Primo nella testa, primo nel mercato: l'’importanza della marca e del marketing

Primo nella testa, primo nel mercato: l'’importanza della marca e del marketing

Cosa è la marca, o brand, in inglese?
La marca, nasce tra gli allevatori di bestiame e serve per distinguere una vacca di un allevatore da quella di un altro, poiché le vacche sono più o meno uguali tra loro.
Analogamente, una marca serve per distinguere un prodotto da un altro, quando potrebbero essere confusi.
Perché anche i prodotti o i servizi, senza marca e marketing, sembrano tutti uguali tra loro.
Una marca dice che il prodotto X è questo e non quest’altro. Compito del marketing è poi completare il cerchio: far sì che il potenziale cliente pensi che il prodotto X è migliore del prodotto Y e Z per un qualche (credibile) motivo.
Meglio ancora se il marketing può dire che il prodotto X è il primo prodotto che fa una determinata cosa.

La storia della mia marca: Alfio Bardolla

Nel mio caso è stato così. Quando ho creato Alfio Bardolla Training Group ho creato un servizio completamente nuovo e non presente in Italia: la formazione sulla finanza personale.
Per avere successo in questa iniziativa, ho lavorato sulla mia “marca”, per associare il mio nome a questo mercato. Il risultato è stato un successo enorme che ha portato la mia azienda a diventare, partendo da zero e nel giro di 2 anni, la più grande società di formazione nel mercato consumer (cioè non rivolto alle aziende, ma ai singoli privati).
Come insegno nel mio seminario 10X Revolution questo lavoro per costruire una marca viene spesso sottovalutato dagli imprenditori italiani, non so bene perché. Il focus è sui prodotti, la qualità, il servizio. Ma si dimentica che le percezioni sono più importanti della realtà: i clienti non sono mai oggettivi nelle loro scelte, ma appunto comprano percezioni.
Il marketing non agisce nei negozi, ma nella mente.
Questo porta a un concetto fondamentale: marketing significa comunicare un’idea nella testa dei potenziali clienti.

Primo nella testa, primo nel mercato

Puoi anche non essere primo sul mercato, basta che tu sia il primo che la gente riconosce in un mercato.
L’importante è far conoscere, ricordare e preferire, la tua idea rispetto alle idee dei concorrenti.
L’esempio della Apple Computer è emblematico. Prima del computer Apple, c’erano decine di marche di computer. Ma Apple grazie a un ottimo marketing che ha comunicato bene le caratteristiche del prodotto, ha occupato nella gente la posizione di “personal computer” ed è passata da un garage a una società quotata da milioni di dollari in qualche anno.
libri

I Numeri Chiave del Business

Sono i numeri che determinano il valore di un’azienda. Quanto vale la tua?
SCARICA ADESSO

 
Anche Apple Computer era una piccola azienda quando ha iniziato la sua attività. Si inizia sempre da piccoli. Ma appunto ha pensato a creare una marca e a diventare prima nella testa della gente come marca di computer.
Quindi ciò che ti dico è: non aspettare per creare la tua marca. Non aspettare di essere una grande azienda, di avere un grande business. Il momento di creare una marca è “prima possibile”.
Domandati cosa puoi trovare di diverso nel tuo business che puoi comunicare e renderti per questo più interessante dei tuoi concorrenti (questi significa che devi anche conoscere chi sono e cosa dicono i tuoi concorrenti).
Questo processo, chiamato “posizionamento di marca”  non è complicato (anzi il segreto sta nel trovare ciò che c’è di più semplice in modo da essere più facilmente comunicato e credibile) e viene spiegato con esercizi pratici nel seminario 10X Revolution, ma è qualcosa che puoi provare a fare anche da solo.
Il marketing non è un elemento importante di un business. E’ L’ELEMENTO CHIAVE.
libri

I Numeri Chiave del Business

Sono i numeri che determinano il valore di un’azienda. Quanto vale la tua?
SCARICA ADESSO

 
Alla tua Libertà Finanziaria,
Alfio Bardolla

Chiudi il menu
×
×

Carrello