Guadagnare con l’E-commerce: 4 Strategie di Marketing Digitale

Guadagnare con l’E-commerce: 4 Strategie di Marketing Digitale

L’e-commerce è un investimento ad alto rendimento, una nuova tipologia di attività “non operativa” che, una volta avviata, è in grado di generare automaticamente rendite automatiche interessanti.

L’acquisto online, infatti, è una tendenza che si sta diffondendo in modo sempre più rapido, soprattutto nel periodo post-lockdown.

Nel 2020 gli acquisti online in Italia valgono 30,6 miliardi di euro, con un aumento degli acquisti di prodotto del +31%.

Insomma, un’occasione da non farsi sfuggire.
In questo articolo ti spiego come iniziare a guadagnare con l’e-commerce.

Come Guadagnare in Modo Passivo dalla Vendita di Prodotti Online

Il libro curato da Nightingale Conant The Power of Passive Income: Make Money Work For You (Entrepreneur Press 2019) analizza tre diversi tipi di e-commerce che possono essere realizzati più o meno velocemente.

Il più semplice è il tipico drop-shipping, in cui il prodotto viene venduto all’utente finale da un intermediario/venditore che non lo possiede in magazzino.

C’è una difficoltà intermedia ma guadagni superiori, invece, nella vendita online all’ingrosso verso il B2B.

La tipologia più complessa di e-commerce, infine, riguarda la vendita di prodotti direttamente dalle aziende manifatturiere, in quanto il confine tra consumatore finale e grossista viene superato.

Tra gli esempi più famosi in questo campo c’è la nota catena di negozi statunitense Walmart, che permette ai suoi clienti di acquistare prodotti online, ritirarli in negozio e rimandarli indietro al produttore se qualcosa non funziona.

Walmart rappresenta uno dei più grandi modelli di successo, inoltre, nell’applicazione di una logica di e-commerce multicanale. Una filosofia comune anche a marchi come Zara, Decathlon e Auchan.

In tutte e 3 le diverse tipologie di e-commerce, il successo dipende dalle strategie di marketing digitale applicate.
Ecco di seguito le 5 migliori, che puoi mettere in pratica anche se sei un “neofita”.

Marketing Formativo

Monetizza la tua idea e diventa indipendente dal tuo lavoro.

Alfio Bardolla e Giacomo Bruno ti spiegano come fare in una Masterclass Gratuita.

Marketing Formativo

Monetizza la tua idea e diventa indipendente dal tuo lavoro.

Alfio Bardolla e Giacomo Bruno ti spiegano come fare in una Masterclass Gratuita.

1. Network di Affiliazione

Un negozio di e-commerce non guadagna solo dalla vendita di prodotti. Ci sono infatti alcune strategie di digital marketing che possono produrre un reddito passivo extra, generato automaticamente.

Una tra queste è il marketing di affiliazione che consiste nell’associare il proprio sito a network come ClickBank, Amazon, JVZoo, promuovendo alcuni dei loro prodotti.

Il Programma Affiliazione di Amazon, ad esempio, è completamente gratuito e permette a chi possiede un sito web o un blog, di avere un ritorno economico per ogni cliente che compra su Amazon.it passando attraverso il proprio sito.

In questo caso, il lavoro di SEO è fondamentale, perché migliore è l’indicizzazione del sito nel motore di ricerca, maggiore è la probabilità di fare da ponte verso i grandi network di affiliazione.

2. Banner

Molti e-commerce affittano spazi sul proprio sito ad altri e-commerce.

I banner possono far guadagnare molto denaro se il sito gode di una buona reputazione online. Una vera e propria fonte di passive income indipendente dalle performance delle vendite di prodotti.

Il meccanismo è semplice: il guadagno dipende dal numero di visite sul tuo sito web.

3. E-mail marketing

Una buona strategia per rendere popolare un sito di e-commerce è dare qualche premio o prodotto in regalo, in cambio di nuovi contatti.

Si può, ad esempio, utilizzare un modulo compilabile digitalmente e invitare gli utenti a iscriversi a un contest/concorso.

In seguito, la lista può essere utilizzata per inviare e-mail promozionali sui tuoi prodotti o quelli dei siti affiliati. Con un’accortezza: la trasparenza nell’utilizzo dei database.

Queste strategie di passive income, però, sono difficili da incrementare nella prima fase di
lancio del sito.

Per i venditori alle prime armi, quindi, puntare su una buona vendita dei prodotti è imprescindibile.

4. App di e-commerce

La vendita online avviene sì tramite siti web, ma anche attraverso le sempre più diffuse applicazioni mobile.

Nel 2019, il 65% delle visite a siti di e-commerce nel mondo è arrivato da smartphone. Ma solo il 45% di queste ha portato ad effettuare un ordine online, secondo i dati di Statista, il portale tedesco dedicato alle statistiche.

Anche se l’acquisto è ancora un’attività che viene svolta da desktop (spesso perché i siti non sono ottimizzati per il mobile), il mobile è leader nel processo di ricerca.
Un dato da non sottovalutare se si vuole investire in un’attività di commercio online.

La sfida per chi punta ad accumulare reddito passivo attraverso l’e-commerce, quindi, è la seguente: riuscire a posizionarsi fra i primi in un mercato saturo e all’avanguardia grazie all’utilizzo di specifiche strategie di marketing digitale.

La strada più giusta per farlo, come in ogni posizionamento di mercato che si rispetti, è puntare innanzitutto sulla propria identità, trovando nella qualità dei contenuti e dei prodotti quel differenziale competitivo che è difficile ricavare in assenza di grandi investimenti personali o di un accesso
privilegiato al mondo dell’innovazione digitale.

Alla tua libertà finanziaria,

Alfio Bardolla

Marketing Formativo

Monetizza la tua idea e diventa indipendente dal tuo lavoro.

Alfio Bardolla e Giacomo Bruno ti spiegano come fare in una Masterclass Gratuita.

Marketing Formativo

Monetizza la tua idea e diventa indipendente dal tuo lavoro.

Alfio Bardolla e Giacomo Bruno ti spiegano come fare in una Masterclass Gratuita.

Chiudi il menu
×
×

Carrello

Qual è il tuo potenziale guadagno?