La ricchezza è 80% psicologia

Ai miei seminari hanno partecipato alcune migliaia di persone. In questi seminari spiego come ho realizzato la mia libertà finanziaria investendo in immobili e facendo trading.

Come mai, allora alcuni studenti sono diventati finanziariamente liberi e anche in poco tempo, magari nel giro di mesi e molti altri invece non hanno cambiato per niente la loro situazione?

La risposta è semplice: la libertà finanziaria è influenzata molto più dalla psicologia che dalla tecnica. Direi che è almeno per l’80% psicologia e solo per il 20% tecnica.

Questo rapporto 80/20 funziona anche nello sport. Tra il migliore in una disciplina sportiva e il numero 100 della classifica le differenze tecniche sono di solito minime. Le differenze di psicologia invece sono immense.

Il campione ha nella sua mente convinzioni, immagini, dialogo interno e comportamenti – risultato di tutte queste cose – che lo fanno vincere. Lo sportivo centesimo in classifica ha nella sua mente un modello diverso che lo fa perdere.

E’ la mente a renderti vincente o perdente, ricco o povero.

I soldi fanno la felicità, il libro per imparare la psicologia della ricchezza

La mente dei ricchi funziona diversamente da quella dei poveri.

Uno studio sulla mente dei milionari è stato fatto negli USA alcuni anni fa. Si voleva capire se veramente c’erano differenze di psicologia che portavano a differenze di comportamento. Infatti, se l’’80% dei ricchi è di prima generazione, cioè è nato povero, significa che quelli che sono diventati ricchi, pur partendo dalle stesse basi, avevano un modo diverso di pensare rispetto alla maggioranza che non ha cambiato la sua situazione finanziaria.

Lo studio ha scoperto queste cose sulla psicologia dei ricchi:
• 1.I ricchi accettano la totale responsabilità delle loro azioni e della loro vita
2. I ricchi sanno che la ricchezza è uno stato mentale, che va al di là dei soldi
3.• I ricchi sanno che la libertà finanziaria è il risultato di un modello replicabile
4.• I ricchi conoscono l’’importanza del “gruppo dei pari” e frequentano persone che possono rinforzare i supportare i loro comportamenti e le loro convinzioni

Il primo punto è un elemento chiave. Se nella tua vita ti trovi a dare la responsabilità agli altri per quello che ti succede, hai una strategia di comportamento che non ti porta verso la ricchezza.

“Ma come” – dirai – “se oggi sono senza lavoro perché l’’azienda dove lavoravo ha dovuto chiudere, come può essere mia la responsabilità di quanto è accaduto?”

Lo è. E’’ tua e solo tua la responsabilità del tuo reddito e della tua ricchezza. Se ti sei messo in una condizione di avere solo una fonte di reddito, il tuo stipendio, ti sei messo in una situazione troppo rischiosa.

Oggi non esiste più il “posto sicuro” è meglio capirlo e agire di conseguenza.

E, per quanto bravo tu sia, se hai delle competenze che oggi il mercato non premia più, non serve arrabbiarti con la globalizzazione o con la concorrenza sleale o con “i padroni”. E’’ di nuovo tua e solo tua la responsabilità di sviluppare competenze che il mercato vuole pagare.

Come spiego nel seminario sulla Libertà Finanziaria le competenze migliori che puoi sviluppare sono quelle che ti permettono di creare la tua libertà finanziaria, imparando a creare attività, ovvero sistemi che generano reddito per te.

Non crediamo ciò che vediamo, ma vediamo ciò che crediamo

Come scrive il dottor Wayne W. Dyer nel suo libro “You’ll See It When You Believe It”: “Nella tua vita, vedi quello in cui credi. Se, per esempio, credi nella scarsità e ne parli costantemente, ne troverai molta nella tua vita. Lo stesso se credi nell’abbondanza e ne parli sempre, la tua vita sarà piena di abbondanza.”

Sono tantissimi gli esperimenti che dimostrano come ciò che è nella mente impedisce di vedere anche ciò che esiste realmente, davanti ai nostri occhi, ma le nostre idee e convinzioni ci rendono ciechi.

O, viceversa, ci permettono di vedere cose che prima non vedevamo, anche se erano davanti a noi.
“La mente, una volta che è stata allargata per far posto a una nuova idea, non torna più indietro alle dimensioni originali” ha scritto Oliver Wendell Holmes.

L’’idea della libertà finanziaria è qualcosa che sicuramente allarga la tua mente e richiede di essere riempita di nuovi pensieri, nuove convinzioni, nuove immagini, nuove parole.

Ogni cosa, prima di esistere nel mondo, esiste nella mente del suo creatore. Così avviene anche per la tua libertà finanziaria a cui devi credere prima di vederla e realizzarla.

Le tecniche sono utili, ma sono solo il 20% del risultato. Ciò che credi, ciò che pensi, ciò che vedi, ciò che dici, le parole che usi sono l’80%.

E aiutarti a fare questo cambiamento psicologico, più che insegnarti le tecniche – utili, ma non sufficienti – è il focus di ciò che faccio in Alfio Bardolla Training Group .

Inizia oggi a cambiare la tua psicologia nei confronti del denaro: tutti il resto seguirà.

Al prossimo appuntamento con la tua libertà finanziaria,

Alfio Bardolla

I soldi fanno la felicità, il primo e unico libro per imparare la psicologia della ricchezza

Condividi con

367 pensieri riguardo “La ricchezza è 80% psicologia”

  1. Mi chiamo Stefano Nilo ho frequentato il primo corso di Forex.
    CREDO di avere lo strumento che mi permetterà molto,grazie ad Alfio.
    presto parteciperò al corso di investimenti immobiliari.
    Devo proprio dire che avere l’esperienza di un corso con Alfio per me è stato veramente importante.
    lo consiglio a tutti coloro che vogliono gestire la vita in maniera diversa rispetto alle proprie credenze limitanti che altri interpretano reali,e vuoi non vuoi assorbiamo.
    personalmente investire in se stessi ritengo sia fondamentale.

  2. Ciao
    grazie dei preziosi consigli, ho appena ordinato il tuo libro in libreria. Ho solo una curiosità: secondo la tua teoria pur avendo i soldi per far fronte a delle spese (es. acquisto immobili) conviene cmq fare un prestito rateizzabile (es. mutuo)? non so se sono stata chiara nell’esposizione, ma attendo con ansia una tua risposta(fin quando non arriva il libro!).
    grazie in anticipo

    1. Ciao Teresa, complimenti per aver scelto di fare un’azione acquistando il libro.

      La risposta alla tua domanda e’ si’, conviene fare un prestito ratealizzabile.

      Il concetto da capire e’ questo: se fai debiti per investire, il guadagno dell’investimento superera’, cioe’ deve superare, gli interessi per il prestito.
      In questo modo, usando “i soldi degli altri” non per comprarti quelli che io chiamo “giocattoli”, ma per investire, hai leva finanziaria.

      Forse c’e’ gia’ qualche articolo sul blog che ti puo’ chiarire meglio i concetti, ma ogni settimana ne scrivo uno quindi troverai sicuramente queste spiegazioni sul blog. E ovviamente sul libro!

      Grazie del feedback e a presto.

      1. Buongiorno Alfio, sono Osvaldo, ed effettivamente devo ammettere che lo scoglio psicologico è il più duro da superare. Ho una casa di proprietà e, pur senza mutuo, mi rendo conto che non mi dà rendita, anche perchè ci vivo ma come si può lasciare un nido sicuro e andare in affitto? Mi viene difficile pensare che sia un miglioramento,alla luce del costo degli affitti attuali. Se incasso 500 dal mio appartamento e ne spendo, se va bene, 400 per l’affitto più piccolo, la differenza non mi pare una gran cosa.
        Avrei davvero bisogno di migliorare la mia situazione attuale ma da dove partire? quali sono i primi passi da fare?

        1. Osvaldo,
          investire in immobili prevede delle abilità che tutti possiamo ottenere studiando il sistema: nei miei corsi insegno proprio questo. Prova a sentire uno dei miei collaboratori chiamando in ufficio, sapranno darti le info a riguardo.

  3. Ciao Alfio,
    non mi è chiara una cosa: come fai a stabilire con certezza che l’investimento ti porterà un guadagno superiore agli interssi del prestito!

    Grazie per la risposta
    Fabio

    1. Considera che ben difficilmente mi interessa un investimento che renda meno del 30%. E cosi’ deve essere per te!
      Quindi l’ipotesi e’ ben fondata.
      Ciao!

  4. Buon giorno, ho una riflessione che negli ultimi anni non riesco trovare risposta: bisogna essere ricchi “soldi” oppure anche con portafoglio normale, per fare quello che lei sicuramente comunica con grande capacità?

    1. Come spiego su questo blog, anche nei prossimi articoli e come dico nei miei seminari e nei miei libri, un investitore avere l’obiettivo di lavorare con “other people money”, cioe’ con i soldi degli altri (altri investitori, banche). Una mente preparata con un piccolo capitale (o anche senza capitale) puo’ fare di piu’ di una mente ignorante con un grosso capitale.

  5. E’ possibile “avere assistenza” per le prime operazioni?
    Considera che ho frequentato qualche tuo corso ma …..mi sono bloccato per la paura di commettere errori…e non mi trovo nella condizione di poterne fare! sarei orientato all’aquisto di immmobili all’asta.

    1. Certo, abbiamo le sessioni di coaching proprio per questa situazione di “impasse” che, credimi, e’ abbastanza frequente. Magari ti bastano veramente pochi incontri per “sbloccarti”. Puoi prenotarle chiamando il Numero Verde che trovi sul sito.

  6. salve, ricevo i forun di alfio, ho letto il libro ” I SOLDI FANNO LA FELICITA”, è ho trovato molto interessanti glòi argomenti trattati. Vorrei Parlare con Alfio ed esporre alcune mie problematiche lavorative, come posso fare? Grazie.

    1. Ciao. Ho una domanda per te.
      Nel tuo percorso di crescita personale e professionale, quando hai capito che “ce la potevi fare”, che hai realizzato che potevi veramente “sfondare” nel tuo campo, ma cosa ancor più importante… Cosa è successo in quel momento che ti ha fatto realizzare tutto ciò?

      Grazie e spero un giorno di poter seguire un tuo corso.

      1. Capire che ce la puoi fare dipende dal lavoro che fai su di te, soprattutto sulle credenze limitanti che ti dicono “non puoi farlo”. Non e’ una cosa che succede un giorno. Diciamo che un giorno, vale per me, vale per te, ho deciso che la conoscenza che avevo ed era notevole non era nulla senza l’azione. Ho creato un piano e l’ho seguito. Scrivero’ prossimamente su questi argomenti nel blog.
        Il mio consiglio non e’ di sperare, ma di decidere quando esattamente e quale corso vuoi seguire e lavorare per quell’obiettivo, se e’ quello che vuoi.
        Buon lavoro (su di te, che e’ sempre il lavoro piu’ importante)

    2. L’unico modo per incontrarsi e’ organizzare una coach con me. Puo’ contattare il Numero Verde per accordarsi. Spero che voglia proseguire, non solo nella lettura, ma anche nell’azione.

  7. ciao Alfio ho letto i soldi fanno la felicita’ e l’ho trovato illuminante ora leggero’ l’arte della ricchezza sto pianificando per cambiare la mia vita e il mio patrimonio operando nell’investimento immobiliare..penso sia la via piu’immediata rispetto per esempio al trading in azioni.Grazie

  8. Carissimo Alfio, sono molto contento di poter ora lasciare nelò tuo blog una testimonianza valida ed il mio sincero e sentito apprezzamento per i tuoi insegnamenti. Ritengo e lo penso ormai da anni che la tua analisi sia molto lucida e corretta anche se a volte un po’ spietata ma va bene così ( if you can’t then you must and if you must you will..) 😉 del rapporto difficile e spesso conflittuale che hanno gli italiani con il concetto di ricchezza. Io ti posso assicurare che a livello personale mi hai aperto la mente, ed ora rispetto alle mie difficoltà finanziarie ed ai miei debiti ho un atteggiamento molto più positivo, costruttivo e responsabile. Il punto più difficile ed arduo per me, ed è fondamentale, è costruire attorno a me un gruppo di pari che diano lo stesso significato importante e positivo alla parola RICCHEZZA e a tutto ciò che essa può significare senza paure e pregiudizi. Per quanto mi riguarda, in primis per me RICCHEZZA significa poter avere la LIBERTA’ di poter VIVERE LA MIA VITA giosamente senza inutili costrizioni e limiti. Per me dunque che ho scelto la strada del TRADING, ed in particolare quello sul FOREX, per ora purtroppo è una battaglia piuttosto solitaria e spesso clandestina, e la mia più grande nemica è la PAURA DELL’INSUCCESSO. Questa paura è fondamentalmente immaginaria ,perchè in realtà applicando alcune tue tecniche, da quando ci siamo visti a Maggio ho già guadagnato qualcosina: sono passato da circa $700 a $973, però come sai il mio obiettivo finale e necessario è molto più ambizioso. Desidero,infatti, poter produrre in un tempo utile con la mia operatività un reddito mensile, che generi un’entrata di almeno €2000 che realmente mi aiuti a RISOVERE CON SUCCESSO i miei problemi finanziarii e VIVERE MEGLIO CON LA MIA FAMIGLIA. In ogni caso è già un primo passo importante e spero di poter fare sempre meglio essendo sempre più imperturbabile, rigoroso, determinato, e finalmente capace di mettere al bando tutte le emozioni negative che frenano il mio agire . Comunque ti terrò informato e mi farò sentire anche con Luca… Spero di poterti rivedere presto. Un FORTE ABBRACCIO!!! Grazie!
    Raimondo Galante

    1. Ciao Raimondo, da quello che scrivi, siccome sei gia’ profittevole con il Forex non hai piu’ problemi tecnici che ti impediscono di guadagnare. Questo e’ gia’ un grande risultato perche’ ora hai una strategia per guadagnare con il Forex. Per passare da 200 a 2000 e poi a 20.000 di guadagno cosa ti serve?
      Un lavoro mentale su cio’ che credi possibile per te.
      Pensavi fosse possibile per te guadagnare con il Forex? La risposta e’ che E’ possibile e lo hai visto con i tuoi occhi. Quindi puoi prendere questa nuova convinzione basata sui fatti “posso guadagnare con il Forex” e sostituirla con quella che avevi. E su quella costruire il tuo futuro finanziario. Complimenti, aspetto news positive sul tuo trading!

    2. ciao alfio e” una domanda che mi pongo spesso:se io acquisto un immobile con un mutuo per poi rivenderlo , la mia paura e” quella di non riuscire a venderlo e quindi continuare a pagare un mutuo che ostacolerebbe molto la mia vita! poi volevo sapere come faccio a sapere se realmente quello che sto facendo e” un affare oppure no?(cioe” come posso valutare il prezzo reale di un immobile per capire se al prezzo che sto comprando e” davvero un affare e quindi poterlo rivendere come tu dici almeno del 30% in piu? aspetto una tua risposta! grazie! claudiolive.it@hotmail.it

      1. Il segreto dell’investimento in immobili e’ comprare bene: se hai comprato bene allora venderai facilmente e l’immobilie non ti restera’ sul gobbo a lungo.
        Quindi prima di acquistare, fai tutti i tuoi conti. Come puoi essere sicuro? Studiando i valori del mercato: e’ direi l’unica competenza che deve acquisire un investitore in immobili: conoscere i prezzi e la “liquidita'” del mercato i cui opera. Comunque anche la banca con il mutuo ti da’ una mano: secondo te ti finanzia piu’ del valore dell’immobile? Non credo proprio. 🙂

  9. Ciao Alfio,

    ti volevo rigraziare per quello che fai, dici e rappresenti.

    Sono un trader da 10 anni ho iniziato con i cw continuato con i derivati e proseguito nel Forex. Ti stimo e ti rispetto, è importante che ci sia qualcuno come te che dia delle dritte per chi vuole iniziare in questo mondo. La differenza hai ragione tu è tutto nell’approccio mentale, quando ho inziato avevo 20 anni mi ridevano in faccia nessuno credeva in quello che facevo, nessuno tranne me e i fatti mi hanno dato ragione.

      1. Ciao Alfio
        sono un piccolo artigiano che lavora nel settore edile immobili li abbiamo acquistati sempre con i nostri risparmi ma è possibile ch eanche uno come me possa seguire i Suoi corsi anche se a mala pena ha fatto la terza media o bisogna avere una laurea???

        Grazie

        1. Guarda, e’ piu’ facile che una laurea sia un problema invece che un vantaggio. Perche’ con una laurea, per esempio, finanziaria, pensi di sapere le cose giuste che invece sono quelle che ti impediscono di diventare libero finanziariamente. Lo so perche’ sono laureato e so che quello che ho imparato all’universita’ non mi e’ servito per diventare ricco. Se hai un’impresa e hai gia’ acquistato immobili hai tutto quello che ti serve per capire e soprattutto mettere in pratica quello che insegno. Saro’ veramente felice di averti al mio corso.

    1. Ciao Alfio,

      dopo avere letto i tuoi libri e frequentato qualche tuo corso mi domando e ti domando: quanti (in %), da quando hai iniziato questa tua missione, hanno ottenuto la libertà finnaziaria?
      Ti chiedo questo perchè non riesco a capire se tu stai solo “sfruttando” la crisi (licenziamenti,ristrutturazioni aziendali….) in altri settori per raccogliere denaro (da gente che si illude) e reinvestirlo negli affari tuoi?

      Grazie per la risposta

      1. Luigi, bene, mi piace questa domanda provocatoria. Rispondo volentieri: in percentuale non te lo so dire, non l’ho mai calcolato. Pero’, sicuramente una minoranza.
        Il perche’ e’ semplice da capire: poche persone, anche quando acquisiscono le informazioni, poi agiscono.
        L’informazione non e’ niente senza azione, lo ripeto sempre. Ma se partecipare a un seminario e’ facile, basta avere i soldi (e oggi puoi pagare anche a rate), agire sulle informazioni che hai imparato e’ un altro discorso.
        Riguardo alla crisi, la mia posizione e’ questa: credo veramente che questa crisi sia una grande opportunita’ di crescita dell’intelligenza finanziaria. Cioe’ questi mesi dovrebbero chiarire A TUTTI che non c’e’ sicurezza, che nessuna azienda pensa a te, che oggi hai lo stipendio e domani chissa’. Che se non aumenti la tua intelligenza finanziaria sei in grossi guai. Guarda, le persone che hanno intelligenza finanziaria non stanno soffrendo la crisi. Se fanno trading approfittano dei grandi balzi che fa la Borsa in questi mesi. Se investono in immobili approfittano della grande offerta di immobili all’asta o a stralcio.
        La maggioranza delle persone che NON HA intelligenza finanziaria invece soffre questa crisi. E’ logico. Quindi non si tratta di “sfruttare” la crisi, io spero che si capisca il mio lavoro: non sono un illusionista, sono un allenatore. Io spiego cosa so e cosa penso dovresti fare per creare la tua liberta’ finanziaria. Ma non lo faccio per te e non ti dico “abracadabra ecco che sei ricco”.
        Credimi, vorrei che piu’ gente diventasse libera finanziariamente e che capisse che questa crisi e’ una grande opportunita’. Ma so che non sara’ cosi’ perche’ solo pochi non solo capiranno, ma anche agiranno. E un’ultima cosa: io faccio di tutto perche’ le persone non si illudano. Sono sempre molto diretto e non faccio giri di frase. Nei miei libri, nei seminari e anche su questo blog cerco di dire le cose come stanno o per lo meno come le penso. Grazie ancora per questa domanda senza peli sulla lingua.

  10. Ciao Alfio!Appena riuscirò ad organizzarmi meglio vorrei tanto frequentare uno dei tuoi corsi per raggiungere l’indipendenza finanziaria investendo in immobili!a presto…cristian

  11. Ciao Alfio! una curiosità. Perchè in mome del binomio “WIN – WIN” anzichè far pagare la quota di partecipazione ai tuoi corsi di investire in immobili e guadagnare con il trading, non fai sottscrivere un “impegno” (con le dovute modalità e cautele, s’intende) ai tuoi corsisti ove questi si impegnano a cedere una percentuale dei loro profitti applicando i Tuoi insegnamenti ? Si, lo so che esistono già le possibilità di “tirarsi indietro” il primo giorno di corso e riavere indietro il proprio denaro, oppure che restituisci il triplo di quanto pagato se un allievo non riesce a guadagnare applicando le Tue tecniche, o che puoi rifrequentare gratis il corso, o rateizzare l’importo dell’iscrizione…………….BELLO!!!!! tutte iniziative buone ed oneste da parte Tua, ma in tempi in cui qualcuno “sta attento al centesimo” perchè non pensare anche ad una formula che conviene ad ambedue le parti.
    Grazie per la risposta.
    MASSIMO

    P.S. Ho letto (anzi divorato !!!) tuti e due i Tuoi libri.

    1. E’ una mia convinzione che investire del denaro nella propria formazione sia un elemento chiave del processo di apprendimento. Solo mettendoci dei soldi sudati attivi delle emozioni che ti stimolano a impegnarti veramente. Almeno per me funziona cosi’ e cosi’ lo propongo ai miei studenti.

  12. ciao alfio per me ricevere le tue e mail e” davvero importante perche” mi sta facendo aprire nuovi orizzonti e soprattutto perche” e” stato sempre il mio sogno raggiungere la liberta” finanziaria! so che c”e” da fare tanta strada ma nel mio piccolo so che grazie alla mia forza di volonta e magari non appena potro” partecipèare ai tuoi seminari un giorno ce la faro” ! claudiolive.it@hotmail.it

  13. Ti ho visto in azione su uno dei DVD di “Leader di te stesso” e son rimasto a bocca aperta, ho letto il tuo libro e seguito il tuo corso sul Forex. Quello che insegni mi ha spalancato nella mente una finestra su nuovi orizzonti, è in me in atto un cambio di prospettiva notevole sul denaro e la ricchezza, infatti ho avuto dei pessimi esempi finaziari in famiglia. Quindi ti devo veramente ringraziare!

    Il forex è duro e posso testimoniare che è una vera palestra emozionale su cui mi stò esercitando; infatti mi sono accorto che quando mi faccio prendere dall’entusiasmo o dallo scoraggiamento comunque sbaglio e racolgo poco o perdo tanto, sono in cerca di una strategia che si adatti a me ma dopo l’ennesimo conto andato in fumo (per fortuna virtuale) ho capito che devo dimenticarmi la fretta e fare le cose con calma, proprio come ci hai insegnato al corso.

    Se avete qualche dubbio ad iscrivervi ad un corso di Alfio Bardolla, buttateli via ed iscrivetevi assolutamente subito sarà l’investimento migliore della vostra vita!
    Appena apro il conto reale ti farò sapere.

    Ciao Alfio ed ancora grazie

    1. Ok Alfio,

      condivido in parte tutto ciò che hai scritto. Ciò che mi lascia perplesso (per esperienza diretta e confrontandomi con altri corsisti) è che “spingi” troppo sul marketing e la gente si illude che sia tutto molto facile di quello che poi in realtà è!
      Le aspettative della maggior parte dei corsisti (sostenute dal marketing) sono superiori!

      Ciao e grazie comunque per quello che fai
      Luigi

  14. Ciao Alfio,
    mi accingo a partecipare al seminario avanzato di Forex e non vedo l’ora.
    Al momento sto già operando in reale e non ho ancora guadagnato nulla ma soprattutto non ho perso nulla e questo per me è MOLTO importante perchè non ho bruciato il conto ma al tempo stesso sto riuscendo a fare diverse operazioni che mi servono soprattuto per imparare a gestire le emozioni come paura, avidità quando vedi che l’operazione è andata bene e vorresti subito replicare e sconforto quando tutto il guadagno se ne và perchè magari non hai seguito le regole.
    Io consiglio chiunque di fare qualche sacrificio per investire nei corsi di Alfio perchè alla fine significa investire in se stessi, ovviamente poi bisogna applicarsi seriamente e continuare E CONTINUARE……..
    Ti ringrazio soprattutto per i consigli e le esperienze tue che comunichi durante i corsi sono delle chicche utili !!
    A presto.

    1. Ciao Alfio,ho letto i tuoi libri in un periodo di forte depressione emotiva e mi hanno aiutato a superare il momento “no” e motivato a fare e dare il massimo nella vita.
      Ho fatto subito il tuo corso su Forex e il tuo modo di insegnare è favoloso,diretto,immediato e utile!!
      Alcune situazione familiari mi hanno portato,contemporaneamente,a capire l’importanza della libertà finanziaria:mi sono trovato a dover lavorare tantissimo per aiutare mio padre perchè ha avuto un problema imprevisto.
      Ho anche letto i tuoi libri e tutti quelli sugli immobili consigliati nella bibliografia:eccezionali

      Vorrei farti una domanda:a che livello si dovrebbe essere per fare il corso avanzato di immobili?Io ho già trattato piccoli immobili all’asta(3) e ora sto concludendo uno stralcio.L’immobiliare infatti mi calza meglio perchè ho ancora alcuni problemi di controllo di emotività per il trading e sono riuscito in 3 giorni a perdere gli oltre 5000euro che avevo guadagnato in 3 settimane!Ma migliorerò,
      Grazie di tutto!

      1. Richiediamo che i partecipanti a Immobili Avanzato abbiano partecipato a Investire in Immobili. Questo perche’ si parte da informazioni trattate nel seminario “base” e che spesso non sono conosciute neanche da chi lavora nel settore. Considerando che l’investimento in tempo e denaro e’ rilevante (per Immobili Avanzato) il mio consiglio e’ di partecipare a Investire in Immobili. Magari cio’ che impari la’ e’ piu’ che sufficiente, visto che sei gia’ portato.

  15. Ciao Alfio,

    credo che con te il popolo degl italiani che voglio essere finanziariamente liberi abbia trovato il suo Robert Kiyosaki. Bellissimi i suoi libri ma troppo americanizzati. Con i tuoi libri finalmente una versione localizzata dei concetti espressi da anni da parte di Robert. È stato tra i tuoi ispiratori per caso?

    un saluto

    1. Si’, naturalmente, ho letto i libri di Kiyosaki e degli altri autori dell “liberta’ finanziaria”. E come hai capito benissimo, volevo portare quei concetti nella realta’ italiana. E soprattutto basandomi sulla mia esperienza diretta e pratica. Il risultato sono appunto i miei libri e i seminari: informazioni pratiche e la mia esperienza di imprenditore, investitore in immobili e trader.

      1. E’ proprio quello che succede: con le stesse informazioni qualcuno diventa ricco e molti no. Dipende da quello che ne facciamo.

    2. Ciao Alfio
      ho frequentato e ripetuto il corso base di forex e domani parteciperò al corso avanzato. Devo dirti che sei una persona che stimo.
      Ho iniziato a tradare in reale con successi e insucessi per ciò che riguarda la parte economica (sono in positivo) ma posso senza dubbio affermare che sto vivendo una esperienza vincente dal punto di vista umano.
      Tradare mi sta permettendo di migliorare l’equilibrio delle mie emozioni.
      L’obbiettivo è di essere libera economicamente per poter fare un “sacco” di altre esperienze ed è bellissimo che tu insegni queste cose alle persone.
      Le persone poi ovviamente ne fanno l’uso che credono; tanti cedono alla loro illusione delle cose facili e altre lottano per migliorare se stessi.

  16. ciao Alfio, mi piacerebbe partecipare ai tuoi corsi (soprattutto a quelli inerenti la compra-vendita di immobili)….. vorrei sapere se a settembre riprenderanno e se pensi di tenerne a palermo……………..grazie, ciao

    1. A settembre riprendiamo certamente, come ogni anno dopo la pausa estiva. Invece in Sicilia non credo che faremo un corso. Abbiamo fatto un test alcuni anni fa ma non e’ andato bene. Le nostre sedi dei seminari saranno sempre Milano e Roma.

      1. Ciao a tutti,
        ciao Alfio,
        ho seguito il tuo ultimo seminario sugl’investimenti immobiliari. Ho già un buono stipendio tutto dilapidato in cose di nessuna utilità dal punto di vista dell’indipendenza economica. Ho capito come muovermi per dare un giro di vite a questa situazione di stallo ereditata. Ho capito che ORGANIZZARSI è l’unica via per prendere in mano la propria vita. Ho sempre letto e usato il web, ma ora mi interesso di letture profique: per i romanzi da relax e navigazioni randomiche avrò tempo quando sarò libero economicamente.
        Il grosso del lavoro è sull’impegno. Chi si chiede come si fa a fare questa o quella operazione, sbaglia domanda. I dati sono a nostra disposizione, basta imparare a capirli come alle elementari si inizia a leggere. Sono diplomato con tanti studi successivi forse pari ad una laurea, ma nessuno di quelli mi serve ora.
        Se può aiutare qno, io ho tre parole chiave:
        1_immagina 2_organizza 3_studia

  17. Ciao Alfio
    Intanto Bravissimo !!!
    Ho letto i tuoi due libri e sono rimasto colpito
    da quello che hai scritto, proprio per la tua grande professionalità.
    Ti ringrazio inoltre delle e-mail informative che mi invii.
    E’ mia intenzione iniziare a seguire i tuoi corsi, iniziando da quello che si terrà il 17 e 18 Ottobre, ancora la Tua segretaria non mi ha comunicato la città, su INTERNET MONEY e poi piano piano seguirli tutti.
    Ciao e grazie
    Euplio

  18. Buonasera,signor Bardolla ma per me che sto a Firenze,non ai organizzato nulla nelle vicinanze?Intendo qualche corso;Il problema e che non ho tantissimo tempo a metermi ad arrivare a Milano,anche se fossi x me non mancherei mai!

  19. Sono un’altro nei debiti che però ha iniziato a prendere il controllo del proprio portafoglio e a dare delle priorità come tu Alfio spieghi nei tuoi libri ho creato una liquidità e mi sono permesso nonstante tutto di investirla nel primo corso forex 15-16/02/09 .Ho usufruito della ripetizione gratuita perchè
    non ho proseguito subito ad operare (ho voluto finire il mio programmino di cash flow).Ho fatto una lezione con Marco Doni per rifinire e comprendere meglio alcuni dettagli e oggi 16/06/09 SONO IN CONTO REALE E ATTIVO e sopratutto autonomo con una discreta padronanza. Scrivo questo come messaggio per le persone indecise e titubanti che stannno valutando
    se ne vale la pena o no . VALE E ALLA GRANDE !
    Quando ho deciso di fare il tuo corso Alfio non ho avuto dubbi ero convinto che avrei appreso ottime tecniche e che ce la potevo fare . Così è stato !
    Quando avrò guadagnato un x una parte la investirò nel corso forex avanzato e nel relativo software.
    RINGRAZIO TE ALFIO E TUTTO IL TEAM. Paolo

    1. Grande Paolo! Ti rendi conto che sei un esempio? Hai studiato, hai agito, hai avuto risultati. Il merito e’ tutto tuo!

      1. Ciao Alfio,

        una cosa che vorrei raccontare a te e agli altri lettori del blog è questa: tanti ti hanno chiesto e sono sicuro ti continuano a chiedere perché tu, che sei diventato ricco, metti a disposizione degli altri le tue esperienze e le tue conoscenze, svelando in un certo senso i tuoi segreti. Io l’ ho capito perché e credo di avere sperimentato una cosa simile. A parte la tua ambizione di fare l’ imprenditore e quindi le ragioni economiche (che spero per te siano secondarie), penso che la motivazione più importante, quasi profonda, sia quella di aiutare gli altri a comprendere bene la situazione di stallo in cui si trovano e l’ assoluta mancanza di prospettiva che li aspetta oltre quella di lavorare 40 anni come “schiavi” di un imprenditore o di azienda multinazionale il cui solo scopo è il profitto per aumentare il valore dell’ azione in borsa. La cosa strana è che da quando ho metabolizzato le informazioni presenti nel tuo libro e in quelli di Robert Kiyosaki, io mi sento quasi un “profeta” che ha voglia di divulgare, come fai tu, questo modo di vedere le cose per aiutare le persone a cui voglio bene a comprendere la loro situazione ben identificata dalla “ruota del topo”. Naturalmente non tutti comprendono quello che dico e condividono le mie scelte, a maggior ragione dal momento che io sono del profondo sud dove il posto pubblico e la casa di proprietà sono storicamente le uniche ambizioni. Ma io non mi arrendo e mi sforzo di provocarli e invitarli a riflettere. E nel frattempo agisco aspettando che dopo i successi che sicuramente avrò mi vengano a cercare per chiedermi consigli (e magari affidarmi i loro soldi).

        A proposito. Nel frattempo mi sono licenziato e sto lavorando per me stesso (il mio nuovo datore di lavoro).

        Ciao
        Gianluca

        1. Si Gianluca, e’ bello spiegare queste cose, aprire le menti. Poi, come ho gia’ detto, tra i partecipanti ai corsi trovo anche nuovi partner per nuovi business, ma questo e’ sicuramente un effetto secondario, anche se importante.
          Per quanto riguarda la tua scelta, ottimo che hai fatto un passo importante. Attento pero’ alle parole che usi: nessuno ti “da’ il lavoro” neanche te stesso. Non sei in proprio per darti del lavoro, ma per creare la tua liberta’ finanziaria. Differenze di parole, ma fanno una grossa differenza di effetto.

          1. Caro Alfio, nel video di you tube al link http://www.youtube.com/watch?v=SwLvxepx3KE
            c’è una testimonianza di uno studete dei tuoi corsi che ha comprato un appartamento per 125000 e ha rivenduto il tutto a 300000 dopo averlo frazionato in 2. Purtroppo al momento di dire il prezzo del frazionamento non si sente quanto effettivamente ha speso, cosa che mi interesserebbe, per avere un’idea. Per caso mi puoi fare sapere?
            Grazie e ci vediamo al seminario!
            Mary

          2. Eh, onestamente non so quale era lo studente e quale l’immobile. Io consiglio sempre di investire il meno possibile nella ristrutturazione. Non ti posso dare una risposta, ma ti posso dire come fare: quando hai visto l’operazione e l’hai valutata, vai a vedere la casa con un geometra che ti fa facilmente una stima. Magari lo paghi 100 euro per il disturbo.

  20. ciao Alfio,
    ti seguo da molto e da tempo vorrei iscrivermi al tuo corso su investire in immobili
    la mia situazione è bloccata dal punto di vista psicologico e per questo vorrei partecipare con mio padre al tuo seminario, ma non posso sostenere la spesa per due
    quello che ti chiedo è di poter partecipare con lui al costo di una persona
    grazie per la risposta ed in ogni caso per il servizio di divulgazione che fai
    a presto

    1. Ciao Alfio,
      Mi sembra che il “collo di bottiglia” sia trovare gli investimenti che rendono il “30% o più”.
      Perché le banche dovrebbero prestare i soldi ad un tasso d’interesse minore quando potrebbero investirli con rendimenti del 30%?

      1. Ma secondo te le banche sono investitori in immobili? E’ vero che non e’ facile trovare investimenti al 30%, ma stai tranquillo che non saranno le banche a farti concorrenza.

    2. Certo, partecipando in due hai uno sconto, anche se non del 100%. Chiama in ufficio al Numero Verde (che trovi nelle email) e chiedi esattamente come fare.

  21. Salve Alfio. Mi chiedo come mai se hai trovato la formula vincente per ottenere “ricchezza” non te la tieni per te? Questa cosa somiglia molto a quelli che in televisione ti vendono le formule per vincere al lotto, ma se hanno queste ipotetiche formule, perche’ non le applicano loro stessi cosi’ vincono i milioni e non stanno seduti tutto il giorno davanti ad una telecamera a sgolarsi? E non dirmi che e’ per magnanimita’ e altruismo verso il prossimo. Saluti.

    1. Ciao Alfio, mi permetto di darti del tu anche se non ti conosco personalmente, pero’ho letto i tuoi due libri e diversi libri di R. Kiyosaki. Sto applicando alcuni concetti espressi nei libri tra i quali la “regola ” del 15%(risparmio) e ho escogitato un’idea per liquidizzare in breve tempo (contratti di abbonamento per l’assistenza tecnica triennali anticipati)……
      Sto sviluppando oltre all’attivita’di vendita diretta di depuratori d’acqua ,anche un’ attivita’ nel networkmarketing che mi sta dando i primi risultati (cicra 600 $ al mese in 5 mesi di attivita’)
      Volevo da parte tua un consiglio su quale corso iniziare per primo considerando che un precedente fallimento pesa nel rapporto con le banche,ho attualmente una liquidita’ sotto i 20.000 Euro e nessuna esperienza in nessun settore trattato nei corsi ( se non il fatto di avere il diploma di geometra). Nell ‘attesa di una tua risposta e di conoscerti personalmente ti saluto con simpatia e ammirazione.
      Un giovane di 48 anni che vuole migliorarsi a 360°
      Ezio

      1. Ezio consiglio sempre di iniziare dal seminario I Soldi Fanno la Felicita’. Secondo me e’ il corso che tutti devono frequentare per cambiare la loro psicologia sul denaro. Se poi ti dedicherai agli immobili o al trading o se continuerai a fare l’imprenditore (o tutto quanto insieme) lo vedrai dopo, ma il seminario e’ fondamentale. E credimi, e’ un’esperienza fondamentale anche se hai gia’ letto tutti i libri (in questo senso sei gia’ avanti). Potrei dirti “fai il seminario Investire in Immobili”, ma credo che iniziare daI Soldi Fanno la Felicita’ sia fondamentale.

  22. Volevo chiedere ad Alfio, se non hai soldi e non hai la possibilità di farti aiutare dalle banche perchè hai altri mutui. Come fai ad avere la libertà economica?
    Grazie e buon lavoro

    1. Come ho scritto nel mio libro, dico nei miei seminari e anche scrivero’ spesso su questo blog, se vuoi investire in immobili NON PUOI AVERE la casa di proprieta’. Vendila, paga il mutuo e cosi’ ricostituisci integralmente la tua capacita’ di accendere un mutuo, ma questa volta per il tuo investimento immobiliare. La casa di proprieta’ non e’ un investimento, ma un costo. E poi ci sono altri metodi per investire in immobili senza acquistare la casa (quindi non ti serve il mutuo), come spiego nel mio seminario. Complimenti per essere arrivato a questi ragionamenti, ora… prosegui!

  23. Buongiorno,
    io non so nulla di questi corsi, mi sono iscritta una volta e non ho più preso in considerazione di frequentare un corso anche perché a Milano per me è impossibile (bimbi piccoli, famiglia lavoro etc).
    Ci sono corsi nella zona di Padova?
    grazie per l’attenzione

    1. Ciao Alfio,

      ho letto i tuoi libri e ti seguo da tempo con attenzione. Devo dire che grazie al corso AB Trading, nel quale ti ho conosciuto, dentro di me sono cambiate molte cose.
      Proprio grazie ad un cambiamento psicologico ho iniziato a trosformare i PENSIERI in AZIONE… Sono partito dalle opzioni per proseguire con gl’immobili fino ad arrivare all’Internet Money.
      Non ho raggiunto ancora l’indipendenza finanziaria ma è solo questione di tempo…
      Quanto insegni nei tuoi corsi e nei tuoi testi è VERO e FUNZIONA; ci vogliono soltanto: determinazione, costanza ed impegno.

      Grazie Alfio, grazie per i tuoi preziosi insegnamenti.

    2. Mi dispiace, ma teniamo i corsi solo a Milano e a Roma. Puo’ vedere di portare i suoi figli e trovare il modo di occuparsi di loro. Chiami in ufficio con il numero verde (che trova nell’email) spiegando il problema, una soluzione si trova sempre.

  24. Ciao Alfio, non sò quando entrerò in azione per fare un tuo corso…….mi piacerebbe frequentarli tutti….per il momento non mi è possibile……quale consiglieresti per primo? grazie!!

    1. Io consiglio sempre di iniziare dal seminario Soldi Fanno la Felicita’. Secondo me e’ il corso che tutti devono frequentare per cambiare innanzitutto, il modo in cui pensano ai soldi. L’80% dei risultati finanziari e’ psicologia e questo seminario lavora sulla psicologia (oltre a spiegarti gia’ le varie tecniche per creare la tua liberta’ finanziaria)

  25. GRANDE ALFIO, VOGLIO SOLO RINGRAZIARTI REALMENTE E DI VERO CUORE PER LE TUE INFORMAZIONI ,CHE PERSONALMENTE MI HANNO APERTO UN NUOVO MODO DI PENSARE E SOPRATTUTTO DI INTERPRETARE IL LAVORO,SPERANDO SICURAMENTE DI ARRIVARE A DIVENTATARE UN’INVESTITORE PROFESSIONISTA .HO UNA DOMANDA DA PORTI ,HO AVUTO UNA COSA CHE HO RISOLTO(MAI UN PROBLEMA ANHE SE MI HA CREATO QUALCHE PENSIERO)LA BANCA DOPO AVERMI APPROVATO UN MUTUO, MI HA RIFIUTATO L’EROGAZIONE SU DI UN’APPARTAMENTO PROVENIENTE DA UN ASTA DELEGATA AD UN PROFESSIONISTA
    COME MAI?
    INOLTRE,VOLEVO DIRTI ,ESSSENDO IO UN IMPRENDITORE NEL SETTORE DEI PREZIOSI, MA ANCHE UN PROSSIMO LAUREATO IN ECONOMIA ,TI ANNOVERERO’NELLA MIA TESI CHE SARA’ SULLE ASTE E SUI GRANDI IMPRENDITORI,TI CHIEDO QUINDI SE SARA’POSSIBILE DI INCONTRARTI PER AVERE MAGGIORI INFORMAZIONI SULLA TUA STORIA PERSONALE DALLE TUE ORIGINI COME IMPRENDITORE , COME PERSONA,AL GRANDE “ALFIO BARDOLLA”
    CIAO GRANDE ATTENDO UNA TUA RISPOSTA

    1. ciao Alfio, ho seguito il corso “investire in immobili” nell’ottobre 2007, dopo il corso ho cercato di metabolizzare quanto appreso e a gannaio 2008 mi sono messo alla ricerca del giusto investimento, le banche però mi davano solo 70.000 € e non ho concluso nemmeno un affare, forse anche per paura, ad aprile del 2008 ho lasciato il lavoro perchè l’ambiente era invivibile, ora sono un ingegnere disoccupato che lavora in nero per 1.200€ al mese e senza nessuna banca che lo finanzi.
      sto vedendo alle aste tantissime occasioni ma non ho i soldi, come faccio ad “usare i soldi degli altri”? e chi sono “gli altri”?
      di questo aspetto nel corso non se ne è parlato, dammi un consiglio per favore!

      1. Gli altri sono le persone che hanno soldi e che investono. Tu sei ingegnere e certamente nel tuo gruppo di conoscenze avrai chi ha soldi (amico, dell’amico, dell’amico). Guarda, non e’ mai un problema trovare chi ha soldi. Il problema e’ trovare l’affare. Se trovi l’affare, poi troverai chi ha i soldi, garantito. Al limite posso essere io o altri che conosco. Pero’ deve essere un affare (io ormai faccio solo operazioni un po’ grosse, ma nel network di conoscenze ci puo’ essere qualcuno). Per esempio, le aste non sono automaticamente un affare. Ci deve essere il prezzo, la zona, l’immobile.
        Dai, datti da fare, ora che hai piu’ tempo: trova l’affare. Comunque al corso io avevo detto di rivolgersi ai broker per il mutuo, che ti finanziavano tutto e anche di piu’: andare direttamente in banca, anche nel 2007, era sbagliato. Sei ancora la’ che ci pensi, dai, insisti, questa e’ la volta che fai la tua prima operazione con “i soldi degli altri”.

    2. Non so darti una risposta sul problema della mancata erogazione con le informazioni che mi hai dato. Diciamo che con gli immobili, l’imprevisto e’ sempre possibile, e’ da mettere in conto. Anche a me e’ capitato decine di volte che tutto sembrava ok e saltava fuori l’imprevisto che faceva saltare il business. Capita. Il business degli immobili e’ un business di numeri. Cioe’ devi fare tante operazioni, qualcune va benino, qualcuna va male, una va benissimo, una va malissimo…
      Per la tesi ti ringrazio, e’ un po’ difficile per me trovare anche mezz’ora (il tempo e’ una cosa che oggi mi manca), ma senti in ufficio la mia assistente. Grazie ancora.

  26. Ciao Alfio,
    ho partecipato al seminario forex a fine novembre 2008, dopo 3 mesi di demo ho cominciato ad avere risultati positivi. E così ho cominciato in reale con un conto di 3.000,00……bruciato in un mese….ho aggiunto altri 2.000,00 e alri 1.000,00 andati in fumo…..quindi mi sono rimasti solo 1.000,00 ……Così dopo alcuni sabotaggi interni (in cui ti confesso che ti ho maledetto!!!-spero mi perdonerai-)ho fatto una coaching ed ho capito gli errori…..sto risalendo anche se lentamente.Ora ho un dubbio:
    1) continuare con i 1.000,00 e risalire passo per passo…..fino a quando non ho metabolizzato il sistema?
    2) aumentare di nuovo il capitale per risalire più velocemente?

    Grazie per la risposta
    Luigi

  27. Solo tu lo puoi sapere, Luigi. Senti cosa ti dici internamente. Fregatene di risalire lento o veloce, ascolta il tuo dialogo interno. E se non e’ positivo, lavora su quello. Come dico sempre, il trading e’ 90% psicologia e solo 10% tecnica. Buon lavoro, sono sicuro che avrai successo.

    1. Ciao Alfio,
      sono uno studente universitario con la passione per il trading. Ti seguo da tempo e non appena avrò realizzato un’adeguata plusvalenza la “investirò” in un tuo seminario. A questo proposito volevo chiederti se prevedete degli sconti per studenti? Premetto che mi piace l’idea di impegnarci soldi sudati, ma sai, uno sconticino non fa mai male! Volevo chiederti anche un consiglio sul seminario. Avendo poca disponibilità iniziale(2500$) pensavo di frequentare il corso sul Forex in modo da sfruttare la leva finaziaria. Credi che possa essere la scelta migliore rispetto al corso sul Trading?
      Ti ringrazio anticipatamente per la risposta.
      Spero di incontrarti presto. Comunque sono sicuro che ciò avverrà!
      Grazie ancora.
      Buona giornata.
      Giacomo

      1. Per lo sconto senti in ufficio con i venditori. Per la scelta del tipo di trading, ti ricordo che la leva finanziaria funziona nelle due direzioni. Cioe’ se sbagli perdi moltiplicato per la leva. $2500 sono pochi in assoluto e paradossalmente con la leva il rischio aumenta notevolmente.
        Per farti capire: i professionisti del Forex lavorano con leve piccole, proprio per abbassare il rischio.
        Usare la leva del Forex e’ la classica mossa dettata dall’avidita’. Non dico di non usarla, dico che prima di usarla devi essere bravo a guadagnare in virtuale prima e senza (o con poca) leva poi. Il Forex e’ piu’ semplice rispetto alle opzioni (che hanno leva anche loro), ma non sceglierlo per la leva.
        Senno’ e’ come dire “Mi sono sempre piaciute le auto, devo imparare a guidare, scelgo la Ferrari perche’ e’ piu’ facile andare veloce, faccio bene?”

        1. Caro Alfio
          ho avuto il piacere di conoscerti nel Novembre 2008 frequentando un tuo corso,”Investire in Immobili”,da allora la visione della vita è diversa.
          HO venduto un immobile di famiglia,procurandomi denaro da investire,ho visitato una infinità di immobili, e fatto tante offerte,ho frequentato un paio di aste,e finalmente 15 giorni fà,è arrivata la prima aggiudicazione.
          HO acquistato a 127000,00(escluse le spese) e conto di rivendere a circa 190000-210000.
          Avevo un piccolo dubbio,acquistando come prima casa, devo versare ugualmente la somma a titolo di plusvalenza.
          Gradire,inoltre che mi dessi un consiglio sul prossimo seminario da seguire,ovviamente non appena venderò l’immobile.
          Il mio contatto all’interno della tua azienda è Tiziana,mi faresti cosa gradita se me la salutassi.
          Grazie di tutto a presto.

  28. Per prima cosa, grazie ! Dopo aver letto il primo tuo libro ho partecipato al corso investire in immobili, ed è stato fondamentale per prendere quello slancio di cui avevo bisogno, poi i tuoi cd e circa 1 saggio di formazione alla settimana hanno fatto il resto. Sono passati pochi mesi ma la sensazione è che quel Mauro precedente al corso è morto e oggi, giorno dopo giorno aggiungo un tassello al mio desiderio di libertà finanziaria e non solo, al desiderio di raggiungere la “mia” completezza in una immaginaria ruota della vita. I primi risultati si stanno vedendo nella mia vita e in quelli della mia famiglia, non appena avrò raggiunto la “libertà” sarò da te per ringraziarti di persona. Ci vediamo, prestissimo… 🙂

  29. Io direi una cosa , piuttosto che fare corsi sulle strategie in opzioni , che volendo si trovano anche in interent e gratis ! Bisognerebbe fare corsi sulla liquidita i voumi , gli open interest lo spread e come uscire e entrare a mercato decentemente :-)!Ovviamente scherzo :-)))! Era solo per dire che 1) non serve a niente sapere le strategie se non c’è una solida base di analisi tecnica . Le strategie non vincono sempre quindi tu puoi applicare la stretegia che vuoi , ma è molto difficile prevedere il mercato che è una bestia oscura , bisogna essere consapevoli di questo !2)E’ molto difficile operare materalmente in opzioni se non si conoscono bene determinate cose , che vengono puntualmente tralasciate a tutti i corsi , chissa poi perche ;-)!Parlo della effettiva liquidità dell’opzione , e non c’entra niente operare su titoli molto liquidi e con alti volumi ..poiche anche su questi titoli , o indici , si trovano miliardi , di opzioni con volume ,e/0 open interest nulli bassi o insignificanti o anche elevati ma che al passare del tempo possono diventare uguali a zero .. e slippage elevati …perche non fate un corso su questo :-)! Ovvimente scherzo , era per dire che anche imparare a menadito alcune o anche tutte le strategie in opzioni non significa certo avere il sacro
    Gral …anzi ci sono cose davvero molto , ma molto piu imporanti da sapere …e purtroppo quelle non le dicono mai hai corsi ..qualunque essi siano … Buon trading tutti !:-(

    1. Il corso di opzioni AB Trading e’ basato su strategie anche relativamente complesse che si possono usare facilmente grazie alla piattaforma software specializzata per le opzioni che mostro nel corso. Quindi piu’ che sull’analisi tecnica (che e’ utile, importante e non si finisce mai di approfondire) e’ determinante imparare gli strumenti di analisi del rischio specifici delle opzioni. Nel corso si imparano “strategia delta neutral” che le piu’ valide per la gestione del rischio e la possibilita’ di “aggiustare” il trade nel corso del tempo. In ogni caso, chi viene ai nostri corsi impara a operare sul mercato delle opzioni USA che presenta un numero di opportunita’ e flessibilita’ di strategie (e alta liquidita’ su moltissime opzioni) che altri mercati non hanno.
      Come tu ben sai il sacro graal non esiste nel trading e non si finisce mai di studiare. Ma ci sono regole e strategie nel trading in opzioni che se imparate bene e applicate correttamente permettono a chiunque di avere una strategia di trading profittevole.

    1. ciao alfio,

      sono marco castoldi e sono uno studente di abtc,corso base in opzioni con l’ottimo marco doni,veramente peparato e competente oltre che gentile e sempre disponibile.vorrei testimoniare l’ottima validita’ dei tuoi corsi per tutti gli scettici che ancora pensano il contrario.ho tratto grossi benefici finanziari dal solo corso base in opzioni e mi appresto a partecipare alprossimo corso avanzato.ti autorizzotranquillamente a pubblicare questa mail,nel caso ti facesse piacere.
      ti saluto cordialmente,

      marco castoldi

  30. Ciao Alfio! volevo chiederti,che significa “azzioni massice” ho il mio capire di guesta cosa,pero cerco di non andare in indovinelli.
    Gia da un anno seguo stralci nella mia regione.Non sono arrivato alla formula 100-10-3-1,fatto soltanto 50-60lettere,a quelli che mi sembravano giusti.so che ogni giorno c’en’è una marea,pero fin adesso non riuscito ad avere delega.
    Cominciando dal Capodano silenzio mortale,prima mi almeno chimavano per chiedere chi sono.A te capitava una cosa del genere?

    1. Azioni massicce significa agire e mi sembra che lo stai gia’ facendo. Se pero’ non hai ancora ottenuto una delega devi lavorare per risolvere questo problema. Scopri perche’ e’ come puoi fare per ottenerle. Comunque stai gia’ agendo, ora correggi gli errori e vedrai i risultati.

  31. Ciao Alfio, ho partecipato al seminario ”Investire in immobili” nel maggio del 2008, e devo dire che mi ha aperto molto la mente, è stato molto istruttivo, solo che ancora oggi non sono riuscito a sfruttare i tuoi insegnamenti perchè nel frattempo ho perso il mio precedente lavoro, e quindi non ho la disponibilità economica…mi potresti indirizzare a chi mi devo rivolgere per proporre eventuali affari (ovviamente intendo di immobili)che potrei trovare nella mia città (Taranto), per poi poter rivendere( così come ci hai detto nel seminario)? Ti ringrazio, e spero di poter partecipare quanto prima al seminario ”Investire in immobili avanzato”, magari questa volta ci porto anche mia moglie, che sto pian piano coinvolgendo nel mio entusiasmo…anche se purtroppo questo non è il periodo migliore della nostra vita!…

    1. Nella ricerca del invisibile,quelo che consigli per trovare immobili tramite giornali regionali-“cambiando contesto del anuncio”,potrebbe valere anche per la lettera al essecutato,in maniera di usare metamodelli?
      Sto sempre mezza indovinelli,in ultimo tuo libro trovato un altro acceno che sugerisce portare la lettera personalmente(quello che evitavo)invece di tramite posta.
      So che questa “virgola” sta viccinissimo,”virgola”-che cambia situazione,pero non riesco capire,dove?

      1. Gli stralci sono un mestiere di contatto umano, non puoi evitarlo. Se oggi non contatti direttamente gli esecutati questo sicuramente influenza negativamente i tuoi risultati. Se metti in campo la tua umanita’ allora puoi ottenere tutto, questo vale in generale nella vita e certamente negli investimenti immobiliari (e ancor di piu’ negli stralci).

    2. Tengo presente questa tua richiesta. Stiamo pensando di fare un gruppo online di studenti nelle varie citta’ proprio per fare le cose insieme e supportarsi a vicenda.
      Se oggi non hai disponibilita’ economica la prima cosa che ti chiedo: hai la casa di proprieta’? Se si’, vendila, come insegno al seminario. Se no, ricorda le possibilita’ di investimento che insegno che si possono fare senza soldi, con pochi soldi e con i soldi degli altri.

  32. e poi nel libro tu dici del gioco che hai inventato! che cosa è? c’e il mone di questo gioco? nel CashFlow 202 sono arrivato al capitale di 200millioni.

  33. ciao alfio vorrei chiederti una cosa:io vorrei tanto iniziare ad investire in immobili per poi creare la mia liberta” finanziaria,pero” mi domando spesso: come faccio ad investire se non ho credito? (vorrei sapere da te, si puo” avere un mutuo al 100% del valore dell”immobile? poi un “altra domanda: per avere un mutuo bisogna avere afforza un garante? in questo caso io avrei mio padre,pero” lui l”ha fatto gia” per il mutuo della casa di mio fratello;poi come se non bastasse io non ho un buon rapporto con mio padre e anche se lavoro con lui non ho dialogo e tra me e lui c”e un muro per una lunga storia…… quindi io vorrei anche per questo motivo non coinvolgere lui nelle mie faccende! aspetto una tua risposta! grazie! claudiolive.it@hotmail.it

  34. Ciao Alfio,
    Visto che le banche investono in borsa e Forex;
    Visto che le banche prestano i soldi con un determinato interesse;
    Allora non ha senso prendere in prestito i soldi alle banche per cercare di fargli concorrenza in borsa e sul Forex. Gli interessi sul prestito saranno mediamente più alti altrimenti le banche non presterebbero i soldi e li investirebbero in borsa.

    1. Gia da tempo ho fissato un palazzo,senza inquilini,pessimo stato,ultima inquilina conoscevo,morta tempo fa.Adesso vuoto ed da ristrutturare,vicino -proprietario di un albergo gia trattava per il aquisto,pero il prezzo non gli sembrava giusto+ristruturazione+cambio destinazione+ tempo per cambio destinazione= non vale la pena(agenzia vuole 1 millione).Vero proprietario lui non conosce.So che si puo trovare proprietario tramite Poste.it-evitando agenzia prezzo scende?,pero come meglio contattare proprietario? con lettera o cercare appuntamento? So che i tempi favorevoli per questa trattatativa.

  35. Il mestiere delle banche non e’ investire in Borsa (o in Immobili). Per quanto riguarda il Forex, il loro investimento e’ piuttosto difensivo che speculativo (parlo delle banche commerciali).
    Il mestiere delle banche e’ raccogliere soldi e prestarli.
    Se fai trading per conto tuo hai infinitamente piu’ flessibilita’ di una banca. E puoi acquisire piu’ competenza del trader bancario medio che comunque e’ un impiegato. Per dire: se chiedi a un bancario medio cosa ne pensa delle opzioni ti rispondera’ che sono troppo rischiose, mentre invece sono lo strumento di trading con il quale puoi controllare meglio il rischio.
    Attento a sopravvalutare la bravura delle banche e a sottovalutare la bravura che puoi acquisire studiando.

  36. Viktor, come ho scritto, questo e’ un lavoro che va fatto di persona, non con lettera. Trova il proprietario e convincilo di persona. Deve fidarsi di te.

    1. Ciao Alfio , sono uno “studente fuori sede” dei tuoi corsi , ho comprato e letto i tuoi libri , mi sono impegnato a migliorare me stesso ed i risultati finanziari sono stati evidenti…i tuoi libri sono decisamente migliori di quelli di Kyosaki (troppo generici e fumosi) e migliori di quelli di Trump (molto rumore per nulla); ho sviluppato una tecnica tutta mia e funziona ! Penso inoltre che la crisi economico-finanziaria mondiale sia nella realtà una crisi delle persone…un abbraccio ed un Grazie !!!

  37. Claudio, se non hai possibilita’ di avere un mutuo devi trovare i soldi in altro modo per investire in immobili. Tipicamente trovare un socio finanziatore che e’ utile anche se fai le operazioni “senza soldi”.

  38. Ciao Alfio, che piacere leggerti nel blog! Tornerò spesso a trovarti 🙂

    Ho divorato i due libri, e conservo “religiosamente” la dispensa del corso in Immobili. Per ora mi sono messa in stand by, ma la determinazione di realizzare degli investimenti è ancora molto forte, e presto mi ci dedicherò.

    Grazie per questo nuovo strumento a disposizione di chi vuole migliorare la propria intelligenza (e libertà) finanziaria.

    Anna

  39. Ciao Alfio,io ho avuto più di una volta la voglia di seguire uno dei tuoi seminari ma per un motivo o per l’altro non ce l’ho mai fatta,distanza ecc…Io mi ritengo,nonostante la giovane età,predisposto al tipo di investimenti che tu proponi e infatti mi muovo con una certa frequenza in campi borsistici,con guadagni spesso limitati che mi portano così a voler cercare altri sbocchi finanziari.Ecco,ti volevo chiedere se effettivamente uno studente di 21 anni come me ha davvero possibilità di riuscire ad essere indipendente con investimenti proporzionati alla sua condizione finanziaria,che nel mio caso è quella di uno studente appunto,con l’appoggio dei genitori da una parte e,dall’altra,come suggerisci tu,la banca e i suoi prestiti.Ovviamente la tua risposta non può che essere positiva per ovvie ragioni però ti chiedo quale è il corso che più potrebbe servirmi tra quelli che tu offri.Grazie.
    P.S.

    1. Complimenti per le idee gia’ chiare. Consiglio a te come a tutti di frequentare come primo corso I Soldi fanno la Felicita‘ perche’ e’ quello che ti permette di mettere a posto il fattore piu’ importante, la psicologia. Poi potrai scegliere quale strumento di liberta’ finanziaria senti piu’ adatto a te (anche se mi pare che sei orientato al trading, ottima scelta)

  40. e’ tutto chiaro…entusiasmante!l’unica cosa che non ho capito e’ come si fa a partire da 0.cmq bisogna avere una base per invenstire…. e chi non c’e’ l’ha? chi e’ veramente motivato ma parte da 0?….fine del sogno!!!!!

  41. e’ tutto chiaro…entusiasmante!l’unica cosa che non ho capito e’ come si fa a partire da 0.cmq bisogna avere una base per invenstire…. e chi non c’e’ l’ha? chi e’ veramente motivato ma parte da 0?….fine del sogno!!!!!se fosse davvero possibile mi farei in quattro…possibile avere una risposta a questo?

    1. Ci sono modi per investire in immobili anche se non hai soldi. Il piu’ semplice e’ trovare un’operazione immobiliare e trovare un finanziatore: tu hai trovato il business, lui mette i soldi e si fa a meta’. (sono disponibile anch’io se mi trovi un buon affare).
      Per guadagnare con il trading invece devi avere qualche migliaio di euro e per guadagnare con Internet puoi anche partire senza soldi, ma e’ meglio ipotizzare alcune centinaia di euro per rendere le cose piu’ facili. In generale, se non hai soldi, allora mettici il tuo tempo, la tua voglia e la tua competenza.

  42. come posso capire se cosa da risolvere sono io o qualcosa altro? ho identificato immobile a tre piani(stato pessimo),viccini hanno deto che si vende,che qualcuno dei proprietari sta male,ricalcolato il posto di residenza dei proprietari(anche quello vuoto)pero in buono stato, dai viccini so che vengano a prendere le lettere e tutto che gli arriva tramite posta,ho lasciato un foglio scritto a mano nel tentativo di ricevere la telefonata.SILENZIO !!!!! ho visto hanno preso ultime lettere.SILENZIO !!!! ho il sentimento che sono don’t wonter.come spuntare questo silenzio? sulle lettere agli esecutati- SILENZIO !!! dal capodano – SILENZIO !!!

  43. Con molto interesse ho letto un pò tuti i commenti di eventuali imprenditori o investitori,noto però che non si fa alcun cenno di eventuali tasse che si pagano al momento della rivendita di tali immobili in quanto vengono intestati personalmene oppure vengono confluiti in una società ma questo è un altro discorso molto più complesso.Naturalmente deduco che tutti i futuri neo imprenditori abbiano già una liquidità finanziaria per seguire questo tipo di lavoro, ma non vedo alcun cenno per le persone che hanno scritto zenza avere i soldi anche per iniziare il corso di ?, quale risposta possiamo dare a queste persone,e come stimolare i loro signi per diventare “ricchi” saluti da un Tuo lettore.

    1. Ho risposto piu’ volte su questo argomento, invece. Ci sono diversi modi per investire in immobili se non hai soldi. Quello che giudico migliore e’ trovare un buon affare e poi proporlo a chi ha soldi e dividere i profitti. Ho anche detto che se uno trova un buon affare puo’ anche venire da me a propormelo, se non conosce nessuno con i soldi. Chi non ha soldi, deve usare il tempo e la testa e trasformarli in soldi.

      1. Ciao Alfio, vorrei chiederti cosa ne pensi della tecnica del rispecchiamento di cui si parla nella programmazione neuro-linguistica. Inoltre vorrei sapere come e dove è possibile apprendere tale tecnica. Ti ringrazio fin da adesso. Cordiali saluti.

  44. In generale la PNL e’ una tecnica utile con moltissime applicazioni e io la uso. Come tutte le tecniche di PNL il rispecchiamento funziona se ben fatto e non funziona se mal fatto e la differenza e’ spesso sottile. Puoi imparare in qualsiasi corso o libro di PNL. E, naturalmente, con la pratica.

  45. Ciao alfio,

    ho rifatto gratuitatamente il corso forex ,corso
    alquanto entusiasmante e remunerativo almeno in
    demo,quindi come da mio programma mi accingo a partecipare a una coaching con Doni venerdì prossimo ,prevedo di farne almeno un paio poi mi chiedevo se una terza sia possibile farla con te personalmente.Poi se riusciro a ripagarmi il primo corso farò anche quello avanzato.(ovviamente lo gia messo in programma.)Domanda: quanti siese in ufficio perchè volevo portavi le mie brioches artigianali mignon per colazione ore 10:30?

  46. Salve Sign. Alfio, desidero avere informazioni per frequentare un suo seminario, premetto che sono una persona molto energica, attiva,che pensa sempre in positivo,orientato allo scopo che ci prefiggiamo, sono un direttore di Ufficio Postale di età 57, ma questo non è motivo di freno, anzi fortemente motivato.
    In attesa di un suo cortese cenno di riscontro, saluto cordiale.
    Luigi Ferrante

    1. La invito a contattare i miei collaboratori chiamando il Numero Verde che trova nell’email. Complimenti per la sua voglia di cambiare.

  47. 25/07/09
    Ho ciccato sul LINK che mi hai indicato ma la pagina che nasce e tutta bianca e non trovo alcun libro da scaricare o leggere per cui la mia curiosità resta intatta. Se puoi mandami una e-mail con un link…”pieno”.
    Saluti Vittorio

  48. Ciao Alfio ti ho conosciuto grazie ad una rivista (F.M.)e il mio istinto crede sia buona cosa partire con te.
    Come iniziare?
    Premetto ke sono un perito mancato e non conosco niente di trading o forex o immobili anke perche’ mi occupo di ricambi per auto come dipendente.
    In attesa di una tua risposta invio distinti saluti.

  49. Lo sapete che il mitico Alfio cancella le mail che NON parlano bene di lui?

    Leggete i libri di Robert Kyosaki … ed il resto è follia … risparmierete un sacco di soldi.

    robert kyosaki è un ottimo investimento … TENETELO BENE IN MENTE

    1. Signor Alessandro – magari e’ un nome falso, visto che l’email e’ falsa – perche’ lei viene sul mio blog per scrivere commenti con falsita’ gratuite su di me? In questo blog tutti i commenti vengono accettati, anche quelli, come il suo, scritti con l’intenzione di denigrare quello che faccio. Riguardo a Kiyosaki rispondo subito e una volta per tutte: i suoi libri non sono sufficienti a insegnare a creare liberta’ finanziaria in Italia perche’ non vanno mai nel dettaglio e quando spiegano qualcosa si riferisce alla realta’ americana che e’ diversa dalla nostra. Se lei ha studiato Kiyosaki come ho fatto io (non ne sono sicuro, visto che non sa neanche scrivere il nome giusto) sapra’ che la tecnica di mettere a reddito gli immobili e creare cashflow positivo che Kiyosaki spiega difficilmene si applica in Italia perche’ i modelli di finanziamento sono diversi tra le due realta’. Su questo blog c’e’ liberta’ di parola, ma non liberta’ di bugia, quindi la invito a non scriverne piu’ anche perche’ la pessima figura la fa lei.

  50. Ciao Alfio,oggi mi sono dedicato per la prima volta a usare internet e a creare una posta elettronica sul compiuter di mio figlio che per poco tempo lo ha lasciato disponibile.Dopo aver consultato la borsa in diretta, mi è stato presentato la possibilità di scaricare gratis il blog di Alfio Bardella, che ho scaricato e letto quasi tutto. “BRAVISSIMO” per l’organizzazione e la sicurezza intellettuale che risce a trasmettere a tutti i fortunati che vogliono e sanno immaginare come organizzarsi per studiare come con i suoi insegnamenti si può cambiar vita .Io sono uno dei tanti che si sono avventurati nell’aquisto delle azioni tramite banca (B.di Roma, Enel,Telecom I.,e le attuali Fastweb al prezzo di 237euro).Non sono stato capace a vendere al momento opportuno, e sono rimasto bloccato per evitare le perdite che pensando al recupero hanno preso il copofitto. Cosa mi consiglia? Cordiali Saluti

    1. Ti consiglio di leggere, informarti, studiare. Con calma, con i tuoi tempi. Se sei comunque portato per la Borsa, puoi imparare come non farti spennare, ma invece usare la borsa a tuo vantaggio. Hai avuto una lezione costosa, ma e’ una lezione: mai, mai, mai mettere soldi dove non controlli il rischio. E benvenuto.

  51. ciao Alfio,incuriosita dal tuo straordinario modo d’essere ho letto con piacere i tuoi libri e prossimamente frequentero’ il corso investire negli immobili….da sempre ho pensato di incrementare il mio cash flow con piccoli appartamenti da affittare. Con il ricavato di una operazione ho acquistato due immobili da ristrutturare ma sono bloccata da un fattore molto importante,non riesco a trovare imprese “oneste” che possono soddisfare le mie esigenze…l’ultimo preventivo mi chiedono oltre mille euro al mq. x ristrutturare ….dove sbaglio???
    in attesa di un tuo cenno di riscontro un caloroso saluto a te e al tuo staff!!!

    1. Devi trovare il tuo “mustafa”, ne’ parlo al seminario. Ovvero una squadra di muratori-elettricisti-idraulici-tuttofare che lavorino bene e a poco. A Milano e’ piu’ facile trovarli tra gli extracomunitari, nella tua citta’ non so.

      1. mi dispiace ma mi risulta difficile comprendere a pieno il discorso e l’attivita’ da svolgere x ottenere questa indipendenza finanziaria e liberta’ altamente ricercata dalla sottoscritta. vorrei sottolineare comunque il grande interesse da me riscontrato sull’argomento e la voglia di un approfondimento a riguardo… ne avrei veramente bisogno, in quanto ho bisogno di stare bene soprattutto con me stassa.. mi chami.

  52. ciao , sono francesco 31 anni , ho sempre fatto il dipendentesino a 4mesi fa’,ora ho un attivita’di publicita’ piu’ lavoro per assicurazioni e mediazione creditizia .
    vivo sempre con entusiasmo gli economici sono bassi ma stanno crescendo in maniera esponenziale .
    concordo pienamente con le tue idee .
    voglio diventare ricco . lo sono gia’ in parte , manca ancora tempo perche’ possa ritenermi soddisfatto .
    voglio evitare tutti gli incidenti di percorso .
    se puoi aiutami tu’

    1. io letto tutti i libri di Kiyosaky,e ha pienamente ragione alfio Bardolla quando dice che non rispecchiano le nostre leggi molto belli ma…,devo dire che invece ho letto e riletto i soldi fanno la felicità e l’artre della ricchezza e mi hanno fatto capire quanti errori ho fatto nella gestione degli immobili tutte le plusvalenze venivano usate per pagare i miei beni uno fra tutti non ho mai sfruttato appieno la leva finanziaria ma ho sempre pagato in contanti o un largo anticipo adesso possiedo 2 monolocali affittati e un bar pasticceria aperto da zero da mia moglie e me qui però un paio di consigli finanziari gli ho presi da Bardolla peccato solo dopo aver aperto tutto bene il mio localino funziona molto bene ma gli inizi sono stati durissimi ma Con Alfio devo dire che ho cambiato modo di pensare .Infatti sono diventato Suo allievo Chissà se l’avessi conosciuto qualche anno prima quanti appartamenti avrei…Ciao Alfio continua così spero un giorno di poter fare un coach con te niente da togliere ai Marco e Luca.
      Ciao

  53. Ciao, egreggio Alfio Bardolla io vorrei diventare un imprenditore ma non so come mi posso muovere… Ho tante idee nella testa e non riesco a sfruttarle, vorrei che qualcuno mi dia consigli per reallizare il mio futuro. Grazie per la tua disponibilita distinti saluti………

  54. Ciao Alfio,
    leggo da un pò i tuoi commenti e i tuoi consigli.
    ho intenzione di investire in immobili seguendo i tuoi consigli.
    Che ne pensi però di immobili in paesi stranieri come l’EGITTO dove costano molto meno rispetto l’Italia?
    In proporzione il rischio/guadagno sarà lo stesso ma almeno per chi è all’inizio può essere più abbordabile e una spinta per iniziare.
    Penso che in molti ci abbiano già pensato.
    Tu che dici?
    Alessandro

    1. Alex, come spiego sempre nel mio seminario quando mi fanno questa domanda, la mia risposta e’ evitare i paesi dove non c’e’ certezza del diritto e dove puo’ essere complicato risolvere eventuali problemi. Io non investo in Egitto, anche se vedo interessantissime opportunita’, ma neanche nell’est europa. E’ una mia scelta di profilo di rischio.

  55. Gent. Mo Dott. Alfio Bardolla

    La ringrazio degli opuscoli che ha gratuitamente elargito, anche se, a guardare bene, sono più inviti ad incuriosirsi quel tanto che basta per iscriversi ai Suoi corsi.
    Chi Le scrive è pienamente d’accordo con Lei allorché pone enfasi sull’atteggiamento interiore, le credenze, le profonde convinzioni dell’individuo nel plasmare non soltanto la personalità, ma anche un probabile destino economico e finanziario.
    Sono invece in totale dissenso con quanto afferma allorché – in una Sua pubblicazione – pone in relazione di uguaglianza le due crisi storiche del ’29 e quella attuale. Se esistono cospicue somiglianze nella loro manifestazione, esistono però profonde, direi radicali differenze che le rendono completamente diverse, anche se queste non sono, nella loro essenza principale, note al grande pubblico.
    Mi arrogo il diritto di affermare questo poiché ero in attesa della presente situazione di recessione da molti anni, (prego di credere che la mia attesa non equivaleva affatto al desiderio che ciò avvenisse, ma ero consapevole dell’inevitabilità dell’evento) e ho contemporaneamente avvisato quante più persone e amici potevo, anche se sapevo bene che questo tipo di avvertimenti riscuote in genere scarsa credibilità. C’è in tutti un forte scotoma che impedisce di prendere in seria considerazione crisi di tale portata. Così, circa tre mesi prima della crisi stessa io e pochi altri abbiamo dato ordine alle banche di disinvestire ogni operazione in cui vi fossero comparti azionari, e non abbiamo perso un solo centesimo nello scivolone di borsa.
    Tutto ciò è dovuto non a fortunose coincidenze, ma all’attenta valutazione di parametri assolutamente affidabili che esulano dalle mie peraltro lacunose conoscenze dei meccanismi finanziari. (Le scaturigini delle mie valutazioni provengono piuttosto da precedenti studi ingegneristici.) L’aver contemporaneamente (o poco dopo) convertito parte di quanto disponevo in oro, mi sta consentito un ulteriore guadagno.
    Ora, e vengo al punto, il mio problema consiste nel trovare il modo migliore di massimizzare e concretizzare economicamente queste mie conoscenze, poiché ritengo che, sapendo anticipatamente ciò che accadrà nel medio e lungo periodo alla borsa e all’economia, vi siano abbondanti margini per operazioni finanziarie il cui tasso di rischio decresce notevolmente disponendo appunto di queste previsioni di massima.
    In effetti questo corrisponde perfettamente alla Sua tesi che si può guadagnare anche durante periodi di criticità, e anzi le opportunità sono ancora più consistenti, e che quello che più conta è la nostra capacità di reazione, di cogliere queste occasioni che si dispiegano innanzi a noi.
    Non dispongo però del tempo necessario per diventare esperto anche in operazioni finanziarie, avrei piuttosto necessità di qualche professionista che sia già in grado di indirizzare queste conoscenze verso la loro monetizzazione. Se quello che Le ho scritto in qualche modo può interessarLa, credo abbia l’opportunità di contattarmi grazie all’indirizzo mail e spero possa nascere una qualche forma di collaborazione.
    Mi sento comunque in dovere di mettere in guardia la Sua organizzazione circa l’evidenza del fatto che la quasi totalità degli operatori della finanza non hanno saputo né prevedere, né correttamente interpretare l’accaduto, anche se non si può far loro una colpa della misconoscenza di fenomeni che esulano dalle loro competenze, e, ancor di più, dalla loro abituale forma-mentis.
    E’ sulla base di queste errate o lacunose interpretazioni della recessione che posso affermare con certezza che falliranno anche nel prevederne la consequenziale evoluzione, pertanto Vi esorto a non essere così certi riguardo alcune delle Vostre tesi propugnate.
    Non ho alcuna velleità di protagonismo, perciò si ritenga pienamente libero di disporre di quanto Le ho appena scritto, poiché non sono interessato a veder comparire il mio nome e le mie idee sullo spazio di Internet, ma se le interesserà farlo, non ho nulla da obiettare come non ho necessità di tener segreto quanto vado affermando, anche perché – in fondo – non ho ancora motivato le mie tesi corredandole degli studi effettuati in questi ultimi tre anni da diversi professionisti.
    RingraziandoLa ancora per i preziosi doni, un cordiale saluto

    Claudio Rava
    (PS: c’è un mio omonimo su Facebook ma ci tengo a precisare che non corrisponde a chi Vi scrive).

    1. Un modo migliore per guadagnare in Borsa e’, invece che con le azioni, lavorare sulle opzioni o, come minimo, coprire il portafoglio azionario con opzioni. Cosi’, invece di non perdere, avrebbe potuto guadagnare dallo scivolone di Borsa. Con la sua capacita’ di valutare i mercati, operando in opzioni potrebbe avere delle gran belle soddisfazioni (le ricordo che le opzioni usano l’effetto leva). Potrebbe farlo anche con le materie prime, se le piacciono (comunque un investimento in oro fisico va bene). Riguardo ai paralleli tra la crisi del ’29 e l’attuale, indizi ci sono stati in tutti e due i casi, ma la maggioranza delle persone li ha ignorati sia oggi che ottanta anni fa. La differenza e’ nel sistema bancario che non ha causato il tracollo successo nel passato. In ogni caso, il mio ebook non fa un’analisi comparata dei motivi che hanno causato le due crisi finanziarie, ma mostra come questi fatti accadano ciclicamente e siano opportunita’ di ricchezza nella successiva risalita. Grazie per il suo interessante commento.

      1. ciao Alfio
        io ho letto i tuoi 2 libri e ho letto i libri di
        Robert Kyosaki ho fatto più di cento proposte d’aquisto rispettando il concetto del 30% ma fino adesso non ho combinato ma non mi scoraggio non mi faccio condizionare dai pensieri limitanti ma vorrei saper se è lecito quali sono i canali per accedere agli immobili con il ribasso del 30% oltre all’asta immobiliare all’amico in banca che ti dice chi è in sofferenza finanziaria grazie per l’attenzione

        1. Il concetto chiave – che spiego, con esempi concreti, nel seminario Investire in Immobili e’ questo: trovare chi deve vendere la casa. Il motivo non e’ solo che gliel’hanno messa all’asta. Quindi domandati: come posso trovare chi ha una casa e vuole venderla assolutamente e rapidamente e quindi e’ disposto a farmi uno sconto?

          1. Caro Alfio,sono Loredana e vorrei chiederti un consiglio…Sto acquistando un locale commerciale nella mia città dove lavoro.Io premetto sono un’agente immobiliare e il locale che ho è in affitto.
            Il locale lo sto comprando con un mutuo,dopo che l’avrò acquistato,pensavo di affittarlo così che mi pago il mutuo e l’affitto del locale dove lavoro.Che ne pensi?All’inizio avevo pensato di trasferirci l’agenzia ma…non sono tanto convinta.Aiutami a decidere tu x me è importante!

          2. Loredana, non c’e’ tanta differenza. Se riesci ad affittare il locale a piu’ di quanto spendi per l’affitto attuale, puo’ essere una buona idea affittarlo a terzi, sempre considerando che puoi trovare un affittuario moroso. Se invece piu’ o meno sono gli stessi soldi, non vale la pena di sbattersi con l’affittuario e affittalo alla tua agenzia che dal punto di vista fiscale e’ un vantaggio (costi deducibili). Sono questi i conti che devi fare.

  56. Salve Alex,
    ho letto, girando sulla rete, che sarebbe molto conveniente acquistare appartamenti a Berlino.
    Cosa ne pensi? Hai esperienze di tale mercato? Se si, quali procedure adottare per non sbagliare? A chi rivolgersi?
    Grazie e cordiali saluti.-

    1. Berlino ha le caratteristiche per essere un buon mercato immobiliare. Personalmente non investo a Berlino, ma se i numeri ci sono puoi certamente considerare l’investimento. In genere, specie se sei agli inizi, consiglio di investire vicino a casa (quindi non all’estero), perche’ e’ tutto piu’ semplice. Dipende da te: se ti senti in grado di gestire la maggiore complessita’ di un investimento immobiliare all’estero (il che significa creare la tua squadra all’estero).

  57. alfio sei grande ha insegnare la tua filosofia, condivido pienamente i tuoi pensieri, essendo un costruttore immobiliare vorrei proporre a te, e ai tuoi investitori dei bellissi appartamenti con un buon ribasso,ubicati in toscana nel comune di san gimignano, li propongo con un ribasso del 30%, sappi che la mia mente è orientata a guadagnare e a far guadagnare. mi aspetto tue notizie, ho molte cose messe al fuoco per creare bisnes, un affettuoso saluto ad un eccezzionale uomo che si è impegnato ad aprire la mente degli uomini, insegnando loro a crescere

    1. Luciano, complimenti per l’apertura mentale innanzitutto. Promuovo raramente investimenti e solo se sono veramente convinto che siano profittevoli. Tendenzialmente non consiglio di investire in piccoli centri perche’ gli immobili possono essere meno liquidi. San Giminiano pero’ potrebbe essere un’eccezione visto che la zona e’ particolarmente pregiata. Chiama in ufficio per mandarmi informazioni dettagliate, cosi’ posso valutare.

  58. Ciao Alfio,
    anch’io ho letto i tuoi 2 libri che ho trovato motivanti.
    Per lavoro mi trovo a vivere a Tenerife con la mia famiglia, ma vorrei entrare nel trading in opzioni.
    Come mi consigli di incominciare da queste parti? Sto metendo insieme un picolo capitale che vorrei muovere.

    1. Se vuoi fare trading in opzioni non ha importanza dove vivi, fai tutto via Internet. Io insegno esclusivamente le opzioni sul mercato USA. Quindi ti basta acquisire il know-how, aprire un conto, iniziare a fare delle simulazioni e quando sei pronto, partire con un conto reale. Se ti applichi e ti piace tutto cio’ puo’ essere completato in qualche mese.

      1. salve sono gian marco di baia………… ecco quello che voglio dire e che oggi mi trovo in una condizione economica mia personale al quanto pessima ho 30 anni e mi chiedo in continuazione se la mia situazione economica cambierà.so anche che chiedermelo è inutile Ho

    1. Gian Marco, inizia cambiando le parole che usi. Se dici “mi trovo in una situazione” dici che esiste una situazione esterna e tu ti ci trovi dentro. Quindi non e’ una tua responsabilita’. E poi se dici “venderei l’anima” dici una cosa che chiaramente non puoi fare. E quindi ti metti in una situazione di stallo: la condizione economica non dipende da te e non hai modo di cambiarla (se non vendendo l’anima, ovvero una cosa impossibile).
      Ora, la situazione economica di chiunque, come qualsiasi situazione e’ UNICAMENTE il risultato dei comportamenti. In questo caso dei tuoi comportamenti.
      Evidentemente sai molto bene come creare per te una condizione economica tua personale alquanto pessima. Ora devi imparare a creare per te una condizione personale molto buona o ottima. Inizia prendendo la responsabilita’ di cio’ che fai: domandati come hai agito per creare la condizione economica pessima e troverai gia’ delle indicazioni. Leggi questo blog e i miei libri per trovare i modi per creare ricchezza che oggi non conosci. E impara a pensare in un modo diverso da oggi. La chiave per cambiare la tua vita sta in queste semplici (ma non facili, lo so) cose.

    1. Per fare soldi rapidamente, devi imparare i metodi che ti permettono di fare soldi rapidamente. Si puo’ guadagnare un milione in un minuto o anche in un secondo, avendo le tecniche giuste e, in qualche caso il capitale (ma non sempre e non necessariamente). Quindi il mio consiglio e’ che inizi a studiare, le informazioni non mancano, persino gratuite (su questo blog) o per poche decine di euro (i miei libri). E quando sei pronto per passare all’azione allora partecipa ai miei seminari. Buon lavoro, inizia oggi!

  59. Buongiorno Alfio,
    ho da poco scaricato gli e_book gratuiti ed iniziato a leggere, con molto interesse, per i quali la ringrazio.
    Ma vorrei farle, se mi è concesso, una domanda che esula da tutto questo.
    Cosa ne pensa lei personalmente delle fonti di energia rinnovabili, vedi fotovoltaico, come settore per sviluppare business nei prossimi anni?
    Grazie per la risposta che vorrà gentilmente inviare e complimenti per la gestione del suo sito e dei consigli che elargisce.
    Con sincera stima, Mirco.

    1. Mirco, credo di aver gia’ risposto sugli investimenti in energie rinnovabili. E’ un settore gia’ molto affollato e credo ci siano, nonostante la promozione che se ne fa, opportunita’ di investimento piu’ redditizie e meno complesse. Quindi personalmente non investo nelle energie rinnovabili. Ma come sempre la risposta sta nei numeri: se ti soddisfano, investi.

    2. ciao alfio.vorrei tanto parlare con te.sapere di piu .so che il modo migliore sarrebbe quello di venire al tuo corso.io sono pero in una situazione un po particolare e non riesco a venire per il discorso dei soldi.percio ho il coraggio di chiederti se mi puoi venire in incontro.avrei solo due possibilita:una e se tu mi potevi prima ricevere al corso e quando ho fatto il mio affare pago il corso oppure se mi puoi fare un 50%di sconto del corso.ho parlato gia con qualcuno dell ufficio per il discorso del finanziamento pero sarebbe molto difficile per me come ti ho gia detto.ho tanto bisogno di cambiare la mia vita percio ho chiesto aiuto.ti ringrazio tanto e aspetto la tua risposta.

      1. Come ho gia’ risposto ad altri amici su questo blog, credo che acquistare il corso faccia parte dell’investimento personale che uno deve fare per migliorare. Cio’ che posso fare e’ offrire un finanziamento con una piccola rata mensile per pagare il corso, puoi chiamare in ufficio per sapere tutti i dettagli, se hai la possibilita’ di avere un finanziamento direi che e’ la soluzione ideale. Se non hai possibilita’ ti chiedo di chiamare comunque in ufficio per trovare una soluzione di pagamento. Bravo che hai deciso di cambiare la tua vita, ora e’ il momento di agire.

        1. Le tue,ho pensato di darti del tu,iscruzioni e spiegazioni sono molto interessanti-Forse dovrebbero essere un pò sintetiche specialmenmte attraverso le e.mails-Ho visto di te già da un pò di tempo, la mia difficoltà per non avere conignizioni tecniche ed essere lontano da certi termini,mi hanno convinto di passare oltre-SBAGLIANDO Mi sono avvicinato a questo grande mondo dopo un periodo di derii problemi di salute e il web mi ha molto aiutato a suparare l’abbandono totale dal lavoro come professionista dato questo problema di salute-Ora avendo letto tante cose vorrei guadagnare il tempo perduto ed imoparare con indicazioni semplici e graduali di facile intuizione tecnica-Scusami se mi sono dilungato-Giorgio Bosi

  60. salve, ho letto il suo libro con molto interesse e volevo complimentarmi con lei. Io ho pensato di aprire un attività nel tempo libero di acquistare, affittare e vendere immobili, avevo pensato di chiedere un mutuo per esempio di 80.000euro, e comprare un appartamento da mettere in affitto e con questo e l aggiunta mia di una quota mensile saldare in pochi anni il mutuo, cosi d farne un altro e acquistare un altro immobile e rifare lo stesso procedimento. volevo chiederle se secondo lei è una cosa fattibile e a quali rischi si vanno incontro. in attesa di una sua risposta la ringrazio.

    1. E’ sicuramente fattibile ed e’ una buona idea. Tuttavia io suggerisco a chi inizia di partire con la compravendita, invece di comprare e mettere a reddito. Quindi nel suo esempio compra un immobile con almeno il 30% di sconto, lo rivende, ne compra un altro con il suo capitale iniziale + il profitto, sempre al 30% di sconto, lo rivende e ripete il procedimento quante volte vuole. In questo modo aumenta sensibilmente il suo capitale iniziale, sempre usando la leva finanziaria. Quando ha raggiunto un capitale piu’ importante puo’ comprare e – almeno parte dell’investimento – metterlo a reddito. Questa e’ in sintesi la procedura che consiglio a chi inizia, specie con un capitale relativamente piccolo. Come tecnicamente fare queste cose lo puo’ imparare in due modi: sul campo con errori e relativo apprendimento, oppure frequentando il mio seminario e quindi facendo meno errori e velocizzando i risultati. Frequentare il mio seminario non e’ indispensabile, ma aiuta a evitare le trappole e velocizza il processo. E complimenti per aver letto il libro e per voler mettere in pratica.

  61. Buongiorno Alfio
    Mi scusi il disturbo ma visto la sua esperienza nel campo del settore Mercati
    e Finanza vorrei poterle porre alcune domande nella speranza che riesca a fare
    un po di chiarezza su trading intraday.
    Lo so che sarà impegnato e chissà se mai riuscirà a rispondere a questa mail.
    Io lo spero . Le sarei molto grato.

    In breve cerco di spiegare cosa vorrei intraprendere come Lavoro.
    Frare Trading intraday per me stesso con l’ obbiettivo di raggiungere uno
    stipendio Mensile sui 4000-5000 euro.
    è una Pazzia??? è Fattibile o sono solo favole
    -Ma secondo lei se mi concentrassi solo sul mercato dei forex e derivati
    potrei Aspirare a questo???
    -Dovrei appoggiarmi ovviamente ad una finanziaria che mi dia il software per
    inserire gli ordini sul Mercato. Ma io come privato posso fidarmi sul fatto di
    immettre il mio ordine su un software di una finanziaria o banca? non potrebbe
    questa avere scritto algoritmi particolari nel loro softwarere che giochino a
    favore della finanziaria o della banca stessa?
    -Saprebbe indicarmi una finanziaria riconosciuta seria? Io pensavo a Directa
    Trading che ne pensa?
    -Saprebbe inoltre consigliarmi un software valido per fare trading intraday
    su Forex e Derivati.Che abbia le quotazioni in tempo reale?Grafici volumi Book
    ecc. Una cosa seria insomma.

    Le sarei molto grato di una sua risposta.
    Paolo

    1. Paolo, le rispondo perche’ mi sembrano domande che possono interessare molte persone.
      – Arrivare a un reddito mensile (non e’ uno stipendio, lei e’ in proprio!) di 4-5000 euro con il trading – intraday o su periodi piu’ lunghi – e’ sicuramente fattibile. Migliaia di persone lo stanno facendo in questo momento, anche in Italia e anche se i media e cio’ che si sente comunemente dire e’ che e’ una cosa impossibile, che “la borsa e’ pericolosa ed e’ solo per i professionisti”. Il trading e’ per tutti.
      – In generale un trader fa un po’ di tutto (forex, opzioni, commodities e azioni), ma e’ meglio iniziare da un settore. Nei miei corsi insegnamo le opzioni, il Forex e le Commodities (anzi lo Spread con le Commodities) e ognuno di questi, se lei si concentra e ci lavora seriamente puo’ permetterle di raggiungere il suo obiettivo. E poi andare avanti, se diventa bravo puo’ moltiplicare notevolmente i 4-5000 al mese.
      – Ovviamente dovra’ usare una finanziaria che fara’ da tramite tra lei e il mercato. Il suo timore nel Forex e’ un timore frequente. In teoria e’ possibile che il suo broker faccia questo, cioe’ lavori contro di lei per proprio vantaggio. Nella realta’ io e altri trader esperti con cui ho parlato non crediamo che questo avvenga. Il problema con i broker scontati che si trovano online e’ un altro: acquisiscono clienti inesperti regalando loro un po’ di soldi, sapendo che li perderanno in modo da stimolarli a riprovare, questa volta con soldi loro. Ma questo e’ un problema di chi si fa prendere dall’avidita’ e dal fatto che sembra si possa guadagnare soldi cliccando qua e la’. In realta’, PRIMA deve studiare, imparare come si fa, testare cio’ che ha imparato in virtuale e DOPO potra’ guadagnare cliccando qua e la’.
      – Per il Forex io consiglio Forex47 con cui ho un accordo per i miei studenti, perche’ sono seri e sono solo dei tramite tra lei e il mercato, quindi il tutto e’ estremamente trasparente. Ma la scelta del broker e’ anche un processo di aggiustamento e quando diventera’ un trader sapra’ lei valutare con chi si trova meglio (magari avendo piu’ broker).
      – Sull’ultima domanda le rispondo che io insegno e faccio trading unicamente sui mercati internazionali: opzioni sul mercato americano, Forex sul mondo e Commodities alla borsa merci di Chicago prevalentemente. Quindi non ho esperienza e non consiglio neanche di lavorare sul mercato italiano. Le piattaforme sul mercato mondiale sono molte e ne suggeriamo alcune nei nostri seminari. (in genere quelle fornite gratis dai broker hanno tutte le funzionalita’ che le servono e anche di piu’).
      Vendiamo anche un software di trading specifico, con tutte le funzionalita’ possibili, per chi vuole una piattaforma piu’ professionale, ma per iniziare le piattaforme gratuite che vengono offerte dai broker vanno piu’ che bene. (per le opzioni e per le commodities ci sono poi servizi specifici di analisi oltre alla piattaforma di trading, che le consigliamo di usare). Direi che in questa sua fase e’ piu’ produttivo che lei decida quale strumento di trading usare, quale piattaforma mi pare un problema secondario.
      Se questo e’ il suo sogno, sappia che si puo’ avverare in tempi anche relativamente brevi. Dipende solo da lei.

      1. Ciao Alfio! Vorrei un consiglio su quale strumento di trading incominciare, tenendo conto che sono un neofita di questo affascinante settore e ho da parte per iniziare circa 5000 euro. Ti ringrazio fin da adesso per la risposta! Ciao, Luca

  62. Ciao Alfio.

    Ho parecchie idee imprenditoriali dal realizzare ed un ecommerce attualmente avviato, ma mi servono capitali per fare investimenti importanti per avviare altre imprese e per ingrandire quella attuale. Contando sul fatto che non ho molto da investire attualmente, cosa mi consiglieresti? Grazie

    1. L’ecommerce e’, tra i metodi per guadagnare con Internet, quello che richiede i piu’ alti investimenti e ha i piu’ alti rischi, paragonabili a quelli di un negozio reale. E nello stesso tempo e’ probabile che i tuoi numeri siano ancora piccoli per interessare un investitore. Il mio consiglio, restando sul business Internet e’ la crescita organica, vedendo di affiancare altri metodi di guadagno online collegati al tuo ecommerce (es: infoprodotti) e la possibilita’ di duplicare il tuo business all’estero, questo decisamente molto piu’ semplice che farlo nel mondo reale.

  63. ciao alfio. si parla della russia per far soldi facili; ma come puo’ uno straniero inserisrsi in un mondo imprenditoriale,dove la mentalita’e’ ristretta al nazional popolarismo ? per certi versi e’ quasi una mezza realta’ siciliana….. con quali metodi posso rischiare dei capitali in questa nazione? li sembra di vivere come in italia degli anni ’60. i russi fanno cio’ che vogliono nel loro paese… io ho molti problemi di inserimento…insomma sono sempre stato abituato a non frodare il prossimo; infatti sono con il c..o per terra. come si diventa “cattivi” finanziariamente? saluti. ps. ma dove operi in sicilia o nord italia?

    1. La mia regola per investimenti all’estero e’ molto chiara e selettiva: opero solo in paesi dove c’e’ certezza del diritto. La Russia non e’ certamente tra questi. Investire all’estero e’ comunque molto piu’ complesso che investire in Italia, anche se chi propone le opportunita’ la fa facile. Personalmente ho investito in immobili in USA e Panama e sono soddisfatto dell’investimento perche’ rispetta i mei parametri (certezza del diritto, leva finanziaria, alta redditivita’).

  64. Buongiorno Alfio,
    non La conoscevo, n conoscevo il suo lavoro che, alla luce di quanto ho letto, mi sembra molto interessante.
    Io opero già da tempo nel trading su immobili e ho fatto alcune operazioni interesanti.
    Nell’ultimo anno ho acquisito, tramite asta immobiliare, una villetta a schiera in zona collinare di villeggiatura al prezzo di 118.000 euro e che, a fine ristrutturazione, mi è venuta a costare 155.000.
    Ora, dopo avervi anche passato le vacanze ( con un risparmio rispetto alle solite spese di oltre 3.000 euro) penso di rivenderla a un prezzo non inferiore a 200.000 (ma il mercato in zona la collocherebbe oltre i 220.000.
    Sempre quest’anno ho acquistato anche un garage in zona semicentrale (abito in un capoluogo di provincia emiliano), pagato 15.000 euro e rivenduto a 25.000 nel giro di tre mesi.
    Un altro garages lo avevo acquisito l’anno scorso a 13.000 e rivenduto a 21.000.
    Io consiglio caldamente il trading in immobili per queste sue caratteristiche peculiari:
    1) anche se non si è valutato correttamente il valore dell’immobile da acquistare, è praticamente impossibile perdere tutto, ma l’eventuale perdita può essere dell’ordine di pochi punti percentuali.
    2) Il valore degli immobili proposti in asta è normalmente decurtato, già in partenza, di almeno il 20% per favorirne la vendita e se si aspettano le aste successive, normalmente il prezzo di base d’asta scende anche sotto il 50% del suo valore di mercato.
    3) il trading in immobili ha tempistica tale che anche chi è troppo emotivo può superare la sua emotività.
    4) è veramente possibile iniziare anche con capitali limitati acquisendo piccoli locali commerciali, garages, magazzini ecc. (io consiglio i garages che generalmente sono rivendibili abbastanza velocemente e che normalmente non hanno bisogno di ristrutturazioni). In questo modo è possibile crearsi quella liquidità necessaria a trattare operazioni più impegnative.
    L’unica “controindicazione” è che, anche se fare buoni affari con le aste immobiliari è alla portata di tutti, i tempi per i ritorni economici potrebbero essere abbastanza lunghi, anche nell’ordine dei 12-18 mesi dall’inizio dell’iter per l’aggiudicazione dell’immobile.

  65. bunasera Alfio, sono un appassionato di aste immobiliari, ho effettuato diversi acquisti proprio utilizzando il denaro delle banche. Attualmente sono fermo causa il blocco del mercato immobiliare e l’affacciarsi di agguerriti concorrenti (con maggiori disponibilità) nelle sale di aggiudicazione. Cercare investitori etranei al settore però risulta difficile a causa della forte pubblicità sugli incantie e sulle procedure che lascia minimi spazi di… manovra. Che consiglio valido puoi darmi? ….grazie.

    1. In questo momento, rispetto a 1-2 anni fa, il mercato delle aste e’ comunque meno affollato. Ci sono sicuramente i professionisti, ma mancano, per fortuna tutti quei privati non esperti che facevano spesso alzare eccessivamente le quotazioni. Rimane il fatto che e’ comunque un mercato sempre piu specializzato. Come muoversi dipende moltissimo dalla zona in cui opera, quindi non riesco a darle una risposta specifica. Le consiglio pero’ di considerare anche gli stralci immobiiari che userebbero la sua esperienza nel mondo delle aste per consentirle di operare “al di fuori” delle sale di aggiudicazione (con altri problemi da affrontare, ma potenzialita’ di profitto molto elevate).

  66. Buongiorno Alfio,
    mi ha colpito molto il titolo del post. Sto leggendo i libri di kiyosaki, di eker, di tracy, e ti sto seguendo da qualche tempo. Oggi leggendo la parola psicologia nel post mi sono sentita colpita da qualche parte. Sono appassionata di psicologia, in particolare di pnl come potrai immaginare, ma ancora sono sulla porta e non prendo decisioni. Ho realizzato che sto sprecando energia e, avendone tanta, non me ne accorgo neanche!!!
    Hai un consiglio per chi come me è in procinto di prendere decisioni importanti?
    Un tuo libro o corso per iniziare?
    Grazie mille.
    Con stima.
    Ursula

    1. Ursula, se ti piace la PNL avrai sicuramente i tuoi libri preferiti. Secondo me un ottimo libro “operativo” e’ “I livelli di pensiero” di Robert Dilts. Contiene esercizi pratici, ma molto profondi per sbloccare situazioni di stallo, dove, per esempio (mi pare il tuo caso) ci sia contrasto di identita’ e convinzioni tra la tua nuova persona che vuoi diventare e la persona attuale (o meglio l’identita’ che si e’ formata nel passato).

      1. ciao Alfio ,
        ho un buon lavoro , guadagno ,ma le mie uscite sono tante e a fine mese faccio sempre i conti , tasse , pubblicità, ecc…
        Vorrei sapere come incrementare le mie entrate e moderare le uscite …, da dove partire ??Grazie Titti

        1. Titti, inizia da uno statement finanziario che ti mostra dove sei oggi in termini di entrate e uscite. Trovi un modello nel mio libro “I Soldi fanno la felicita'”. Pero’ il fatto e’ che nessuno puo’ fare per te quello che devi fare tu. Pensa a dpve sarai tra 6 mesi e tra 12 e poi tra 2, 3, 4, 5 anni. Pensa se, continuando a vivere come fai oggi, sarai dove vorrai o sarai in un altro posto, in un’altra vita. Se cio’ che vedi, che senti, che provi nel futuro non e’ quello che vuoi, allora sai cosa devi fare. La motivazione e’ tutto, non basta desiderare, bisogna volere una cosa con tutti noi stessi. Di piu’ da questo blog non posso fare ovviamente e nessuno puo’ fare per te le azioni che tu devi compiere.

  67. prego di non pubblicare la mia e-mail

    Buongiorno Alfio, ho appena fatto il tuo test QIF ottenendo dei risultati catastrofici!! (17..)
    Mi aggiornerò subito leggendo i tuoi libri e coprirò il mio gap. Nel frattempo vorrei seguire i tuoi consigli ed impostare un modo di vita orientato alla libertà finanziaria.
    ho una buona competenza nel valutare tecnicamente costruzioni/appartamenti e tutto quello che è “costruito” (spesso sono chiamato da amici per consulenze, gratis..). ho da parte ca. 20-25.000 euro ed una capacità di accantonamento di ca.5-600 euro/mese dal mio stipendio, ho appena finito di pagare il mutuo sulla mia casa, ho 42 anni. volevo meglio capire perchè ritieni un OSTACOLO (se ho ben capito da alcuni tuoi post) avere una casa di proprietà per fare trading di immobili.
    inoltre, dove e come mi suggeriresti di iniziare?
    opero nella zona sud di Roma ma come dipendende di azienda privata spendo tutta la giornata chiuso in un ufficio!!!, rimane poco tempo x il resto.
    grazie e complimenti per la tua capacità, in questo blog, di dare delle risposte utili a tutti. cari saluti.

    1. Maurizio, la tua situazione e’ un po’ diversa. Non hai l’ostacolo del mutuo perche’ hai finito di pagarlo. In questo caso, la tua casa di proprieta’ non ti impedisce di accendere eventualmente un nuovo mutuo con la banca (che tra l’altro sa che sei uno che rimborsa i mutui). Quindi in questo caso il possesso di una casa e’ neutro o puo’ addirittura essere vantaggioso perche’ puo’ essere tramutato in capitale o linea di credito se ti dovesse servire (ma per operazioni all’inizio direi che non e’ necessario. In definitiva, sei nella condizione ideale per iniziare la tua attivita’ di investitore immobiliare.

  68. Caro Alfio, grazie del chiarimento. Con le premesse di disponibilità economica che accennavo e di limitazione di tempo disponibile, dove e come sarebbe bene iniziare?? su quale tipologia di immobili e quali strumenti vanno usati (agenzie, annunci su giornali e web, ..) ??
    grazie. buona giornata. Marco

    1. Maurizio, gli strumenti dipendono da quale strategia vuoi usare. Sostanzialmente sono due: immobili sul mercato o immobili su cui e’ iniziato il processo d’asta. Nel primo caso devi identificare il “don’t wanter” ovvero il proprietario di immobili che vuole vendere. Puoi farlo usando agenzie (per 10 che ne incontri, probabilmente 1 agente che capisce le tue esigenze di investitore lo trovi), giornali e siti web di annunci (strumento imprenscindibile dell’investitore immobiliare), network di contatti (spargi la voce e offri soldi a chi ti segnala un immobile con le caratteristiche giuste, puoi pagare a contatto o a chiusura). Inoltre puoi agire proattivamente con annunci tuoi su giornali “Privato acquista immobili, anche con problemi, telefonare XXXXX” oppure usando Internet se hai la preparazione tecnica. Se invece vuoi concentrarti sulle aste (comprando all’asta o comprando prima dell’asta) il modo migliore per partire sono i siti web di aste. Chiaramente il processo di acquistare all’asta oppure prima dell’asta (stralcio) ha caratteristiche ben precise (che richiedono giornate di formazione e studio), ma su questo blog puoi gia’ trovare delle indicazioni.

  69. ciao signor alfio, a me pochi giorni fà mi è arrivata una sua e-mail nn sò come,ma leggendo sono rimasto molto incuriosito e interessato, sono un ragazzo di 24 anni lavoro faccio l’idraulico come dipendente, quindi prendo uno stipendio a fine mese, ma c’ho una specie di obbiettivo vorrei avere più soldi, per questo da quando ho cominciato a lavorare ogni giorno penso sempre a come poter fare ad investire per avere più soldi mi vengono in mente moltissime idee (soprattutto nel mio campo, immobili)ho una mente molto positiva penso in ogni minuto come posso fare per realizzare quello che ho in mente sono anche un ragazzo molto attivo e se mi vengono date responsabilità molto grandi ho più voglia di fare le cose, ma ho alcune cose a sfavore e dubbi da sciogliere,1)la maggior difficoltà: nn ho la possibilità economica i soldi che ho da parte nn superano i 4000 euro,2)siccome sono idee che ho e vorrei realizzare ma nn avendolo mai fatto chiedo spesso ai miei genitori un aiuto psicologico ma soprattutto mia madre mi smonta psicologicamente, e nn sono riuscito a trovare una persona che mi potesse aiutare psicologicamente, poi nn sò la tecnica come investire per questo motivo penso che lei signor alfio mi potrebbe essere di grande aiuto su come poter fare,nn ho mai frequentato i suoi corsi perchè mi è arrivata la sua e-mail 2 giorni fà ma appena è possibile voglio partecipare al suo corso (anche se sono un pò lontano da milano sono nelle marche sotto ancona) perchè nn ho esperienza nn ho mai fatto certi passi ma sono convinto che se lei mi aiuta nel darmi uno spunto, per cominciare penso che nn mi fermerò più, se può rispondermi nella mia e-mail, grazie per l’attenzione grazie!!

    1. Gianluca, ti rispondo sul blog perche’ la tua e’ una bella lettera sincera ed e’ utile a tanti altri lettori. Hai l’atteggiamento giusto, dopo pochi giorni che hai conosciuto queste nuove informazioni vuoi gia’ agire. Ci sono persone che hanno lavorato con me e che non hanno cambiato la loro vita: tutto, veramente tutto cio’ che hai nella tua vita dipende da cio’ che pensi e cio’ che fai. Da dove parti (povero o ricco) non e’ molto importante: puo’ essere piu’ facile se sei ricco, ma e’ anche probabile che tu non abbia la voglia di farcela che invece dimostri tu, Gianluca. Come iniziare? Iniziare e’ semplicissimo: visto che ti trovi a vedere case e a parlare con persone che sono “del mestiere”, spargi la voce che acquisti immobili con ALMENO il 30% di sconto sul prezzo di vendita. Cominceranno a proporteli e tu potrai valutarli e inizierai a imparare a capire se un immobile e’ un affare o no (direi che 1 su 20 puo’ essere un affare). E quando hai un affare per le mani, allora sicuramente inizierai a pensare “A chi posso proporre questo affare cosi’ lui ci mette i soldi e io il lavoro per portarlo a casa e facciamo 50 e 50?”. E cosi’ avrai iniziato.

      1. si ho capito tu dici bene, ma non penso che sia molto semplice per me perchè chi mi dice qual’è il prezzo di vendita, e soprattutto se il valore ipotesi è di 80000 con il mio lavoro nn arriverò mai a 40000, nn lo sò nn sò proprio come fare vabbene ok grazie lo stesso

        1. Te lo dice il mercato qual’e’ il prezzo di vendita. Prendi un giornalino gratuito e guarda a quanto vendono le case nella zona dove hai trovato l’affare. Vai in un’agenzia immobiliare e chiedi quanto costa un immobile simile a quello che stai valutando nella zona. Prendi quei prezzi, leva il 30% e sai se hai in mano un’affare oppure no. Quando hai trovato l’affare, allora puoi vedere come fare per acquistarlo. E acquistarlo CON I TUOI SOLDI e’ l’ultima cosa che ti dico di fare. Anzi non lo dico mai a nessuno (leggi gli articoli e i miei commenti su questo blog).

          1. ok ma ho alcuni dubbi, se chiedo un prestio in banca nn me lo danno tutto, e poi chi è che vende al 30% in meno rispetto al prezzo di vendita…

    1. Certo Lella che e’ possibile. Una casalinga ha piu’ tempo di una che lavora, quindi in un certo senso parti in vantaggio. Scegli quello che ti ispira di piu’ e inizia il tuo percorso verso la liberta’ finanziaria.

      1. Specifico casalinga , disoccupata ,con marito operaio con periodi di cassa integrazione al 30% ,da dove si puo iniziare puoi darmi un consilio
        grazie ciao

  70. sono disoccupato e mi arrangio per guadagnare desidero cambiare la mia vita ma come posso se non ho capitali sufficienti?
    esiste un metodo che mi agliuti?

    1. Carlo su questo blog troverai tanti spunti. Chi non ha soldi deve avere testa e conoscenza. Per esempio impara a trovare affari immobiliari (almeno il 30% di margine) e poi proponili a chi ha soldi dividendo il guadagno 50/50. E’ fattibile, io l’ho fatto, miei studenti l’hanno fatto. Per fare questo non servono investimenti, se non di tempo e impiego del cervello. Buon lavoro e se hai un affare, magari i soldi ce li posso mettere io. Tu inizia a fare il lavoro di ricerca e valutazione.

      1. non ho capito se bisogna comprare immobili e rivenderli. non ho letto tutto ma ho questa impressione e non penso che questo tipo di lavoro sia alla mia portata. abito in casa e pago l’affitto. guadagno 1000 euro al mese e ho debiti. come farei ad acquiatare immobili o altre cose. grato se mi rispondi. saluti nino caruso

        1. Non e’ probabilmente alla tua portata con le informazioni che conosci oggi. E’ certamente alla tua portata con piu’ informazioni, quelle che insegno ai miei seminari. Oppure quelle che puoi imparare “sul campo” (ci metti di piu’, ma non spendi soldi per il seminario). In questo blog spiego spesso che per investire in immobili non e’ necessario “acquistare” gli immobili. Ci sono altri metodi in cui tu non metti una lira, ma guadagni comunque dalla compravendita. Ti invito a leggere piu’ a fondo questo blog per trovare queste informazioni.

          1. ciao alfio cosa consigli a uno come me disoccupato con famiglia e mutuo disposto a usare tutta la liquidazione del precedente lavoro di circa 30 mila euro per trovare un reddito e uscire da questa situazione.pensi che questo capitale può portarmi a migliorare economicamente?. grazie..

  71. ciao Alfio
    sono un piccolo professionista, dico piccolo perchè ho da poco intrapreso la libera professione.
    Al momento non dispongo di grandi cifre da poter investire ma sarei molto intenzionato a partecipare al tuo seminario sulle tecniche base per operare sul forex.Esiste una alternativa momentanea che mi faccia guadagnare soldi sul forex per poi affrontare serenamente il tuo seminario?
    grazie Alfio

    1. Davide e’ un po’ difficile guadagnare soldi con il Forex per poter partecipare al seminario sul Forex. Il mio consiglio, valutando che sei seriamente motivato a imparare il Forex e’ acquistare il seminario con il finanziamento.

  72. Caro ALFIO mi chiamo MASSIMO,sono di BOLOGNA,sono un piccolo imprenditore che opera nel settore della medicina ambientale per ambienti pubblici e privati,da 15 anni accumulando molta esperienza,ma oviamente avendo ancora tanto da imparare,voglio con i tuoi corsi imparare ad avere un nuovo rapporto col denaro,sia psicologicamente( che come dici tu è la cosa più importante),e poi pratico.Questo vale anche per la gestione di una azienda,sia quella attuale in ITALIA,e quella che ho aperto a MAGGIO 2009 nella REPUBBLICA DI SAN MARINO,con un socio.
    Ho già preso contatti con TIZIANA LUPO,che ringrazio per la sua chiarezza e disponibilità.Per l’iscrizione al corso del 6-7-MARZO 2010,e spero di poter parlare con te al corso,per un consiglio urgente,su quello che potrebbe essere un grande buisness. Ti ringrazio e ti abbraccio,e ci vedremo a MARZO.

    PS.Sto leggendo il tuo blog sempre più spesso,e leggo cose bellissime,nei tuoi confronti,e cose che hanno imparato ai tuoi corsi,cambiando tante cose del vecchio,e facendo buon uso del nuovo,anche sbagliando, MA SOLO CHI NON SI METTE IN GIOCO,NON SBAGLIA MAI.

    1. Caro Massimo, proprio cosi’. Ma non credo sia il tuo caso e quindi per questo hai e avrai i tuoi risultati. Ci vediamo a marzo allora. Mi perdonerai se magari non mi ricordero’ di questo messaggio, purtroppo mi e’ gia’ capitato ai corsi di persone a cui avevo risposto sul blog, ma non me ne ricordavo.

  73. Caro ALFIO sono MASSIMO da BOLOGNA,proprio questa mattina ero in banca e approfittando del fatto che ero in ufficio da solo con il funzionario della banca con cui ho molta confidenza,pensando a quello che tu dici sul fatto che loro quasi sempre vendono operazioni,titoli ecc.ecc.ma loro non comprano mai,gli ho fatto la seguente domanda,proprio diretta come la si può fare ad un amico.Ma tu con i tuoi soldi faresti delle operazioni oppure compreresti delle azioni,a altro che propone il vostro istituto?
    Bè lui mi ha guardato subito stupito,poi con un po di sorriso sulle labbra mi ha detto,FORSE.E abbiamo cambiato discorso.quindi tu capisci che come hai gia detto,molto spesso ci appoggiamo a della gente che vedendo la nostra NON PREPARAZIONE,in quello che ci stanno proponendo,APPROFITTANO .MA l’errore è nostro che molto spesso ci buttiamo in cose senza una buona preparazione.Ecco perchè ho deciso di fare questa avventura con i tuoi corsi. HO capito che è arrivato il momento di cambiare,ho 43 anni e tanta voglia di mettermi in discussione,ma per creare una azienda preparata e innovativa,io per primo devo essere preparato e anche quello che sarà il mio team di collaboratori,solo così puoi rimanere al passo coi tempi,altrimenti vieni schiacciato.Sai ALFIO quale sarà la prima cosa che farò nell’azienda quando avrò un team di collaboratori? metterò un grande tabellone dova ognuno di loro potrà annotare una idea che gli viene alla mente,poi tutti insieme la valuteremo,la valorizzeremo,e se sarà buona varrà messa in atto.Perchè ognuno di noi può avere grandi idee,indipendentemente dall’incarico che si ricopre.Questa idea me la consigliò un amico qualche anno fà,lui lavorava per una grande AZIENDA dove di idee innovative hanno fatto un loro credo,questa azienda si chiama…….TECNOGYM di GAMBETTOLA
    FORLI,E IL FONDATORE È NERIO ALESSANDRI. CIAO ALFIO E BUON LAVORO.

    1. caro alfio ho partecipato al corso investire in immobili svoltosi a roma e vorrei partecipare ad altri corsi spero quindi che vengano fatti piu’ frequentemente a ROMA grazie

  74. salve,
    o interessato da quoesto proposto.vogliamo lavorare.
    io cercando lavoro.non trovo.senza lavoro tanti dificolta con 4 persone.
    perfavore aiuti me?
    perfavore chiami me….393881672466

    1. Ho risposto la stessa cosa a un’altro lettore in un altro articolo. La cosa che vedo piu’ possibile per te e che trovi degli affari immobiliari e li proponi a investitori, facendo a meta’: tu fai tutto il lavoro e loro ci mettono i soldi. E’ quello che ho fatto io quando ero pesantemente indebitato per un business andato male, e’ quello che hanno fatto altri miei studenti che come te si trovavano in situazioni economiche veramente difficili. Devi solo metterci il tempo, un po’ di conoscenza e credere che si puo’ fare. Perche’ si puo’ fare. Non e’ difficile: devi trovare immobili ad almeno il 30% di sconto. Guarda anche le aste immobiliari su http://www.portaleaste.it. Ti potra’ sembrare difficile, ma non lo e’ richiede solo tempo e focalizzazione. Direi che oggi e’ la tua possibilita’ piu’ reale per uscire dalla situazione in cui ti trovi ora.

  75. Ciao Alfio.
    Leggo da un pò di tempo con molto piacere i tuoi blog e li trovo davvero interessanti. Ho 18 anni, sono stuendente e devo ancora diplomarmi. Ho un problema, putroppo studiando e non lavorando, non ho soldi da investire.
    Che metodo mi consigli quindi, per guadagnare qualche soldo, pur non avendone da investire?
    HO scaricato i tuoi ebook e appena posso ordinerò i tuoi libri.
    E quando inizierò a lavorare, sicuramente verrò anche ai tuoi seminari, sono molto interessato a queste forme di business. Poi lavorando avrò anche somme da investire come nel forex e così via.
    Ma per ora, cosa mi consigli di fare?
    Grazie e saluti, spero in una tua risposta !

    1. I modi per iniziare a guadagnare senza soldi sono sicuramente gli immobili (tu ci metti tempo e testa e trovi un investitore e fate a meta’) e l’Internet Money, ovvero i modi per guadagnare online che richiedono investimenti alla portata anche di un diciottenne. Il trading richiede alcune migliaia di euro per iniziare, quindi un po’ di capitale. Tutto cio’ ovviamente senza considerare tempo e costi di formazione. Ma si puo’ anche fare da soli, senza venire ai miei seminari: solo che e’ piu’ lunga e piu’ in salita. Complimenti per aver iniziato cosi’ presto, hai una marcia in piu’.

  76. Ti ringazio davvero. Bè per l’Internet money ci ho perso le speranze, ho provato di tutto… davvero… ma ci vuole tempo, costanza, e investimenti anche qui e non ho tutto questo tempo essendo a scuola. con gli immobili ok ho capito il meccanismo, cercherò di fare del mio meglio, se avrò risultati ti farò sapere. A presto ! L’unica cosa è trovare l’investitore..

    1. Ciao Alfio.
      da pochissimo leggo i tuoi blog e sono davvero molto interessanti.
      avendo a disposizione una piccola somma pari a dieci mila euro e NESSUNA conoscenza/esperienza nel settore finanziario,cosa suggeriresti per iniziare ad investire??
      ti ringrazio anticipatamente.
      Salvatore

      1. Investi una piccola parte della somma per istruirti su come investire i tuoi soldi. Se partecipi ai miei seminari, saro’ felice di insegnarti quello che so. I seminari non sono l’unico modo per imparare, puoi fare anche senza, ma cosi’ comprimi il tempo di apprendimento ed eviti errori che possono essere anche molto costosi. Ti sconsiglio di investire la tua somma senza conoscenza. E complimenti per aver iniziato questo viaggio.

        1. Ciao Alfio,
          sono un 25enne neolaureato in Ingegneria Biomedica e ho cominciato a lavorare da 3 mesi come stagista.
          Mi sono bastati 3 mesi per capire che non voglio dipendere dal numero di ore che passo a lavorare! Il mio sogno è uscire presto di casa e andare a vivere con la mia ragazza ma per ora è difficile anche sono pensare di realizzarlo!! Lo stipendio da stagista è estremamente basso ma anche le prospettive future non permetteranno di realizzare con rapidità questo mio sogno.

          Sto finendo di leggere il tuo “I soldi fanno la felicità”: devo dire che l’ho proprio divorato!! L’ho letto davvero in pochissimi giorni nonostante sia impegnato tutto il giorno!
          Ho capito i concetti che presenti, ma alcuni mi lasciano perplesso.. come l’idea che accendere un mutuo per comprare la prima casa sia un errore (mi è sempre stato detto il contrario, ne ero convinto al 100% e in parte ne sono ancora convinto..)
          Mi piacerebbe diventare finanziariamente libero, ma con i miei folli 720€/mese mi sembra un’idea irrealizzabile.. cosa mi consigli di fare?

          Grazie mille!!
          Andre

          1. Ti consiglio di continuare a studiare, ragionare, imparare nuovi concetti. Per esempio, l’idea che l’acquisto della casa sia errato e’ un’idea che ha forti radici in te, ma dati alla mano puoi vedere che e’ errata. Oltre a studiare, potresti decidere quale strumento di liberta’ finanziaria ti si addice di piu’: immobili, trading o imprenditoria (alla fine sono questi 3). E una volta scelto, inizia! Magari, anzi e’ una raccomandazione, con la tua ragazza. Fai leggere il libro anche a lei.

          2. Sono giorni che ho un’idea per la testa.. nei tuoi libri dici che partecipi a un investimento solo se intravedi un guadagno superiore al 50% del capitale investito..
            Ti faccio un’offerta, e sono molto serio nel farla:
            ti propongo di investire 15.000€ su di me; io userò quei soldi solo per comprare materiale e studiare, studiare molto seriamente, magari seguendo i corsi organizzati dalla tua fondazione in modo che tu possa controllare passo passo il mio lavoro e il mio impegno.
            A un anno dall’accordo, ti darò l’80% di quello che ho ricavato, fino a un massimale di 150.000€: se non sarò stato capace di far fruttare i tuoi insegnamenti avrai perso i tuoi 15.000€ e io saprò che non sono portato a fare un certo tipo di investimenti; ma nel caso in cui avrò ricavato più di 187.500€ riceverai 150.000€, e avrai un guadagno del 1.000%. Se dovesse andare così io avrò perso parte dei miei ricavi, ma avrò la consapevolezza del mio valore e la coscienza di quello che sarò riuscito a fare e inoltre, come dici tu, “si può perdere tutto ma nessuno potrà toglierti la conoscenza che hai appreso, né l’esperienza che ti sei fatto” (non credo siano le parole esatte ma il significato non dovrebbe essere troppo diverso..)

            Naturalmente credo che per poter valutare l’investimento tu debba conoscermi e capire se valgo questa somma. Sono disposto ad inviarti una copia del mio Curriculum e ad incontrarci.
            Se hai bisogno dei miei contatti, sarò contento di darteli.

            Attendo una tua risposta.

            A presto,
            Andrea Rosa

          3. Andrea, per partecipare ai seminari della mia azienda (non fondazione) si puo’ fare un finanziamento e pagare 100 euro al mese. Quindi non e’ che servono 15.000 euro e un pigmalione che ti finanzi. Francamente ti sconsiglierei di frequentare TUTTI i miei corsi oggi che non mi pare tu abbia le idee chiare su cosa vuoi fare. Il mio consiglio e’: leggi i miei libri, leggi questo blog, capisci cosa ti interessa di piu’ tra l’investimento immobiliare, il trading o creare un business e poi focalizzati in quella direzione. In ogni caso, quando cerchi qualcuno che finanzi una tua idea, trova sempre delle garanzie forti. Non credo che nessuno ti dia dei soldi per studiare e se non ce l’hai fatta ha perso i suoi soldi, non e’ cosi’ che un investitore investe i suoi soldi.

          4. Grazie mille per i consigli, userò le prossime settimane per finire di leggere i tuoi libri e scegliere con tranquillità quale ambito mi interessa maggiormente.
            Andrea

  77. Ciao Alfio, anni fà avevo un negozio di alimentari all’ingrosso in prov.di Napoli, 2 anni dopo ho dovuto chiudere per il troppo esaurimento e per una perdita di circa 50 milioni di lire, vendevo si ma pagavo molto tra tasse, commercialista,e personale che avevo. Sono salito al nord, a Monza per lavorare in una ditta edile, facendo in verità lavori molto ben riconusciuti, ho pitturato il Teatro Alla Scala e tantissimi altri ancora,l’ho fatto x 10 anni ma poi il mio capo ha voluto prendere mano d’opera straniera per risparmiare,ma non mi trovavo più bene perchè non ero più apprezzato, cosi ho aperto una ditta per conto mio, ma dall’anno scorso la crisi a investito molto sul campo edilizio e son rimasto per un bel pò senza lavoro, ma non mi sono arreso,ho sospeso quel lavoro e mi son buttato in un lavoro che poco mi piace, la guardia giurata, l’ho stipendio e sempre quello, e la famiglia e sempre più lontana, ora però sto riprendento contatti con nuovi clienti con molti preventivi,e ancora poi il mio ragioniere mi consiglia di ricominciare nel commercio di alimentari all’ingrosso,ma c’è qualchecosa che mi ferma, la paura di non riuscire a farcele, di rimanere 2 piedi in una scarpa, di ricadere di nuovo nel pozzo dei sfortunati. Il commercio e il mio vivere, ma ora che sono frenato un pò da mia moglie e un pò dalle situazioni passate, non sò quale via prendere. Ora qualche soldino da parte c’è l’hò, ma mi manca il via. L’ho so che tu non sei il mio tutore, ma un consiglio puoi darmelo, il commercio e ancora fattibile oppure ritorno negl’artigiani? E l’anno buono ho no? Ciao grazie Mimmo Piccolo

    1. Mimmo e’ difficile risponderti. Puo’ essere buono l’artigianato come il commercio. Entrambi hanno difficolta’ non indifferenti soprattutto perche’ sono lavori che tu ti crei, piuttosto che aziende che crei. L’azienda usa altre persone per lavorare e produrre denaro, la ditta individuale invece usa il tuo lavoro e questo e’ un grosso limite. Mi sento di darti questo consiglio: cambia prospettiva. Se finora hai usato il tuo talento, la tua capacita’ di fare e il tuo coraggio e hai ottenuto risultati, per fare il salto e uscire dal pozzo degli sfortunati (che secondo me non esiste) devi capire che il business non e’ spaccarsi la schiena, ma trovare un sistema di business e metterlo in pratica usando il lavoro e magari i soldi di altri. Artigianato e commercio quindi possono andare bene entrambi se li affronti in questa prospettiva, come imprenditore e non come ditta individuale o piccolo artigiano. Questo richiede un modo diverso di pensare, ma tu sei intelligente e hai volonta’: troverai come fare. Ricorda: se vuoi risultati che non hai mai avuto, devi diventare una persona che non sei mai stato.

  78. Buona sera sono un agente immobiliare.
    Vorrei saper se posso proporre immobili all’asta seguire il cliente per l’aggiudicazione e fatturare come consulenza immobiliare.Grazie

    1. Non e’ il mio mestiere fare il consulente. Eventualmente io uso i consulenti. Comunque mi pare una strada possibile. Una strada migliore e’ fare il business con il cliente, magari usando una tua societa’ in modo che non ci siano conflitti di interesse.

      1. Ciao Alfio, ho appena scoperto il tuo sito quindi, non ho ancora avuto modo di leggere i tuoi ebook o altro materiale da te pubblicato.
        Ho però letto quasi tutto questo blog, molto interessante, e mi piace l’idea che tu insegni per operare nel campo immobiliare.
        Purtroppo però, per quanto entusiasta io possa essere, mi sorge una grosso dubbio che mi fa essere piuttosto scettico.
        In teoria il tuo discorso non fa una piega : “acquistare al -30% e rivendere a prezzi di mercato”.
        Con la forte crisi che c’è, la gente perde il lavoro e non riesce più a pagare i mutui, ne conosco tanti in queste condizioni, inoltre sempre a causa della precarietà economica delle aziende stesse le banche sono più restie a concedere mutui a giovani con un regolare stipendio. Il risultato è che ci sono sempre più immobili in vendita ed i prezzi degli stessi da più di 2 anni a questa parte continuano a scendere continuamente, le agenzie sono piene di avvisi di vendita, i costruttori hanno case finite che non trovano acquirenti ecc..
        Ora il mio dubbio è questo : come è possibile adottare la tua strategia se il mercato è in forte calo ?
        Magari trovi l’ immobile a -30%, non riesci a venderlo perché l’ offerta è molto alta e rischi che dopo qualche mese il mercato si è ribassato anche più del 30%. Risultato finale che il tuo immobile vale ancor meno di quanto lo hai comprato tempo prima “a buon prezzo”.
        Un esperienza l’ ho vissuta quasi da vicino, un mio parente aveva messo in vendita un immobile ad un prezzo di “mercato” di € 300.000 dopo 2 anni è stato costretto, ribassi dopo ribassi, a venderlo a € 140.000 altrimenti oggi lo avrebbe ancora li.
        Tu cosa dici in proposito ? Come può funzionare questa tua strategia in questo particolare momento dell’ economia ?
        Ti ringrazio anticipatamente per la tua risposta al mio dubbio.

        Francesco.

        1. E’ vero quello che dici sul fatto che oggi meno persone possono accendere un mutuo rispetto ad alcuni anni fa. Nello specifico, un segmento che si e’ pesantemente ristretto e’ quello degli extracomunitari che acquistano la prima casa, perche’ la crisi ha colpito loro ben piu’ pesantemente degli italiani. Era un bel segmento per gli appartamenti di piccola pezzatura nelle principali grandi citta’. Detto questo, ci sono ancora milioni di italiani che oggi comprano casa. Si tratta quindi di essere ancora piu’ attenti e bravi a comprare bene (30-35% di sconto e oggi e’ più semplice che alcuni anni fa) e bravi a sapere quale e’ il prezzo di mercato e a promuovere l’immobile in vendita. L’esperienza del tuo parente dimostra appunto quanto dico: la stragrande maggioranza di persone che mette in vendita la casa, la mette in vendita a prezzi irrealistici. Lo fa per diversi motivi, ma il punto e’ che il prezzo di vendita e’ quello che il mercato vuole pagare, non quello che noi vogliamo ricevere. Dobbiamo capire il primo prezzo e capire se ci soddisfa, altrimenti… non dobbiamo metterci nell’affare! Inoltre il punto non e’ a quanto vendiamo, ma quanto ci rimane in tasca. Ritengo che il tuo parente abbia comunque guadagnato qualcosa: avrebbe potuto guadagnarlo due anni fa (che valeva qualcosa di piu’) se fosse stato preparato sull’investimento in immobili, cosa che chiaramente non era. Nel mercato degli investimenti in immobili, i professionisti, quelli che studiano cio’ che spiego e lo applicano, guadagnano e comprano proprio dai dilettanti come il tuo parente. Quindi, ti invito a guardare le cose con obiettivita’, questo vale sempre. Dai un’occhiata su questo sito al mio filmato “L’economia sta crollando?” che chiarisce bene cosa intendo.

  79. BUONGIORNO ALFIO, IO SU QUESTI EBOOK SPIRO POCA FIDUCIA, AL GIORNO DI OGGI CON TANTE TRUFFE UN CI PENSA PIU’ DI UNA VOLTA DI SVOLGER ALCUNE COSE.PERO’ VORREI UNA TUA RISPOSTA,COME FARO’ A VEDERE IL MIO GUADAGNO REALE? SOLO ACQUISTANDO?

    1. Il tuo guadagno reale lo otterrai solo mettendo in pratica i concetti che trovi in questo blog, nei miei ebook, nei libri e nei corsi. Non guadagni acquistando i miei seminari, guadagni mettendo in pratica i concetti. Concetti che spiego anche gratis su questo blog e negli ebook. Chiaramente nei seminari posso spiegare molto di piu’ e piu’ approfonditamente, con due giorni di corso interattivo che ti permette di acquisire le conoscenze risparmiando mesi ed errori. Ma, ripeto, puoi anche fare da solo partendo dai concetti che insegno in questo blog, gratuitamente.

  80. Egr. Sig. Bardolla,
    quello che mi chiedo e’ come mai nessuno scrive su questo blog che, attraverso le sue indicazioni, consigli, insegnamenti…magari si e’ rovinato finanziariamente…mi perdoni ma per il calcolo delle probabilità o calcolo statistico ci sarà pure, no ? Io, ovviamente, mi sono letto qualche cosa su di Lei e mi astengo da dare giudizi….ovviamente sarebbero molto positivi se tutte queste esperienze fossero rese in qualche modo “tangibili” od incontrovertibili…per il resto, la diffidenza….

    1. Stefano, e’ ben difficile che seguendo i miei consigli uno si rovini finanziariamente, giacche’ sono orientati all’opposto e sono basati su strategie operative pratiche, testate e verificate. E infatti non e’ successo perche’ senno’ l’avrei saputo sicuramente e non solo io, ma magari anche Striscia la notizia! E questo blog e’ totalmente libero e aperto a tutti i commenti. Il problema non e’ che uno si rovini, il problema e’ come far si che PIU’ PERSONE seguano i miei consigli. E parlo anche di chi frequenta i miei corsi: la maggioranza comunque NON mette in pratica perche’ passare all’azione richiede sforzo e decisione personale e su quello io non posso intervenire piu’ che tanto. Ti diro’ che scrivere questo blog – che costa tempo e impegno – e’ uno strumento che uso anche per motivare i miei clienti (non solo i potenziali).

      1. ciao chiedo solo poco per sapere quandi mesi di trenig,richiede con un forte inpegno ,una persona inteligente,e una persona meno inteligente,e se una persona non e inteligente e ha fortuna e possibile fare successo oppure no,bisogna sapere bene su dove si investe giustamente ma ci vuole fortuna e se si e fortunati si ve con un successone altrimenti se non ce fortuna e sei bravo fai cilecca ciao.

        1. Non credo che il successo dipenda dalla fortuna. O meglio, il successo deriva dall’essere preparati ad approfittare delle occasioni favorevoli, o, viceversa, essere pronti a risolvere le occasioni sfavorevoli. Ma comunque sono convinto che la nostra vita dipenda da cio’ che ne facciamo.

          1. La psicologia è molto importante intutto.
            Tante volte ho sentito dire che la ricchezza nasce prima nella nostra mente e poi si manifesta nella nostra realtà fisica.

  81. …ciao Alfio…mi chiamo Giorgio e cio’ che sto per scriverti non vuole essere provocatorio (o forse si…)ne disfattista ma e’solo il commento di uno spettatore del proprio tempo…ho letto alcuni dei commenti che sono presenti in questa pagina e vorrei dire la mia visto che mi e’ consentito dalla liberta’ di parola che si evince in questa sorta di forum…dunque…nel 2000 investo quasi 180 milioni in azioni Seat Tiscali e Tim dopo aver ascoltato i consigli di alcuni promotori finanziari che parlavano di grandi guadagni futuri su queste azioni…morale della favola ho quasi 10 euro sul mio conto titoli dopo aver venduto in perdita dopo alcuni anni per esigenze personali ed aver visto riducersi al lumicino il valore nominale delle azioni stesse…e sono sempre in attesa di una ipotetica risalita che non avverra’ mai piu’…ma apparte questo ti scrivo anche dopo aver ricevuto una tua e-mail in cui parli di grandi opportunita’ per il futuro vista la ciclicita’ delle crisi macroeconomiche che si sono presentate in questi anni…e che riporteranno ai massimi storici tutti gli indici nel giro di qualche tempo…bene le mie azioni dopo 10 anni non valgono nulla…la crisi di questo periodo ha mandato in fumo miliardi di dollari in tutte le borse mondiali e per concludere la recessione ha fatto perdere molti posti di lavoro…e gettato sul lastrico migliaia di famiglie…senza contare il terrorismo internazionale di filo islamico (che piu’ che terrorismo vero e proprio sembra quasi un disegno criminoso studiato a tavolino di qualche grande della terra)…in questo scenario molto realistico e quasi catastrofico tu parli di buone opportunita’ di guadagno…forse e’ vero…solo per chi i soldi li ha gia’…ovviamente!!! se io sono ricco e’ troppo facile fare investimenti a basso costo…della serie “carta canta!!!” ovvero col denaro compro cio’ che voglio al prezzo che voglio sfruttando la crisi…ma noi sappiamo bene che in futuro le cose andranno peggio ed il divario tra ricchi e poveri sara’ maggiore…e se i soldi non li ho??? se gia’ devo pagare una cifra per partecipare ai tuoi corsi…pensa un po’ quanto dovro’ metterci a costruire la mia ricchezza…perdonami se entro solo per un attimo nel personale…ma nella mia vita ho davvero vissuto grandi drammi nel passato e non per colpa mia…ed adesso che ho un paio di appartamenti di proprieta’ non sarei certo cosi’ pazzo per esempio a venderli per cercare di diventare ricco facendo qualche investimento sbagliato…premetto…sono un consulente immobiliare indipendente e collaboro con molte agenzie nella mia citta’…ovvero Palermo e posso dirti che al momento gli immobili dalle mie parti si vendono solo a prezzo…non un euro di piu’…anzi c’e’ gente che tende a svendere per problemi economici…apparte questo ci sono una marea di ville sul mare ed immobili in citta’ ancora invenduti per mancanza di denaro…e le banche come saprai oggi non ti danno nemmeno un euro se non porti loro delle garanzie tali da soddisfare un piano di rientro programmato negli anni…ovvero il 90 per cento delle richieste di mutuo nella mia citta’ viene respinto…quasi tutti in black list oppure senza una certezza lavorativa…apparte i soliti noti ovviamente…che sono una nicchia che manipola il mercato…e questa volta non parlero’ di mafia perche’anche questi poveracci tra virgolette hanno problemi dalle mie parti perche’con tutti i controlli che ci sono appena si muovono sono fritti…hehehe…scusa il mio umorismo ma per concludere vorrei dirti…perche’ se davvero ci tieni tanto ad aiutare il tuo prossimo a cambiare la sua vita non ti comporti come la mutua??? ovvero…se uno i soldi non li ha…il corso lo regali…e dai a questo fortunato o sfortunato che dir si voglia una vera opportunita’…in caso contrario lo fai pagare…tanto comunque vada andresti lo stesso ad ammortizzare le tue spese visto la grande richiesta ed il grande successo che stai ottenendo…perdonami per cio’ che scrivo ma vorrei solo consigliarti di introdurre un pizzico di umilta’alle tue capacita’ oratorie miste ad un ottimismo quasi patologico…in molte cose che scrivi hai ragione…il trading on line nel forex per esempio e’ pura psicologia e tanto studio dei grafici…ma e’ giusto anche che tu dica ai tuoi corsisti che il 96 per cento dei traders nel forex perdono tutto il loro capitale e spesso alcuni di loro alla fine si tolgono pure la vita perche’ rovinati dai debiti…e tu sai anche che gli Stati Uniti dove tu sei andato a frequentare i tuoi corsi molta gente si e’ rovinata a causa della borsa…e soprattutto che la piattaforma mt4 nel forex e manipolabile dai brokers…anche quella ECN…quindi e’ tutto un rischio a meno che non invii un ordine offuscato con qualche programma ad hoc…apparte questo con la pressione fiscale che c’e’ in Italia solo un pazzo farebbe investimenti su larga scala con la paura non tanto di fallire ma quanto di ritrovarsi la Serit pronta ad inventarsi qualcosa per succhiare il sangue con cartelle esattoriali al limite dell’usura…(portami qualcuno che non ne abbia)e nemmeno si puo’ pensare di fare delle operazioni di ingegneria finanziaria aprendo un conto in un paradiso fiscale e trarne degli utili sul valore intrinseco dell’immobile di proprieta’intanto perche’ se il denaro non l’hai nessuno ti prende mai sul serio…secondo rischi l’evasione fiscale…e per concludere se invece hai qualche immobile libero da ipoteche e dai un incarico a qualche broker per qualche operazione di alta finanza rischi senza accorgertene di ritrovarti con una ipoteca internazionale…e tu sai anche questo…morale della favola…consiglio una maggiore sobrieta’ negli annunci avvertendo realmente la gente dei seri rischi a cui vanno incontro…soprattutto i neofiti che hanno tanta voglia di fare e di apprendere da te e dal tuo entourage…ma che magari non hanno mai vissuto sulla loro pelle esperienze tali da traumatizzarli per tutta la loro vita…avere una mentalita’ vincente non significa necessariamente indebitarsi con i soldi delle banche o peggio ancora degli altri perche’se si commette un errore verra’ il giorno in cui qualcuno a cui hai chiesto del denaro anche in buona fede oppure le banche ti verranno a prendere…e ti chiederanno il conto con gli interessi…a meno che non conosci un bravo chirurgo plastico che ti cambia i connotati tanto da renderti irriconoscibile…hihihihih….quando saro’ a Milano passero’ a trovarti perche’nonostante il tuo aspetto cangiante nel volto sembri una persona buona…una persona per bene e non in grado di frodare il tuo prossimo…sei simpatico e molto preparato…e forse hai una buona stella su di te…tienitela sempre cara e ricorda che siamo in Italia e non in America…e personaggi come Calvi,Marcincus,Tanzi e tanti altri dovrebbero aver insegnato qualcosa…morale della favola secondo me ricchi si nasce…non ci si diventa…come dice Gianni Morandi…solo uno su mille ce la fa’…(deve essere molto preparato anche psicologicamente ai rischi in cui va incontro e deve avere la capacita’ di trovarsi al posto giusto…al momento giusto…con le persone giuste…e questo non accade quasi mai) gli altri rischiano solo di ritrovarsi col sedere per terra…a volte nella vita meglio accontentarsi di un buon reddito (che puo’ nascere anche da qualche investimento in altre aree geografiche) anche un po’ piu’ alto della media e non vivere di sogni e di chimere…per non ritrovarsi alla fine con un pugno di mosche in mano…in bocca al lupo per i tuoi corsi e mi auguro davvero che coloro che hanno scelto la tua strada possano in futuro cambiare la loro vita (chissa’che in futuro non decida di farne qualcuno anche io…magari con la ricetta del mio medico curante!!!ahahahahaahah)…perdonami per cio’ che ho scritto…ma e’ cio’ che ad oggi io penso………..un abbraccio…Cordialmente Giorgio

    1. Ciao Giorgio, grazie per la lunga lettera, vedo di andare al nocciolo della questione. E’ mia convinzione profonda che chi sa le cose la mette in quel posto a chi non le sa. Cio’ che faccio io e’ insegnare le cose che uno deve sapere per investire. E quando dico “deve” intendo che se non le sai allora se non perdi i tuoi soldi e’ solo fortuna o questione di tempo. La fortuna aiuta le menti preparate. E’ tutta questione di sapere cosa fare, sapere come funzionano gli investimenti, sapere come funziona il mercato immobiliare, la Borsa, il Forex. Io insegno la consapevolezza che c’e’ tanto da sapere prima di tirare fuori i soldi dal materasso, altrimenti e’ meglio lasciarli la’ sotto. Il mio e’ un messaggio ottimista perche’ se sai le cose puoi permetterti di essere ottimista. Io vendo conoscenza, l’unica cosa che puo’ liberare le persone dai tanti (troppi) gioghi che la societa’ mette sul loro collo. Conoscenza significa anche imparare dai propri errori, considerarli come una cosa buona, che ti fa crescere, non come qualcosa che fa soffrire. L’ignoranza fa soffrire, la conoscenza libera.

  82. …vedo che sei sei stato molto tempista nella risposta…e sei stato anche molto diretto…devo ammettere che sei una persona di carattere…e soprattutto molto intelligente…e ti ringrazio davvero per la risposta celere…che immaginavo mi avresti dato…vorrei concludere il mio pensiero esternandoti la mia simpatia superpartes nei tuoi confronti invitandoti comunque ad un pizzico di umilta’ e sobrieta’in piu’ che non guasta…e soprattutto ti invito visto che sei un manager a sostituire il termine “fortuna”che realmente non esiste ma e’ solo un condizionamento psicologico della mente umana in “opportunita'”…opportunita’che la vita ti da’…o destino che dir si voglia…che ci vede non solo spettatori…ma anche arbitri di noi stessi…e che attraverso la nostra preparazione ed il nostro carattere ci rende dei vincenti nella vita…e dopo aver fatto i dovuti scongiuri…(hihihih)adesso posso anche andare a nanna tranquillo!!!ahahaha…..concludo col dirti che il mondo va a rotoli…e tu lo sai bene…la societa’ e’ marcia…corrotta…e le persone per bene si contano con le dita…e le banche sono davvero il grande problema perche’ sono dei grande usurai…quindi se nella vita vuoi avere successo devi solo circondarti delle persone giuste ed evitare di fare societa’con qualcuno a meno che non ne detieni l’assoluto controllo azionario ed hai le spalle coperte……oppure ti ritroverai senza accorgertene bene che ti vada senza il becco di un quattrino ed impelagato nei debiti….comunque sia in bocca al lupo nella vita….se ci saprai fare forse ti salverai economicamente…al contrario di tanti altri che purtroppo nella vita non ce l’hanno fatta…ciao caro…notte Giorgio

  83. so che ci sono molte persone che grazie ai tuoi corsi si stanno arricchendo.

    sarebbe piacevole che qualcuno postasse la propria reale esperienza sul blog.

    io ho gia’ partecipato ad un tuo corso sulle opzioni.

    Saluti.

  84. Ciao ALfio;
    Sono passati ormai due anni dall’ultimo corso che ho fatto con te… (investire in immobili advanced).
    Dopo il primo corso, investire in immobili 1, mi sono subito messo in azione mettendo in pratica la tecnica dello short trading, visto che non avevo le possibilità di acquistare un immobile in maniera diversa.
    Le cose non sono andate molto bene; per la fretta di fare la mia PRIMA operazione, non ho tenuto conto dei parametri da te SEMPRE consigliati: comperare almeno al 30% di sconto rispetto al valore PRUDENZIALE dell’immobile. non contento, sono riuscito a commettere lo stesso errore altre 2 volte con un passivo finale di oltre 14.000 euro. A quel punto Ho deciso di fare il secondo corso di INVESTIRE IN IMMOBILI…..

    A quel punto è successo qualcosa di strano….
    Sono tornato a casa più carico che mai con tutte le migliori intenzioni, dopo un tuo corso è difficile sentirsi diversamente…. ma da allora più nulla!!!! sono come bloccato,disilluso e forse amareggiato da i miei insuccessi. Ho altri due lavori che mi rendono bene ma nella vita VOGLIO ESSERE SOLO ED UNICAMENTE UN INVESTITORE IMMOBILIARE!!!! cos’è successo Alfio???

    1. E’ successo che il tuo subconscio non e’ cosi’ sicuro di voler essere unicamente un investitore immobiliare. E secondo lui ha le sue buone ragioni. Devi convincerlo, ma purtroppo non e’ che basta parlarci. Sicuramente 1 o 2 sessioni di coaching potrebbero risolvere il problema che e’ esclusivamente psicologico.

      1. ciao alfio, credo fermamente che un buon progetto di recupero valorizzi ogni investimento immobiliare. Non so se può interessarti il mio lavoro…ma visto che caldeggi visioni e opportunità…puoi dare un’occhiata al mio sito!

        buon lavoro e magari ci vediamo a teatro!

  85. Ciao Alfio,
    ho sempre seguito la tua attività ma non ti nascondo che, avendo limitate possibilità economiche ( leggi fatico ad arrivare a fine mese!), non ho mai potuto partecipare ad un tuo corso.Vorrei chiederti se per le persone come me, che non hanno soldi da investire, c’è una qualche possibilità di adottare le tecniche che tu proponi oppure è vero il detto ” Piove sempre sul bagnato”.E , qualora ci fosse, da dove partire?
    Grazie

    1. Io propongo metodi di investimento in immobili che richiedono pochi o anche zero soldi (nel caso in cui tu trovi un investitore che mette i soldi).
      Per quanto riguarda il trading, un minimo capitale e’ richiesto, ma e’ possibile fare pratica a zero soldi con un conto virtuale. Non e’ per niente indispensabile partecipare ai miei seminari, il loro scopo e’ farti risparmiare tempo ed errori. Ma se hai un budget limitato, dovrai farti esperienza sul campo. Come ho fatto io, del resto, non c’erano i corsi di Alfio Bardolla quando ho iniziato la mia attivita’ di investitore immobiliare.
      Quindi: parti da te stessa, dalla tua voglia di cambiare la tua vita e vedi come raggiungere questo obiettivo PARTENDO dalla tua situazione attuale.

  86. Alfio,
    mettiamo che ci sia una persona (A) di settantanni, che ha un immobile (X) che vale 125/135mila€.
    A ha bisogno di liquidità, per un periodo limitato, ma non ha capacità restitutoria adeguta per la banca, quindi chiede a un terzo (B) di prestare garanzia.
    A firmerà a B un preliminare registrato a 75mila€ e procura irrevocabile a vendere.
    Conseguenze: la banca eroga 75mila€ tramite un conto con fido ipotecario della durata di 20 mesi; qualora A, alla scadenza, non sia in grado di restituire tale importo, B potrà intestarsi il bene o cederlo a terzi.
    Secondo te, in questa mia ipotesi, B è tutelato al 100%?

    1. Su domande cosi’ specifiche non rispondo sul blog perche’ non sono interssanti per la maggioranza dei lettori, pero’ ti invito a chiamare in ufficio per sentire un coach di immobili in modo da spiegare direttamente tutta la situazione e avere la risposta professionale che desideri.

  87. salve,sono un marocchino che è vinuto in italia per migliorare la mia vita,ho fatto tante lavore:saldatore,vernicatore,idraolico,muratore…alla fine ho pensato di fare il commercio,ho lavorato al negozio del kebab,fatto tante fiere à bologna(san lazzaro),rimini,ancona,montefiore,genova(nataledea,primavera).ho fatto il commercio al marocco,cè l’esperienssa,ma il mio problema adesso è sono sensa lavoro,sensa soldi per comenciare,cerco un finanssimento per fare on attivitta,per essere independente di altre,ma non trovo.per quello ho scritto (cerco soldi).quando ho visto al vostro sito ho sentito un puo relaxe,dame un mano signore ALFIO,veramente bisogno del vostro aiuto,sono un umo dinamico,entusiasto,c’è laurea breve in biologia,honnesto,me piace lavorare,fare qualcosa,remani con me per favore per me fare uscire della mia situassione,c’è la voglia di fare tante cose,ma il mio problema dove trovo i8l finanssiamento(SOLDI).nato il 08/03/1963,grazie per tutti le cose bene che fanno uscire l’essere umini della povereta.aspetto la vostra resposta che ulimina la mia strada è me prende lontano della povereta,grazie ancora.

    1. Signor Hassan, l’attivita’ che puo’ far guadagnare anche molto, partendo da zero soldi e’ l’investimento in immobili. Ovvero, trovare operazioni immobiliari veramente interessanti e poi trovare un finanziatore e dividere il profitto. Questa e’ l’attivita’ che puo’ darti dei grandi risultati in termini monetari ed e’ l’unica che si puo’ iniziare senza soldi (ma con tanto tempo e competenza). Mi sembri una persona motivata a imparare e a trovare soluzioni, quindi comincia a valutare come puoi iniziare questa nuova attivita’.

  88. Gentile professore,
    nel 2007 ho acquistato, con mutuo ipotecario, l’appartemento in cui vito con pertinente box auto.
    Oggi mi chiedo, a fronte di una richiesta, posso vendere l’appartamento disgiuntamente dal box?

    1. Non vedo il pronblema. L’obiettivo e’ guadagnare con gli immobili, quindi se puoi guadagnare dalla vendita dell’appartamento, fallo. C’e’ un mercato anche per i box.

  89. se sono veritiere le domande/risposte, allora si potrebbe
    prendere in considerazione qualche opportunità , anche in un periodo
    come il presente………

    1. Ciao Alfio,
      posso cominciare da un tuo consiglio?..invita a cena un milionario…ok,ti invito a cena il giorno che passi a Mirano (VE) dove stai trattando un investimento immobiliare (come hai detto la sera del corso ad Abano Terme..)!!Scherzi a parte (neanche tanto poi…)grazie per divulgare e rendere partecipi tutti delle tue conoscenze!!!!
      Stefano il “barista” che ti ha offerto un prosecco al bar della serata “uomini donne” al power seminar 2008

  90. si parlava di un libro gratis e subito dopo per averlo bisogna partecipare ad un corso pagando 400 euro , ora ho capito come sei diventato economicamente libero…………

  91. ciao Alfio non ho capito bene nel Forex se ho un capitale di 3000$ in conto e la mia operazione che sfruttava una certa leva va male, per effetto della leva posso perdere anche più del mio capitale di 3000$?

    1. No, nel Forex perdi al massimo il capitale che hai nel singolo trade, non in tutto l’account. Ovviamente se hai $3000 e metti a rischio tutti i $3000 in un trade puoi perderli tutti. Ma non piu’ di questo.

  92. vorrei un suo comnsiglio.sono disocupato disposto a cambiare radicalmente la mia vita.con quale corso devo iniziare per riuscire a guadasgnare anche da subito per poi, piano piano crescere insieme a voi.ho partecipato al suo recente roadshow a Milano.
    distinti saluti!

    1. Se hai un capitale di qualche migliaio di Euro puoi imparare a fare trading sul Forex e vedere dei risultati piuttosto in fretta. Ma non e’ un gratta e vinci, devi studiare, applicarti, essere disciplinato. Poi i risultati possono essere anche meglio del gratta e vinci. Se non hai veramente neanche un soldo, puoi lavorare sugli immobili, cercando partner che mettano i soldi nell’operazione. Ma i tempi di guadagno possono essere piu’ lunghi (alcuni mesi) anche se poi il risultato vale un anno.

  93. ciao alfio, ti sto seguendo da un pò su internet cercando di apprendere qualcosa da te ,ho già scaricato gli e-book e sono intenzionato ad acquistare i tuoi libri. Però volevo farti una domanda: cosa ne pensi del guadagno con internet,in particolare del guadagno con le affiliazioni tipo quelle con google adword? E soprattutto sono legali, anche in quanto a tassazione? ciao e grazie!!

    1. Ciao Alfio,
      ti ho conosciuto dal vivo ad una presentazione a Milano all’ hotel Nhow…
      sono avvocato e conosco il mondo delle aste ma non ho molta esperienza; purtroppo non avrò modo di partecipare al tuo prossimo corso e vorrei sapere se è possibile apprendere le tue tecniche anche solo studiando i tuoi libri, videocorsi, ecc.
      Se si, da dove mi consigli di iniziare?

      Grazie

      1. Non ho realizzato un videocorso sull’investimento in immobili perche’ non sono riuscito a creare un corso autogestito che mi soddisfacesse. So che qualcosa si trova online, ma la complessita’ e profondita’ della materia richiedono secondo me un corso dal vivo. Durante i due giorni di seminario almeno il 30% del tempo se ne va in domande e risposte dei partecipanti che mancherebbero totalmente in un videocorso. Ecco perche’ attualmente l’unica possibilita’ (e secondo me l’unica efficace possibilita’) e’ il seminario dal vivo. Eventualmente potresti considerare delle coaching personali, anche per telefono. Chiama in ufficio per informarti su questa possibilita’.

    2. Certo che sono legali e riguardo alla tassazione puoi dichiararli sul tuo Modello Unico. Abbiamo avuto per qualche anno il corso Internet Money, tenuto da Marco De Veglia che spiegava esattamente queste cose. Ci siamo pero’ resi conto che i nostri clienti erano piu’ interessati a usare internet per il loro business piuttosto che a creare un internet business e quindi ora il seminario e’ cambiato ed e’ diventato un workshop operativo che insegna operativamente come usare Internet per la propria azienda o professione.

      1. Alfio caro,
        tante belle parole e tanti discorsi ben fatti e impostati,… tanta “psicologia” ma alla fine per far cosa?? per sfilare con due puttanate 1500 euro a cranio per un “corso”!!
        sei un grande!!!
        ahahaha

        1. Se lei ha partecipato ai miei corsi sa che non insegno “due puttanate” (cito le sue parole) e se non e’ stato soddisfatto siamo stati la prima societa’ di formazione in Italia e ancora una delle pochissime che offre la garanzia Soddisfatti e Rimborsati. Ovvero se uno pensa di non aver ricevuto il valore adeguato al suo investimento, puo’ richiedere un rimborso. Se invece non ha partecipato, allora non ha alcuna base per fare le sue critiche, che lasciano un po’ il tempo che trovano.

  94. ciao alfio c e un tuo corso in emilia romagna che parla di libertas finanziaria e rivolto a studenti come me che per vicissitudini di studio nn possono spendere tanto? mi piacerebbe seguirli ma nn ho tempo di trovarmi un lavoro che mi garantiscano quelle entrate che mi permettono di partecipare ai tuoi corsi e e utile iniziare con soli 100 euro per fare tranding col forex?

    1. Bravo innanzitutto che vuoi iniziare da giovane a creare la tua liberta’ finanziaria. Puoi iniziare anche con 100 Euro sul forex con alcuni broker, ma considera che guadagnerai qualche euro se vuoi mantenere un profilo di rischio corretto. Il mio consiglio e’ diventare bravo sul Forex in virtuale e poi metterci almeno 1-2000 euro che con l’interesse composto diventano dei bei soldi gia’ dopo un anno.

      1. Ciao Alfio, mi ricordo che una delle prime cose che ascoltai al corso Investire in Immobili fosse proprio che la ricchezza è 80% psicologia. Concordo pienamente. Ti chiedo: quando si diventa finanziariamente liberi, come cambiano i rapporti con le persone che amiamo e se qualcuno diventa invidioso dei nostri successi, come ci comportiamo?

        1. Maurizio, non siamo responsabili dei comportamenti degli altri e non possiamo influenzarli, se non marginalmente. Se qualcuno decidera’ di essere invidioso, potremo dagli il nostro supporto, vedere di aiutarlo, ma non siamo i suoi genitori o il suo partner e se decide di cambiare il suo atteggiamento nei nostri confronti dobbiamo accettarlo, fa parte della vita.

  95. Ciao Alfio, dopo aver letto Isoldi fanno la felicità e adesso ho iniziato Milionari in 2 anni e 7 mesi, domanda: Un mio amico è dall’anno scorso che investe sul mercato forex macro, ad oggi il sito è chiuso senza dire nulla, con lui che ha perso una grossa somma, meglio investire sull’immobile ? Grazie

    1. Ho scritto sui sistemi di investimento tipo Forexmacro su questo articolo (scritto diverso tempo fa). Non si possono paragonare i due tipi di investimento. Direi eventualmente che se sei orientato a guadagnare soldi investendo nel Forex, dovresti capire come fare trading sul Forex da te. Io lo insegno nel seminario AB Forex.

  96. Ciao Alfio ,Tutto quello che tu dici E’ VERO ed e’ Giusto …..mettersi in gioco …io penso che quasi tutti noi vorremmo metterci in gioco….ed iniziare a comprare immobili..o fare trading …..ma sai come si dice in giro !!? PER FARE I SOLDI CI VOGLIONO I SOLDI !!!!! e tanti !!! spiegaci come una persona normale puo richiedere un prestito VANTAGIOSO per comprare immobili o fare investimenti vari…….se chi ti da DEI soldi ovvero le banche vogliono GARANZIE REALi !!! e no chiacchiere…..FIDEUSSIONI E IPOTECHE anche del doppio del valore degli immobili che hai..sempre se ne hai da poter ipotecare !!! scusami ma il mio problema e’ stato sempre quello di avere contanti da poter investire…….GRAZIE a presto…..MAX

    1. Ho spiegato molte volte nei commenti su questo blog che il prestito bancario non e’ l’unica strada per investire in immobili. Si puo’ fare una cessione di compromesso che richiede pochissimi soldi (tipicamente meno di 1000 euro, e’ quello che consiglio) o si puo’ investire con un partner che mette i soldi mentre tu fai tutto il lavoro e poi si divide 50/50. Sono cose fattibili e le ho viste fare da persone che non avevano alcuna esperienza. Ma avevano voglia di aprire la loro mente alle possibilita’ e avevano coraggio di uscire dal loro guscio, dalla loro zona di comfort e provare qualcosa di nuovo. Qualcosa che magari solo poco tempo prima pensavano fosse impossibile. Moltissimi che partecipano ai miei corsi pensano come te che “per fare i soldi ci vogliono i soldi”, ma spiego loro che non e’ cosi’. Quelli che lo capiscono e mettono in pratica i miei insegnamenti, sono quelli che possono diventare finanziariamente liberi.

  97. Alfio, semplicemente COMPLIMENTI!
    Avevo visto il tuo libro anni fa in libreria e la prima cosa che mi venne in mente fu “Eccone un altro…”

    Ho sempre acquistato libri di crescita personale, management, ecc ma il tuo non mia aveva attirato.
    Dopo averti conosciuto grazie ai grandi del Web Marketing in italia (Giulio Marsala, Italo Cillo, Josè, ecc…) ho cambiato totalmente idea… sei tra i migliori che conosco in Italia!! 🙂

    Grande…!
    E’ verissimo che l’80% del successo è una questione mentale. Ovviamente l’80% di quelli che falliscono danno la colpa agli altri e non accettano questo concetto.

    Esiste un ottimo libro che apprezzo molto su questo discorso. Ha anche un CD di riprogrammazione mentale allegato. Personalmente preferisco la versione inglese (il doppiaggio italiano è buono ma non ha la forza ipnotica del vero autore).

    Si chiama “Posso farti diventare Ricco” di Paul McKenna.

    http://www.sebastianscaramuzza.com/consigliati/posso-farti-diventare-ricco

    Questa è la versione italiana.

    Ancora complimenti! 🙂

    1. Grazie Sebastian, conosco Paul McKenna e il suo libro, lui e’ un grande formatore e nel suo libro ci sono molte cose estremamente interessanti anche se richiede un background di PNL per essere completamente digerito e messo in pratica.

    2. Ciao Alfio, mi permetto di darti del TU, ci siamo stretti la mano ad un seminario presso un STS, l’azienda non la nomino, ma sono un supervisore, quindi hai capito, mi scuso con gli altri….
      ho investito, lavoro come suggerisci con i soldi degli altri, mi pagano compro e consegno, ma non è tutto oro cio che luccica, da poco faccio parte di un altro multilevel, lavoro per il livello di 5K ed anche qui credo tu conosca l’azienda, con la prima pur credendoci ed avendo dei risultati personali di rilievo, ho perso 32 kg….faccio fatica, ho appena scelto gli E.book che consigli, sara’ mia cura …divorarli, conto davvero su di essi, ma devo lavorare su me stesso, perche’ mi ci butto a testa bassa ma dopo qualche NO…..comincia lo sconforto….
      Spero in una risposta esauriente
      Marco

      1. Ciao Marco, lavorare nel network marketing richiede molto focus, questo e’ l’elemento piu’ importante e spesso nascosto, perche’ viene proposto come cosa semplice da fare nel tempo libero. Ma se vuoi veramente risultati, devi considerarlo come una tua azienda e lavorare sulle persone perche’ sono loro che costruiscono la tua ricchezza. Quindi devi domandarti se sei in questo business come un business e se sei focalizzato a lavorare con le persone. Il network marketing e’ un’ottima opportunita’, ma richiede molto piu’ impegno di quanto si vede alla superficie.

  98. Vero Alfio, in effetti tra i miei conoscenti lo hanno apprezzato solo coloro che hanno un po’ di dimestichezza con la PNL gli altri hanno un po’ storto il naso! 🙂

    Ciao a presto, spero di incontrarti ad un corso un giorno (solo questione tempo) 😉

    1. Caro Alfio, sono perfettamente d’accordo con te. La psicologia è l’80, forse il 90% di tutto.
      Ho partecipato a due tuoi seminari (l’ultimo il Forex) ma non ho mai messo in pratica niente. Sai perché ?
      Gli articoli giornalistici di finanza mi annoiano a morte, quasi quanto quelli sui cantanti o sullo sport. Mi appassionano invece quelli di storia, di filosofia, di psicologia. Non siamo tutti uguali, per fortuna. Se no non esisterebbero i ricchi e i poveri.

      1. Hai voluto imparare una cosa in piu’, ma probabilmente non hai un bisogno, un desiderio, un “perche'” abbastanza forte per metterlo in pratica superando il fatto che non ti interessa. Ovvero, se avessi bisogno di guadaganre con il Forex il fatto che non ti interessa non sarebbe un problema. Ma e’ sempre importante fare come hai fatto tu: capire cosa ci stimola e non forzarci solo perche’ e’ una cosa razionalmente sensata.

  99. Ciao Alfio, ricevo sempre le Vs mail e seguo con interesse quanto scrivi riguardo alla libertà finanziaria. Ho anche frequentato il corso di trading in opzioni ma mi aspettavo un corso pratico ed invece ho solo preso appunti e fatto simulazioni su carta per poi dover noleggiare una piattaforma americana per esercitarmi a casa,non è proprio quello che cercavo. Ieri leggevo che il corso Forex prevede l’esercitazione pratica su piattaforma e questo mi interessa ma volevo chiederti, anche per il forex occorre aprire un conto presso un broker americano? Perché quello che vorrei realmente sarebbe poter guadagnare con un sistema non troppo complesso ed incassare direttamente i guadagni realizzati. Esiste tra i tuoi corsi uno che risponda a queste mie esigenze?
    Preciso che non ho molti soldi e sono anche circondata da persone che non mi aiutano, al contrario ragionano proprio con la mentalità da poveri e mi prendono per pazza, ma che fare…sono la mia famiglia.
    Attendo una tua cortese risposta.
    Grazie.
    Gloria

    1. Gloria ho visto gli altri tuoi messaggi, ma abbiamo tutti preso una settimana di ferie, anche per quanto riguarda le risposte sul blog. Venendo alla tua domanda con il Forex puoi lavorare sia con broker italiani che con broker stranieri (che hanno anche persone che parlano italiano), quindi e’ sicuramente piu’ semplice che con le opzioni. Le opzioni sono uno strumento piu’ complesso in tutti i sensi.

  100. Si capisco la psicologia e tutto il resto ma se in questo momento sono disoccupata e senza un soldo in tasca devo cominciare a sperare in un lavoro che ti garantisca almeno un reddito x poter mangiare o devo continuare a sognare o sperare che un giorno qualcuno bussi alla porta dicendo ciao eccoti i soldi x poter investire in qualcosa di buono…..bhe credo che oltre la psicologia ci sono altri fattori che io chiamo “culo” e x carita anche la prontezza del carpe diem che nn tutti purtroppo hanno.Cmq se ti scrivo e’ xche ancora nn mi e’ del tutto sparita la voglia di sognare….e ti do del tu xche altrimenti tutto quello che ho scritto o detto nn avrebbe senso.Ciao a presto……spero….

    1. Valentina, non e’ quello con i soldi che bussa alla tua porta, sei tu che bussi alla sua portandogli su un piatto d’argento un business che lui non avrebbe visto e su cui tu puoi ricevere la tua fetta. Sognare va bene, ma bisogna anche agire. Se hai deciso di guadagnare trovando un affare immobiliare e trovare poi un finanziatore che ti permetta di farlo e di guadagnare, ti domando: quanti immobili hai valutato questa settimana? Se non hai soldi devi metterci tempo e lavoro, non si scappa. Nessuno ti regala niente, ma chi ha soldi e’ pronto a investire se c’e’ l’affare. Mettila cosi’: visto che non devi spendere delle ore a lavorare perche’ sei disoccupata, usa tutto il tempo per il tuo progetto di investimento immobiliare. Comincia oggi cercando sui giornali gratuiti, poi contatta le case interessanti, fai valutazioni, fai offerte. E’ QUESTO il tuo lavoro se vuoi diventare finanziariamente libera.

  101. ciao a tutti 🙂
    stò leggendo tutte le recensioni e commenti vostri:
    cavolo è davvero impressionante
    sono un ragazzo di 17 anni e ci capisco ben poco di economia.
    non vedo l’ora di poter partecipare a un tuo corso.
    sei una persona davvero formidabile.
    grazie di cuore!!!

    1. Massimo, iniziare a studiare queste cose a 17 anni significa fare un salto rispetto alla maggioranza delle persone, che certamente dara’ i suoi frutti. All’estero e’ piu’ normale che anche i ragazzi si interessino di economia e finanza, qui in Italia sembra una cosa strana. Ma non lo e’: come hai ben capito, e’ una cosa fondamentale per la tua vita e il tuo futuro. Benvenuto.

    2. Caro Alfio mi chiamo Luca, ho 22 anni e sono da un paio di mesetti disoccupato.
      Ad essere sincero in tutti i 4 anni che ho lavorato dopo essermi diplomato non mi sono mai sentito appagato o soddisfatto a pieno.
      Nella mia testolina ho sempre avuto ed ho tuttora un chiodo fisso: LAVORARE PER ME STESSO, creare qualcosa di mio..con le mie mani..e di poterne andare oroglioso.
      Pochi giorni fà ho scaricato il tuo ebok gratuito Trading in opzioni e da li sono rimasto sbalordito e piu che afascinato dal mondo degli investimenti in borsa…è vero non ho esperienza concreta ma ho letto e riletto il libro piu di 4 volte e ti giuro che mi sono talmente tanto entusiasmato che non ho dormito per tutta la notte dalla felicità e dall’euforia…pensa che continuo a pensarci 24 ore su 24.
      Voglio assolutamente partecipare al seminario Trading in opzioni..ne sono attratto e credo che sia una ottima occasioni per poter far emergere la grande ambizione che ho.
      Sono fortemente convinto che con la mia grande volontà questa sia la mia strada da percorrere.
      Incontrerò sicuramente tante persone che mi daranno del matto appena esporrò le mie intenzioni ma non me ne frega proprio nulla. So che non sto percorrendo un vicolo cieco ma la via per la felicità.
      Mi scuso per la lettera leggermente lunga e esprimo la mia grande stima verso di te, credo che tu sia a dir poco fantastico.
      Cordiali saluti Luca

      1. Luca, sono molto contento che le opzioni ti abbiano colpito cosi’ tanto. Sono certamente lo strumento piu’ potente per guadagnare “in Borsa” perche’ quando sai usare le opzioni hai la massima flessibilita’ per le tue operazioni. Complimenti per questa scelta fatta anche con passione, perche’ anche quella ci vuole sempre.

  102. Ho letto l’articolo inviatomi.Sono convinto che le parole di Alfio
    sono realistiche.Purtroppo,per esperienza,posso garantire che oggi vivere di stipendio è come scalare una montagna.La soluzione è soltanto quella di avere piu’ entrate possibili.Sto’ studiando cose che non conoscevo e spero che il supporto di Alfio Bardolla mi aiuti a cambiare le mie convinzioni. Grazie al libro ” I soldi fanno la felicita'” ho capito che molte convinzioni vengono da lontano e ci rovinano la vita.
    Non so’ se ho le caratteristiche giuste per la finanza,ma potete stare sicuri che ci provo!

    1. scusa ma se nessuno ti fa credito come si fa ,come si puo fare un investimento banche che non ti congedono neanche un centesimo con lo stipendio di 1200 euro,o una piccola impresa con un reddito medio basso x accedere a un finanziamento a te la risposta

      1. Umberto, lo trovi scritto tantissime volte nei miei commenti su questo blog: le banche non sono l’unica fonte di finanziamento e neanche la migliore, anzi. Il consiglio che do’ a tutti quelli che non hanno soldi ne’ possibilita’ di prestiti e’ trovare un affare e poi trovare un partner finanziatore e dividersi i profitti. La maggior parte degli imprenditori immobiliari fa cosi’ (anche Berlusconi ha iniziato in questo modo).

  103. Ciao Alfio..son d’accordo su tutte le cose che dici nel tuo libro ma vorrei farti una domanda/obiezione:
    Ma per poter investire dove trovo i fondi?
    una banca non eroga un mutuo se non hai una certa capienza, se non hai una busta paga o un 740 di un certo livello. e anche per partecipare alle aste ci vogliono soldi da depositare.
    Come si fa????
    questa è la più grossa difficoltà: trovare i fondi per investire.
    ed è francamente la cosa che più scoraggia.
    Poi un’altra domanda:
    leggendo la tua biografia, dici che l’università non ti è servita a nulla per attuare la tua libertà finanziaria. Io credo che non sia, almeno parzialmente, così perché ti ha fornito le conoscenze tecniche per poterla raggiungere. Io non le posseggo e ti dico la verità, benché mi affascini tantissimo fare trading, non saprei da dove cominciare e non so la differenza tra azioni ed opzioni!! o ancora non ho idea delle spese accessorie che un mutuo comporta e soprattutto delle spese per affittare il proprio appartamento su cui ho deciso di investire (registrazione contratto e menate varie)
    Detto questo, sono euforico anche io ma un po’ con i piedi di piombo per una serie di limiti che spero di poterti chiedere al tuo corso al quale ho intenzione di partecipare. Anzi, colgo l’occasione per chiederti se ce ne sono in programma per ottobre/novembre a Milano e come poter reperire ulteriori informazioni e le modalità di iscrizione.
    Le mie domande non vogliono essere provocatorie ma soltanto dei chiarimenti. Tu pensa che sono così entrato nel ruolo e ho così cambiato modo di pensare e di vedere che ho appeso nella mia camera un foglio con scritto: a 2 anni e 7 mesi da oggi io diventerò milionario
    (e ovviamente c’è sotto la data in cui l’ho scritto!!!!)
    Grazie per l’attenzione

    1. Ho spiegato tante volte che uno strumento fondamentale per chi inizia a fare gli investimenti immobiliari sono i finanziatori esterni. Se trovi un affare, sta sicuro che trovi anche chi ha i soldi e ci vuole investire e poi dividete i profitti. Io ho iniziato cosi’, moltissimi miei studenti hanno iniziato cosi’, e’ il modo migliore, anche migliore che andare in banca, fidati. Venendo alla seconda domanda, non ho assolutamente imparato in universita’ a fare trading. L’universita’ mi e’ servita per una cosa: studiare diritto e capire che mi piace molto e mi riesce facile questa materia che e’ molto importante per guadagnare, specialmente nel settore degli immobili. Ma per il trading, no, in universita’ non lo impari, ma neanche in USA. Su Internet trovi tutte le informazioni di cui hai bisogno, basta che tu lo voglia e le differenze tra azioni e opzioni le impari in 10 minuti. Oppure scarica i miei ebook gratuiti.

  104. Alfio ritengo che lei sia un grande, fin da piccola ho sempre sognato di essere libera finanziariamente e di non dipendere da nessuno. Nella vita reale é stato diverso ma dentro di me c’é questa voglia che soffocavo che però mi ha portato a leggere un sacco di libri sull’argomento tra cui I SOLDI FANNO LA FELICITA’ e L’ARTE DELLA RICCHEZZA. Vado in libreria e quando mi trovo di fronte a questo tipo di libri c’è un’attrazione, sento qualcosa dentro che mi dirige, che mi spinge a comprarlo perchè sentivo e sento che nelle loro pagine potevo trovare la spinta ad Agire. Psicologicamente mi sento pronta, ho dovuto fare un lungo percorso interiore per sradicarmi dalla mentalità delle persone pessimiste che mi circondano. Avrei bisogno di un consiglio,da dove iniziare questa mia avventura verso la libertà finanziaria se per il momento non posso partecipare a un suo corso per aquisire dimestichezza tecnica in qualsiasi campo? Le sarei grata se potesse consigliarmi un libro o CD che mi apri la mente alle tecniche reali da poter mettere in pratica. La ringrazio sin da ora.Sento che il suo consiglio sarà uno dei tasselli fondamentali che mi mancano e che mi serve per mettermi all’opera .

    1. Basta libri. Ti consiglio di venire al seminario “Milionari per una notte…” che facciamo in molte citta’ d’Italia. Sara’ quello il momento in cui inizi attivamente il tuo percorso. Vai sul sito per vedere le date.

      1. Ciao Alfio

        ho letto il tuo libro :”i soldi fanno la felicità” e mi è piaciuto tantissimo, in merito alla parte psicologica sono allineato. So che dipende da me, so che ci sono grosse opportunità, so anche che i sodi sono uno strumento che può dare la libertà. Adesso voglio fare azioni massiccie sul trading ma non ho conoscenze in merito, quale libro o corso mi consigli nel breve tempo?

        1. Ti consiglio di partecipare al mio seminario sulla liberta’ finanziaria che sto portando in giro per l’Italia. Quello e’ lo step successivo alla lettura del libro.

          1. Ho risposto molte volte a domande come queste, ti invito a cercare un po’ nel blog (non saprei come recuperare la risposta). Ma la sintesi e’ che chiunque puo’ partecipare con il finanziamento che offriamo, pagando a rate, quindi il prezzo non e’ il problema.

          2. Salve Alfio,
            ho appena terminato di leggere il tuo ultimo libro”milionari in 2 anni e 7 mesi” e come al solito lo ho trovato interessante e motivante.Volevo chiederti se avevi qualche altro libro da consigliare inerente all’ investimento in immobili e poi volevo chiederti se potevi ricordare la tua prima compravendita immobiliare.
            Grazie.

          3. Considera che io leggo molti libri ogni anno e consigliarne qualcuno e’ difficile anche perche’ molto spesso sono in lingua inglese. Sull’argomento investimento immobiliare la situazione e’ differente perche’ ogni paese ha le sue peculiarita’. Quindi se anche leggi libri americani, sono interessanti per molti aspetti, ma l’applicabilita’ e’ scarsa. Quindi no, non mi sento di consigliarti cosa leggere. Anzi si’: leggi una rivista gratuita di annunci immobiliari e inizia a guardare un po’ di opportunita’ dal vivo e comincia a metterci le mani. La teoria e’ bella ma il rischio e’ di continuare a leggere tutta la vita. La mia prima operazione immobiliare la ricordo ovviamente e ha contenuti emotivi importanti, non tanto per l’affare in se’, quando per come avevo iniziato a studiare l’investimento in immobili.

  105. Ciao Alfio, prima di frequentare il tuo Corso per la Libertà Finanziaria voglio farti una domanda, visto che nei tuoi post parli di credenze sul denaro, quali sono le tue credenze sul denaro?

    1. Beh, visto che il mio corso si chiama Liberta’ Finanziaria, secondo te quali sono le mie credenze? Io credo che il denaro sia lo strumento per la liberta’. E credo che chiunque possa guadagnare tutto il denaro che vuole. La difficolta’ e’ che molti non vogliono guadagnare denaro, ovvero hanno credenze limitanti che contrastano con i loro desideri.

      1. Ciao Alfio, così, giusto per capire. Supponi che io abbia 2.000 euro da investire, magari con la tecnica della cessione del compromesso….

        Pensi davvero che sia possibile, partendo da una cifra simile, fare qualche affare?

        Dove trovare appartamenti il cui proprietario sia disponibile ad una caparra di 500-1.000 euro? E il notaio? Quanto viene a costare fare questi documenti?? Credo che costi molto..

        1. Quei soldi per fare una cessione di compromesso bastano sicuramente (io consiglio di usare anche cifre piu’ basse se possibile). Trovarli e’ ovviamente la principale difficolta’, ma questo business e’ un business di numeri. Sta sicuro che se fai decine di offerte, un proprietario che accetti lo trovi. I costi del notaio sono un altro discorso e non riguardano questa prima fase, ma comunque non saranno pagati con i tuoi soldi.

          1. Ciao Alfio , da poco sto scaricando i tuoi ebook e li sto leggendo 🙂 sono seriamnte intenzionata a diventare di ricca.prima ero benestante e tanto stressata,poi ho perso il lavoro e ho capito che i grandi affari non sono nello stipendietto ma nel business che ti frulla nel cervello.
            Per ora mi arrangio con qualche lavoretto a nero , ma ho un progettino personale come libera professionista che sto portando avanti e per il quale farò qualche investimento su di me.
            Sto vendendo il mio immobile per strapparmi dal petto il peso dei debiti ( mi sono separata ecc….. vita vecchia , vecchi debiti) , tieni conto che ho un mutuo piccolissimo di 40.000,0 mentre la casa la vendo per 210.000,00 circa. Con ciò che rimane (tolti i 40000,00 mutuo) ,una parte servirà ad eliminare le mie preoccupazioni debitorie accantonandole in qualche conto che frutta qualcosa, mentre con il resto vorrei investire per crescere finanziariamente , avrei circa 130.000,00 circa . Ovviamente ho calcolato che potrei andare in affitto. Senza un contratto di lavoro non posso accedere a mutui , come o cosa potrei fare con quella bella sommetta ? attendo con fiducia e simpatia , questo colore arancione lo adoro 🙂

          2. Bene Giusy ti dico io come investire i tuoi 130.000 euro: dalli a me e non ci pensare! Scherzo ovviamente, ma e’ proprio questo il punto: non chiedere ne’ a me, ne’ a nessuno come usare i tuoi soldi che (brava) ti trovi ad avere. Sicuramente dovrai investirli, perche’ altrimenti perdono valore ogni giorno mangiato dall’inflazione (e i vari conticini di deposito non ti aiutano neanche a recuperarla). Ma dovrai imparare tu – questo e’ il mio modo di vedere le cose – come investirli. Io offro tante possibilita’ di imparare modi diversi di investire e puoi scegliere quello che preferisci. Oppure puoi scegliere di imparare da sola. Ma in ogni caso, il primo investimento che devi fare e’ sulla tua conoscenza. Altrimenti ci saranno sempre un gatto e una volpe che sapranno cosa fare dei tuoi soldi. Buon lavoro, la costruzione della tua ricchezza – o liberta’ finanziaria come la chiamo io – e’ iniziata.

          3. Ciao Alfio,

            ho letto con interesse quanto scrivi e condivido in pieno la tua filosofia.
            Anche leggere questo blog è stato interessante.
            Avrei una considerazione molto pratica da fare che si conclude con una specifica domanda.
            Il mondo è vario e non tutti possono trovarsi a proprio agio con relazioni funzionali quali possono essere grafici, corrispondenze ect… ma non per questo deve venir meno l’autoconsiderazione e la fiducia nella vita e nel futuro.
            I tuoi corsi sono ottimi, ne sono più che sicuro, solo che decido di non dovermene servire.
            Mi spiego meglio. A quanto dici solamente una piccolissima percentuale di persone riesce a mettere veramente in pratica la… AZIONE dopo l’apprendimento.
            O.K. Questi tuoi “discepoli” o allievi particolari o tuoi quasi pari, nel senso che hanno appreso veramente quel che serve ad agire in guadagno (in forte guadagno) e non più in perdita, possono essere utili agli altri.
            Coloro che hanno entrate da decine di migliaia di euro mensili possono continuare a guadagnare con e per un’altra persona.
            Perché non mettermi nelle condizioni di dare una sorta di mandato ad uno di questi personaggi con il mio capitale?
            Se posso ottenere per iscritto un guadagno di 7-8.000 euro mensili dei 10.000 e oltre che guadagna la persona che investe i miei soldi, guadagno io e continua a guadagnare sicuramente lui.
            Ci si accorda su tutto e la cosa è semplice, ed è anche ben diversa dalle offerte di vari personaggi che girano su internet.
            In questo caso, caro Alfio, è un accordo con chi tu direttamente stimi come persona e come capacità.

          4. Questo tipo di accordi capitano tra chi segue i nostri corsi e tra i loro amici. Puoi chiamare in ufficio e parlare con i nostri coach specializzati (immobiliare e trading) per vedere se possono darti qualche consiglio su come mettere in pratica la tua idea di investimento. Considera che non siamo strutturati specificamente per questo genere di cose, ma e’ comunque una idea da valutare, quindi puoi chiamare in ufficio e sentire.

  106. Alfio, secondo me l’ unico a diventare ricco coni corsi e con i libri sei tu!
    Ed hanno contribuito un pò tutti quanti a renderti ricco, senza rendersene conto

    1. Brava Giusy, inizia subito a procurarti la conoscenza, mi raccomando spendi i soldi di cui parli in formazione! E che siano i costosi corsi di Alfio, che lui la strada per la ricchezza l’ha trovata…:D
      Sient’ammè, Giusy, se vuoi spenderli in conoscenza fatti un corso d’inglese, se non lo sai parlare, meglio se certificato in modo da avere il diploma.
      Se non sei laureata prenditi una laurea, preferibilmente in un settore che ti piace (renderai molto di più), mentre lavori comunque part-time per avere qualche entrata che copra le spese di sussistenza. Prova a fare un MBA, se riesci a farti ammettere e se fosse funzionale al settore che sceglierai, ti renderà tutto più facile. Se invece vuoi fare da te, dopo la laurea, con i soldi apriti uno studio professionale integrato con altre persone che siano preparate e volenterose. E ricorda che la strada verso la ricchezza non la si intraprende con i corsi motivazionali, servono solo a far diventare ricchi gli altri.
      Leggi bene quello che ha scritto nerino e cerca di comprenderne il recondito, ironico significato…;)
      Ciao Alfio, un salutone.;)

      1. Questi consigli sono validi se uno vuole diventare un impiegato o un professionista i una delle professioni per cui occorre la laurea. In nessuno di questi due casi si diventera’ ricchi o finanziariamente liberi. Studiare anni per poter trovare un lavoro o aprire uno studio professionale ha senso solo se questo e’ il tuo obiettivo, non ce l’ha se il tuo obiettivo e’ la liberta’ finanziaria. I corsi motivazionali (non sono i miei) possono essere utili se cio’ che si impara si applica, come tutti i corsi e la formazione. Decisamente la strada verso la ricchezza non e’ quella spiegata dal signor Voice of the True (in inglese corretto sarebbe meglio dire “Voice of the Truth” visto che si parla di conoscere l’inglese).

    2. E’ un tuo diritto credere cosi’. Io che so come funzionano le cose nel mio caso e ho un’opinione differente. Il mio consiglio per te e’, prima di farti un’opinione che condiziona cosi’ negativamente il tuo modo di pensare, e’ acquisire informazione e valutare la possibilita’ che le cose vadano in modo differente da quello che pensi perche’ ti mancano informazioni.

  107. Buongiorno Alfio
    innanzitutto volevo ringraziarti!!!
    Ho frequentato un tuo corso Investire in immobili BAse, nel giro di due anni, ho fatte due operazioni( e la terza si concludera fra qualche mese con la vendita), e ho quasi raddoppiato il mio capitale.NEi prossimi mesi frequenterò un altro corso IMMOBILI AVANZATO o Stralci.
    Ho letto da qualche parte nel tuo blog, un argomento riguardante gli agenti immobiliari, che continuano a fare il loro classico lavoro, piuttosto che seguire un network, non riesco a trovare l’articolo; vorrei consigliarlo ad un amico agente, in momentanea, spero, difficolta!!!
    Grazie di tutto

    1. Alla sig.ra Giusy,
      siamo la Guardia di Finanza, presto chiederemo alla Alfio Bardolla Trading Company l’indirizzo IP e quello della sua e-mail, avendo lei affermato di svolgere “qualche lavoretto a nero” di cui accerteremo natura e importi.

      1. Mi sembra un commento un po’ fuori luogo. Comunque ognuno e’ responsabile di quello che scrive nei commenti di questo blog.

  108. PRIMA REGOLA DELLA RICCHEZZA:
    L’INFLAZIONE, anche per un decennio, NON TI RODERA’ IL CAPITALE MAI QUANTO LO FA UNO O PIù INVESTIMENTI SBAGLIATI!
    Nella ricchezza, come nella vita e nel calcio, PRIMO NON PRENDERLE: non ha lacun senso avere un attacco mirabolante se prima non formi una difesa arcigna e tecnica. Poi, ma solo poi, se hai anche un grande attacco…!
    A buni intenditori…
    (io cmq tifo Udinese, che di sti tempi non è poco, ihihih…)

    1. E’ certamente un buon consiglio. Ma in questo caso direi che il problema della maggior parte delle persone e’ che non entrano neanche in campo.

  109. Ciao Alfio,ti ho “conosciuto” sabato scorso a Milano durante un evento di un network marketing.Non ho mai affrontato questo campo, ti chiedo quindi qualche dritta per poter migliorare ancora di più ciò che sto facendo.Grazie mille per l’attenzione.

    Niccolò

    1. Non sono un esperto di network marketing anche se l’ho studiato, valutato e anche messo in pratica. Nella sua upline troverai gente competente che ti puo’ guidare. Il discorso del network marketing e’ proprio questo: si impara un metodo di business che, se applicato bene, da’ risultati. Il consiglio che ti posso dare e’ di non cercare troppe avventure, varianti, idee. Studia bene il sistema, mettilo in pratica e se trovi cose che si possono migliorare, fallo ma sappi che sara’ difficile perche’ e’ stato pensato per funzionare.

  110. Ciao Alfio,
    Ho 27 anni,ho un buon lavoro da impiegato e un’ottima retribuzione per la mia età ,ma il mio sogno è quello di creare un’IMPRESA (o più) entro la fine del 2011.
    Con 2 amici sto vagliando le ipotesi di fattibilità (con brainstorming ecc..) ma a parte qualche buona idea mi sono bloccato (anche perché sono l’unico a crederci davvero). La mia Domanda è : hai un suggerimento da darmi su uno o più settori nella quale INVESTIRE davvero il mio tempo/denaro? Non vedo l’ora di imboccare la strada giusta verso la mia impresa… trovato il campo e mossi i primi passi ti Prometto SOLENNEMENTE che mi iscrivo ‘ A SCUOLA DI BUSINESS’!

    1. Non capisco la tua domanda: avete o hai un’idea di business o no? Se non ce l’hai e’ anche ovvio che i tuoi amici non siano coinvolti nell’affare, ma forse non sono semplicemente le persone giuste. Ci sono cosi’ tanti business da fare, non sto qui a dirti in che business lavorare. Sono qui a dirti che mettere su un’azienda con altri, magari amici, complica le cose piu’ che sistemarle. L’imprenditore in genere ha un’idea e poi per metterla in pratica puo’ chiamare amici a lavorare. Trovarsi per fare brainstorming puo’ essere divertente, ma non e’ cosi’ che nascono le grandi idee di business. Quindi ti invito, se veramente vuoi fare l’imprenditore, a pensare alla TUA idea di business, lasciando perdere le riunioni con amici che magari vogliono solo lo stipendio a fine mese. Se avrai bisogno di un socio lo troverai, quando sara’ il momento giusto e la persona giusta.

      1. avete voluto la mia mail per accedere ai 29 errori da non com0piere in un attività imprenditoriale…mi sono ritrovata in questo sito… dove sono i consigli??

        1. Le deve essere arrivata un’email con le informazioni richieste. Controlli che non sia stata filtrata dal suo anti-spam.

      1. Carissimo signor Alfio Bardolla, mi rintengo una persona civile ed onesta, che ai tempi di oggi gredo sia difficile trovarne.
        Vengo a lei per informarla, ma forse lei già saprà che comprare immobili ad asta presso i tribunali, del nord Italia, sia una cosa impossibile, perchè sono tutte aste già con il compratore/organizzato, per non parlare d’altro da voci sentite sul posto.
        E un lavoro che mi piacerebbe molto fare, ma la politica non c’è l’hò permette, anche se vorrei sò che non potrei.
        Distinti Saluti
        D.Piccolo

        1. E’ la sua opinione, non so se suffragata da esperienza. La mia esperienza e’ che le aste immobiliari si fanno (ovvero io ne ho fatte e moltissime) e ci si puo’ anche fare ottimi affari, se si sa come fare.

  111. buongiorno Alfio,
    vorrei da te un consiglio: come posso creare la mia libertà finanziaria operando sul web per poche ore al giorno? quale è la via + semplice? a livello fiscale cosa devo fare?
    Sono a dieta di terminologie complesse, ti è possibile spiegarni tutto passo-passo in maniera semplice?
    ringraziandoti anticipatamente per quanto riceverò, ti invio cordiali saluti

    1. E’ possibile avere un business online che ti richiede poche ore al giorno per gestirlo, ma per crearlo e farlo funzionare avrai bisogno di tempo, impegno e preparazione. Inoltre se vuoi fare un business su Internet devi considerare di imparare terminologie complesse: anche se non fai tu materialmente le cose, devi sapere cosa chiedere ai tecnici e capire se stanno facendo un buon lavoro o se ti stanno fregando. Insomma, ti consiglio di capirne di più perchè oggi hai delle aspettative irrealistiche. Ti consiglio di leggere il blog di Marco De Veglia su http://www.internetmoneyitalia.com

  112. SALVE ALFIO,PIACERE DI AVERTI CONOSCIUTO,SONO MOLTO INTERESSANTI LE COSE CHE AFFERMI…
    HO SOTTOMANO UN GRANDE AFFARE E HO TROVATO ANCHE IL FINANZIATORE,SICCOME SONO ALLA PRIMA ESPERIENZA MI DAI DEI CONSIGLI SU COME AFFRONTARE LA SITUAZIONE?OVVERO LA PROPOSTA DA FARE AL FINANZIATORE PER FAR SI CHE L’AFFARE CONVENGA SIA A LUI CHE OVVIAMENTE ANCHE A ME? GRAZIE….DISTINTI SALUTI.

    1. salve
      a breve dovrei partecipare al corso investire in immobili
      ho sentito parlare di stralci, cessione del compromesso, aste giudiziarie, ecc……
      sono molto curioso ma nello stesso tempo un po titubante per motivi ovviamente comprensibili
      grazie a due giorni di corso, riesco con la tua totale autonomia a cocnludere transazioni?
      grazie

      1. Nel corso saprai tutto quello che investitori immobiliari imparano in anni e facendo errori spesso molto costosi. Siccome io e i miei trainer ci siamo passati ti possiano far risparmiare tantissimo tempo e tantissimi errori. Questo e’ vero in tutti i corsi e quindi anche per Investire in Immobili. Avrai tutte le armi per essere autonomo. Pero’ l’azione ce la devi mettere tu ed e’ la cosa su cui il 90% delle persone cade. Se vuoi imparare e mettere in pratica, ti assicuro che potrai raggiungere la liberta’ finanziaria, come e’ capitato a chi ha fatto questo percorso, imparando e agendo. Buon lavoro.

    2. Giovanni se hai l’affare e i finanziatori hai gia’ fatto tutto il lavoro. Non hai certo bisogno che ti dica cosa fare. Hai eventualmente bisogno di un avvocato che ti metta giu’ un contratto fatto come si deve. Agisci da imprenditore quale vuoi diventare, non e’ un hobby che si cercano consigli sui blog. Hai fatto l’80%, completa il business e porta a casa il grano.

  113. E BRAVO ALFIO SEI RIUSCITO A COINVOLGERE IL 60%DELLE PERSONE (POVERE E NON MOLTO SCOLASTICAMENTE, AVANZATE ) PER IMPARTIGLI INFORMAZIONI , CHE PUO DARGLI UN AVVOCATO HO ANCHE UN COMMERCIALISTA , COSE CHE MOLTI NON CONOSCONO DELLA VITA , CIOE’ IL NON IGNORARE LE COSE CHE CI CIRCONDONOP E CHE NON SANNO NEMMENO IL SEMPLICE SIGNIFICATO . ALLA FINE DI TUTTO TI FACCIO I COMPLIMENTI , VERAMENTE , AI TROVATO DAVVERO LA MANIERA DI FARE I SOLDI . (OH BENE OH MALE . L’IMPORTANTE E CHE SEN NE PARLI GIUSTO?)

    1. Caro Alfio,è da soli pochi giorni che ho il tuo libro Milionari in2..e pensa, ancora non l’ho finito e GIA’mi sento una persona nuova.sono più ordinata, ottimizzo il mio tempo,controllo le mie spese,ascolto di più e parlo di meno,(batto anche le ciglia al tempo dell’altro!)devo dire onestamente che parole come investimenti,finanziaria,marketing,bilanci,immobili,per me -sono-ARABO.ma voglio dirti una cosa meravigliosa..che ho ricominciato a pattinare!dopo una caduta quasi mortale,grazie a te ho ripreso, e con la consapevolezza del RISCHIO da correre,cadere adesso è una lezione.ieri mi sono quasi distrutta l’osso sacro(parte sx)..ma sai l’altra cosa meravigliosa?che al lavoro per prendere un secchio da 10L,disperata per il dolore alla gamba sx per la leva fatta sulla gamba buona, ho provato a fare LEVA sulla gamba sx dolorante e ho ottenuto una forza 3 volte maggiore.fare leva sul debito,è un’idea fantastica.ti faccio una proposta che non puoi rifiutare:
      ai tuoi seminari potresti portare tra i tuoi esempi, il mio del secchio di latte!!ed ogni volta pagare ai diritti di autrice dell’esempio(!) una percentuale!..che ne dici?come prima entrata automatica non sarebbe tanto male!!diciamo..un’idiozia geniale??ora, seriamente, volevo chiederti se mi puoi consigliare dei libri sull’ABC della finanziaria a me tanto ostica.ti ringrazio ancora Virginia

      1. Virginia, grazie del messaggio. Non so se ti serve imparare l’ABC della finanza, ma piuttosto l’ABC della liberta’ finanziaria. Ti consiglo di leggere il blog, ci sono tanti articoli “di base” e nel mio primo libro (I soldi fanno la felicità) spiego alcune basi fondamentali. Ti consiglio anche Internet, su Wikipedia trovi spiegazioni sempre molto chiare di qualsiasi argomento, quindi puoi partire da la’, quando non sai una cosa. Ma ripeto non è il discorso di imparare la finanza, è il discorso di imparare la libertà finanziaria. In bocca al lupo!

        1. Buongiorno Alfio,
          ancora non la conosco, ma mi riprometto di colmare questa lacuna.
          Specialmente perchè ho letto nel blog che ha trasposto nella realtà italiana la teoria (burocraticamente troppo americana) di Kiyosaky.
          Nella mia famiglia il più grande fautore e sostenitore del suddetto Robert T. è mio figlio di 11 anni. Ha letto i libri e ha il gioco. Tutto sommato, sono contenta che abbia questa passione e visto che è “tabula rasa” a livello finanziario, credo che sia più semplice apprendere ex novo che modificare vecchie convinzioni.
          Ora, io avrei una richiesta un po’ anomala: se volessi partecipare ad un seminario, potrebbe partecipare anche mio figlio (come minore e in quanto undicenne)? Avrebbe senso? Capirebbe qualcosa? Pagherebbe come un adulto?

          Se mi permette una riflessione su molti dei commenti che ho letto: ogni tanto anche una rilettura della grammatica e dell’ortografia italiana non farebbe male! (non parlo di errori di digitazione ma dell’ABC).

          Spero di conoscerla presto.

          1. Avrebbe assolutamente senso, suo figlio e’ una persona rara ed e’ il benvenuto ai nostri corsi. Per mettervi daccordo sul prezzo, senta i miei colleghi che gestiscono le iscrizioni, sicuramente trovate una buona soluzione.

  114. Ciao Alfio,
    cosa ne pensi di poter legare i tuoi concetti al mondo delle scommesse? Cosa c’è di più certo di sapere che alcune squadre di sicuro arrivano prima di altre?
    Grazie per la risposta.
    Simone

    1. Il mondo delle scommesse e’ basato su regole e statistiche e su chi ha le informazioni e chi non le ha: in questo senso e’ un mercato come un altro. Pero’ non credo i capire cosa intendi con il tuo commento.

  115. Ciao Alfio, è da pochi giorni che ho finito di studiare “I soldi fanno la felicità” e tra un pò comincio “L’arte della ricchezza”, ti faccio i complimenti e ti ringrazio per le esperienze e le conoscenze che hai ben sistemato e trasferito a me in qualità di lettore. Oltre ai complimenti voglio chiedere il tuo parere circa il franchising. Ovvero, pensi che sviluppare la propria business idea attraverso il sistema franchising possa essere più dispendioso e meno remunerativo rispetto ad operare su immobili e trading (su cui farò certamente un seminario formativo)?
    Infine permettimi una comunicazione di servizio. Auspico ad un tuo contatto privato (penso che tu abbia la mia email) affinché io possa possa presentarti una business idea (assolutamente quadrata e solida) per dare vita ad un’attività industriale con altissimo tir, rischio blindato ed entrate automatiche in cui i soldi lavoreranno per te. Grazie ancora!

    1. Se hai una business idea, chiama in ufficio per vedere come farcela avere. Ci sono persone che fanno una prima valutazione (ne riceviamo decine) per vedere se e come si puo’ procedere. Per quanto riguarda la tua domanda sul franchising, se intendi creare un franchising sicuramente e’ una ottima possibilita’ di creare ricchezza. Se invece intendi associarsi a un franchising, l’opportunita’ non e’ cosi’ profittevole, ma soprattutto “intelligente” come l’investimento in immobili o il trading, dove sei tu a controllare le cose (se ti associ a un franchising controlli ben poco).

    1. E’ molto strano. Nell’email che le arriva, il link la porta alla pagina dei download dove puo’ scaricare l’ebook che ha richiesto e anche gli altri. Ho appena verificato e funziona tutto correttamente. Eccezionalmente puo’ cliccare su questo link per scaricare l’ebook. Cordiali saluti.

  116. Ciao Alfio, ho trovato il link al tuo sito per caso e subito mi sono interessato ad informarmi sul messaggio che stai divulgando.
    Ho notato alcune analogie con il libro che ho appena finito di leggere . “Il coraggio di diventare ricchi” di Peter Borgman.
    Volevo solo sapere se avevi letto questo libro e quali differenze di pensiero hai rispetto a questo autore.
    Grazie

    1. Ciao Davide, leggo “per mestiere e per passione” tutti gli autori sull’argomento. Diciamo che cio’ che spiego e’ basato sulla mia esperienza personale piu’ che sulle letture. Considera che i “principi” della liberta’ finanziaria, sono i principi base della contabilita’, non c’e’ niente di nuovo. Ogni autore cerca di dare il suo “gusto” a queste informazioni, ma la sostanza e’ la stessa. Cio’ che e’ importante e’ agire, quando agisci “scrivi il tuo libro”.

  117. Alfio, vorrei portare come tema centrare della mia tesina d’esame il tuo libro sul Wellness finanziario, avrei bisogno però di chiarimenti o di un piccolo aiuto. Si potrebbe fissare un’ appuntamento con lei per questo tipo di attività?

    1. Mi fa piacere, ma non mi e’ mai capitato. Ti chiedo di chiamare in ufficio per parlare con chi si occupa della mia agenda per vedere come fare.

  118. Se è per questo, il 100% della ricchezza è tutto di origine psicologica, perchè se cambiamo continente e andiamo nelle tribù incontaminate (dall’uomo occidentale) dell’Australia, nel loro vocabolario non esiste nemmeno il concetto di ricchezza e povertà, perchè tutti provvedono autonomamente ai propri bisogni, quando si manifestano e se e quando ne hanno voglia. Con questo termine di paragone siamo noi i poveracci, perchè se andassimo a fare un test di sopravvivenza, senza portarci dietro nulla, non saremmo in grado di accendere un fuoco e se rincorressimo un marsupiale per mangiare un pò di carne dopo 400 m saremmo tutti sfiatati perchè ammalati di divanite cronica e alla fine della giornata non metteremmo nulla sotto i denti. Se dovessimo far ricominciare la civiltà daccapo, ci saremmo da soli condannati all’estinzione, perchè nessuno di noi è autonomamente in grado di far nulla.
    Poi vorrei sapere qual’è questo benedetto studio che ha fatto la scoperta dell’acqua calda.

    Lo studio ha scoperto queste cose sulla psicologia dei ricchi:
    • I ricchi accettano la totale responsabilità delle loro azioni e della loro vita
    La cosa non mi meraviglia affatto, mi sembra la scoperta dell’acqua calda

    • I ricchi sanno che la ricchezza è uno stato mentale, che va al di là dei soldi
    Certo, possono permettersi di pensarlo o, se fossi maligno, penserei che sono solo degli ipocriti

    • I ricchi sanno che la libertà finanziaria è il risultato di un modello replicabile

    • I ricchi conoscono l’importanza del “gruppo dei pari” e frequentano persone che possono rinforzare i supportare i loro comportamenti e le loro convinzioni

    Pure queste cose mi sembrano affermazioni uscite dalla fiera dell’ovvietà.

    Il primo punto è un elemento chiave. Se nella tua vita ti trovi a dare la responsabilità agli altri per quello che ti succede, hai una strategia di comportamento che non ti porta verso la ricchezza.
    Per quanto riguarda i soldi, ti dò perfettamente ragione, se deleghiamo ad altri la gestione della nostra ricchezza, poi non ci possiamo lamentare se alcune cose vanno male

    “Ma come” – dirai – “se oggi sono senza lavoro perché l’azienda dove lavoravo ha dovuto chiudere, come può essere mia la responsabilità di quanto è accaduto?”
    Lo è. E’ tua e solo tua la responsabilità del tuo reddito e della tua ricchezza. Se ti sei messo in una condizione di avere solo una fonte di reddito, il tuo stipendio, ti sei messo in una situazione troppo rischiosa. Oggi non esiste più il “posto sicuro” è meglio capirlo e agire di conseguenza.

    Appunto, oggi. Col senno di poi è facilissimo criticare. Ma le persone che oggi hanno 50 anni e che hanno perso il lavoro, caro Alfio, quando avevano 20 anni e hanno incominciato a lavorare, quindi 30 anni fa, eravamo in pieno boom economico e allora prevaleva la cultura del posto fisso perchè ne esistevano le premesse e le basi reali, c’era l’espansione e i posti si creavano, non puoi giudicare una persona perchè quando ne ebbe l’opportunità la colse e non esistevano alternative come invece ce ne sono oggi. Internet è nato a tutti gli effetti nel 1991 e il ventaglio delle opportunità si è allargato a partire dal 1995-1996, non prima così come altri segmenti di mercato si sono aperti e altri si sono chiusi.

    E, per quanto bravo tu sia, se hai delle competenze che oggi il mercato non premia più, non serve arrabbiarti con la globalizzazione o con la concorrenza sleale o con “i padroni”. E’ di nuovo tua e solo tua la responsabilità di sviluppare competenze che il mercato vuole pagare.
    Come spiego nel seminario sulla Libertà Finanziaria le competenze migliori che puoi sviluppare sono quelle che ti permettono di creare la tua libertà finanziaria, imparando a creare attività, ovvero sistemi che generano reddito per te.

    Qua veniamo proprio al punto. Io vi voglio fare una domanda “Ma chi è il mercato ?”. E’ una entità divina, coma il Moloch dei Cananei, le cui parole sono indiscutibili, che emana dogmi, editti, decreti, che pretende in sacrificio foreste, laghi, mari, salute, diritti civili, o piuttosto non è formato da noi stessi, dalle nostre scelte, azioni e non-azioni, e che trae forza dalla paura che noi abbiamo di lui ? E’ una realtà, come la terra, il sole o non è piuttosto una astrazione a cui abbiamo voluto dare consistenza e parvenza di realtà ?
    Io credo che nell’economia (e anche nella finanza) debba accadere quella rivoluzione culturale che è accaduta nella filosofia, cioè attribuire al mercato quelle qualità che gli sono proprie e solo quelle, cioè l’astrattività, l’etericità; è solo una convenzione, l’abbiamo costruito noi, è come il BauBau dei bambini, che si nasconde dietro l’armadio quando si spegne la luce, è un’ombra che acquista potere perchè noi glielo diamo, ma di per sè non è nulla, perchè quando accendiamo la luce, cioè, fuor di metafora, quando apriamo gli occhi e ci svegliamo, l’ombra sparisce perchè la luce stessa, la consapevolezza, la vede come essa è realmente, l’ombra è solamente assenza di luce.
    Il mercato ha ovviamente aspetti positivi, come di negativi. Non si tratta di rigettarlo solo perchè presenta aspetti negativi, no, si tratta di mantenere e rinforzare gli aspetti positivi e aggiustare, correggere quelli negativi (sperequazione di potere economico, etc….). E’ davvero impossibile una cosa del genere, quando esso è costituito dalle nostre singole scelte, perfino quelle più apparentemente insignificanti ?
    E’ una utopia ? Io penso di no, anzi, dirò di più, utopia è pensare di poter continuare su questa strada, fatta di maggiore divisione, accentrazione di potere su pochi privilegiati, continua depredazione delle terre, degli oceani, distruzione della vita (foreste che bruciano, mari che si inacidiscono, ghiacci che si sciolgono), polarizzazione della società, con due fasce, ultraricchi e poveri e non mi si venga a dire che tutti possono diventare ricchi, 7 miliardi e passa di persone oggi (e ancor meno 9 miliardi e 375 milioni nel 2030 o 2050) non possono diventare tutte ricche, innanzitutto verrebbe a cadere la polarizzazione stessa, se tutti sono ricchi e non c’è nessun povero, come faccio a definirmi tale se non c’è più nessuno, dall’altra parte dell’estremità della fascia sociale con cui posso paragonarmi ????? Se capitasse una cosa del genere, e ogni persona vivente avesse un capitale di milioni di euro e un potere di acquisto enorme, sarebbe la fine della Terra, i consumi si mangerebbero letteralmente le poche risorse rimaste e faremmo poi la fine della popolazione dell’Isola di Pasqua, che abbatterono l’ultimo albero di palma rimasto, ignoranti del fatto che poi non avrebbero più potuto avere alcun frutto nè più legna nè più canoe.
    Parlate di responsabilità ma poi dite di dovervi adeguare a quello che vuole il mercato, di sviluppare quello che il mercato premia. Non è forse una contraddizione ? La responsabilità la si assume quando si smette di delegare ad altri (mercato incluso) potere e volontà di scelta. Le aree di mercato si possono anche creare, la domanda da parte dei clienti la si può stimolare o si possono adottare altre modalità di scambio (basti pensare alle banche del tempo), invece di inseguire le mode e le tendenze del momento.
    Certo che arrabbiarsi non serve, se l’arrabbiatura è solo fine a sè stessa e ha l’unico scopo di avvelenarci il sangue e il fegato. Ma la rabbia altro non è che energia mal direzionata, è comunque un bene, perchè vuol dire che dentro di noi c’è vita, bisogna prendere questa energia e canalizzarla, orientarla verso altre direzioni, non distruggendo (sè stessi o gli altri) ma creando. Un esempio banalissimo ? Autoprodursi gli yogurth in casa, o se si ha un balcone farsi un mini-orto, togliendo potere, per quanto si può, alla grande distribuzione globalizzata. Certo, è difficile, ma è possibile.
    Parlate di responsabilità ma poi pensate che il mercato, la globalizzazione siano divinità che dettano la legge assoluta, che contro di loro non ci si può opporre, non si possa tentare la benchè minima resistenza, ma che concetto di responsabilità è questo ?
    I così detti “padroni” ridono proprio perchè la pensate in questo modo e fate così il loro gioco, è così che gli date potere; anche se a livello di ricchezza vincete perchè cavalcate l’onda del momento e generate reddito, è l’atto stesso di seguire l’onda che loro hanno creato che conferisce loro ancora maggior potere, in quel momento avete perso.
    Loro prima potevano condizionare, influenzare ma oggi, con tutto il potere che gl abbiamo dato e che continuamente gli diamo, ogni volta che rinunciamo, ogni volta che pensiamo “ah, ma tanto non serve a niente”, “noi non possiamo farci nulla”, ogni volta che smarrite la speranza, un pizzico di potere viene trasferito – diciamo pure a livello invisibile -da voi a loro, e mano a mano sono capaci di sollevare onde, poi cavalloni, poi saranno in grado di creare le loro alte e basse maree (se già non ne sono capaci, “crisi” e “riprese”), fino a creare, se lo vorranno e a proprio capriccio, sommovimenti tettonici, onde anomale, uragani e tifoni, le cosìddette “bolle”, guardatevi il film di “Wall Street – il denaro non dorme mai”.
    Leggetevi la bolla dei tulipani su Wikipedia, cosa avvenne nel XVII secolo in Olanda, perchè la stessa cosa si sta ripetendo adesso sotto altre forme, con contenuti diversi in più di una nazione e in estensione maggiore.

    1. Credo che cio’ che succede oggi non sia diverso da cio’ che sia sempre successo: i ricchi scelgono di controllare la loro vita e di far lavorare i poveri come dipendenti. E la maggior parte dei poveri e’ contenta cosi’, perche’ non vuole la responsabilita’, vuole lo stipendio. E’ sempre stato cosi’ e sempre sara’ cosi’.

  119. Credo che il discorso di marco fosse diverso e concordo pienamente con lui.
    Innanzitutto dobbiamo renderci conto che il concetto di ricchezza, per come noi occidentali lo concepiamo, non l’unico, in giro per il mondo ci sono tante concezioni, quella capitalistica, quella protestante, quella social-democratica (Danimarca, Svezia, Norvegia) dove le disuguaglianze sfacciate vengono criticate e redarguite, quelle “primitive” che poi tanto primitive non sono, perchè alla fin fine, i soldi, di per sè, sono solo carta straccia con su scritta una cifra, sono un potere di acquisto; ma se non c’è la materia prima, perchè tu l’hai allegramente dissipata, cosa compri ? Anche io sono molto d’accordo sul fatto che ci serva una doccia di realtà e credo anche che stia per arrivare e sarà molto fredda.
    Ci renderemo conto che non siamo fatti di bit ma di cellule, che l’acqua che scorre dal nostro rubinetto non è eterna e non può essere sprecata come prima. Che tutti i futures, i derivati non conteranno nulla se creiamo un sistema che non rispetta le leggi della natura.
    Lo stesso parlare di ricchezza contrapposto a povertà, fare queste dicotomie mentali, significa non aver capito proprio niente di come andrebbe strutturata una società e che il modello occidentale è giunto al capolinea, ormai siamo ad uno stato terminale, quello che ci tiene ancora in vita sono le flebo di liquidità che ci viene dalla troika BCE-UE-FMI.
    Neanche voi ricchi volete la responsabilità, perchè dipendete dal denaro per acquistare quello che vi serve. Per milioni di anni non c’era denaro nè Internet nè la Borsa Valori eppure siamo ancora qua, le persone veramente libere e pienamente responsabili di sè stesse sono coloro che non dipendono altro che da loro stesse, anche il denaro stesso è una dipendenza, ma tanto, questo ragionare fuori dagli schemi è veramente per pochi, tantissimi sono intrappolati nelle briglie del sistema costituito, abituati a pensare secondo le dottrine inculcate.

    1. Da quando c’e’ il denaro, tuttavia (e probabilmente anche prima, sia pure con strumenti differenti) il sistema ha funzionato grosso modo nello stesso modo: alcune persone fanno gli imprenditori che assumono il rischio e usano tempo e lavoro di altre persone che lavorano per loro. In tempi piu’ recenti (ma comunque parliamo di diversi secoli fa) si e’ aggiunta la finanza come strumento di ricchezza a se stante. E’ un sistema che non credo cambi neanche nel prossimo futuro. La probabile crisi finanziaria prossima ventura non spazzera’ via di certo il sistema su cui si basa tutto il mondo. Ci saranno assestamenti, ci saranno sofferenze, ci saranno cambiamenti. Ma se conosci la storia sai che grosso modo, tutto si ripete, sia pure con nuove tecnologie.

  120. @Marco
    Proprio per evitare di ritrovarsi ad un punto morto ad una certa eta’ -come diceva lei degli operai che hanno cominciato a lavorare 30 anni fa e oggi si ritrovano senza lavoro- e molto importante tenere la mente aperta e avere un’idea propria senza fare alla cieca quello che vedi dagli altri, perche tanto ”lo fanno tutti”. Sono sicuro che 30 anni anni da Alfio non era ricco e in eta’ lavorativa avrebbe potuto benissimo accettare l’idea del posto fisso, ma non l’ha fatto, e ora lui si gode la vita mentre gli altri, magari alla sua stessa eta’, si accorgono di aver messo la scala sul muro sbagliato. Essere nato in un determinato periodo non significa che bisogna restare con la testa in quell’epoca, dal momento che il mondo si evolve moooolto piu’ velocemente di quanto ce ne acorgiamo. Ogni uomo ricco vede il denaro come uno strumento per arrivare a determinari obbiettivi, non come un’oggetto da desiderare, dal momento che non e’ altro che carta.
    E comunque il modo migliore per diventare ricco e’ perseverare ed avere disciplina, e sono elementi che si imparano, non servono soldi per comprarli.

  121. Scommettiamo che Marco e Gianluca sono poveri ? 😉

    Scherzi a parte, Alfio sono totalmente d’accordo con te, non a caso dopo ben 5 anni di rischio adesso sono entrato nel club giusto. Diversamente dal 95% delle persone che conoscevo che continua a lamentarsi e continuerà a farlo parlando di bolle, di mercati virtuali, tutte cose che ho imparato a controllare a mio vantaggio.
    E quando vedo la gente in piazza mi chiedo, a cosa serve chiedere e pretendere diritti per essere mantenuti da un’azienda, tra l’altro nella confusione generale, senza un obiettivo raggiungibile operativo se non per il proprio singolo e personalissimo stipendio a svantaggio delle proprie compentenze fuori mercato, del posizionamento sbagliato del proprio prodotto, di una situazione macroeconomica svantaggiosa.

    Il mercato come ci dice Alfio è sovrano. Se non comprendete questo è inutile che leggiate e commentate i post del blog. E’ una premessa non modificabile. Se non partite dal considerare il mercato, i clienti, come sovrani del vostro destino lavorativo vi posso indicare un paio di link per andare ad aiutare chi ha bisogno del vostro aiuto in centro Africa o in India (popolo che adoro).
    Vi prego, non parlate di lavoro e di capitalismo senza partire da questo fondamento, la discussione non porterà da nessuna parte. Va benissimo aiutare il prossimo, ma è proprio diventando ricchi che lo si può aiutare in quantità ancora più notevoli, magari costruendo ospedali come fa Madonna o Bono.

    Una volta capito che il mercato la comanda, prima bisogna studiarlo poi operare, non l’inverso.
    Le competenze che abbiamo acquisito fino ad oggi possono diventare obsolete in 24 ore.
    Siamo in continua rivoluzione industriale, possiamo essere sostituiti da macchine o da un cinese che fa quello che facciamo noi a 1/5 del nostro costo giornaliero.
    Il ricco non è operaio e raramente è artigiano. Il ricco si costruisce la sua attività e ascolta molto, è pronto a cambiarla secondo il suo istinto, si affida ai migliori professionisti e li ascolta, non crede mai di sapere tutto.

    Perciò dico che Marco non è e forse sarà mai ricco. Il timore di affidarsi a chi ne sa più di te è di vitale importanza, solo per questo timore pregresso il rischio di cedere parte della fiducia ad un’altra persona sarebbe impossibile gestire le complesse caratteristiche di decision making e risk analysis.
    Da un altro punto di vista più ironico, per il ricco il tempo è denaro e difficilmente un ricco perderebbe tutto questo tempo a scrivere un commento così lungo, che per esperienza dico sarà letto da meno del 5% dei lettori di questa pagina.

    1. Direi che la tua analisi e’ perfetta. Cio’ che apprezzo ancora di piu’ e’ che tu abbia agito in maniera coerente con cio’ che pensi e i risultati sono arrivati, ovviamente. Complimenti.

  122. Ciao Alfio,

    un piccolo, grande consiglio di marketing:

    al posto di parlare di “libertà finanziaria”, molto meglio parlare di “prosperità finanziaria”!

    Ciao!

    Fab

    PS complimenti per quest’articolo, fatto davvero bene!

    1. Ciao Alfio, ti seguo da circa un anno e ammiro molto la tua professionalità e la tua vasta conoscenza.
      Avrei una domanda da farti: cosa ti spinge a voler condividere i tuoi “trucchi” con le altre persone? Non sarebbe più comodo e vantaggioso per te tenerti i tuoi segreti?
      è una mia curiosità
      Un saluto e complimenti per il tuo lavoro

  123. Ciao Alfio,
    hai proprio ragione, spesso non importa cosa sappiamo ma cosa facciamo con quello che sappiamo.

    Non importa frequentare un sacco di corsi se poi non mettiamo in pratica quello che abbiamo appreso.

    Ci sono persone che leggono un sacco di libri e non cambia nulla nella loro vita, la differenza sta proprio nella psicologia.

    Personalmente consiglio di fare il primo passo, quando hai nuove informazioni mettile subito in pratica, quanto prima anche se tutto non ti è chiaro. Se inizi subito a camminare nessuno ti ferma più.

    A Presto Alberto

    1. Salve Alfio,cosa ne pensa dell’azienda di network marketing “FOREVER LIVING PRODUCTS”? Sia a livello di struttura che di formazione per gli incaricati!

      Un saluto Marcello

    1. Ciao Alfio ma nel network marketing ? meglio partire, proponendo il prodotto e poi il business? o direttamente proporre il business?

      Soprattutto bisogna partire da amici e conoscenti?

  124. CIAO A TUTTI,
    PURTROPPO LA REGOLA MATEMATICA (e la matematica non’è un’opinione)è CHE CHI HA DENARO COMPRA IMMOBILI E INVESTE IN TRADING,CHI NON HA LA DISPONIBILITà FINANZIARIA E/O CAPACITà DI FARCI PRESTARE SOLDI PERCHè NON HA GIà GARANZIE …LA VEDO MOLTOOOOOOOOO GRIGIA RAGGIUNGERE LA LIBERTà FINANZIARIA,CHI DIVENTA RICCO PER INTROITI/RENDITE AUTOMATICHE è CHI VENDE CORSI E LIBRI ,ORGANIZZA MEETING A PAGAMENTO…FORTE! SE SCRIVEREI UN LIBRO INTITOLATO :”COME TROVARE LAVORO IN TEMPO DI CRISI” NE VENDEREI A FIUMI,L’UNA COSA è CHE DOVREI SCRIVERE SOLO LA VERITà OVVERO NON TUTTI SIAMO SILVIO BERLUSCONI O LUCIANO BENETTON…

    1. Ciao Alessandro,
      ci sono centinaia di corsisti che la pensavano come te e che si sono dovuti ricredere. Guarda sul mio sito, troverai molte testimonianze, anche quella di una ragazza (giusy) che a 23 anni ha fatto la sua prima cessione di compromesso e ha guadagnato 23000€.

  125. Alfio queste cose che tu dici sono le solite “bugie bianche”.
    Non puoi replicare queste cose che dici tu.

    Io vedo le “persone” che emergono in corsi come i tuoi o dei tuoi
    “amici” Frank , Roberto Re and company.

    =========
    Chi sono?
    =========

    Persone che erano GIA’ note prima (anche quelli che dicono) che
    non avevano i soldi per una piadina e facevano i “nuotatori” professionisti.
    Poi dicono che hanno speso oltre 10000€ in corsi.

    Maccome? Se non hai soldi? Come fai a pagarti i corsi?

    Vuol dire che qualcuno te li da. E’ tutta una questione di percezione (marketing).
    Ma non necessariamente è sinonimo di onestà.

    E soprattutto sono quei pochi che hanno joint venctures con voi.

    Perchè è OVVIO che se lavoro ed ho “collaborazioni” o testimonianze
    del vostro calibro divento “milionario”.

    Però queste cose non le dite mica.

    Il tuo guadagno ce l’hai dalle vendite di backend dei corsi.
    Non su ciò che “realmente” insegni.

    Prima si parte dal “libro” > “Wake up Call” > Investire in immobili > Coaching

    Quindi con un guadagno sempre crescente. Sta li il tuo guadagno
    RIVENDERE agli stessi clienti.

    1. Ciao Matteo,
      ho detto diverse bugie in vita mia. Non avevo ancora la barba e per non farmi sgridare dai miei le inventavo tutte. Ho detto anche bugie a qualche fidanzatina.
      Ma da molti anni ho smesso. Semplicemente perchè non ne ho bisogno. Soprattutto con i clienti.

      Vedi, il business della formazione della Alfio Bardolla Training Group si basa su quello che io e i miei trainer facciamo nella vita. Cerco immobili con certe caratteristiche, li trovo, faccio offerte, se accettate parte l’operazione.
      Oppure investo con tecniche di trading che ho studiato: scruto il mercato, attendo le condizioni, entro a mercato ed esco (possibilmente) con take profit.

      Quindi, ti spiego quello che faccio, ti spiego come lo faccio e se vuoi ti aiuto a farlo. Se ti piace, bene. Se non ti piace, hai la garanzia per contratto 100% soddisfatto o rimborsato.

      In merito agli altri punti di cui parli, non abbiamo Joint Venture. Ci conosciamo e ci rispettiamo, perchè sono persone che hanno creduto in un progetto e sono andati avanti a testa bassa fino ad ottenere l’eccellenza in quel campo.
      Sii felice dei successi degli altri, e impara a capire come hanno fatto. Non cercare scorciatoie o scuse, non cambieranno il saldo del tuo conto corrente .

  126. No Alfio , purtroppo nella vendita NON puoi dire tutto alla gente.
    Altrimenti “come generi curiosità?”

    Tu stesso in un video hai affermato che:

    “Ragazzi se conoscessi veramente un sistema di Trading che funzionasse
    non lo andrei a rivelare ai 4 venti (o una cosa simile)”

    E tu dirai:

    “Ma io ho vinto il campionato del mondo 2012 nel trading”

    Si certo! Ma con quale piattaforma? 🙂

    La bugia bianca sta li! E’ vero che hai guadagnato con il Trading.
    Ma non insegni (secondo me) ai tuoi allievi la TUA di piattaforma.

    Per quello che la gente in Italia , ODIA vendere. Perchè sa
    che deve “omettere” di dire certe cose.

    E poi ci vuole anche “la fortuna” in alcuni. Dove tu stesso in un’intervista
    con Fabio hai detto:

    “Fortunatamente quest’operazione è andata bene” ORA non mi ricordo
    il contesto preciso. Ma lo hai detto.

    Quindi nel business la FORTUNA centra.

    1. Ciao Matteo,
      non funziona cosi’. Non puoi prendere i pezzi di un puzzle e comporli a tuo piacimento.
      Si dice che la fortuna aiuti le menti preparate. Credo molto in questo.
      Ho guadagnato con il trading (e continuo a farlo tutt’ora), sia con la Metatrader che con Optionetics, sia con SwissQuote che con Interactive Broker.
      Investo in REIT e in immobili. Creo aziende e le lascio crescere. A volte va molto bene, a volte va malino. Ma so dove sto andando e dove voglio arrivare. E conosco il percorso.
      Ed è esattamente quello che spiego.

      1. Ciao Alfio (non voglio stare qui a fare la guerra tra guelfi e ghibellimi)
        Credimi SE parlo è perchè so quello che dico (non mi sono bevuto il cervello)

        => O almeno NON per ora 🙂

        Tutto ciò che tu dici TU è la solita “pnl/ pensiero positivo”.
        Molte persone rimangono “incastrate” da queste tecniche.

        Il fatto che tu utlizzi il “soddisfatto o rimborsato” (cosa nobile) per l’amor di dio.
        E’ semplicemente una “leva” per abbassare la DIFFIDENZA
        del tuo cliente. Cosi come le testimonianze che creano il famoso:

        “effetto branco”. Ma mica tutti guadagnano. Questo è marketing ingannevole.
        Non puoi scrivere (come altri pazzi tuoi colleghi in giro)

        Oltre 5000 studenti soddisfatti , e poi le testimonianze sono 1/10 🙂 essù!
        Sii coerente con il tuo messaggio ;).

        => Sai perchè la garanzia sodd/rimborsato la metti entri un giorno?

        Perchè sai benissimo che il “vivo” del tuo corso AVVIENE il secondo giorno :).
        Perchè non la metti a distanza di 30 giorni come si usa solitamente il soddisfatto
        o rimborsato? 😉

        Perchè sai che poi la gente se ne “approfitta”.

        Il Marketing è basato sulle “percezioni” e la maggior parte delle volte ingannevole.
        Non necessariamente le percezioni sono sinonimo di onestà.

        Un esempio stupido , come mai secondo te gli infomarketer (cosi come i supermercati) quando
        VENDONO mettono i prezzi:

        “97-147-297€” e non mettono prezzo intero?

        Perchè dai “l’illusione” che la persona si concentri sul PRIMO numero e quindi che tu spendi 90-140-290€. In realtà tu VUOI il prezzo intero ;). Il 7 è stato messo perchè so che c’è uno studio , che
        dice che il 7 finale AUMENTA il numero “di conversione”.

        Però comunque è sempre “marketing ingannevole”.

        Poi tu dici:

        “Si dice che la fortuna aiuti le menti preparate. Credo molto in questo.”

        E’ una mezza verità anche questa. Cioè è vero che più sei preparato e
        più – teoricamente – dovresti farcela.

        MA NON E’ SEMPRE COSI’. A volte c’è chi spende anni della sua vita per fare
        un’attività e non piglia un euro. Quello che conta è il primo che arriva nella testa delle persone.

        Il fatto che tu dici (che hai iniziato con il trading) guarda caso (ammesso che sia vero)
        lo hai fatto DOPO che hai fondato una tua azienda verso i 26 anni credo giusto?

        “Io ha 26 anni o giù di li, avevo fondato la mia prima azienda la infosystem”

        BENE , con quali soldi? Chi te li ha dati? La Banca? I Genitori ? Chi?

        Sei comunque partito da un’attività dove , NON devi convincere altri a fare quello che
        fai tu adesso e soprattutto in un periodo dove NON c’era tutta la concorrenza spietata di oggi
        Offline e online.

        – Network
        – Infomarketing
        -Trading
        – Forex
        – Opzioni

        Sono TUTTE attività dove devi “convincere” gli altri. Chi sottoforma
        di email marketing , chi con i commerciali. Come dici tu:

        BISOGNA SEGUIRE CHI OTTIENE RISULTATI.

        Benissimo. Io ti rispondo. Apple , Bill Gates , Donald Trump. Non
        fanno tutte queste attività che consigli tu, Ne’ vendono i corsi.

        Una delle abilità più importanti che voi sviluppate è:

        RACCONTARE STORIE COINVOLGENTI.

        Ma non significa che sia la verità. Dove sono le prove? 😉
        Mica ci siamo vissuti 24 ore su 24 con te , per sapere come hai fatto
        realmente i soldi.

        Tu sicuramente racconti la verità , ma la “gonfi” a seconda del tuo target.
        Ho conosciuto diversi formatori (Anche noti) e venditori vari e tutti con la stessa cosa:

        “non puoi dire tutto alla gente”

        e adesso va di moda lo stile del:

        “Scrivere contro qualcuno per crearsi una posizione” per poi fare la stessa cosa.Il che
        è peggio ancora!

  127. Ciao Alfio Data la tua Esperienza di Imprenditore e Formatore 🙂 e avendo frequentato diversi corsi americani , come li valuti i personaggi del calibro di:

    -> Brendon Burchard
    -> Russell Brunson
    -> Seth Godin
    -> Jim Rohn

    Sono comunque formatori di Livello nei loro rispettivi campi? 😉

    Un Saluto Alex 🙂

Rispondi