro guadagnato.

La Psicologia del Denaro

Scopri i preconcetti che ti limitano nel rapporto con le tue finanze.
SCARICA GRATIS

 
Così molla Wall Street, torna nella sua Philadelphia.  Ed è proprio nella sua città di origine che Mason, grazie al denaro accumulato lavorando a Wall Street, decide di mettersi in proprio, diventando un imprenditore davvero speciale.  Compra un locale e dopo otto mesi a fine 2013 apre Rosa’s Fresh Pizza . Ma la sua idea geniale è quella di aprire una pizzeria dove chiunque possa sentirsi il benvenuto.  Fissa il prezzo, quasi simbolico, di un dollaro per un pezzo di pizza. Ogni cliente  può offrire di pagare un pezzo di pizza per il cliente successivo,  il quale potrebbe non potersi permettere di mangiare per mancanza di denaro.
Mason Wartman
«L’’idea è di vendere fette di pizza a un dollaro così che anche i senzatetto possono sfamarsi. E la gente può comprare un pezzo di pizza in più e donarlo a chi ne ha bisogno. Se lo fa, scrive un post-it con una frase e lo postiamo sulle mura del locale. Il senzatetto raccoglie il post-it, viene alla cassa e può avere il suo pezzo di pizza gratis. Molti dei senzatetto lasciano dei post-it di ringraziamento, che grazie alla pizzeria, hanno trovato un aiuto e sono riusciti a ricostruirsi una vita.» – racconta Mason recentemente invitato anche al programma Ellen Show, uno dei più seguiti in America.
I risultati sono straordinari: i post-it  appesi al muro sono più di 8000 e la pizzeria offre da mangiare a 50 senzatetto ogni giorno. E il suo modello di business funziona alla grande. «Oggi faccio business, guadagno e allo stesso tempo aiuto la comunità che apprezza la mia iniziativa. E soprattutto, sono felice» continua a raccontare Mason nella sua intervista in TV.

Il denaro è solo un amplificatore delle tue emozioni

Inizia con il chiederti qual è il tuo motivo. Perchè vuoi diventare ricco? Cosa faresti con il denaro?
Il denaro può aiutarti a creare emozioni positive e a creare momenti magici, come per Mason che ha avviato il suo business aiutando allo stesso tempo il prossimo.
Il denaro è energia in movimento: più denaro possiedo più energia posso creare per realizzare i miei sogni. Anche se non sembra a prima vista, esiste una forte componente spirituale nella ricchezza. E così Mason ha trovato la sua felicità, realizzando il desiderio di aiutare il prossimo, grazie alla sua capacità di creare e gestire il denaro.
Quindi comincia con il trovare il tuo perchè, il motivo forte per costruire la tua ricchezza. E il come non sarà un problema.

La Psicologia del Denaro

Scopri i preconcetti che ti limitano nel rapporto con le tue finanze.
SCARICA GRATIS

 
Alla tua Libertà Finanziaria
Alfio Bardolla

Condividi questo articolo
Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email
Leggi anche