La ricchezza è 80% psicologia

La ricchezza è 80% psicologia

Ai miei seminari ormai partecipano ogni anno migliaia di persone. Ma se alcuni poi sono diventati finanziariamente liberi, anche in pochi mesi, altri invece no. Vuoi sapere perché?

Perché anche se è possibile, e nei miei seminari, appunto, spiego come io stesso ho realizzato la mia Libertà Finanziaria facendo impresainvestendo in immobili e facendo trading, c’è un ostacolo personale che non tutti riescono a superare: la propria testa.
Proprio così: perché la Libertà Finanziaria è influenzata molto più dalla psicologia che dalla tecnica.  Direi che è almeno per l’’80% psicologia e solo per il 20% tecnica. Pensa che a causa della propria psicologia chi non riesce ad applicarsi, il più delle volte non ci ha nemmeno provato.
Questo rapporto 80/20 funziona anche nello sport. Tra il migliore in una disciplina sportiva e il numero 100 della classifica le differenze tecniche sono di solito minime. Le differenze psicologiche invece sono immense.
Il campione ha nella sua mente convinzioni, immagini, dialogo interno e comportamenti che sono il – risultato di tutte queste cose. E sono proprio queste che lo fanno vincere. Lo sportivo che è centesimo in classifica invece ha nella sua mente un modello diverso che lo fa perdere.
E’’ la tua mente che ti rende vincente o perdente, ricco o povero, felice e o infelice.
libri

Psicologia del Denaro

Un Bestseller internazionale: scoprirai un nuovo modo di pensare al denaro, per costruire il tuo sistema di entrate automatiche.
SCARICA GRATIS

 

La mente dei ricchi funziona diversamente da quella dei poveri.

Alcuni anni fa in USA è stato fatto uno studio sulla mente dei milionari. Lo scopo era capire se c’’erano davvero differenze psicologiche che portavano anche a differenze nel comportamento. Parti infatti dal presupposto che c’è un’80% di ricchi che è di prima generazione. Stiamo parlando quindi di una percentuale di persone nate povere. Evidentemente queste persone hanno avuto un modo diverso di pensare rispetto alla maggioranza che non è riuscita a cambiare la propria situazione finanziaria.
Ecco cosa ha scoperto questo studio sulla psicologia dei ricchi:
• 1. Accettano la totale responsabilità delle loro azioni e della loro vita
2. Sanno che la ricchezza è uno stato mentale, che va al di là dei soldi
3.• Sanno che la libertà finanziaria è il risultato di un modello replicabile
4. Conoscono l’’importanza del “gruppo dei pari” e frequentano persone che possono rinforzare i supportare i loro comportamenti e le loro convinzioni
Il primo punto è un elemento chiave. Se nella tua vita ti trovi a dare la responsabilità agli altri per quello che ti succede, hai una strategia di comportamento che non ti porta verso la ricchezza.
“Ma come” – dirai – “se oggi sono senza lavoro è perché l’’azienda dove lavoravo ha dovuto chiudere, come può essere mia la responsabilità di quanto è accaduto?”
Lo è. E’’ tua e solo tua la responsabilità del tuo reddito e della tua ricchezza. Se ti sei messo nella condizione di avere una sola fonte di reddito (il tuo stipendio), ti sei messo in una situazione troppo rischiosa.
Oggi non esiste più il “posto fisso e sicuro” ed è meglio che tu lo capisca subito e agisca di conseguenza.
E, per quanto tu sia bravo, se hai delle competenze che oggi il mercato non premia più, non ti serve a nulla arrabbiarti con la globalizzazione, con la concorrenza sleale o con “i padroni”. E’’ di nuovo tua e solo tua la responsabilità di sviluppare competenze che il mercato vuole pagare.
Come spiego nel seminario sulla Libertà Finanziaria le competenze migliori che puoi sviluppare sono quelle che ti permettono di creare la tua libertà finanziaria, imparando a creare attività, e cioè sistemi che generano reddito per te.

Non crediamo ciò che vediamo, ma vediamo ciò che crediamo

Come scrive il dottor Wayne W. Dyer nel suo libro “You’ll See It When You Believe It” – “nella tua vita, vedi quello in cui credi. Se, per esempio, credi nella scarsità e ne parli costantemente, ne troverai molta nella tua vita. Allo stesso modo se credi nell’abbondanza e ne parli sempre, la tua vita sarà piena di abbondanza.”
Sono tantissimi gli esperimenti che dimostrano come ciò che è nella mente impedisce di vedere anche ciò che esiste realmente, davanti ai nostri occhi, ma le nostre idee e convinzioni ci rendono ciechi.
O, viceversa, ci permettono di vedere cose che prima non vedevamo, anche se erano davanti a noi.
“La mente, una volta che è stata allargata per far posto a una nuova idea, non torna più indietro alle dimensioni originali”. Così ha scritto Oliver Wendell Holmes.
L’’idea della libertà finanziaria è qualcosa che sicuramente allarga la tua mente e le richiede di essere riempita di nuovi pensieri, nuove convinzioni, nuove immagini e nuove parole.
Ricorda che ogni cosa, prima di esistere nel mondo, esiste nella mente del suo creatore. Così avviene anche per la tua Libertà Finanziaria: devi crederci prima di vederla e realizzarla.
Le tecniche sono utili, ma sono solo il 20% del risultato. Ciò che credi, ciò che pensi, ciò che vedi, ciò che dici, le parole che usi sono l’’80%.
Per questo il mio primo obiettivo con Alfio Bardolla Training Group è aiutarti a fare questo cambiamento psicologico, prima ancora di insegnarti le tecniche utili ad agire. Perché da sole, senza la giusta psicologia a supporto, queste non sono sufficienti.–
Quindi, inizia fin da subito a cambiare la tua psicologia nei confronti del denaro: tutto il resto seguirà.
libri

Psicologia del Denaro

Un Bestseller internazionale: scoprirai un nuovo modo di pensare al denaro, per costruire il tuo sistema di entrate automatiche.
SCARICA GRATIS

 
Al prossimo appuntamento con la tua libertà finanziaria,
Alfio Bardolla

Chiudi il menu
×
×

Carrello