La Paura della Ricchezza: come dominarla

come pensano i ricchi

Negli ultimi anni ho condotto diverse ricerche sul funzionamento del cervello.
Sono una persona estremamente curiosa e sono pronto a spendere molti soldi e molto tempo per capire come funzionano le cose che mi affascinano, quindi non stupirti se ogni tanto ti racconto di qualche studio che ho condotto.

L’incoerenza alla base della paura della ricchezza

Mi sono spesso e volentieri nel corso degli anni interessato al cervello umano, e c’è un motivo alla base di tutto: l’incoerenza delle persone. Il fatto che spesso un individuo dice una cosa e ne fa un’altra, questo intendo.
Per esempio se chiedessi a qualcuno “Vuoi diventare ricco?”, mi risponderebbe: “Certamente”, ma poi non sarebbe pronto a fare il necessario per diventarlo e continuerebbe a ripetere quei comportamenti che lo rendono più povero, invece che più ricco.

L’incoerenza vale per tutti i contesti

Questo esempio vale ovviamente in tutti i contesti: dal marito che dice di non voler perdere sua moglie, ma continua a fare le stesse cose che l’hanno allontanata, al ragazzino che dice di voler essere bravo a scuola, ma passa i pomeriggi a giocare al computer, al signore che dice di voler diventare ricco ma non si decide a cogliere nessuna opportunità di investimento e preferisce lasciare i soldi sul conto corrente.

Incoerenza: una questione neurologica

Ma perché le persone sono incoerenti, cioè non agiscono in modo coordinato con quello che dichiarano di volere? Perché le decisioni sono dettate dalla paura. La paura si impossessa del cervello, lo controlla totalmente e gli impedisce di operare scelte che razionalmente sa di dover compiere.
Come funziona il cervello? Principalmente è diviso in tre parti.
1) L’emisfero sinistro: correlato alle attività di lettura, scrittura ed espressione
2) L’emisfero destro: correlato alla creatività e all’immaginazione, quindi ad attività come pittura, musica e creazione in generale
3) Il cervello rettile (o rettiliano): quello che gli americani chiamano “old brain”, la parte più primitiva che controlla il processo decisionale.

Il cervello rettile e la paura della ricchezza

Il cervello rettile reagisce, oppone resistenza, combatte e si paralizza. E’ la parte che gestisce il modo in cui ci mettiamo in relazione con le persone e le cose e determina per questo motivo il successo (o l’insuccesso) in campo sentimentale, lavorativo, relazionale e finanziario.

La Psicologia del Denaro

Scopri i preconcetti che ti limitano nel rapporto con le tue finanze.
SCARICA GRATIS

 
Nonostante le resistenze che può opporre siano molto forti, è possibile controllare l’old brain. Grazie ad un lavoro su te stesso, puoi pilotarne le reazioni in determinate situazioni, quindi rispondere pacatamente se sei arrabbiato, reagire con calma se sei spaventato e così via …
La maggior parte delle persone però, non ha imparato a controllare il proprio cervello rettile e viene di conseguenza dominata dalla paura che lo governa. Se vuoi diventare ricco, devi imparare a controllare la tua paura.
E’ possibile che tu abbia diversi tipi di paura, per esempio di fallire o di perdere denaro. La paura è una prigione che viene usata da sempre per spingerti a non agire. “Se non lavori abbastanza verrai licenziato”. “Se non studi abbastanza, verrai bocciato. “Se non sarai gentile, verrai punito”. Queste sono frasi ricorrenti nella nostra educazione.
Prendiamo l’esempio di un mio vecchio compagno di università con cui sono rimasto in contatto, diventato top manager in una banca di investimenti. E’ sempre stato tra i migliori, a scuola e sul lavoro, e da qualche tempo vorrebbe cambiare, fare qualcosa di nuovo. Eppure non ci riesce perché la sola idea di cambiare, di fallire, di non guadagnare abbastanza lo tiene incollato al suo stato attuale.
E’ controllato dal cervello rettile.
Il suo problema è che passa la maggior parte del tempo con persone che si comportano esattamente come lui, vivono nel suo stesso mondo e sono attanagliate dalle sue stesse paure. Continuerà quindi a comportarsi come ha sempre fatto, perché ogni persona del suo ambiente rinforza in lui quello stesso approccio mentale che lo tiene legato. Per il mio amico, l’unico modo per uscire dalla trappola della paura è cambiare ambiente, solo così riuscirà a modificare il suo approccio mentale e le sue https://www.alfiobardolla.com/blog/risorse/psicologia-del-denaro/reazioni.

Senza alcun timore, frequenta chi vuoi diventare

Lo stesso vale in ogni contesto: vuoi diventare un attore? Frequenta attori. Vuoi diventare investitore? Frequenta chi investe di mestiere. Vuoi diventare ricco? Comincia a frequentare persone che hanno ottenuto risultati. Non sai come trovarli? Cosa frequentano? Tennis? Golf? Dove vanno in vacanza?
Si tratta di operare una scelta (lo so, non è facile). Dovrai scegliere se continuare a fare quello che hai sempre fatto o cominciare il processo di cambiamento di mentalità che ti porterà alla ricchezza. Cominciando a sviluppare la tua intelligenza finanziaria, troverai persone che ti aiuteranno ad avere il corretto approccio mentale, libero finalmente dalla paura che ti frena e che ti circonda!

La Psicologia del Denaro

Scopri i preconcetti che ti limitano nel rapporto con le tue finanze.
SCARICA GRATIS

 
Alla tua Libertà Finanziaria
Alfio Bardolla

Condividi questo articolo
Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email
Leggi anche

A cosa vuoi accedere?