Come Gestire e Motivare un Team: 6 Strategie Efficaci

Come Gestire e Motivare un Team: 6 Strategie Efficaci

Ti sei mai chiesto quali sono i passi fondamentali per gestire e motivare il tuo personale? Io ho un metodo che si basa su alcuni punti tanto semplici quanto decisivi.
Come motivare un team
Se hai un business, devi sapere che la tua risorsa più importante non è né il prodotto, né il sistema di vendita, né la comunicazione. Quello che conta più di ogni altra cosa è infatti il team.
“Promuovere lo spirito di squadra porterà a costruire armonia e unità all’interno dell’organizzazione.” Lo disse Henry Fayol, imprenditore americano del 19° secolo, il primo probabilmente a sviluppare una teoria sullo sviluppo della direzione aziendale e, quindi, su come motivare i collaboratori all’interno di un’impresa.
Avere una squadra di dipendenti e collaboratori allineata con la mission e i valori tuoi e, di conseguenza, dell’azienda è infatti un aspetto fondamentale per raggiungere gli obiettivi.
libri

I Numeri Chiave del Business

Sono i numeri che determinano il valore di un’azienda. Quanto vale la tua?
SCARICA GRATIS

 
Ricorda sempre che un personale adeguato, competente e motivato è un elemento imprescindibile per raggiungere qualsiasi traguardo.
Le Risorse Umane, cioè l’insieme di dipendenti e collaboratori, rappresentano infatti il capitale che un’azienda possiede in termini di professionalità e competenze del proprio personale. Questo capitale va salvaguardato, curato e sviluppato perché rappresenta un importantissimo vantaggio competitivo e di sviluppo per la tua azienda.
E’ vero che è importante che le tue risorse abbiano le giuste competenze e che siano performanti ma, prima ancora, è fondamentale che siano fortemente vicine allo spirito della società. Come imprenditore dovrai quindi sapere bene come coinvolgere e come motivare il tuo gruppo di lavoro.

Le competenze infatti si possono imparare, i valori no.

Per capire meglio la gestione dei collaboratori pensa al mondo dello sport. Michael Jordan, probabilmente il più grande giocatore di basket della storia, un giorno disse: “Il talento ti fa vincere una partita. L’intelligenza e il lavoro di squadra ti fanno vincere un campionato.”
Perché è proprio così. Un’azienda è come il team di uno sport di squadra: se non c’è coesione, disponibilità da parte di tutti, unità di intenti, armonia di gruppo e voglia di arrivare al risultato tutti insieme, è difficile che si centri l’obiettivo. Non bastano le individualità, non bastano le capacità dei singoli. Senza il senso di appartenenza e lo spirito di squadra, ogni risorsa continua a lavorare pensando solo a se stessa.
Il team funziona quando obiettivi e metodi sono chiari e condivisi e quando tutto il gruppo sa gestire il tempo, definire e rispettare i ruoli, seguire le procedure e le regole. E soprattutto ogni componente del gruppo lavoro, deve sentirsi parte attiva del progetto, indipendentemente da quale sia il suo ruolo.

Come gestire e motivare un team?

Seguendo queste semplici regole che spiego in modo dettagliato anche nel mio corso di Strategie per il Tuo Business:

  1. Condividi gli obiettivi con i tuoi dipendenti;
  2. Conserva sempre il sorriso e il giusto entusiasmo: questo rafforza il legame fra i vari componenti del team e contribuisce ad ampliare gli orizzonti e a superare le difficoltà;
  3. Crea il giusto ambiente di lavoro: è un aspetto molto importante, se non addirittura essenziale visto che i dipendenti passano in media 8 ore al giorno all’interno di un’azienda. Fai in modo che gli uffici siano accoglienti e visivamente gradevoli perché questo sarà un mezzo importante per motivare i collaboratori andando a creare sensazioni positive sul loro umore e sulla qualità del tempo passato al lavoro;
  4. Promuovi i break e gli scambi di momenti tra i dipendenti: considerare le pause come un valido strumento per “ricaricare le batterie” e tornare al lavoro rigenerati è un altro modo per motivare il personale. Incoraggia quindi i dipendenti a prendere più pause brevi durante la giornata perché questo li porterà ad apprezzare maggiormente l’ambiente di lavoro e li stimolerà a dare il meglio;
  5. Crea una “mentalità della crescita” lasciando spazio all’errore: incoraggia i dipendenti a prendersi carico di responsabilità e a mettersi alla prova, dando loro “l’opportunità“ di sbagliare. Accetta quindi che commettano sbagli perché questo li aiuterà a trarre un valido insegnamento per il futuro e farà in modo che si sentano incoraggiati a crescere e ad imparare, senza fossilizzarsi su mansioni e competenze già consolidate.
  6. Mostra sempre trasparenza e onestà: serve per aumentare l’entusiasmo e la motivazione del team. Quando devi gestire i tuoi collaboratori, devi concedere loro fiducia rendendoli partecipi dei cambiamenti e delle evoluzioni all’interno dell’azienda. Se li tieni all’oscuro di quanto accade, li farai sentire esclusi, il loro coinvolgimento diminuirà così come la loro volontà di mettersi in gioco e di impegnarsi per l’obiettivo comune. Motiva il tuo gruppo di lavoro, dunque, tenendo tutti al corrente delle opportunità e degli sviluppi che si prospettano per l’azienda.

Nella mia azienda, quando terminiamo le coaching di Business, invitiamo sempre gli imprenditori a condividere il lavoro fatto e a portarlo in azienda perché questo è fondamentale per innescare il cambiamento e allineare tutti.

I valori vanno fatti vivere attraverso i comportamenti altrimenti restano solo belle parole da scrivere sul muro.

libri

I Numeri Chiave del Business

Sono i numeri che determinano il valore di un’azienda. Quanto vale la tua?
SCARICA GRATIS

 

Alla tua libertà finanziaria,

Alfio Bardolla

 

Chiudi il menu
×
×

Carrello