Perché gli immobili sono il miglior investimento

Hai mai provato a chiedere a una banca un prestito per un tuo progetto di business? Specie di questi tempi, immagino che se anche te l’’hanno concesso, ti hanno richiesto garanzie importanti: immobili, terreni, fideiussioni.

E hai mai provato a chiedere a una banca un prestito per investire in Borsa? Se mai l’’avessi fatto, il funzionario si sarebbe fatto una grossa risata. Le banche non prestano soldi per investire in Borsa, non vogliono correre il rischio.

Le banche non prestano volentieri i soldi a un nuovo business e non li prestano mai a chi vuole investire in Borsa, perché? Semplice, perché vogliono minimizzare il loro rischio.

Però, c’’è un tipo di investimento per cui la banca ti presta i soldi tranquillamente.

Investire in Immobili il primo seminario in Italia che ti insegna a investire in immobili, anche senza soldi

Se compri un immobile, la banca è quasi felice di prestarti i soldi

Rispondo subito a un interrogativo che sicuramente hai: ma la crisi dei sub-prime non è stata proprio creata dalle banche che prestavano soldi per gli immobili? Non è che ora non li prestano più?

Senza andare troppo nel dettaglio, la crisi dei sub-prime è legata al fatto che le banche hanno prestato soldi oltre ogni ragionevole limite finanziario, cioè anche a persone che non potevano permetterseli.

Perché? Perché guadagnavano sui mutui, indipendentemente dal fatto che potessero essere pagati regolarmente. Visto che questi mutui venivano venduti come strumenti finanziari non riguardavano più una sana valutazione della capacità di pagamento del debitore.

Ora che il bubbone è scoppiato si tornerà a una gestione più sana del rapporto tra la banca e chi acquista un immobile. Questo scremerà il mercato, e diverse persone non potranno più permettersi di comprare una casa (specialmente negli USA), ma non avrebbero potuto neanche prima, solo che il mercato era drogato.

In ogni caso, questa è una buona notizia per l’’investitore immobiliare, che si troverà meno concorrenti. Come spiego nel mio seminario Investire in Immobili.

Detto questo, l’’investimento in immobili è l’’unico investimento in cui è relativamente semplice ricevere un finanziamento dalla banca.

Perché? Semplice, perché il tuo prestito è garantito da un immobile: di fatto non siete proprietari dell’’immobile finché non avete pagato tutto il mutuo. Se non paghi il mutuo, la banca si riprende l’’immobile (non è felice di farlo, ma comunque ottiene un valore reale).

Quindi, il primo eccezionale vantaggio dell’’investimento in immobili è che hai una banca che ti presta i soldi.

E se la banca ti presta i soldi cosa succede? Succede che il tuo guadagno cresce esponenzialmente! Te lo spiegherò in un prossimo articolo.

Per ora ricorda: gli immobili sono il miglior modo per creare la tua libertà finanziaria perché guadagni con i soldi delle banche (o di altri investitori).

Al prossimo appuntamento con la tua libertà finanziaria,

Alfio Bardolla

 

Investire in Immobili il primo seminario in Italia che ti insegna a investire in immobili, anche senza soldi

Condividi con

286 pensieri riguardo “Perché gli immobili sono il miglior investimento”

  1. ciao alfio,non appena con lo strumento del forex che grazie al tuo corso mi ci sto ammazzando;come avevamo parlato al riguardo parteciperò al seminario investire in immobili.
    grazie e ciao.
    per essere più è fatto veramente bene.
    complimenti.

    1. Ciao Federico, ti invito a leggere gli altri articoli sugli Immobili che ho già scritto e a seguire i prossimi. Ho intenzione di dare tante informazioni su questo blog, perché credo veramente in queste cose e voglio che siano conosciute da quante più persone possibili. Anche nel mio libro trovi informazioni sugli investimenti in immobili. Chiaramente partecipare a un seminario è la cosa migliore che puoi fare, ma senza fretta.

  2. Alfio vorrèi poterti dire bravo e che verrèi con piacere al tuo seminario, ma mi mancano 4 anni alla pensione, sono um insegnante, tre figli di 25/28 anni, una buona famiglia, ma tanti sacrifici per arrivare al punto in cui siamo. Piccoli impegni finanziari, che sommati pesano un po, ci costringono a farci bene i conti ogni momento. I tuoi suggerimenti sarebbero per me preziosi, ma da Catania non posso venire a Milano, a parte la scuola, per cui ti ringrazio delle idee che proponi, e sono d’accordo con te ciao. Luciano

    1. Ciao Alfio,
      un mio amico che fa l’agente immobiliare mi ha detto che in questo periodo le banche non fanno i mutui dove io pago il 10% e loro mettono il restante 90%.
      E’ vero oppure c’è qualcosa di errato?
      Poi volevo sapere se avevi letto una mia proposta di pagamento dei tuoi corsi che ti avevo inviato tramite il tuo sito un pò di tempo fa.
      Grazie e ciao.

      Pier.

      1. Ciao Pier, e’ vero che oggi le banche sono piu’ restie a finanziare qualsiasi cosa, immobili compresi. E’ probabile che queste operazioni 10/90 come dici tu siano difficili, almeno per uno che inizia e non e’ conosciuto dalla banca come investitore. In questo periodo direi che l’opportunita’ piu’ grossa – per investire senza soldi – sono gli stralci e le cessioni di compromesso. Tieni comunque presente anche un’altra cosa: non esistono solo le banche. C’e’ gente che ha i contanti e non sa dove metterli: trova questi investitori. Se la tua operazione e’ buona potrai avere da loro il denaro 90/10.

  3. Gent.mo Alfio, ho comperato e letto il tuo libro e l’ho trovato ottimo,anche se molte cose per chi è in commercio da anni luce sono scontate.é chiaro che il tuo miglior busines è quello di vendere corsi(cioè parole in cambio di denaro tangibile,il miglior affare del mondo,lo insegnava un certo docente universitario americano di cui non ricordo il nome,che creò il sistema di vendita a catena tipo Bayrisce Holiday Magic negli anni 70-80 ecc.Tutti programmi di vendita ineccepibili sulla carta,vantaggiosissimi per i primi 5o 6 organizzatori, ma disastrosa per tutti gli altri a venire della catena.Io prima o poi frequenterò uno dei tuoi corsi,proprio perchè sono convinto che nella vita vi è sempre da imparare qualcosa da tutti.E se sarò convinto li farò tutti e 3.Grazie dell’attenzione,salutissmiEttore

    1. ciao Alfio,ho 21 e sono interessato molto alle cose che dici, non so perchè ma non ho ancora trovato il coragio per venire ai tuoi corsi credo perchè o mi costa troppo o perchè non avrei il tempo.. comunque non credi che sia trppo givane per buttarmi in questo business? ciao grazie.

      1. In assoluto non sei troppo giovane. Negli USA c’e’ un ragazzo di 14 anni che fa investimenti e scrive libri sull’argomento. Pero’ l’eta’ giusta e’ quando ti senti di farlo. Se ora ti stai interessando a queste cose probabilmente e’ il momento giusto. Immagino che i tuoi amici non condividano questi tuoi interessi e questo e’ un ostacolo che dovrai superare. Da parte mia complimenti e in bocca al lupo.

  4. ciao Alfio ho seguito con interesse il tuo seminario sugli immobili svoltosi sabato e domenica 07/08 2009 ne sono stata entusiasta,ora sto gia’ mettento in pratica cio’ che tu ci hai insegnato.Ti giuro che io da consulente di stile quando ho visto il tuo cappello in regalo ho detto non lo indossero’ mai, oggi giravo con orgoglio in casa con il tuo cappello …..felice di essere entrata a far parte della fam. Bardolla .Mi sono ripromessa che appena concludo il primo affare seguiro’ tutti i tuoi corsi…

    1. Salve Alfio,potresti fare consulunze a pagamento mirate su determinati investimenti o progetti senza dover frequentare i corsi per motivi di famiglia e di lavoro?Complimenti per le tue idee.
      Grazie e cordiali saluti.Luca

      1. Certo Luca, faccio sessioni di coaching personale dove si puo’ lavorare su progetti specifici. Chiama il numero verde e senti quando si puo’ organizzare un incontro.

    2. Mi fa molto piacere che questo corso ti abbia aperto la mente sulle possibilita’ di creare la tua liberta’ finanziaria. E’ il motivo per cui li faccio. E per cui creo il cappellino (scherzo) 🙂 Ti aspetto ai prossimi corsi allora, perche’ sento che concluderai presto il tuo affare.

      1. Ciao Alfio,

        ho partecipato al corso Forex ,moto bello quindi mi sono icritto per ripeterlo perchè adesso ho un po più di conoscenze rispetto al primo corso,dopo farò 2 ore di coaching.Con il primo grano guadagnato farò altri corsi.Sono convinto

        Ciao Fabio
        Spero che ti siano piaciute le mie tortine medievali
        Rossoduovo Dovera
        ci vediam0 il 05/07

        1. Grazie Fabio, con la convinzione che leggo, otterrai gli obiettivi che vuoi, non c’e’ dubbio.
          A presto allora!

  5. Ciao Alfio,

    io credo che soprattutto in un periodo di crisi economica come quello attuale, tante persone andranno in difficolta’ e non riusciranno piu’ a pagare il mutuo contratto per acquistare la casa. Nasceranno quindi delle grosse opportunita’ per chi vuole lanciarsi nel business dell’acquisto degli immobili.

  6. Ciao Alfio,mi fa molto piacere trattare questi argomenti si riesce a vedere le cose in maniera diversa.Sicuramente verrei volentieri al corso sugli immobili ma avendo un’attivita’ il sabato, non riesco proprio a liberarmi.Se organizzerai domenica/lunedi’ sicuramente saro’ dei vostri.

    1. Gentile Alfio,
      io sono nel mondo degli affari, come lei in molteplici versioni. Nulla mi piove dal cielo. La cosa che vedo certa, è che mi manca l’affare del “dire”. Oggi chi si mette a dire agli altri con libri, conferenze e assistenza pagata salata è l’unico sicuro di guadagnare. Lei e la folta lista di coach e motivatori state diventando ricchi. Non applicando le Vostre tecniche ma vendendone il sogno. Posso capire quante presenze ha avuto ai corsi? poi andrò sul medesimo mercato a vedere quanti operano veramente con guadagno.grazie

      1. Non posso parlare per gli altri, ma per quanto mi riguarda il business dell’insegnamento non e’ il mio unico business e non e’ neanche quello piu’ redditizio. Non sono d’accordo con lei che insegnare e’ l’unico modo di guadagnare. E certamente che, per quel che mi riguarda, io applico le tecniche che insegno: anzi direi che questo e’ il mio punto di forza e le persone lo capiscono, penso. In questi 4 anni ho avuto migiiaia di persone ai corsi. Quanti hanno raggiunto la liberta’ finanziria? Penso diverse centinaia, ma ovviamente non lo so con certezza perche’ non tutti me lo vengono, ovviamente, a dire. Come ho scritto in altri interventi e’ vero che solo una minoranza ottiene risultati, perche’ solo una minoranza agisce. Ma se posso insegnare, non posso agire per gli altri, come nessun formatore puo’ fare. Grazie del feedback.

  7. Alfio
    ho da porgerti due quesiti per due investimenti uno in Italia ed uno in Brasile.
    il primo: Sono un architetto di lunga esperienza ho fatto un progetto molto bello ( a forma di vele colorate) di un edificio direzionale commerciale all’ingroso, artigianale ed industriale sulla tangenziale di Udine direzione Tarvisio, con la concessione pronta ( permesso di costruire) due piani interrati e tre fuori terra di circa 20.000 m3 e cinquemila m2 di locali 27 locali circa. da circa 200 m2 cad.20.000 m3 interrati e 20.000 m3 fuori terra
    Sono (il mio cliente) proprietario del terreno € 800.000 con atto fatto , il mio cliente ha crisi di liquidità ma ha proprietà ….. occorrono circa 10.000.000,00 ( dieci milioni di euro) per realizzare l’opera. Dato che sei sempre nella mia posta email mi piace chiederti finalmente cosa puoi consigliarci consigli dato che in questo momento le banche difficcilmente concedono mutui? Oggi abbiamo riunione con una grossa società di leasing a Milano e speriamo che vada bene.
    Qual’è la tua opinione in merito?
    In che modo tu puoi intervenire con la tua esperienza?
    grazie….alla fine a forza di leggere le tue email come vedi ti ho scritto. ciao Arch. Alessandro Vigneri
    aspetto una tua gentile risposta.

    secondo investimento :
    da tempo inseguo il progetto di voler investire in Brasile nel Pernambuco vicino Recife….. ho già fatto il progetto di dieci ville uguali ciascuna con la propria piccola piscina, per un villaggio turistico in un residence stupendo sul mare penso di poter disporre di un capitale iniziale di 50/ 80.000 euro ed ho trattative per una permuta al 30 per cento e l’analisi dei costi e ricavi è molto vantaggiosa , sono già stato li quattro volte ed ho preparato una analisi ed una indagine di mercato molto approfondita ed ho studiato la famosa guida per l’investimento in Barsile che si trova in Internet, il costo di costruzione è basso e la vendibilità alta .
    In che modo posso trovare un aiuto da parte di una finanziria interessata a questo tipo di investimento ?
    ciao e grazie sempre.
    Arch Alessandro Vigneri 347 5930014

  8. Ciao Alfio,
    ho fatto il tuo corso sugli immobili l’ anno scorso (oltre che il forex) e ho già acquistato 3 immobili da ristrutturare e uno l’ ho già in vendita.

    Ho pensato di realizzare un sito internet con i miei 3 immobili (e in futuro anche gli altri) e renderlo disponibile sia ai privati che soprattutto a tutte le agenzie dicendo loro che se mi vendono gli appartamenti (presenti sul sito) riconosco loro una percentuale. Potrebbe essere unmodo per essere capillari sul territorio con i miei immobili e facilitare la vendita?

    Cosa ne pensi?
    Grazie

    1. Usare Internet per “vendere” gli immobili che hai mi sembra un’ottima idea, veramente. Con Adwords e’ facile essere su Google per le parole chiave che ti interessano. Piuttosto che un semplice sito, dovresti pero’ usare i metodi di Direct Response Internet Marketing (DRIM) che insegna Marco De Veglia, lo puoi contattare su marco@marketingpmi.com

  9. Ciao, Alfio. Sono Aniello De Martino. Ho già avuto contatto con te tramite e-mail perchè ti chiedevo di darmi un tuo parere, circa la vendita di un terreno industriale in Casamarciano ( Napoli ), che stò gestendo da più di un anno senza concludere. Non ebbi più risposta ma ti ho inviato anche le informazioni circa le iscrizioni che gravano sul terreno, come tu mi hai chiesto. Mi farebbe molto piacere avere una tua risposta al riguardo. Grazie e buona giornata.

    1. Non posso rispondere qui a richieste personali e in ogni caso, mai via email (me ne arrivano troppe). In genere le opportunita’ arrivano da studenti dei miei corsi, ma se c’e’ un’opportunita’ valida la valuto, ma ripeto, non mandarmela via email. Buoni investimenti a tutti.

  10. Ho avuto il piacere di seguire un paio di corsi di Alfio e devo dire che sono estremamente pratici ed efficaci.

    Conosco anche un paio di persone che, oltre me, hanno portato avanti qualche operazione di compra vendita di immobili con successo…

    Complimenti Alfio, vai avanti così…

    Ciao, Ernesto

    1. Eccomi qui , dopo aver letto molte mail mi chiedo come sarebbe possibile vendere un piccolo immobile a 30.000.00 eu in un posto che è un paradiso con una sorgente d’acqua purae SONO 20.000.00 sotto in banca ma ho un parco degli asinelli e terreni e la possibilità di acquistare un’altro immobile…. grazie se vorrà darmi qualche consiglio

      1. Il primo consiglio e’ capire se l’immobile che possiede e’ “liquido” ovvero se la vendita e’ facile in quella zona e a che prezzo. Infatti il valore di un immobile e’ sempre qualcosa di relativo. Dipende dal mercato, non dal valore intrinseco. Immobili bellissimi in zone stupende ma non “commerciali” valgono meno di immobili obiettivamente piu’ brutti, ma nei posti dove tutti vogliono acquistare. Se ha beni come terreni comunque dovrebbe essere abbastanza tranquilla per quanto riguarda la possibilita’ di gestire il debito con le banche. Per altri acquisti, ripeto quello che ho detto all’inizio: acquisti sempre e solo immobili “liquidi” ovvero facilmente vendibili, indipendentemente da quanto sono belli o brutti.

  11. caro alfio ho il tuo libro,sono venuto alla tua festa per il secondo libro con la mega torta, sono anni che mi mandi l’email dei tuoi corsi ho tentato di venire a questo degli immobili, ma purtroppo ho avuto una attivita’ che andata male e sono segnalato alla banca dati devo dei soldi alla banca. ho paura di spendere soldi e non poter svolgere il compito.tu hai qualche strada per svolgere lo stesso gli acquisti cosi’ potrei togliermi il peso di quel debito, se si mi mandi la risposta in privato
    un saluto da daniele penna sono andato a roma al suo seminario ciao grazie

    1. Enrico, quando ho aperto questo blog ho deciso di non rispondere in privato perche’ mi servirebbero diverse ore al giorno. Cerco di rispondere su questo blog se la risposta e’ di interesse generale. Nel caso della tua domanda, i metodi di investimento in immobili “senza soldi” potrebbero essere quelli che fanno per te. Quindi tipicamente la cessione di compromesso e, sia pure in modo piu’ complesso, gli stralci. Oppure rimangono sempre “i soldi degli altri”, gli investitori. Tu trovi l’operazione valida e la proponi a chi ha soldi per investire. Secondo me e’ un metodo eccellente (se l’operazione e’ buona e nelle zone dove investo, posso essere interessato anch’io).

  12. Ciao Alfio,
    ho avuto il piacere una settimana fa di acquistare il tuo libro “L’arte della ricchezza”.
    L’ho letto già due volte da capo a piedi.

    Complimenti e grazie per le istruzioni che stai dando a tutta l’Italia sul denaro.

    Sono pochi i coraggiosi che come te, dicono la verità.

    Grazie ancora:)

  13. Ciao Alfio,
    il tuo corso mi è stato utile a capire molte cose del mondo immobiliare e, anche se non ho “testato” l’esperienza fatta, siamo diventati anche editori di una testata immobiliare quindicinale che si chiama Casee (http://en.calameo.com/read/00001856821911158a3f1)
    che viene distribuita su tutta la provincia di Rimini e San Marino in ben 12000 copie (presto gestiremo anche il franchising in altre provincie)
    Se hai intenzione di farti un po’ di pubblicità da queste parti… fai un fischio.

    1. Ciao Alfio,

      sono un operatore del settore immobiliare che opera da anni su Roma e provincia. Gestisco operazioni immobiliari che vanno dalla “semplice” compravendita agli investimenti immobiliari. Sarei lieto di partecipare ad uno dei tuoi corsi. Anche perchè ho un’idea che sto iniziando a sviluppare che è abbastanza innovativa per il mercato italiano e si basa “concettualmente” su quelli che sono alcuni dei tuoi consigli, che ogni tanto leggo sul tuo blog.
      Vorrei sapere se ci sono già in programma seminari a Roma nei prossimi mesi. Per quel che conta, ti faccio i miei complimenti, perchè vedo che dai tuoi seminari escono persone che da neofite del settore, diventano potenziali investitori. E attualmente, in Italia, il settore va un pò rilanciato.
      Grazie per il tuo operato e attendo tue notizie.

      1. Facciamo sempre corsi di immobili a Roma. Attualmente il calendario riprendera’ a settembre. Ti invito a visitare il sito per sapere la prossima data di Roma. Complimenti e buon lavoro.

        1. caro Alfio, mi permetto di darti del “tu” anche se non ti ho mai conosciuto di persona ma è un anno che conosco le tue iniziative , i tuoi libri e i tuoi corsi. Complimenti per tutto.
          Ho frequentato il corso AB trading nell’ottobre 2008. Vorrei ripeterlo ma per coincidenze varie non sono mai riuscita a venire a quelli organizzati successivamente.
          Vorrei proporti Torino, mia città, come una sede per far conoscere i tui corsi. Sono sicurissima che avresti seguito. Conosco persone che vorrebbero frequentare un tuo corso ma per motivi vari non possono spostarsi oppure mentalmente preferiscono “giocare in casa”. torino è una città piena di gente che vuol cambiare….lavoro ed economia.
          Pensaci, io sarò tra loro a ripetere il corso e ad iscrivermi a quello sugli immobili.
          Un grazie, con simpatia, Sabrina

  14. gent.le sig. bardolla,
    sono nel campo immobiliare come immobiliarista e mediatore da qualche anno, devo dire che ho trovato molte difficoltà a trovare dei collaboratori validi.
    ho imparato a mie (salatissime) spese che un’ idea che funziona sulla carta può rivelarsi un boomerang se non viene eseguita in tempi ragionevoli e correttamente . occasioni con un buon margine di guadagno se ne trovano molte altra cosa è renderle fattibili. se ne fosse interessato avrei comunque piacere di poter scambiare un paio di opinioni con lei…
    saluti alberto

    1. Salve ragazzi, sono qui per portare la mia esperienza. Seguii i corsi di Alfio anni addietro, e ho messo in pratica quanto da lui insegnato ( collana sugli immobili ). Naturalmente non basta mettere in pratica cio’ che insegna per avere garanzie di successo. Occorre determinazione, impegno, dedizione e soprattutto studiare. E’ un lavoro, e non si puo’ fare a tempo perso, o senza le necessarie conoscenze.
      Io ho scelto questo tipo di attività ( da sempre sono un precario spirito libero ). Ad oggi il risultato ( che puoi vedere sul mio sito ) è che ho 2 società: con la prima gestisco il mio patrimonio, e con la seconda, quello di terzi che, stanchi delle altalene delle borse, desiderano guadagnare senza rischio.
      Oggi sono conosciuto nei tribunali ( sono venuti ad intevistarmi anche da gorizia per il sito http://www.quotidianocasa.it ), e sono oramai gli stessi avvocati inseriri nelle esecuzioni immobiliari a contattarmi per effettuare operazioni in preasta.
      Anche fra privati in difficoltà, il mio nome si è diffuso e mi chiamano loro per acquistare i loro debiti ( dietro cessione dell’immobile ) e tirarli fuori dai guai.
      In conclusione, oltra ad aver maturato esperienza notevole ( sono comunque figlio di costruttore e insegnavo legge all’università ) sia teorica sia sul campo, posso affermare che quello che dice alfio è vero, e che soprattutto cio’ che lui ti vende è qualcosa di piu’ di semplici informazioni: ti vende la sua esperienza, la quale ti permetterà di evitare taluni errori e di accorciare i tempi di apprendimento.
      Anche se, l’evoluzione è un percorso personale che richiede dei propri tempi, e che, se si vuole avere successo in questa attività, davvero occorre studiare ( le procedure esecutive, fallimentari, elementi di diritto civile, privato, commerciale, di urbanistica ecc.ecc. ) e aggiornarsi.
      Non è cosi facile come sembra, altrimenti lo farebbero tutti, e tutti sarebbero liberi finanziariamente. Ma la difficoltà non attiene alla materia, riguarda l’apertura mentale delle persone. Alfio sa bene, come lo so’ io, che dei partecipanti ai corsi suoi, e miei, forse, un 2% dei partecipanti metterà in pratica quanto appreso da noi.
      La percentuale è veramente bassa, perchè le persone sono poco disposte a cambiare se stessi, per essere diversi. Quindi il problema è nella determiazione delle persone.
      Per alfio: trovo che tu abbia alzato un po’ troppo i prezzi. E non mi riportare la frase che, se la cultura costa, figurati l’ignoranza.
      Fra soggiorni a Milano( alberghi, aerei e corsi ) a mio modesto avviso, la cifre complessive da sborsare in breve tempo, sono davvero diventate elevate.
      E’ vero che si chiede in base alla propria “fama”, ma, se mi posso permettere un suggerimento, tutto nella vita è una parabola.
      Per mantenere un volume costante nel tempo di persone, ritengo che i prezzi non possano lievitare cosi velocemente.
      Ma è solo il mio modesto parere.
      Ciao.

  15. Ciao Alfio,
    è un po’ che ti seguo ho anche letto i tuoi libri, complimenti. Volevo partecipare ad un tuo corso ma per problemi economici devo rimandare. La mia perplessità è questo: Ho comprato la mia prima casa e la banca oltre l’ipoteca sulla casa ha voluta sapere il mio reddito per essere sicura che così sarei stato in grado di pagare il mutuo, non credo che chiedere un altro mutuo per un altro immobile sia fattibile dato che rientravo per poco nella percentuale accettabile e dato che non ho un altro reddito per garantire l’altro mutuo, che mi dici?
    Ciao e grazie

    1. ciao alfio ho 35 anni circa una decina dianni fa’riuscivo a fare piccoli investimenti imobiliari che mi facevano stare molto bene sia dal punto di vista economico che morale il mio obbiettivo erano case o locali da ristrutturare poi mi organizzavo una ristrutturazine di qualita’ma in economia perdendo un po’ di tempo in piu’ e magari a volte prestando anche la mia opera in quanto capace x una serie di motivi sfavorevoli persi una buona parte del capitle il mercato imobilire incalzava sempe piu’ed io oggi mi ritrovo a fare un lavoro che amo ma che a stento mi fa mangiare io gestisco un centro sportivo in un quartiere popolare di napoli ho letto sempre le tue mail e nn ti nascondo che avrei una gran voglia di rimetermi in gioco ma credo di aver perso la fiducia nelle mie capacita’e poi questo lavoro nn mi lascia molto tempo e x nn parlare del capitale ormai sta intorno a50,000,00 grazie x avermi ascoltato

      1. Non conta quante volte cadi, ma quanto velocemente ti rialzi. Cosi’ dice Biden, il vice di Obama. E sono assolutamente d’accordo. Hai voglia di fare, hai esperienza, sicuramente piu’ esperienza di prima grazie anche ai soldi che hai perso. Datti da fare, ci sono ancora tanti soldi da fare.

    2. No, specie oggi con la stretta creditizia, non e’ fattibile. Infatti io spiego sempre nei miei corsi che se hai una casa di proprieta’ e vuoi creare la tua liberta’ finanziaria con gli immobili devi venderla, proprio per liberare la tua capacita’ di indebitamento (il problema di cui parli). Quindi sai cosa devi fare per iniziare la tua liberta’ finanziaria.

  16. Ho 28 anni e sto cercando di investire sul mio futuro, anche se, per ora, in modo diverso da quello che intendi tu: sto cercando di ottenere un mutuo non per creare valore aggiunto dalla compra-vendita di un immobile, bensì per acquistare la casa in cui abiterò.
    Non è però per niente facile ottenere un mutuo dalle banche, in quanto non ho soldi da parte e per darti il 100% della cifra ti applicano tassi da usura. Risultato: non ti danno il mutuo.

    1. Certo, oggi la stretta creditizia c’e’, le banche prestano soldi con piu’ difficolta’. Proprio per questo e’ ANCORA PIU’ SBAGLIATO quello che stai facendo Andrea! Non ha nessun senso, dal punto di vista finanziario, neanche quando il denaro costa poco e arriva facilmente. Ma quando il credito e’ difficile e’ veramente assurdo indebitarsi per comprare la casa in cui abiti. Non stai investendo sul tuo futuro, stai lavorando per crearti un futuro prigioniero del lavoro e delle banche. So che magari tutti attorno a te ti dicono di comprare casa, ma io ti dico: MAI MAI MAI comprare la casa dove andrai ad abitare pensando che sia un investimento. Quindi: rimani in affitto, cerca un’affare immobiliare e vai alla banca a comprare quello. E se compri bene puoi anche indebitarti a tassi da usura, che ti importa? Tanto rivendi entro qualche mese.

  17. Caro Alfio , io ho seguito il tuo corso sugli immobili e sto cercando di mettere in pratica quello che ho capito. Ma praticamente , sulla questione dei mutui non mi ritrovo. Ho trovato l’immobile , che pagherei 180.000 € , verso un acconto di 20.000€ e la banca mi finanzia 160.000 € in quindici anni con una rata di circa 1000€ al mese che copro con il fitto dell’immobile. Farò qualche lavoro di ristrutturazione – prima di metterlo a reddito- ma la banca prende 60.000 € di interessi.Perchè devo fare un mutuo? Mi conviene pagare in contanti? Dove sbaglio? Rispondimi,perchè mi sembra,a questo punto di non aver capito nulla! Indubbiamente ,esaurisco la mia leva finanziaria in una operazione pagando in contanti , ma se trovo altri quattro immobili mi faranno quattro mutui contemporanei? Ho contattato due asicurazioni , ma non vogliono farmi il fitto assicurato . Perchè?

    1. Non e’ la questione dei mutui che non ti e’ chiara, mi sembra che sai fare i conti. E’ la scelta di mettere a reddito con questo sistema che non funziona. Non crei cashflow positivo, semplicemente, ammesso che ce la fai, usi l’affitto per pagare il mutuo. Questo puo’ funzionare, ma l’obiettivo deve essere rivendere con un profitto. Se hai l’obiettivo di mettere a reddito, almeno in Italia devi pensare piu’ in grande: quindi crearti un certo capitale e su quello fare leva finanziaria su proprieta’ multiple. Allora il cashflow dall’affitto puo’ essere interessante. Oppure devi trovare immobili a costo molto piu’ basso (stralci, aste). Sul discorso contanti-prestito e’ in ballo il ROE, il Return On Equity. Se metti 100.000 soldi tuoi e guadagni 30.000 e’ il 30%, se metti 10.000 soldi tuoi e’ il 300% (ok, meno gli interessi, ma comunque capisci la differenza). Comunque io non insegno a mettere a reddito per pagare il mutuo e avere un immobile pagato dall’affitto in 15 anni, io insegno a fare trading immobiliare, dove compri e rivendi rapidamente per aumentare il capitale.

  18. Ciao, Alfio. L’anno scorso ho acquistato il tuo libro “I soldi fanno la felicità”. Non ho ancora seguito uno dei tuoi corsi, ma mi interesserebbe quello sugli immobili, su cui ho sempre creduto potessero generare ricchezza se gestiti con competenza. Stavo però riflettendo sul discorso che tu fai da sempre sulla casa di proprietà, e cioè che è un pessimo affare. Ebbene anche io come la maggior parte degli italiani possiedo una prima casa, ma fortunatamente non ho alcun tipo di mutuo che grava su di essa. Credi che sarebbe comunque più conveniente venderla piuttosto che tenersela?

    1. La risposta e’ nella definizione di attivita’: e’ qualcosa che ti porta cashflow, soldi in tasca. Devi valutare se vendendo la tua casa puoi portare soldi nelle tue tasche. Chiaramente avrai l’uscita dell’affitto (ma oggi hai comunque spese di gestione e tasse), ma anche contanti oppure un immobile su cui creare leva finanziaria per un investimento immobiliare. Secondo me sei nella condizione finanziaria ideale. Dal punto di vista emotivo e’ un’altro discorso, chiaramente. Ma devi riuscire a separare l’emozione per la “tua” casa, dalle valutazioni finanziarie.

      1. Nel descrivere la facilità di acquisto di un immobile grazie ad un mutuo bancario ometti di dire una cosa importantissima che può trarre in inganno chi ti legge. Qualsiasi banca prima di finanziare l’acquisto di un immobile richiede che l’acquirente abbia un buon, per non dire ottimo, reddito, ragion per cui investire in immobili non è così facile come lo fai sembrare tu ! Saluti

        1. Non dico mai che le cose sono facili. Dico pero’ che se una persona le puo’ fare, allora chiunque puo’ imparare. Certo che il mutuo presuppone un reddito e oggi e’ ancora piu’ importante, anche se un broker puo’ aiutare. Se uno non ha possibilita’ di accendere un mutuo, comunque esistono altri metodi per investire in immobili, che io chiamo “senza soldi”. Cessioni di compromesso, opzioni, o, semplicemente, soldi di altri. Se trovi una buona operazione immobiliare profittevole, sta sicuro che chi ci mette i soldi e fa a meta’ con te lo trovi sempre. A cominciare da Alfio Bardolla!

  19. ciao alfio un saluto atutti gli amici del blog di alfio. io ho seguito un seminario sugli immobili ero in prima fila io gli ho rivolto una domanda sulle tecniche per investire bene. alfio mi ha guardato negli occhi mi ha detto e quasi tutto psicologia. io oggi dico che tutto e mente pensiero spirito e ideali. un saluto a tutti gli amici del blog.

  20. Ciao Alfio, è parecchio tempo che ti seguo. Mi interesso da un pò di tempo di pensiero positivo e cose similari (libri di Paul McKenna, ecc.). Posso dire, nel mio piccolo, che tutto quanto racconta Alfio è corretto. Praticamente conta solo la mente: “… Sia che tu pensi di farcela sia di non farcela probabilmente hai ragione…”

    Alfio ti segnalo che i tuoi corsi hanno un prezzo un pò elevato, non riuscite ad abbassarli un poco (10/20 %)? Spero di frequentare prima o poi un tuo corso. Ciao.

    1. Ciao Alfio,
      come stai ?? sono un tuo vecchio corsista, diciamo con un discreto risultato sul campo.
      Ho acquistato e venduto diversi appartamenti da aste, grazie ai tuoi preziosi insegnamenti.
      Sicuramente verrò a trovarti per qualche altro corso.
      Vorrei chiederti, ho intenzione di aprire una Società immobiliare con 50 mila euro di capitale sociale i.v. ed essere socio unico e acquistare alle aste o privamente con questa società.
      Vorrei farlo anche per separare queste operazioni dalle mie attività commerciali, visto che ho un’impresa individuale.
      Quante operazioni (passami il termine che mi hai insegnato tu), occorrerebbe fare minimo per mettere in piedi una società immobiliare ?? Conviene o no??
      In attesa di un tuo prezioso consiglio,
      i miei migliori saluti.
      Un abbraccio
      Massimo

      1. Ciao, come dico sempre nei miei seminari, per fare l’investitore immobiliare e’ necessario crearsi la squadra. Queste informazioni che chiedi devi chiederle a un buon commercialista che valuti i numeri della tua situazione finanziaria, le potenzialita’ del business che vuoi mettere in piedi e ti consigli per il meglio. In questo caso quindi direi che la prima cosa da fare e’ domandarsi: il mio attuale commercialista e’ all’altezza di aiutarmi in quello che voglio fare? Magari devi trovarne un’altro per questa nuova attivita’. Complimenti per i tuoi risultati, non e’ un risultati comune.

        1. CARO ALFIO,
          MI PIACEREBBE PARTECIPARE AD UN CORSO SUL FOREX.
          QUANDO HAI LA POSSIBILITA’ DI FARLO NELLE MARCHE?
          SICURAMENTE PARTECIPERO’.
          CIAO
          E CONTINUA COSI’

  21. ciao Alfio,io chiaramente ho letto i tuoi libri che ho trovato interessanti e che mi hanno spinto a leggere PENSA E ARRICCHISCI TE STESSO di Napoleon Hill che a sua volta mi ha spinto verso LA PENTACOMUNICAZIONE di Massimo Piovano ( OTTIMO LIBRO).Nel leggere pensa e arricchisci te stesso, mi sono accorto che come in una sorte di trans ho cominciato a muovermi verso il mio primo investimento immobiliare poi finito “male” nn concluso. Mi sono spaventato nn per l’investimento nn concluso ma per la forza psicologica di quel libro …! Tu pensi che sia una cosa “normale” o che sono un pazzo credulone

    1. Bravo! Quando una mente si allarga, non torna piu’ alle dimensioni iniziali 🙂 Ora sai molto piu’ della maggior parte delle persone, in tutto il mondo, su come funziona la ricchezza. Direi che il prossimo passo e’ fare il tuo primo investimento immobiliare… di successo! Il corso Investire in Immobili riprende a settembre!

  22. Ciao Alfio,
    sono un tuo ex corsista, ho comprato una casa all’asta come prima casa con tutti i relativi benefici e poi l’ho ristrutturata ed affittata per crearmi un reddito che mi possa dare forse la possibilità di avere anche un mutuo per acquistare un’altra casa visto che non ho altri redditi fissi.
    se non la avewssi affittata ma venduta subito avrei dovuto comprare entro un anno una altra casa per non perdere le agevolazioni fiscali ed inoltre avredi dovuto pagare la plusvalenza mangiandomi molto del guadagno e senza avere la certezza di trovare in fretta una altra buona opportunità di acquisto.
    quindi forse non è sempre così utile comprare e rivendere subito? che ne pensi grazie.

    1. Dipende dai tuoi obiettivi, se di costruzione del capitale o di cashflow. Se vuoi il primo devi fare trading, se vuoi il secondo devi affittare. Io consiglio al seminario di creare prima un po’ di capitale in modo da poter avere poi un cashflow positivo anche con un mutuo. Sul discorso delle tasse, che ti posso dire? Vanno pagate, cercando di minimizzarle. Se non riesci a fare un’altra operazione entro l’anno significa che non sei realmente focalizzato a fare trading immobiliare e quindi pagherai piu’ tasse. Pranzi gratis non esistono, ma se devi pagare le tasse sui tuoi guadagni da investimento e puoi pagarle, direi che puoi essere contento comunque.

  23. Ciao Alfio,

    innanzitutto complimenti per il tuo business e per la tua scuola!! Sei un self-made man italiano che sta facendo la storia in modo davvero innovativo!!

    Ho letto il tuo ultimo libro “L’arte della ricchezza” e l’ho trovato davvero interessante: semplice ma davvero efficace!!!!

    Vorrei fare un tuo commento sull’efficacia dei tuoi corsi:

    1) Su quelli di trading, niente da dire, ho fatto trading online per diverso tempo e quindi so di cosa sto parlando, i tuoi corsi forniscono buone basi tecniche, poi sta all’alunno metterle in pratica col giusto atteggiamento mentale!!

    2) Per quanto riguarda il corso “Internet Money”: il punto è che per creare redditi automatici davvero consistenti bisognerebbe fare e-commerce sulle orme di Tim Ferriss ( il suo libro l’ho letto approfonditamente e soprattutto il suo cv con il suo background personale, professionale e di contatti parlano chiaro!) e in genere e soprattutto in Europa non è così semplice perché a mio avviso avviare e gestire un’impresa di successo online ( così come per una tradizionale impresa di successo) implica il possesso di expertise cioè di conoscenze specialistiche che non si improvvisano dall’oggi al domani!!

    3) Per quanto riguarda il corso “A Scuola di Business”: semplice ma davvero efficace perche il focus è sugli elementi critici che determinano il successo o meno del business! Poi sta all’alunno recepire al 100% i nuovi concetti e applicarli correttamente nell’avvio e nella gestione del suo attuale business!!

    4) Per quanto riguarda i corsi di “Investimenti sugli Immobili”: corso base, corso advanced etc.Premetto che non ho alcuna competenza in materia. Quindi ho chiesto un parere tecnico a un paio di amici: un ingegnere edile e un architetto. Mi hanno spiegato che i corsi danno delle buone basi tecniche poi sta all’alunno saperle mettere in pratica!!

    A parte questo, mi hanno detto che essi hanno efficacia se con le conoscenze specialistiche che si conseguono si opera in città di provincia dove la concorrenza (nel comprare immobili a sconto e rivenderli con profitto e nelle aste giudiziarie locali) non è così agguerrita come nelle grandi città sia in termini quantitativi che qualitativi. In termini quantitativi perché nelle città di provincia, gli operatori che professionalmente si dedicano alla speculazione immobiliare sono veramente pochi, in termini qualitativi sono davvero pochi gli operatori di cui sopra che hanno conoscenze specialistiche di un certo spessore. In poche parole, diventi (dopo aver fatto un paio di tuoi corsi, ad esempio il base e l’advanced e lavorando sodo nel tempo libero e poi facendolo full time) come un pesce grosso in un piccolo lago, riesci a mangiare a sufficienza e ti mangi i pesci piccoli.

    Nelle grandi città come ad esempio Roma e Milano (Milano in particolare) se ti metti a operare part-time ( come secondo lavoro, dopo aver fatto un paio di tuoi corsi, ad esempio il base e l’advanced) sei come un piccolo pesce in un grande lago, mangi poco o addirittura vieni mangiato dai pesci più grandi!!!

    Questo perche ci sono squadre di operatori professionali con expertise davvero elevate, capitali e network che si accaparrano la stragrande maggioranza delle occasioni profittevoli d’investimento immobiliare ( ovviamente per poi specularci o metterli a reddito) in quasi tutti i quartieri di grandi città come Milano!!

    Ti chiedo quindi, riguardo a questo punto ( ragionamento esposto al punto 4), se il discorso di cui sopra è vero oppure no? Oppure la verità è una via di mezzo?

    In attesa di una tua risposta, ti auguro il meglio per la tua attività e di entrare a pieno titolo nella storia del business italiano ed europeo!!!!

    Fabrizio.

    1. Sul discorso degli immobili dei piccoli centri vs grandi centri, e’ vero che nei piccoli centri c’e’ meno concorrenza, pero’ il rischio e’ che gli immobili siano meno “liquidi” cioe’ meno facilmente vendibili rispetto ai grossi centri. Bisogna valutare attentamente questo fattore. Riguardo ai pesci grossi, possono avere tanti soldi, ma non hanno competenze superiori a chi ha partecipato ai miei corsi. Magari esperienza, ma l’esperienza si fa non solo sul numero, ma anche sulla varieta’ di esperienze. Molti operatori “tradizionali” si specializzano e conoscono solo una cosa, mentre magari un “pesce piccolo” puo’ spaziare piu’ facilmente su diverse opportunita’. Quindi alla fine io credo che non si possa dire che e’ meglio un centro piccolo (meno concorrenza, ma meno mercato), rispetto a un centro grosso (piu’ concorrenza, ma molto piu’ mercato). Un appunto sul corso internet money: Tim Ferris mostra degli esempi di ecommerce tradizionale e anche di vendita di infoprodotti e le opportunita’ sono maggiori su questi ultimi, secondo me e anche secondo Marco De Veglia che tiene il seminario Internet Money. Pero’ ci sono anche altre opportunita’ per guadagnare con Internet che non sono il classico e-commerce. Il libro di Ferriss – La settimana di 4 ore – e’ comunque un ottimo libro e ne consiglio sicuramente la lettura a tutti. Tanto e’ vero che nella prima edizione di Internet Money avevamo chiesto un’offerta per la sua partecipazione come speaker internazionale, ma il suo fee era veramente troppo alto.

  24. Ciao Alfio,

    grazie per la risposta. Davvero gentile da parte tua!!!

    1) Comunque, sul discorso degli immobili, i presupposti di partenza da me riportati sono un po’ diversi. Vengo e mi spiego: quando parlavo di città di provincia, intendevo capoluoghi di provincia con un certo numero di abitanti e città di provincia con un certo numero di abitanti non il classico paesello del Sud Italia o del Nord Italia! Ho riportato male ( stavo scrivendo un po’ di fretta!) i presupposti di partenza dei miei due amici, l’ingegnere edile e l’architetto che mi hanno dato il loro parere tecnico. Esempi: Pescara, Bari, Ancona,Urbino, Siracusa, Catania, Cagliari, Sassari, Alghero, Ferrara, Cosenza, Trieste, Prato ecc.

    Quindi in questo tipo di mercati immobiliari, sempre secondo loro, al momento attuale non vi è rischio che si rimane col cerino in mano una volta che si è concluso un buon affare!!! Al contrario si possono fare soldi perché il mercato è liquido!!

    Quindi alla luce dei presupposti di partenza di cui sopra e considerando la tua risposta che ho portato a loro conoscenza, rimangono dell’opinione che è più facile iniziare e fare affari in quel tipo di realtà (capoluoghi di provincia con un certo numero di abitanti e città di provincia con un certo numero di abitanti) che in grosse realtà tipo Milano per chi è nuovo del campo e tramite i tuoi corsi sugli investimenti immobiliari, base e advanced, vuole avviare un’attività part time di speculazione immobiliare da affiancare al lavoro principale e poi magari farla full time!!

    Mi hanno anche detto, sulla base di loro contatti professionali, che in realtà di grandi città come Roma e Milano, operare nella speculazione immobiliare ( comprare immobili a prezzi davvero convenienti per poi rivenderli subito e aste immobiliari) andava bene 8/10 anni fa, ormai sono in troppi che lo fanno e ci sono svariati squali voraci di dimensioni notevoli che rastrellano tutto!!

    Per cui è molto più conveniente,secondo loro, l’ipotesi operativa di cui sopra per chi vuole iniziare part time e poi full time, ovviamente dopo aver frequentato i tuoi corsi e studiato seriamente!!!!

    2) Per quanto riguarda il discorso, corso “Internet Money”, hai ragione quando dici che gli infoprodotti danno opportunità maggiori ed è anche logico perche il loro mark-up è di gran lunga superiore al classico prodotto e-commerce! Il problema è che inventare un infoprodotto che ti da un consistente e costante reddito automatico da commercializzare solo sul mercato web italiano non è così semplice!! Non siamo un paese anglosassone dove un buon infoprodotto è commercializzabile in tutte le nazioni del mondo in cui l’inglese è la lingua ufficiale!!

    3) Ti suggerisco un corso da fare a cui probabilmente ci hai pensato, ma come si suol dire: non si sa mai..!!!!!!!!!!!

    Fare un corso base di analisi degli investimenti finanziari propedeutico al corso “Investire in borsa con le tecniche di Warren Buffet”: il lancio di marketing potrebbe essere: “Creati il tuo fondo comune a lungo termine: investi con le tecniche di Warren Buffett, il secondo uomo più ricco del mondo!!”

    A tale proposito, visto che ormai hai un ottimo capitale di partenza, contatti e grandiose capacità di apprendimento, potresti essere tu il nuovo Warren Buffett ma a livello europeo, comunque so già che non ti interessa diventarlo perché ti piace fare cose varie e ti piace riuscire a ritagliare del tempo libero quando puoi!!

    In attesa di una tua risposta, ti auguro di nuovo il meglio per la tua attività e di entrare a pieno titolo nella storia del business italiano ed europeo!!!!

    Fabrizio

    1. Ti ringrazio del paragone, ma non credo di poter insegnare un sistema alla Buffett: lui e’ un maestro nel trovare aziende quotate nelle quali investire sul lungo periodo, mentre io faccio trading (compro e vendo) sul breve (opzioni, forex, immobili).

  25. Ciao,
    la mia situazione è questa: ho 36 anni, una casa in cui abito di proprietà totale, e un buon cash-flow mensile. Il mio “problema” è che, pur avendo entrate discrete, esse sono solamente da stipendio. Dopo aver latto i libri di Alfio Bardolla e quelli di Robert Kiyosaki ho sentito la necessità di maggior indipendenza finanziaria e di non dipendere solo dal lavoro. In ultimo, non ho nessuna esperienza di investimento.
    Cosa mi consigliate?
    Grazie

    1. Se hai abbastanza informazioni, agisci. Mi pare che tu abbia le idee chiare su come funziona la liberta’ finanziaria. Allora, scegli cosa ti piace di piu’ (immobili, business, trading) e inizia da la’.

      1. salve, ho appena “scoperto” Alfio Bardolla e devo dire che è interessante. Sono attratto dal settore immobiliare (sono architetto) occupandomi del commerciale. In questo momento dove sono fermi tutti i settori, anche il residenziale, quello commerciale o industriale lo è di più. Comunque è in questo momento che, per chi è liquido, che possono essere fatti anche ottimi affari. I terreni, invece, normalmente costano molto. Sono interessato a saperne di più da Alfio circa gli affari che possono essere fatti con le banche, nell’ambito immobiliare.
        Giorgio

  26. Ciao Alfio,
    sono un tuo corsista di Forex e Immobili. Volevo chiederti 2 cose:

    1. se sulla cessione di compromesso (uno dei tuoi cavalli di battaglia) si pagano imposte.

    2. se nel caso di accollo di mutuo le banche chiedono sempre a chi si accolla il mutuo le stesse garanzie di chi ha contratto il mutuo in origine, oppure l’ accollo è automatico e la “garanzia” finale rimane sulle spalle di quest’ ultimo.

    grazie

    1. Grazie Alfio per la risposta.
      Ho una discreta parte di liquidi investiti con rendimento attorno al 3%, quindi piuttosto modesto.
      Avendo quindi una certa disponibilità e un buon cash flow mensile, devo dire di essere piuttosto attratto dal settore immobiliare, pur non avendo nessuna esperienza. Credo sia una settore nel quale investire sia sempre intelligente anche, anzi soprattutto, in questi periodi di stagnazione in cui bisogna approfittare delle occasioni che certamente capiteranno. La mia domanda è quindi relativa al Corso “Investire in immobili”: è fattibile (anche)senza esperienza?
      Grazie,
      Emiliano

  27. Emiliano, stimo che almeno 80% dei partecipanti al seminario “Investire in Immobili” non abbia alcuna esperienza se non eventualmente quella dell’acquisto della propria abitazione. Quindi certamente puoi imparare anche partendo da zero esperienza.

    Gianluca, sul discorso di pagare le tasse sulla cessione di compromesso, posso solo dirti che su ogni reddito dichiarato bisogna pagare le tasse. Ci sono metodi per ottimizzare il carico fiscale, ovviamente. Riguardo alla garanzia per gli accolli, dipende dalle banche e anche dal rapporto che tu hai con le banche, quindi a priori non si puo’ dire.

    1. Vorrei avere un suggerimento.
      In questo momento sono pieno di mutui,finanziarie e quant’altro, ho un immobile in vendita e con la vendita presumibilmente riuscirò a rientrare con i debiti.
      La mia domanda è questa: con i soldi ricavati dalla vendita dell’immobile è meglio chiudere i debiti oppure con una parte dimezzare i debiti e con l’altra comprare un immobile per poi rivendere subito?
      Grazie

      1. Giuseppe dipende dal tipo di debiti che hai. Se sono debiti che ti portano soldi in tasca allora tienili, se sono debiti cattivi che ti levano soldi dalle tasche, chiudili. Riguardo al comprare e rivendere subito, non e’ facile ora rivendere in tempi brevi mantenendo i margini, devi considerare un po’ di mesi tra acquisto e vendita (e questo su mercati molto liquidi, immobili liquidi e sotto il prezzo di mercato).

        1. sono già un trader immobiliare con esperienza ventennale nelle procedure esecutive essendo stato responsabile morganstanley come posso migliorare le performance immobiliari?

          1. Le sue competenze sono sicuramente interessanti. Le consiglio di chiamare in ufficio per una sessione di coaching in modo da capire da dove parte e dove vuole migliorare.

    1. Non ho investimenti nel fotovoltaico. Mi sembra un po’ affollato e con ritorni piuttosto bassi, ma se ci fosse un business interessante, perche’ no? Non si puo’ ragionare o dare consigli in generale, ogni business e’ a se’. Se il business ti convince, fallo.

  28. ho letto il tuo libro (i soldi fanno la felicità) è di sicuro interessante sopratutto quello che dici sulle credenze, inconsce per lo più. è prorio cosi.
    Nel mio caso la richiesta del mutuo per immobili non funziona, in quanto essendo una signora di anni 61 econ una piccola pensione nessuna banca mi darebbe un mutuo.
    Ma però gli immobili sono la mia passione e sto pensando di fare un business, certo non nel paese dove vivo perchè avrei difficoltà per affittare e comunque non sarebbe interessante.
    No, stò pensando di comprare una piccola casa a berlino dove i prezzi sono ancora interessanti, e poi vendere questa dove abito e comprarne un altra per me in un posto più carino e trsaferirmi.
    certo che per fare questo dovrei usare i soldi che ho, laciandomi un margine per i viaggi che sono la mia passione.
    Oppure potrei affitare la casa dove abito e con i soldi prenderne un altra in affitto per me.
    Allora Alfio che ne dici della mia idea?…
    Qualche suggerimento se ce l’hai è benvenuto.

    ovvio che per fare questo devo usare il mio capitale

    1. Complimenti per l’idea che e’ sicuramente interessante e fattibile. Berlino e’ una buona opzione, meglio di investimenti nel Terzo mondo. Tuttavia non e’ affatto ovvio che lei debba usare il suo capitale. Anzi, le sconsiglio di usare il 100% del suo capitale, ma di cercare la leva finanziaria. A maggior ragione se non puo’ usare le banche, trovare un finanziatore che vede che anche lei mette del capitale e’ sicuramente piu’ facile. Il segreto dell’investimento in immobili e’ sempre la leva finanziaria, ovvero mettere poco o nulla capitale proprio.

  29. Si, è vero che le banche ti prestano molto più volentieri i soldi per comprare un immobile che per altro, ma il ragionamento che fai tu Alfio secondo me è sbagliato! Non si può dire beh faccio un mutuo e se non dovesse andar bene la banca mi espropria la casa (ipotecata). La banca non riprenderà mai la cifra che ha finanziato, anche perchè te ad esempio l’hai pagata 300.000 euro (a prezzo di mercato) e la banca la rivenderà a 200.000 tramite un asta giudiziaria, e sappiamo tutti che il prezzo si riduce notevolmente!!

    1. Ciao Alfio,
      ho letto i tuoi libri: complimenti, sono molto interessanti e pratici. Parteciperò al tuo prossimo corso sugli immobili.Nel frattempo ti anticipo una domanda. Non ho reddito, ho un capitale disponibile e quindi, se ho ben capito, dovrei trovare investitori terzi che condividano l’ affare con me, giusto?
      Ci sono altri metodi per fare da solo ed usare la leva finanziaria non potendo io fare un mutuo?
      Grazie, a presto
      Gianni

      1. Gianni, se hai un capitale disponibile e’ piu’ facile trovare altri che condividano l’affare, corretto. Ma se non hai capitale puoi metterci conoscenza, trovare un affare e trovare chi ha soldi e fare a meta’.

    2. Non so dove hai trovato questo ragionamento. Io non dico di investire in immobili e se non dovesse andar bene farsi espropriare la casa! Gli investitori non si fanno mandare la casa all’asta, eventualmente comprano la casa all’asta (o anora meglio, prima dell’asta) da chi, purtroppo per lui, se la fa espropriare dalla banca. E non ti preoccupare che la banca non perde mai soldi. E, in ogni caso, non e’ un tuo problema.

    1. Per aprire un mutuo deve avere stipendio e storia di credito adeguate al mutuo che chiede. In passato le banche erano piu’ disponibili, oggi lo sono di meno, ma le condizioni sono sempre le stesse. In ogni caso ci sono altri modi, come scrivo su questo blog e spiego nei miei libri e nei miei seminari, per trovare finanziamenti per investire in immobilil

  30. Egregio Signor Alfio Bardolla,

    mi sembra alquanto inverosimile ottenere finanziamenti bancari senza soldi ( garanzie, redditi,
    altri immobili di proprietà.

    cerchi di essere più reale.

    cordiali saluti e buon lavoro

    vinci089

  31. Gentilissimo Dr Alfio,
    leggendo le parole che di seguito sono descritte sul modo di investire in immobile, una domanda mi sorge spontanea, ma se una persona non ha i presupposti per poter accedere ad un mutuo può recarsi in qualsiasi istituto di credito che come dice Lei è come domandare dei soldi per investire in borsa… se poi prendiamo il fatto che tra poco gli istituti finanziari apriranno un’agenzia immobiliare da quante case e capannoni hanno ritirato a gente che purtroppo non riusciva a pagare non penso che il fatto di ipotecare la propria casa sia oggetto forte per potersi permettere un mutuo, anche perchè come dice Lei le banche ora chiedono anche la firma a garanzia dei bis-nonni da quanto si vogliono coprire le spalle.
    Quindi in che modo la sua dritta può essere messa in pratica???
    La ringrazio sin d’ora se vorrà darmi una delucidazione in merito.
    Distinti saluti Nicola Vello

    1. Nicola, la invito a leggere un po’ di mie risposte date in questi mesi. L’opzione di farsi finanziare da una banca non e’ certo l’unica possibile e probabilmente neanche la migliore per chi inizia. L’importante e’ trovare l’operazione profittevole, con almeno il 30% di sconto e di questi tempi, come dice anche lei, le occasioni immobiliari si trovano piu’ facilmente. Se lei ha un’operazione, poi trovare chi la finanzia e’ un passo successivo e non occorre sia una banca. Esca dalla logica che l’unico modo per investire in immobili sia chiedere un mutuo a una banca. A volte e’ cosi’, oggi e’ piu’ difficile, non e’ possibile per tutti. Per dire: se ha un’operazione buona, contatti il mio ufficio che la valutiamo ed eventualmente la facciamo. E’ cosi’ semplice, mi creda.

      1. ciao alfio martedi della prossima settimana sono a casa in italia, mi puoi contattare che vorrei parlare di corsi spread trading,forex direttamente al telefoo
        grazie e saluti 335 1226090

        1. Paolo, ti invito a chiamare in ufficio per parlare con le persone che si occupano dei seminari che possono darti tutte le informazioni che desideri.

          1. sig. alfio bardolla puo’ dirmi per quanto riguarda gli immobili ,visto la crisi,posso proporre su un immobile di duecentotrentamila il trenta percento in meno? anche se e’ recente costruzione? in attesa le porgo i miei saluti ,con la speranza di poter partecipare a un suo seminario ,visto che ho letto due dei suoi libri,vorrei seguire quello sulle opzioni,perche’ sugli immobili la vedo un po’ dura!solo che a roma non lo fa spesso!

          2. Fabio, puo’ sempre proporre il 30% in meno, anzi possibilmente di meno ancora. il 30% deve essere il suo obiettivo minimo, quindi deve partire da piu’ in basso.

          3. Salve Alfio. Mi chiamo Angela e come vedi sono una delle pocche donne a interessarsi di questi argomenti. Bene, io hanno scorso ho perso in borsa praticamente 35.000 mila euro in investimenti azionari. Purtroppo non conoscevo molto bene come funziona il mercato azionario, in più ci sono casacata proprio nel bel mezzo della crisi finanziaria e delle borse. Pensa che ho investito quasi tutto che avevo proprio in quei mesi, agosto/settembre/2008. Una sfortuna incredibile che mi vergogno di raccontare a chiunque e non so come ho avuto il coraggio di farlo adesso.
            Comunque quello che voglio dirti è che non è finita, mi è rimasto veramente poco rispetto a quanto ho messo dentro quelli investimenti, ma l’importante è che ci credo ancora e sono convinta che riuscirò ad imparare. Sto studiando tutt’ora, ma la paura mi è rimasta e quindi mi è più difficile fare certi passi adesso. Sono rimasta per molti mesi delusa e triste di quanto mi era successo, mi sentivo stupida e in colpa, ma ormai ho superato e credo che si impara solo cos’, ho 31 anni e quindi credo che posso rifare tutto ancora e molto di più. Io credo in me e credo in questi inegnamenti di ebooks e video corsi vari che ho già comprato e continuo a riguardare e a leggere e cercare ovunque delle informazioni che mi possono essere d’aiuto per capire il meccanismo.
            Ora mi dedico a molte “attività” in contemporaneo, lavoro basicamente su internet e sto lavorando per creare le mie rendite di denaro in automatico, con siti internet, affiliazioni, trading online, ecc.
            Adesso ho “conosciuto” anche a te che scrivi su alcuni di questi argomenti e spero di imparare qualcosa anche da te, anzi, sono sicura che sarà così. Ti ringrazio della disponibilità e della passione che ci metti nel tuo lavoro.
            Buon proseguimento e continua a regalarci queste preziose informazioni.
            Angela Alves

          4. Angela, hai l’atteggiamento giusto per avere successo. Vedi quelle perdite in Borsa come il frutto di un’azione senza la necessaria competenza e quindi sai che acquisendo la competenza il risultato sara’ differente. Studiare e applicare sono le cose piu’ importanti. Non importa da dove vieni, ma dove vuoi andare e l’unico modo di imparare e’ facendo errori (cercando di minimizzarne l’impatto).

    1. credo tu ,o chi per te , abbiate le idee chiare a riguardo…. una cosa pero’ e’ importante; se uno ha la cosidetta “macchia nera” sul proprio nominativo, devi aspettare i canonici 5 anni prima di pensare di chiedere prestiti bancari? ma sopratutto dopo i 5 anni , ti ridaranno credito le banche? non credo scompaia tutto dai terminali!!!!!!! ci sono sistemi alternativi oltre a quelli di disporre di liquidita’….. ? ..credo di no!!! comunque complimenti per la vostra apertura mentale imprenditoriale. alessandro (provincia catania)

  32. x alfio. mi spiace ma per un errore tecnico ho omesso il motivo della mia. il mio punto di domanda riguarda la richiesta di credito le banche per acquisto immoboli.saluti. alessandro

    1. Certo, il problema del credit score e’ un problema reale. Chi ha difficolta’ a chiedere prestiti alle banche, deve risolvere con “other people money” cioe’ trovando investitori privati. Non e’ detto che sia piu’ complicato e meno remunerativo, anzi. Se come “consumer” hai un cattivo credit score, esci dalle logiche consumer e appunto ragiona come un imprenditore: trova un’operazione che funzioni e trova un partner che ci metta i soldi. Niente di complicato, basta uscire dalle logiche tradizionali.

  33. grazie per il suggerimento,credo non sia cosi’ facile al giorno d’oggi trovare finanziatori disponibili a rischiare.alla prossima. alessandro

    1. il mio piu che un commento sarebbe una domanda…

      come faccio da modena a poter frequentare un corso a milano o roma?

      mi piacerebbe davvero tanto partecipare e poter capire come comprare con i soldi delle banche…

      alfio trovo tutto cio molto interessante. complimenti

      1. William, scusa ma non capisco la domanda. Da Modena prendi l’auto o il treno e vieni a Milano, saranno due ore di viaggio. Puoi anche tornare a casa la sera. Quale e’ il problema?

        1. Ciao Alfio ho letto i tuoi emailche mi hai mandato e anche i ebook per esempio”Trading in Opzioni”e”Investire in immobili”e secondo la situzione in qui mi trovo per me sara difficileavere la”Liberta finanziaria”,perche vivo in affitto,ho una famiglia(moglie e due bambini)da sfamare e sono in casa integrazione da un paio di mesi e ho anche i debiti.abito a Verona ma non posso permettere andare a tui corsi e nemeno comprare un libro che vorrei tanto perche da quando ho letto i tuoiemail sono entrato in un sogno che magari un giorno diventa realta.La mia domanda e se per le persone come me e possibile arivare a quel livelo di pensare che ha trovato la sua”Liberta finanziaria”o almeno una idea che il mio sogno diventa realta.Tanti saluti e a presto Gabriel

          1. Gabriel, credo che tu possa permetterti di acquistare un libro, ma non e’ questo il punto. Il punto e’ che sei sulla soglia della liberta’ finanziaria, ma hai tantissime cose che ti trascinano fuori da questo nuovo modo di vedere la vita. Sono cose concrete, spese, debiti, mancanza di lavoro. Ma dipende da come le vedi, se le vedi come una cosa che SEI TU, oppure come una cosa che OGGI TI CAPITA e domani potra’ essere differente. Per cambiare, credo che, a parte comprare o non comprare libri, partecipare o non partecipare a seminari, devi scegliere una strada, una delle 3 di cui parlo sempre (immobili, trading o business) e dedicarti a quella. Non ha nessuna importanza oggi dove sei, l’importante e’ dove vuoi andare e andarci. Per arrivare al livello delle persone che si sono costruite la loro liberta’ finanziaria devi imparare a pensare e a comportarti come loro. Prova a cercare qualcuno che secondo te e’ libero finanziariamente e chiedigli di insegnarti, di farti capire come pensa e agisce. Magari ti sembrera’ una cosa difficile, ma e’ proprio questo il punto: per avere risultati che non hai mai avuto devi diventare una persona che non sei mai stata. Ci vuole coraggio? Si’. Ci vogliono palle? Si’. Ma sicuramente hai sia l’uno che le altre o non saresti qui a leggere e a scrivere su questo blog e a domandarti come puoi cambiare la tua vita. La puoi cambiare, questo e’ sicuro.

          2. ciao alfio volevo dirti che ti ammiro molto e che mi piacerebbe molto fare un corso con te.soprattutto quello di investire in immobili mi interessa molto ma pultroppo esco oggi da una situazione quasi disastrosa.ho aperto una attivita nel 2008 e ho dovuta chiuderla dopo un anno.per fortuna ho un altro negozio ma in questo periodo sono molto tirato,pero’ non mi arrendo ho dei obbiettivi da raggiungere,se fosse possibile pagare il corso un po dilazionato sarei molto propenso nel farlo perche ho voglia di fare.grazie alfio per i tuoi consigli.

          3. Giorgio, certo che puoi pagare il corso dilazionato, abbiamo un finanziamento che e’ molto flessibile. Chiama in ufficio per definire con i miei collaboratori una soluzione che vada bene per te. E ti aspetto a Investire in Immobili.

          4. ciao alfio,ma io ho gia’ un mutuo in corso,che dici me lo faranno un altro?? piu’ piccolo ovviamente.. grazie ciao!!

          5. Guarda e’ molto semplice: ti permettono di pagare di mutuo al massimo il 30% del tuo reddito. Se la rata del secondo mutuo, aggiunta alla rata del primo non supera il 30% del tuo reddito si puo’ fare, altrimenti no. Io comunque sconsiglio di fare piu’ di un mutuo, anche se hai un ottimo reddito e puoi permettertelo. L’obiettivo non e’ comprare case con il mutuo e tenerle, l’obiettivo e’ comprare case con il mutuo e rivenderle prima possibile con un buon margine.

          6. Ciao Alfio ho letto i tuoi libri e ripetuto gratis il corso AB FOREX sono contento di averti incontrato sulla mia strada perche’ è proprio quello che cercavo. E’un pò di anni che cerco LA VIA D’USCITA dalla trappola del far guadagnare molto l’azienda per cui lavoro e a mè le briciole come la maggioranza delle persone, ora ci sono molto vicino e per questo ti ringrazio. La tua forza stà nella competenza, chiarezza e semplicità.
            Ho appena finito di leggere un libro d’avanguardia sul come porci di fronte alla vita e ai problemi te lo consiglio se non lo hai già letto perchè è molto concreto con degli spunti molto interessanti è il primo di una trilogia gli altri due escono nel 2010 si tratta del REALITY TRANSURFING Aut.russo VADIM ZELAND della MACRO EDIZIONI è un esperto di fisica quantistica e tecnologia informatica in Russia e nei paesi dell’est ha già venduto milioni di copie sarebbe molto interessante un tuo parere.
            Un caro saluto cercherò di venire presto a un tuo prossimo corso.

          7. Grazie Ivo, sono felice che hai “svoltato” grazie al mio aiuto. Ricorda sempre che io ho solo dato gli strumenti, ma il merito dell’azione e dei risultati e’ interamente tuo.
            Non conosco il libro che mi hai consigliato, ma mi interessa sempre trovare nuovi libri che accrescono la mia conoscenza, quindi lo metto nella lista delle prossime letture.
            Grazie e a presto!

          8. ciao alfio,ho sempre pensato che l’investimento immobiliare fosse il modo migliore per guadagnare ma da quando le banche hanno bloccato i mutui ho perso le speranze il tutto è sucesso nel periodo in cui anche l’impresa edile che ho costituito qualche anno fa sta andando male;sono inciampato in lavori dove chi li ha commissionati al momento di pagare ha dichiarato fallimento ed essendo dei nullatenenti sono rimasto fregato mi ritrovo a dover pagare 4 mutui e non riesco a vendere un solo appartamento sarà la zona non so ma di fatto le banche hanno rifiutato i mutui ad una decina di persone interessate ad acquistare alcuni dei miei appartamenti del lodigiano.non pago più i mutui e mi faccio portare via il saccrificio di anni di lavoro

  34. Condivido tutto quanto dice Alfio Bardolla e mi complimento per i consigli che ritengo estremamente giusti ed appropriati. Quanto lui propone io l’ho fatto quando ero più giovane e quando l’inflazione era a due cifre e l’inflazione mi erodeva il mio debito,con ottimi risultati. Ora però dovrei ristrutturare un immobile (ho già il permesso) e frazionarlo per poi venderlo, in condizioni molto favorevoli per gli acquirenti perchè si possono applicare tutte le deduzioni fiscali del 55% e del 36%, ma ho bisogno di un prestito a breve termine, circa tre anni, per poter dare inizio ai lavori e coprire il periodo transitorio tra la prima fase dei lavori e quando riuscirò a vendere le varie unità immobiliari frazionate. Ostacolo? la mia età. ho 74 anni e più nessuno mi vuole fare un mutuo, o un prestito a breve perchè pare che la stessa Banca d’Italia inibisca le banche dal fare prestiti a chi ha superato una certa età e il mutuo non può essere coperto da assicurazione sulla vita, anche se di salute sto benissimo e sto tuttora lavorando come libero professionista (in settore non immobiliare. Ancora complimenti ed i più cordiali saluti ad Alfio Bardolla ed a tutti ed i migliori auguri di Buon Natale e Buon 2010.
    P.S. Se c’è bisogno posso fare il testimonial che quanto dice Alfio è tutto giusto e valido, anche se le attuali normative mettono molti paletti (forse troppi) all’investimento immobiliare, che peraltro ritengo resti ancora quello più valido e sicuro.

    1. Francesco, complimenti. L’intelligenza finanziaria (e non) e’ senza tempo e non l’ho certo inventata io, come dimostra la tua storia. Un esempio per tutti quelli che dicono “non posso, non so, sono troppo vecchio, sono troppo giovane”. Un piacere conoscerti.

  35. non ti ho detto che per pagare i lavori dei cantieri di milano ho svenduto una rivendita di piastrelle di un valore ingente per qualche migliaio di euro solo per pagare dei poveri operai che hanno lavorato in quei famosi cantieri di milano,il tutto perchè sono una persona onesta ,avrei potuto fare tranquillamente il fallimento le ditte che ho costituito sono s.r.l. però avrei fatto un torto ad altri poveri cristiani come me.Essere onesti non paga vero? che ne pensi dei miei garbugli economici?
    ciao

    1. Erminio, solo chi non fa non sbaglia. La situazione in cui ti trovi e’ indubbiamente difficile. Avrai fatto alcuni errori, ma l’importante e’ che capisci quali sono stati, quale e’ stata la tua responsabilita’ perche’ solo quella e’ importante. Mi spiego: puoi anche aver avuto a che fare con clienti farabutti e nullatenenti, ma non ci puoi fare niente. Cio’ che puoi fare e’ capire come individuare i farabutti e nullatenenti ed evitare che ti capiti di nuovo. Ora hai degli immobili che non riesci a vendere, forse perche’ sono in una zona dove abita gente che ha difficolta’ a contrarre dei mutui. Comunque sia, il tuo problema principale ora e’ il cash flow, quindi devi rapidamente realizzare del cash vendendo qualche immobile. Cerca di capire come fare (vendi a prezzo di mercato? Hai scontato?). In sintesi, e’ inutile che ti focalizzi su cio’ che e’ andato male: focalizzati su come puoi imparare da questo e come puoi sistemare le cose. So che e’ difficile, ma e’ l’unica cosa da fare. E sono sicuro che ce la puoi fare, hai coraggio e sei onesto.

  36. ciao alfio l’appartamento di casalpusterlengo prima della così detta crisi era in vendita per 96000,00 euro ed avevo tante richieste ma ancora non avevo terminato i lavori e non potevo venderlo ora che è finito è il prezzo e di 76000 e se trovo lo vendo anche a 70000 non ho richieste propio perchè non stanno finanziando i mutui,bhe veramente un cliente c’è ma non riesco a fargli ottenere il mutuo eppure con la sua posizione dovevano per forza finanziarlo è pulito e percepisce un buon stipendio ….non capisco! le banche con la quale ho avuto a che fare per anni quando mi vedevano e gli presentavo nuovi clienti stravedevano per me adesso quando entro in banca mi sembra di essere una delle persone meno desiderate.va bhè spero di superare questo periodo ed uscirne illeso in modo che se il mercato si ripiglia un pò mi rimetto in gioco la mia paura è di non venirne fuori pulito altrimenti posso anche andarmene dall’italia .Se ti avessi conosciuto prima magari ! io sono una persona che ha bisogno di continui stimoli per dimmostrare quanto valgo,questa estate ho aperto un ristorante pizzeria in sardegna al mio paese è andato benissimo tanto da riuscire a pagare in due mesi di lavoro tutte le spese che ho sostenuto per riavviarlo,peccato che la stagione sia troppo breve ,avrebbe risolto tutti i miei problemi, gli appartamenti li mettevo in affitto (magari riuscissi)………….ti saluto vado…ciao alfio

    1. Prova a sentire un broker. Io consiglio Mutui Planet di cui ho anche una partecipazione, ma ce ne sono anche altri. Anche se ora e’ piu’ difficile, un broker, a fronte di un piccolo costo in piu’ riesce ad avere mutui dove il privato non riesce. Senti il broker, spiega la cosa e secondo me il mutuo al tuo cliente riesci a farglielo avere. Dai che la conoscenza + l’azione e’ potere!

    2. Caro Alfio,

      Ho letto un tuo libro e da qualche tempo seguo il tuo sito. io (34) e mia moglie (30) stiamo pensando di creare i presupposti per essere finanziariamente liberi e l’investendo in immobili ci attira. Nessuna esperienza. Viviamo in affitto. Reddito di 4500 mensili. Risparmi per 10.000. 25.000 in prestiti personali residui con scadenza tra 24 mesi.

      Consiglio:

      chiudere parte dei debiti residui usando la liquidità e risparmiare per crearne altra per investire?

      Lasciare i debiti come sono ed usare la liquidità come anticipo per compravendita di immobile?

      Inoltre, siamo interessati a frequentare il seminario sugli immobili ma mia moglie è americana e da un anno solo in italia. parla e comprende italiano ma forse non abbastanza per comprendere un corso tecnico. Avete un interlocutore che parli inglese e/o documentazione oppure traduzione simultanea?

      Grazie mille.

      1. Dovremmo vedere meglio la situazione, ma io sarei per fare un’operazione immobiliare e poi chiudere i debiti con i profitti. Dipende quanta parte del reddito viene usata dai prestiti personali. Per quanto riguarda i termini tecnici, ci sono ma non molti e possiamo fare in modo di tradurli in diretta nel corso del seminario o di far avere a tua moglie un foglio con le traduzioni dei termini. Quando vi iscrivete fallo presente, si puo’ sicuramente fare. In generale credo che possa seguire il corso senza problemi. E complimenti per la decisione. Prenderla a 30 anni significa facilmente essere liberi finanziariamente prima dei quaranta.

          1. Egregio sig. Alfio in materia di immobili oltre ai suoi validissimi seminari, vi sono dei libri che spiegano questa materia? La rngrazio sempre per la sua cortesia e disponibilità. Cordiali saluti Gianfranco.

          2. Credo che qualche libro ci sia, ma il problema e’ che lei non sa se chi lo scrive fa le cose che scrive oppure scrive per sentito dire o a livello teorico. Con me e’ sicuro che cio’ che insegno lo faccio.

  37. X ERMINIO
    Salve,ho letto il problema di Erminio (109-114) c’e’ la possibilita’ di avere un contatto con questa persona per poter valutare gli immobili in vendita? grazie

    1. Egregio Alfio

      La mia domanda la seguente ma se nessuno mi fa da garante la banca nn mi concede il mutuo giusto? la strozzina legale (la banca) nn avrebbe nessun motivo per concedermi un finanziamento giusto?
      comunque complimenti sei veramente bravo

      1. Il garante e’ il tuo stipendio. Se sei un lavoratore a tempo indeterminato la banca e’ abbastanza tranquilla, nei limiti di quanto ti vuole concedere (in genere il 30% del tuo stipendio come rata massima). Se sei a tempo determinato o lavoratore in proprio devi avere piu’ garanzie. Niente di nuovo, niente di strano. Come dico sempre, la banca non e’ l’unico modo per trovare soldi per investire in immobili.

        1. …volevo aggiungere, da venditore di prodotti di alta qualità per una grande e conosciuta azienda nel canale HoReCa italiana, che dispiace molto leggere messaggi offendenti una delle categorie più difficili e complesse del nostro paese!!! Parlare male e denigrare il ruolo dei venditori è facile, ma riuscire a raggiungere degli obiettivi e soprattutto in questo momento così duro e diffcoltoso per tutti ,davvero invidiabile…mi rivolgo all’invidia di quella scrittrice che non ha usato mezzi termini per descrivere la professione di un venditore!!! Complimenti anche per l’invito a seguire ironicamenteil nostro attuale presidente del consiglio…allora le consiglio democraticamente parlando di sposare le idee sempre limpide delle sinistre e dei partiti del centro. Buona Pasqua

  38. Caro Bardolla
    il tuo vero mestiere(te lo consiglio)è fare il piazzista di tappeti!!!A te interessa SOLO fare clienti!!Ti consiglio di iscriverti al PDL…con Silvio ti troverai benissimo!!!

    1. Vendere e’ un mestiere importantissimo, tutta la nostra societa’ si basa sulla vendita. Chiamare sprezzantemente “piazzista” un venditore denota che per te vendere e’ una cosa deplorevole. Io insegno cio’ che so e che so puo’ cambiare la vita della gente. Non lo regalo e non c’e’ un motivo per il quale dovrei regalare il sapere. Specialmente perche’ cio’ che non ha prezzo non ha valore. Magari e’ un peccato, ma cosi’ va il mondo.

  39. due anni fa ho comprato una casa da ristrutturare e affittare ma mi mancavano i soldi x ristrutturare, ho chiesto un mutuo che avrei pituto pegare con l’affitto ma la banca non mi ha voluto dare il mutuo (15 mila euro!) a ora sono costretta a vendere! I mutui ormai li danno solo se hai uno stipendio, niente posto fisso niente mutuo! Ho letti i tuoi libri sono un ottimo veicolo x vendere i tuoi corsi ma da soli non insegnano molto… Durante il periodo dei cercatori d’oro quelli che guadagnavano di più e con continuità erano i commercianti di pale e carriole!

    1. Ciao Alfio,
      sono un agente di commercio; leggendo le tante lettere ricevute e le tue risposte sono stato colpito dalla semplicità e franchezza delle tue delucidazioni…immagino che frequentare uno dei tuoi corsi o più di uno sia interessante e veramente utile per intraprendere tale attività “imprenditoriale e comunque economica”. Sarei interessato a frequentarli, anche se ho veramente poco tempo libero da dedicarti. Mi sa che acquisterò il tuo libro sugli immobili, poi chissà!! Avrei bisogno di un consiglio…se possibile. Vivo e più correttamente mi appoggio alla casa di famiglia e quella della mia compagna,quindi non ho nessuna spesa nè proprietà,sai a causa del mio lavoro faccio quà e là…avrei una cifra buona da dedicare ad uso investimento e sarei in cerca di un immobile da acquistare in Jesi (An), cittadina dell’entroterra marchigiano di circa 40mila abitanti.
      Quali criteri fondamentali devo seguire per non incorrere in fregature di immobili poi difficilmente rivendibili???Perchè le agenzie mi suggeriscono di acquistare e poi affittare per pagarsi il mutuo!!!Tu mi sembra che nn sei di questo avviso…se voglio guadagnare velocemente su immobili, fiscalmente conviene richiedere le agevolazioni come prima casa o meglio muoversi diversamente??? Grazie e a presto…ti sto facendo pubblicità con gli amici…un saluto e a presto. Fabrizio

      1. Mah, non conosco la zona, ma “entroterra e 40mila abitanti” mi fanno pensare che non sia una zona tanto liquida. Come investimento, cerca zone liquide, dove e’ facile rivendere, anche se non ci andresti mai ad abitare. Non confondere la casa e il luogo dove vorresti vivere con la casa e il luogo che puo’ essere un buon investimento. Devono essere due cose diverse, solo cosi’ riesci a essere obiettivo. Ho detto tante volte che acquistare con mutuo e mettere a reddito e’ sconsigliato all’inizio perche’ il cashflow e’ troppo esiguo se anche riesce a essere positivo. Acquista per rivendere, almeno inizialmente.

    2. I miei libri non possono insegnare tutte le complessita’ tecniche dei sistemi di investimento di cui parlo. Servono ad aprirti la mente a queste opportunita’ che e’ il primo fondamentale passo. Come dico tante volte, non ci sono solo le banche per trovare soldi da investire, specie negli immobili. La tua esperienza negativa ti ha sicuramente insegnato delle cose, usa quest’esperienza per il prossimo investimento. Comunque ristrutturare e affittare non e’ una buona strategia, il margine e’ troppo limitato. Io consiglio di iniziare comprando e rivendendo, con o senza ristrutturazione, almeno finche’ non si costruisce un discreto capitale che, ti assicuro, puo’ fare la differenza con una banca.

  40. CIAO ALFIO,
    QUELLO CHE HAI SCRITTO IN REALTA’NON E’ CORRETTO: TUTTE LE VOLTE CHE HO ACQUISTATO UN IMMOBILE CON MUTUO O LEASING IMMOBILIARE, LA BANCA HA PRETESO IN GARANZIA ANCHE UNA FIDEJUSSIONE DI TERZA PERSONA (CONIUGE, SOCIO ECC.) OLTRE CHE BUSTA PAGA E DICHIARAZIONE REDDITI ULTIMI 3/5 ANNI.
    COMUNQUE SEMPRE MOLTO INTERESSANTI I TUOI CONSIGLI
    A PRESTO
    VITTORIO

    1. …. TAGLIARE; COLORARE, ED ACCONCIARE CAPELLI PUO’ OGGI FARE MOLTI SOLDIII….. VISUALIZZO SEMPRE UNA BELLISSIMA CODA FUORI DAL NEGOZIO. SIMPATICAMENTE TI SALUTO!! VALERIA

    2. Vittorio, si vede che non sei andato dalla banca giusta. In genere usare un broker e’ una buona idea perche’ si occupa di farti avere il mutuo alle condizioni che vanno bene a te.

  41. Ciao Alfio
    E’ la prima volta che ti scrivo, sono un invalido civile, e proprio per esserlo diventato ho appena acquisito un po’ di contante come rimborso….stavo meglio prima anche senza contante…comunque vorrei un consiglio…conviene acquistare degli immobili per poi affittarli o rivenderli dopo un certo periodo con i contanti o e’ meglio sempre acquisirli prendendo un mutuo…ed in ogni caso, c’e’ un modo non rischioso per investire anzi diciamo meglio fermare un po’ di soldi guadagnando con gli interessi? Perche’ ora cio’ che ti offrono le banche è sempre rischioso e con pochissimo guadagno…ad esempio depositi con denaro bloccato per tott tempo ormai non te li fa’ piu’ nessuno, ti propongono sempre investimenti legati al mercato e visti i tempi convenienti solo per loro (le banche)
    Grazie per l’attenzione.
    Stefano

    1. Come puoi leggere su questo blog (e ovviamente nei miei libri e sentire nei miei seminari) io consiglio SEMPRE di investire in immobili usando la leva finanziaria, ovvero usando denaro di altri il piu’ possibile. Il motivo e’ spiegato nell’articolo sul ROE che trovi in questo blog. Quindi se hai dei contanti va benissimo, usali per trattare con le banche un finanziamento per l’investimento immobiliare che vuoi fare. Tra comprare per mettere a reddito e comprare per rivendere suggerisco sempre la seconda ipotesi, almeno all’inizio. Se vuoi comprare per affittare, considera immobili commerciali che non hanno il problema degli inquilini morosi che se ne stanno nel tuo appartamento per una vita (ci sono altri problemi tuttavia).

      Per quanto riguarda la seconda domanda… in generale il rischio dell’investimento e’ proporzionale al ritorno dell’investimento. Se metti i soldi in banca non hai rischi e non hai ritorni. Ogni investimento comporta del rischio e’ nella natura delle cose. E va bene cosi’: l’importante e’ CONOSCERLO e MINIMIZZARLO. Il modo migliore per fare questo e’ LO STUDIO. Capire come funzionano i vari metodi di investimento e’ il modo migliore per poi scegliere e investire. Solo tu devi decidere come vuoi investire i tuoi soldi, non accettare consigli neanche da Alfio Bardolla (che comunque non te li da’).

  42. Buongiorno Alfio, una domanda: se faccio un mutuo per un immobile di 20 anni, potrei venderlo magari dopo cinque o sarei vincolato fino al ventesimo anno? grazie

  43. Ciao Alfio è un pò che ti seguo, volevo farti una domanda: Sto cercando una banca che mi permetta di investire in un immobile che presenta un ottima prospettiva di guadagno ad un ottimo prezzo ma, forse data la mia giovane età (27anni), non trovo nessuna banca che mi anticipi almeno il 90% se non il 100%. Come posso fare per ottenerlo? Spero in una tua risposta grazie Stè

    1. Come ho risposto altre volte, se il canale banche ti e’ precluso (sono piu’ o meno tutte simili, non c’e’ LA BANCA migliore, ci possono essere pero’ filiali e direttori di filiale piu’ o meno illuminati), prova il canale dell’investitore privato, ovvero tu trovi l’affare, lui mette i soldi e dividete i guadagni.

  44. Per chi dice che è impossibile investire in immobili oggi….

    Ho appena firmato per acquistare un appartamento nel centro di Biella (To), 60 mq, terzo piano con ascensore, ben tenuta ad un prezzo che forse neanche in asta avrei avuto (molto, molto sotto i 50.000 €). Ho ottenuto il prestito dalla banca in tempo zero e mi appresto, dopo qualche lavoretto, a rivendere quasi al doppio della cifra investita.

    A dirlo in giro nessuno ci crede, ma non è alchimia! È solamente un concentrato di AZIONE e ATTEGGIAMENTO MENTALE (insomma, il segreto degli uomini di Successo).

    Oggi, più che mai, ci sono molti affari da fare in giro…. 😉

    Paolo Console

    1. Ciao. Caro Alfio, scusa se uso un tono un pò confidenziale, è da diversi mesi che ti seguo in particolar modo , nel settore immobiliare. Ho acquistato qualche giorno fa un tuo libro, investire in immobili, e devo dire che è assolutamente eccezionale in quanto offre delle nozioni,tecniche,conoscenze ecc.. che mi erano sconosciute. Proprio questo mese sto chiedendo un mutuo dalla mia banca per incominciare ad investire in immobili, intendo infatti partecipare a qualche asta per acquistare un immobile e affittarlo a degli studente per generare un cash flow costante. Vorrei da te , se possibile , un consiglio. Ottenendo dalla banca un prestito di 150 mila euro cosa mi conviene fare per iniziare ad investire? So che la domanda è forse un po troppo semplicistica ma mi piacerebbe ricevere un tuo consiglio a riguardo, per sfruttare al meglio il prestito che sto ottenendo. Grazie in anticipo.

      1. Giuseppe, sinceramente, la domanda e’ strana. Tu chiedi un mutuo alla banca di 150.000 euro per cosa? Per cose te lo erogano? Mi sembra tutto molto campato in aria. Le aste sono una buona soluzione per investire in immobili, ma non sono l’unica strada, specie oggi si trovano sul mercato opportunita’ scontate. E per iniziare non ti servono 150.000 euro, puoi iniziare anche senza soldi, trovando un partner che li mette. Quindi, il mio consiglio e’: PRIMA studia e capisci cosa vuoi fare e POI vai in banca a chiedere i soldi.

  45. Ciao Alfio,
    sono attratto dalla tua conoscenza nell’investire sugli immobili…. io gestisco un’Impresa di Restauri, in famiglia abbiamo sempre acquistato immobili di case degradate o condomini anni 60-70 su zone eccellenti con l’interesse di ristrutturare e poi affittare ma con un ridotto margine di capitale in cash.
    Ho 31 anni e da quando ho letto il libro padre ricco padre povero si è innescato un qualcosa di ricerca al miglioramento personale negli affari. Acquistare e vendere subito usando il capitale di altri è una cosa imparerò al più presto.
    Al prossimo incontro ci sarò di certo….
    con stima Dario

    1. Mi sembra che tu abbia le idee chiare e con l’esperienza professionale che hai, hai ottime probabilita’ di successo. A presto.

  46. salve signore ALFIO,ho letto il tuo messagio per fare soldi con l’investimento immobiliare,una buna idea solo no lo so come farlo,ho un idea di fare un attivitta per vendere le cose da una euro:per esempio(accessore d’abigliamento,cose da casa per pulizia,giocatoli…un mini mercato,con questo crisi la gente cerca sempre di spendere mino.alora signore ALFIO ho tante idea per fare tante cose me manca solo un puo di soldi per comenciare.veramente bisogno del tuo aiuto,non me lacia mai,sono un umo che ha souferto troppo,sono bravo honnesto generoso,ma il mio distino no lo so e cose.ma io penso anche e credo che il distino e entro il mano del uomini.posso chiamarte mio fratello ALFIO.perche sei un uomo veramente no c’e piu come te,dare il mano alle altre e una cosa meravigliosa.te mando un saluto del fondo della mia anima.grazie ancora fratello mio.

    1. Il consiglio che le ho dato e’ secondo me meno rischioso che mettere su un negozio come vuole fare lei. Sicuramente deve imparare delle cose che ora non sa, ma questo e’ vero per tutti i mestieri. E appunto puo’ farlo senza soldi, mentre per mettere su il negozio le servono soldi. Le dico questo: quando non si hanno soldi, bisogna usare la testa. E gli investitori si possono trovare se il business e’ interessante (un negozio come vuole fare lei e’ troppo rischioso, io non ci investirei).

  47. Ciao Alfio,ho appena acquistato un immobile attraverso un asta.Fondamentalmente essendo stato aggiudicatario dell’ asta e fortunatamente non avendo avuto bisogno della banca per essere finanziato all’ acquisto volevo sapere ulteriori info su altri buisness…grazie

    1. Non capisco esattamente la domanda, ma se ora hai acquistato, vedi di trasformare l’acquisto in denaro e poi sicuramente ci sono altri business immobiliari da fare.

  48. Ciao sono già stato in banca e con tanto di garanzie personali (non sono un disgraziato sono un lib prof) mi hanno detto PICCHE!!!!!eppure la richiesta era esigua e ampiamente coperta e………… allora com’è sta storia forse Le Sue banche vogliomo delle garenzie diverse!!Non e per far della polemica sterile , ma ad oggi le banche guardano oltre e non concedono niente. Ho difficolta a credere che concedano senza fidejursioni bancarie!!!! grazie
    Massimo

    1. Un libero professionista non offre le stesse garanzie di un dipendente, su questo non ci piove. E oggi sicuramente le banche sono piu’ tirate. Almeno quando inizi. Dopo che hai fatto qualche operazione con successo, passi di livello con la banca e tutto diventa facile. Ma oggi per iniziare consiglio di valutare di trovare un partner che metta i soldi. Stiamo definendo in azienda un elenco di societa’ di supporto che certifichiamo sono valide per l’investitore. Stiamo vedendo se riusciamo a metterci anche alcune banche che possiamo raccomandare come “aperte all’investitore”. Ma sono daccordo con lei che oggi e’ un problema piu’ grosso di ieri (quando gia’ le banche italiane non brillavano per disponibilita’).

  49. In questi giorni un certo Robert Kiyosaki sta girando l’Europa diffondendo il suo verbo: “we are on the verge of a catastrophic depression!!!”, e considerando che l’ultima durò 45 anni…
    Com’è che tu diffondi ottimismo, che a guardar bene, appare un po’ dissennato?!

    1. Conosco bene le cose di cui parla Kiyosaki, ne parlava gia’ 5 anni fa e, anche se nessuno ha la sfera di cristallo, le sue valutazioni hanno basi razionali molto chiare e condivisibili. Ma io non amo predire il futuro. Il futuro puo’ essere meglio o peggio di come dice Kiyosaki, non lo puoi controllare. Cio’ che puoi controllare e come sarai tu e le tue finanze nel prossimo futuro e se sarai preparato ad affrontare la piu’ grossa crisi finanziaria della storia (e Robert dice sostanzialmente la stessa cosa). Il mio non e’ ottimismo, ma la convinzione profonda, basata sull’esperienza mia e di chi ha messo in pratica cio’ che insegno, che c’e’ un’altra via oltre a quella di attendere che i problemi finanziari del mondo ti sommergano: acquisire le conoscenze che ti permettono di essere padrone della tua vita. Se sei preparato, se hai le armi per difenderti, allora puoi guardare con fiducia al futuro, qualsiasi futuro.

  50. sono sempre massimo..il numero 152…. e allora in merito a come mi ha risposto per investire in immobili ci vogliono fior di soldi ..o niente!!!!con SPONSOR BRILLANTI sono tutti bravi a sciovinare saccenza,il bello e capire lo start up..il come si fa quando se pur coperti della somma ti senti dire dalla banca ove sei cliente che con una newCo non possono soddisfare le tue esigenze e magari tu l’hai creata appposta
    Grazie della pazienza ciao
    MAX

    1. Come ho detto tante volte, se la banca non ti presta i soldi perche’ non hai le caratteristiche giuste per loro (loro fanno il loro mestiere), devi trovare alternative. L’alternativa e’ trovare chi ha i soldi e fare una partnership. Investire in immobili e’ una possibilita’ concreta, per chiunque, anche con zero soldi (ma con tanta testa), di guadagnare molto, molto bene. Ma non e’ una magia, non e’ un diritto di nessuno, non e’ una cosa che possono fare tutti. Se vuoi guadagnare in un mese quello che la maggior parte degli italiani non guadagna in un anno devi essere, o diventare una persona speciale. Nel caso specifico uno che trova un affare immobiliare (oggi e’ piu’ facile di ieri) e trova una persona con denaro interessata all’affare (oggi facile come ieri, i soldi nel mondo ci sono sempre, solo che cambiano di mano). Per guadagnare cifre che non hai mai guadagnato devi essere una persona che non sei mai stata.

  51. SULL’ORLO DEL BARATRO

    Il Dow ha toccato un picco il 26 aprile ’10. Gli uccellini cantavano, e le previsioni erano rosee, e la gente stava spendendo. Da allora le sovvenzioni governative per l’acquisto della casa sono terminate, la Grecia si è squagliata, il petrolio si è sparso per tutto il Golfo, e il Dow è caduto di 771 punti – rappresentando approssimatamente $4 trillioni in valore perso. La cifra non include le attività economiche che lo sversamento nel Golfo sta distruggendo, i valori immobiliari che stanno precipitando, e le piccole aziende che stanno chiudendo. Credo che siamo sull’orlo del più grande disastro economico della storia.

    Firmato Robert Kiosaki, 21 giugno 2010

    Italiani, invece di ascoltare le panzane delle mummie panzone(Costanzo e Glaeazzi) che assieme alla allegra (e quella sì) armata brancaleone (!!!) di girnalisti pagati da noi, per gozzovigliare in Sud Africa a nostre spese, sputtanando l’Italia calcistica e non solo, fareste bene a stare attenti all’aria che tira. Credetemi, non è buona, altro che balle e palloni…

    1. La situazione non e’ buona, ma non e’ detto che sia cosi’ tragica come la dipinge Kiyosaki. Il punto e’ molto semplice: chi maneggia i dollari non ci sta a perdere i trilioni e quindi da gennaio 2010 sta facendo di tutto per tirare su il dollaro e ci sta riuscendo piuttosto bene. E ci si mette anche una crisi petrolifera da Golfo e il petrolio va su “perche’ le piattaforme del Golfo del Messico sono ferme”, sono anche quelle belle notizie per il dollaro con cui paghiamo il petrolio. E se ci saranno da fare azioni militari o politiche in questa ottica, si faranno, questa e’ l’impressione degli analisti geopolitici. Tanto per dirne una: che fine ha fatto l’Iran stato canaglia, guerrafondaio e pericolo nucleare? Forse serve agli USA un Iran amico? Che il dollaro e l’economia americana siano in una grossa crisi e’ indubbio: che la paghino loro, molto piu’ dubbio. Non vedo nessuno in grado di ridurre i padroni del mondo americani a piu miti consigli. Questo da’ delle indicazioni chiare a chi decide di imparare a fare surf sulle onde delle tempeste mondiali, invece di fare i castelli di sabbia sulla spiaggia. Del resto e’ anche l’idea di Kyiosaki che non fa del terrorismo psicologico per nulla, ma per dire: se succede la catastrofe, fatti trovare preparato.

  52. Buon giorno sono sempre massimo n 152/156e rispondo alla sua 157..Non capisco con che principio basso ed indelicato mi appella come uno che NON HO LE CARATTERISTICHE.. e soppratutto NON HO TESTA!!!!(non si mai con chi ci si relaziona,..non crede???)Non mi può venir a dire che per far investimenti di qual si voglia genere BISOGNA TROVARE LO SPONSOR questo lo sanno anche i bambini,allora cade il principio con il quale istituisce il suo corso(investire in immobili senza soldi)Certo che rispondendo così porta l’acqua al Suo mulino a cercare di far iscriversi al suo stage
    Sarei proprio curioso di sentirLa… ma penso che il costo sia ecessivo. Se mi ospita alla mia prima transazione che con i Suoi suggerimenti potrò portar a termine Gliene riconoscerei il doppio
    Grazie

    1. Massimo, guarda che Alfio non intendeva di certo offenderti.
      Non ho mai fatto un corso con Alfio, non lo conosco nemmeno personalmente, se non su questo blog, per cui ne parlo liberamente.
      Grazie Alfio, mi dai sempre delle risposte intelligenti (oh Massimo, non che tu non lo sia, eh… hihi 😉

  53. ciao alfio sono contenta di contattarti,io sono all’inizio di un’attività cui mi occupo di marketing in rete o network marketing ma purtroppo non ho molto successo pur facendo corsi di formazione e seminari che sono fondamentali in questa attività.Non riesco a contattare le persone xchè ho paura di non riuscire a concludere niente dandogli la possibilità di un bysness molto allettante e producente senza rischio di capitale.Mi puoi dare qualche consiglio. Grazie mille. Ciao da simona.

    1. Simona, anche se effettivamente il network marketing puo’ essere un business profittevole e con notevoli vantaggi rispetto a un business classico, richiede di esserci portati. Richiede che ti piaccia parlare e convincere le persone, richiede che tu sia venditrice. Puoi diventarlo, ma se non ti riesce naturalmente sara’ piu’ difficile. Considera altre possibilita’ di guadagno, anche piu’ redditizie del network marketing, come per esempio il trading sul Forex, sulle Opzioni o sulle Commodities. Anche se non ne sai nulla si tratta solo di acquisire nuove competenze. Considera questo: sono business dove non devi parlare e convincere nessuno, sei solo tu, con un computer, un collegamento internet e un mercato. Ti invito a saperne di piu’ leggendo i miei articoli sull’argomento trading che trovi sul blog.

      1. Ciao Alfio,

        ho 30 anni e da sempre sono attratta dal mondo immobiliare. Ieri ho fatto la mia prima offerta per acquistare un piccolo appartamento lontano dalla città dove risiedo, in una zona che per svariate caratteristiche non esiterei a definire liquida. L’investimento si presenta come una piccola occasione, dal momento che il prezzo è decisamente basso e i piccoli lavori di ristrutturazione di cui necessita mi permetteranno di rimetterlo in vendita ricavandone un buon 30% al netto di tutte le spese. A questo punto mi si presentano due scenari: pagare in contanti, cercare di rivendere il prima possibile e realizzare il guadagno (e se i tempi di vendita si allungano affittare nel frattempo a studenti) oppure chiedere un mutuo alla Banca della quasi totalità della cifra, affittare comunque agli studenti, pagare la rata del mutuo con l’affitto e cercare di rivendere ugualmente il prima possibile l’appartamento come locato (abbassando quindi leggermente il prezzo ma senza usare soldi miei per l’acquisto). Grazie per una tua risposta. Spero di riuscire a frequentare quanto prima un tuo corso in materia! Irene

        1. Irene, direi che hai applicato alla perfezione le idee della liberta’ finanziaria relativa all’investimento in immobili. Direi sicuramente l’opzione 2. Questo ti permettera’ di crearti uno storico con la banca che, in breve tempo, ti permettera’ di accedere ai finanziamenti per investitori, decisamente piu’ convenienti e ricchi. Ottima l’idea della rivendita come locato, facendo anche notare all’acquirente che se vuole fare un investimento ha gia’ il cashflow (devi valutare l’interlocutore, chiaramente).

  54. Ciao Alfio, volevo sapere se avete un consulente o un agente nelle varie regioni (io sono in sardegna)per poterci spiegare meglio il tutto e magari convincerci che vale la pena tentare. Venire su a Milano e’ un po’ costoso per me pero’ se il gioco vale la candela potrei anche venire su’. Ti informo che io sono zero in queste cose e vorrei tirarmi su finanziariamente grazie ai tuoi consigli. Grazie Fausto

    1. Ho seguito il corso ” Investire in Immobili ” applicando quanto imparato .
      Quando vendo un immobile ricevo sempre la stessa domanda : ” COME MAI LEI VENDE QUESTO VILLINO ” ?
      Come devo rispondere correttamente ?
      Un tuo allievo , Ciao 🙂 .

      1. Beh, dipende come ti sei presentato. Se ti sei presentato come un investitore professionista, puoi dire sostanzialmente la verita’. Che hai avuto la possibilita’ di acquistarlo a buon prezzo perche’ fai questo di mestiere e per questo motivo sta facendo un affare anche lui perche’ compra una cosa di valore (o tu non l’avresti acquistato) e a un buon prezzo (perche’ tu sei bravo ad acquistare).

    2. Abbiamo coach e partner in diverse regioni. La cosa migliore per te e’ chiamare in ufficio per vedere chi e come ti puo’ aiutare. E comunque non e’ necessario che vieni a Milano, si puo’ fare coaching telefonico.

      1. Pechino(Cn), 25/07/2010
        Egregio Sig. Alfio,
        ho avuto modo di apprendere via internet informazioni circa la sua struttura ed i suoi seminari.
        Le trovo interessanti ed attraenti ma soprattutto penso, la nostra conoscenza potrebbe rappresentare una opportunità ulteriore per ambo le parti.
        Credo che la conoscenza tra le persone le quali posseggono e/o che hanno acquisito esperienze lavorative, siano esse negative, siano esse positive, concorrano a delineare figure professionali sempre maggiormente capaci specialmente nelle fasi tecniche di maggior rischio: ridurre al minimo gli errori nella gestione del “lavoro” estesa in ogni zona del mondo.
        Ravviso molta attinenza di interessi con quanto Lei và proponendo nelle sue riunioni; penso che elementi nuovi potrebbero ancor più rinnovare anzi, caratterizzare ulteriormente lo spirito concettuale che è di fondamento nei suoi insegnamenti
        Auspicando un suo contatto diretto, porgo sinceri saluti e cordialità rinnovando gli auguri di buon lavoro a Lei al suo staff ed a tutti i suoi corsisti.

        ENRICO DREI

  55. Ciao ALFIO,
    sto cercando di seguire i tuoi consigli finora appresi attraverso i tuoi scritti.
    Al volo vorrei chiederti come si fa a capire quali sono le zone potenzialmente valide dove investire nella propria idea?Dipende dal tipo di business che si ha intenzione di fare?Come si trovano gli investitori senza perdere tempo?
    E qual’è il seminario dove tu insegni tutte queste cose da applicare subito una volta tornata a casa nella propria realtà?
    So che sarai uno dei relatori al seminario Power che terrai con Roberto Re a fine agosto a Milano,è un’esperienza completa o i tuoi seminari personali sarebbero un percorso più completo in questo senso?
    Grazie infinite.
    Deborah

    1. Ciao, le tue domande sono veramente ampie e sono tipiche di chi sta pensando a fare l’imprenditore. Sono domande a cui rispondiamo nel seminario A Scuola di Business che terro’ in Settembre assieme ad altri relatori. Il mio intervento al Power e’ piu breve dei miei seminari, ovviamente, e quindi l’approfondimento che si puo’ fare e’ limitato. Un’ora invece di una giornata. E’ una buona introduzione ai concetti che spiego nei miei libri e su questo blog e, anche se li conosci, ha comunque la forza di un intervento dal vivo. Infatti dopo questo intervento molte persone iniziano a pensare alla loro liberta’ finanziaria.

  56. Grazie mille Alfio per le risposte,dopo L’UPW di TOny a settembre scorso, mi sono messa in proprio e forte dell amia esperienza negli anni passati ed avendo ereditato l’imprenditorialità dai miei genitori, mi sono messa in proprio a dicembre scorso e ho realizzato il mio sogno aprendo un’attività nel mondo dei gioielli e oggi con un mercato in continua evoluzione e diverso da quello dei miei genitori, le regole del passato oramai sono obsolete e quindi occorre che io impari alla svelta i segreti per far crescere il mio marchio,farlo diventare un brand affermato a livello nazionale ed internazionale.In soli 8 mesi abbiamo avuto un eccellente riscontro e la crescita è continua mese dopo mese.
    Prenderò in considerazione il tuo seminario di settembre.
    Grazie e saluta Tony alla Fiji..ho letto che andrai a breve.
    Alla prossima
    Deborah

    1. Potresti considerare il mio seminario A Scuola di Business e anche il seminario Internet Business che ti spiega come usare Internet per trovare clienti per il tuo business. Quest’ultimo seminario e’ tenuto da Marco De Veglia che potresti sentire per un supporto alla creazione del tuo brand. E’ la persona che ha creato il brand Alfio Bardolla e lo considero il migliore marketer che ho conosciuto.

    1. Ciao Alfio, farò il possibile per venire a Milano al seminario “Investire in Immobili” in quanto vorrei approfondire le mie conoscenze sulla compravendita di immobili. Volevo chiederti se esiste un sistema ( pur avendo già un lavoro ) per fare da tramite in una compravendita ( tipo io trovo un privato che vende la propria abitazione, gli propongo di interessarmi totalmente alla sua vendita e a compimento della stessa, le chiedo non il 3% chiesto dalle agenzie immobiliari ma un compenso di 1000 euro ) senza incorrere in rischi e eventuali sanzioni?
      Puoi cortesemente darmi una tua breve risposta?
      Nel seminario di Milano é possibile avere anche informazioni su come eventualmente operare in modo regolare nel sistema da intermediario che ti ho esposto? Grazie mille Massimo

  57. Buonasera Sig. Aldo,
    mi perdoni, ma non sono del tutto sicuro che acquistare degli immobili sia sempre un buon affare.

    Sono tantissime le varianti da considerare.

    Gli affitti, in genere, tolte le tasse (ed altri eventuali contrattempi) non rendono quasi niente.
    La rivendita dell’immobile acquistato, con questi chiari di luna, non è garantito nè al prezzo nè nei tempi che ci prefiggiamo.
    Eppoi, su quali basi il credito dovrebbe riprendere il vigore degli anni passati, se tante aziende lasciano a casa i propri dipendenti ?
    Quali garanzie può avere una banca per il pagamento delle rate del mutuo ?

    Dunque, secondo me, passerà la moda (tutta italiana) della casa di proprietà.
    Piuttosto, si affaccia un’interessante prospettiva per gli immobili da affittare; ma per un privato non c’è convenienza economica (a meno che non abbia come reddito solo quello derivante dall’affitto).
    Può fare soldi una società con molte proprietà da affittare (meglio se con sede all’estero, magari ai caraibi).

    Scusi se mi sono un po’ dilungato.
    Enrico

    1. Ciao Alfio, sono molto interessato al settore immobiliare in quanto geometra libero professionista iscritto all’albo, ho 25 anni e sono di Cremona. Vorrei qualche consiglio su qualche libro in merito, ho una gran voglia di fare anche se mi manca un po’ di determinazione a livello psicologico. Ho gia’ diversi agganci nel settore, banche, commercalista, avvocato di fiducia ecc….mi manca solo la spinta decisiva per partire…..hai qualche consiglio da darmi???? dove posso avere piu’ informazioni possibili per gli acquisti a stralcio dalle banche e per le aste immobiliari???? attendo con ansia una tua risposta, Grazie.

      1. Non sono le informazioni che ti mancano, ma degli strumenti per superare i tuoi ostacoli psicologici. Quindi eventualmente del training con un personal coach. O puoi cominciare con i miei libri e videocorsi focalizzandoti sugli aspetti mentali. Finche’ senti di avere delle resistenze mentali e’ inutile che impari piu’ informazioni, sarebbe solo frustrante. Lavora su di te e i risultati arriveranno e poi potrai acquisire le informazioni tecniche che ti mancano.

    2. Tutte osservazioni giuste, ma chi investe in immobili continua a comprare e a vendere. In questo periodo si compra bene e si rivende con piu’ difficolta’ che in passato, ma anche questo sta passando. Certo che fare gli investitori immobiliari e’ complesso, ma la redditivita’ e’ elevatissima, considerando di mettere il minimo possibile di soldi propri.

  58. grazie mille della tua preziosa risposta…è quello che faro’…in queti tempi di fatti sono parecchio angosciato…..grazie ancora. ciao

    1. Alfio, mi dici che posso quindi prendermi in carico con una semplice scrittura privata la vendita di un immobile anche se non sono iscritto come agente immobiliare, procacciatore d’affari e non ho partita iva ??? Non rischio se qualcuno si intromette e mi denuncia ?? Verrò ad ottobre al tuo corso ma vorrei iniziare già ora. La mia idea di propormi al venditore in alternativa alle agenzie immobiliari ti sembra percorribile e senza troppi rischi ?
      Grazie se mi rispondi. Massimo

      1. Non e’ questione di “prendersi in carico”, ma di fare l’investitore con tutti i metodi che gli investitori usano e quindi anche non acquistare fisicamente l’immobile, ma averne il controllo. Se non ti sono chiari tutti i passaggi e’ abbastanza normale perche’ la difficolta’ dell’investimento immobiliare sta proprio nel gestire correttamente tutti i dettagli burocratici. Nel corso credo proprio che chiarirai tutti i tuoi dubbi: meglio iniziare qualche mese piu’ tardi e fare le cose correttamente che iniziare prima e commettere errori.

        1. Mi aspettavo una maggiore attenzione sull’investimento della nuda proprietà, perche lo ritieni cosi poco interessanteè

  59. Essendo già possessore di una prima casa, se ne dovessi comprare un altra ( dovendola intestare ), per non pagare l’11% di tasse ( dovendola rivendere al più presto )cosa posso fare ? Ho due figli minorenni se le intestassi a loro cambierebbe qualcosa ? Hai altre soluzioni da propormi ?

    Grazie.
    Massimo

  60. Alfio, come faccio a determinare il valore approssimativo di un immobile ? E’ il valore catastale che principalmente lo determina ???
    Grazie.
    Massimo

    1. Buona sera, Alfio,
      ti sembrerà strano, mà non sò da dove incominciare.
      In breve la mia storia. Sono un’imprenditore,piccolo, dà oltre 20 anni.Nella mia storia imprenditoriale ho
      provato parecchie volte a spostarmi dal settore nel
      quale produco,poichè sono in un settore che sì stà
      sgonfiando.Ho provato col commercio con l’estero
      negli anni 85-90, parecchie volte mi sono avventurato
      in altri tipi di produzione e negli ultimi anni stò
      facendo mlm,ottimo sistema, che mi ha dato la possibilità di conoscere le tue idee e sistemi.
      Non ho mai sfondato,premetto mi sono sempre impegnato.

      Da un’pò di tempo stò pensando cosa fare,
      hai un consiglio per mè.

      Buon futuro,dream

      1. Il mio consiglio e’ analizzare cosa hai fatto in passato per capire cosa ha funzionato e cosa no. Chiaramente se non sei soddisfatto della tua situazione ci sono degli ostacoli da superare, delle strategie da modificare. Il primo consiglio quindi e guardare dentro di te per capire cosa ti ostacola nell’ottenere tutta la ricchezza che desideri. Come dico sempre il problema di non avere abbastanza ricchezza e’, per almeno l’80%, psicologia.

  61. Buon giorno,
    immaginavo, che la strada è questa.Hai qualche suggerimento,esempio, letture che mi possono indirizzare ad un cambiamento.
    Grazie per il consiglio,ottime le informazioni che dai sul wellness finanziario

  62. Ciao Alfio ti ho conosciuto attraverso il tuo blog e ho letto quasi tutti i tuoi articoli pubblicati trovandoli molto interessanti. Economicamente parlando ho capito, grazie a te, che ciò che ho fatto finora è praticamente sbagliato. Coinvolgendo mia moglie ci siamo iscritti a tuoi prossimi corsi (investire in immobili e trading in opzioni) e nel frattempo ci stiamo preparando leggendo i tuoi libri. Approfitto per farti una domanda: abitiamo da 6 anni in una casa di proprietà acquistata con mutuo e, come tu consigli, abbiamo pensato di venderla trasferendoci da subito in un’altra casa in affitto; l’obbiettivo è quello di incrementare il nostro PN (dato che il residuo mutuo è meno della metà del valore attuale dell’immobile) per poi iniziare a crearci delle attività investendo in immobili ed opzioni come tu ci insegnerai al corso!! Attendendo l’acquirente della casa di proprietà l’unico problema è quello di dover pagare sia la rata del mutuo che l’affitto. Visto il periodo tu pensi che abbiamo fatto una pazzia?
    Grazie Ciao
    Massimo

    1. Massimo, no, avete fatto la cosa giusta dal punto di vista finanziario. Attualmente il doppio costo e’ un investimento per costruire la vostra liberta’ finanziaria. Si puo’ ottimizzare? Si, si poteva prima trovare l’acquirente e poi andare in affitto, oppure si puo’ abbassare il prezzo di vendita per vendere in fretta e liberarsi dai costi inutili. I dettagli operativi si possono sempre migliorare, ma l’importante e’, come nel vostro caso, che la strategia sia quella giusta. E complimenti per aver agito e in maniera massiccia. Sono pochi quelli che leggono i miei articoli e i miei libri e di questi sono pochissimi quelli che, come voi, agiscono. E anche complimenti per fare questa cosa insieme, come coppia. Sara’ molto importante, vedrete.

        1. Le posso consigliare i miei libri ovviamente, per capire i concetti generali. Invece per imparare tecniche specifiche (investimento immobiliare, trading) non mi sento di consigliarle un libro specifico. Le spiego: io leggo ogni anno decine di libri, non si finisce mai di imparare. Quindi dirle “questo libro tecnico e’ fondamentale” secondo me non e’ giusto. Io le dico: legga qualche libro ma poi TESTI SUL MERCATO cio’ che ha imparato. Diventera’ infinitamente piu’ esperto che leggendo libri (io leggo, ma metto sempre in pratica). Frequentare i miei seminari le accelera l’apprendimento e le evita di fare errori costosi, ma puo’ sicuramente imparare da se’. Un problema specifico e’ che sull’investimento immobiliare i libri in italiano scarseggiano, mentre sul trading c’e’ tantissima roba anche in italiano. Ma, ripeto, la pratica e’ essenziale in questo campo.

    2. Alfio, sono qui per chiederti una cosa. Ho una ditta individuale, che va abbastanza bene e so che può migliorare a breve, ma so anche che non mi porterà mai a diventare veramente ricca, pertanto la voglio chiudere.

      Detto questo, voglio andare in affitto e dedicarmi totalmente alla compravendita di case. Vorrei iniziare facendone una alla volta, la compro, la faccio carina dentro ristrutturandola il giusto e la vendo. Non avendo più un “lavoro” nel senso più comune so che le banche non mi daranno un mutuo, ma anche questo non è un problema perchè chiudendo la ditta mi rimangono abbastanza soldi per comprare in cash una casa alla volta e rimanere con dei soldi in banca allo stesso tempo.

      Tutto sembrerebbe perfetto, ma sono piuttosto demoralizzata perchè mi hanno detto che non posso comprare e vendere una casa (in modo abituale) da privato e devo per forza aprire una partita iva.

      MA E’ VERO? io pensavo di potere fare le comrpavendite da privato pagando semplicemente le tasse sull’utile in base agli scaglioni irpef. Poi se non ho un lavoro (come lo intendono in molti) e quindi non pago l’inps e di conseguenza non avrò un giorno la pensione, sono problemi miei (che poi non lo sono perchè la pensione me la creo io, sicuramente non aspetto che fra 40 anni lo stato mi dia dei soldi ogni mese).

      Ti prego fammi sapere, mi si è infranto un progetto. Grazie.

      1. Ciao Roberta, se diventa una tua attivita’ diventa conveniente aprire una societa’ cosi’ hai dei vantaggi fiscali. Non serve la partita IVA comunque, puoi farlo da privato denunciando sulla dichiarazione dei redditi quanto previsto dalla legge. Inutile che ti dica che approvo il tuo progetto, vai avanti!

  63. Jorg Manetti, trader professionista, ha scritto qualche anno fa un libro: “un mese troppo è corto per i miei soldi”, nel quale parla anche del trend del mercato sull’acquisto degli immobili.
    Lui sostiene che nella vita di una persona il momento in cui mediamente si spende di più arriva verso i 53 anni, quando cioè acquista la casa (se ne ha già una ne acquista un’altra).
    Poi parla del baby boom e di come i 50enni di oggi sono molto ridotti rispetto ad una decina di anni fa.
    Quindi la previsione è che il mercato degli immobili diventi un settore difficile dove contrattare la compravendita.
    Amenochè non ci si lasci alle spalle gli immobili standard e si punti all’acquisto di quelli di qualità da cui si può avere ancora un buon margine di guadagno come ROI e ROE.
    Tu condividi questa analisi?
    Cristian

    1. Tendenzialmente io insegno a investire in immobili nel breve periodo, ovvero a fare compravendite (o anche senza acquistare, ma solo cedendo i diritti di acquisto) nel breve periodo. Quindi eventuali trend di medio o lungo impattano relativamente secondo me. Rimangono due fatti base molto importanti in Italia: il mattone comunque rimane l’obiettivo di investimento delle famiglie e lo spazio nel nostro paese e’ limitato, quindi speculazioni senza futuro come avvengono in paesi ricchi di terreni liberi difficilmente ci saranno in Italia. Direi che alla base ci deve essere sempre la valutazione del singolo investimento, sulla base di poche regole chiare: prezzo d’acquisto basso, liquidita’ dell’immobile e leva finanziaria.

  64. Ciao Alfio,
    vorrei porti due quesiti:
    1)per quanto riguarda la compravendita di immobili, vorrei chiederti qual è il modo più facile per sapere quali immobili da vendere sono nelle mani delle banche e fare loro un’offerta di acquisto? Da privato, non è previsto un tot di tempo dopo che acquisti la prima casa per poterla rivenderla?
    2)vorrei chiederti, in generale, cosa ne pensi dei business in franchising? Io ho già uno stipendio fisso ma…. Quindi avrei intenzione di aprire un’attivita’ di e-commerce tramite la tecnica del drop-shipping che mi sembra interessante… Grazie!!!

    1. Non c’e’ un modo piu’ facile, bisogna vedere nelle perizie, ma molto spesso sono le banche gli ultimi creditori. Oppure puoi sentire l’ufficio della banca che tratta i mutui andati in sofferenza, ma e’ una procedura che va fatta seguendo regole precise (se non sentono che sai di cosa parli non otterrai nulla). E’ cio’ che spieghiamo nel seminario sugli Stralci.
      Per quanto riguarda il Franchising ce ne sono di validi e di meno validi, parlare in generale e’ difficile. Diciamo che devi valutare se realmente stai acquistando un metodo replicabile facilmente oppure no. Riguardo al dropshipping personalmente non ne faccio, ma so di cosa si tratta: in Italia puo’ essere interessante per prodotti che non si trovano normalmente, diventando una sorta di “distributore virtuale” come spiegava Marco De Veglia nel seminario Internet Money (ora sostituito da Internet Business)

  65. Ciao Alfio,

    sono un tuo lettore ed estimatore, mi chiamo Nicola Esposito e vorrei esporti
    una idea imprenditoriale che ho.
    Parto con una piccola critica ad un concetto che ho letto nel tuo ultimo libro
    nel quale affermi che molte persone, anche se ricchissime, ogni mese corrono il
    rischio di andare sul lastrico a causa del proprio tenore di vita;
    probabilmente hai ragione, ma se tali individui non avessero quel tenore di
    vita molte aziende che soddisfano i loro capricci non avrebbero motivo di
    esistere……
    Torno subito all’idea che volevo esporti e per la quale sto redigendo un
    Bplan; non so se hai presente quanto sia imponente il business delle cerimonie
    nuziali in Campania e non so se hai mai pensato al settore
    Agricolo/Agrituristico come un business appetibile.
    Io credo che le due cose potrebbero andare tranquillamente a braccetto ed ho
    sottomano la location adatta per un’idea del genere: 15000 metri di terreno
    situati a meno di 1 km dall’uscita dell’A1 di Capua. Sto parlando di un
    fatturato di circa 3 milioni di euro annui ed un’imposizione fiscale molto
    agevolata (caratteristica che piace molto ad imprenditori ed investitori) che è
    quella del settore agricolo; come se non bastasse non è da sottovalutare la
    possibilità di accedere a consistenti finanziamenti pubblici che attualmente
    interessano Campania e settore agricolo.

    Caro Alfio ti chiedo una mezz’ora del tuo preziosissimo tempo per illustrarti
    dettagliatamente l’idea e per capire in che modo potrei trovare i fondi per
    affrontare l’investimento iniziale che non è del tutto trascurabile; vivo e
    lavoro a Milano e mi andrebbe bene un incontro in qualsiasi luogo ed a
    qualsiasi orario.
    Spero che questa mail ti venga recapitata se non sarai tu direttamente a
    leggerla.

    Porgo i miei più cordiali saluti
    Nicola Esposito

    1. Ciao Alfio,

      ti ringrazio per la tua veloce risposta che in parte mi ha tranquillizzato però ho ancora qualche dubbio. Tu dici che posso comprare e vendere per esempio 4 case (o più) all’anno (ovviamente pagando le tasse all’acquisto e sull’utile), senza che mi venga contestato l’esercizio di attività di impresa (tenendo presente la compravendita di case sarebbe la mia unica fonte di reddito)?

      Come dici tu, sicuramente ad un certo punto conviene fiscalmente aprire una società, però io vorrei essere sicura al 1000 per 1000 che se non volessi aprire una società, posso andare avanti per anni come investitore immobiliare privato (facendo tutto in modo legale).

      Scusami se sostanzialmente ti sto richiedendo lo stesso, ma ho chiesto ad alcune persone e mi dicono che devo aprire la partita iva!

      Grazie mille!

    2. Nicola, preferisco che tu mandi il business plan in ufficio (chiama per sapere a chi mandarlo), lo valutano le persone che mi aiutano in questa cosa e poi ti diamo feedback. Grazie dell’opportunita’.

  66. Ciao Alfio,
    abito in Svizzera e mi sembra non sia così facile comunque chiedere prestiti per gli immobili,chiedono garanzie. Tu sai se c’é un modo per ricevere prestiti?

    1. La realta’ delle banche svizzere e’ diversa da quella italiana, ma ci sono i modi ovviamente per investire in immobili anche in svizzera. Se vuole dettagli piu’ specifici la invito a chiamare in ufficio e parlare con un coach degli immobili.

  67. grazie per la tua risposta! sicuramente gestirò il tutto come un investimento, però sapere di poterlo fare come privato senza avere problemi mi solleva parecchio. poi sono la prima a dire che qualora diventasse conveniente aprire una società, lo farò sicuramente. ti farò sapere!

    1. Ma davvero le banche mi finanziano per il solo fatto di acquistare un immobile a prescindere dalla mia capacità di rientro delle rate?

      1. No, mai detto niente di simile. Ovviamente devi dimostrare, specie oggi, una capacita’ di pagamento delle rate basato sul tuo reddito (meglio se da dipendente e a tempo indeterminato). Ma detto questo, la banca e’ protetta nel suo investimento dall’immobile. Pero’ e’ comunque immensamente piu’ facile che chiedere un prestito per investire in azioni o per aprire un bar.

    1. No, le nostre sedi sono solo Milano e Roma. Abbiamo testato altre citta’, ma non funziona, l’interesse non giustifica l’investimento in tempo e denaro. Quindi la localita’ piu’ vicina a te e’ Roma.

  68. Ciao Alfio, lo scorso fine settimana ho partecipato al tuo corso e ieri mi sono messo alla prova. Ho reperito un informazione da un agenzia su una villetta da ristrutturare che mi potrebbe interessare.
    Sono riuscito a trovare il proprietario ( due sorelle anziane) e ho fatto a loro una proposta diretta.
    Ho chiesto a loro l’atto di provenienza ma mi dicono che avendo ereditato la villetta dal padre 42 anni fa temono di non trovarlo. Come devo procedere? Per sapere anche se la villa é ampliabile di metratura cosa devo fare? Grazie e complimenti per l’organizzazione al corso.
    Massimo

    1. Massimo, complimenti perche’ ti sei messo subito in azione! Come dico sempre non e’ questo il luogo per farmi domande tecniche. Chiama in ufficio per avere una valutazione specifica della situazione e consigli mirati.

  69. per l’atto di provenienza o rintracci il notaio della successione, o vai all’Agenzia del Territorio(catasto), ma è meglio che passi anche alla Conservatoria dei Registri Immobiliari competente per territorio, per raccogliere tutte le informazioni

    per sapere se è possibile ampliare la villa, devi andare all’Ufficio Tecnico del comune(della villa)

  70. ciao alfio ho 2 quesiti.Primo: nel caso di prima casa quando rivendo ho tempo un anno per ricomprare (per non perdere le agevolazioni sul mutuo)ma e’ vero che devo ricomprare nello stesso comune o posso farlo anche in un’altro? Secondo:quando si acquista una casa in discreto stato e cioè sarebbe da ristrutturare e’ meglio rivenderla cosi’ come la si e’ acquistata oppure e’ meglio ristrutturarla per incrementare gli utili?perche’ anche ristrutturare costa parecchio(lascia stare la normale tinteggiata che potrei fare pure io, io parlo di una vera ristrutturazione che non potrei mai fare da solo o con una squadra di cosiddetti amici,ma solo rivolgendomi a chi e’ di competenza) e vorrei capire se allora ne’ vale veramente la pena ,ma io credo che sia meglio non fare niente e cercare di rivenderla subito cosi’ come la si e’ acquistata;insomma quale tra queste 2 opzioni e’ piu’remunerativa in base alle tue mille esperienze sul campo. A presto per il corso di Milano sugli immobili.Ciao.

    1. Se acquisti e vuoi le agevolazioni prima casa e acquisti in un comune diverso da dove risiedi, chiaramente stai tirando un po’ la corda, ovvero non e’ tanto credibile (non che tu non lo possa fare). Quindi e’ un discorso di coerenza e di credibilita’. Per il secondo quesito non ti posso rispondere a priori: dipende dal mercato, dall’immobile, dalla tua situazione finanziaria. Ti posso dire che il primo obiettivo che consiglio e’ la velocita’: fai profitto il piu’ velocemente possibile, almeno all’inizio. Pochi, maledetti e subito e’ una buona strategia per i tuoi primi investimenti immobiliari.

  71. Ciao Alfio, io qualche anno fa ho fatto il mio primo investimento immobiliare con un terreno edifiacabile (cosa che tu sconsigli almeno come prima operazione)insieme ad un altro socio. Grazie al mutuo della banca siamo arrivati ad oltre il 60% dei lavori per la realizzzazione di 12 appartamenti,ma ancora non abbiamo venduto; uno dei motivi risiede sicuramente nel fatto che si tratta di residenze estive (arcipelago di La Maddalena nel nord Sardegna) e quindi un mercato che come dici tu ha le sue idiosincrasie rispetto ad immobili più liquidi come prime case in città. Infatti le agenzie immobiliari della zona sono produttive solo prevalentemente nei mesi estivi e se non raccolgono risultati in quell’arco temporale bisogna aspettare all’estate successiva nella speranza di vedere qualche risultato. Detto questo, pensavo di cercare di vendere tramite internet:leggevo nel blog che qualcuno parlava di questo argomento. Mi chiedevo se internet sia uno strumento efficace per la vendita di immobili, perchè a riguardo ho sempre avuto molte perplessità. Grazie anticipatamente per la risposta.

    1. Internet puo’ essere uno strumento utile al vostro progetto. Non l’unico, ma sicuramente puo’ dare dei risultati. Pero’ ne’ io ne’ lei abbiamo la sfera di cristallo: l’unica cosa da fare e’ provare con una campagna di vendita su Internet. Puo’ contattare Marco De Veglia che e’ la persona che tiene il seminario Internet Business per informazioni su come fare. Lo trova su http://www.internetmoneyitalia.com

  72. Gentile sig. Bardolla, leggo molti post e conosco il Suo nome da molto tempo pur non avendo partecipato ai Suoi corsi. Ciò che credo difficile nel sistema da Lei insegnato è proprio la fase realizzativa. Ok il concetto del compro con poco anticipo e rivendo dopo breve tempo…ma io conosco un agente immobiliare che ad esempio mi riferisce che negli ultimi tre anni non riesce a vendere niente!e se l’immobile che compro poi non si riesce a vendere? Chi dice che il prezzo dell’immobile aumenti? E soprattutto chi dice che la banca concederà un mutuo senza garanzie? La teoria non fa una piega, ma la realtà credo sia molto molto diversa e difficile. Mi piacerebbe partecipare ai Suoi corsi ma hanno un costo per me proibitivo dal momento che pur essendo laureato e avvocato non ho clienti e non trovo un lavoro e vado avanti con piccole collaborazioni qua e là. Purtroppo sono piuttosto sfiduciato ed il futuro mi fa paura.
    Non Le nascondo che mi piacerebbe davvero verificare i risultati concreti dei Suoi investimenti.
    Cordiali saluti.
    Eddy

    1. Infatti io non spiego che bisogna comprare un immobile facendo un mutuo senza garanzie e sperando che aumenti di prezzo. Io dico che bisogna trovare l’affare (e in questo periodo e’ pieno proprio perche’ molte persone hanno problemi di soldi) ovvero un immobile abbondantemente sotto il prezzo di mercato (almeno 30-35%). Per quanto riguarda la banca, se lei non riesce ad avere il mutuo deve trovare altre soluzioni (e ce ne sono, gliene cito due: socio investitore e cessione di compromesso). Eddy il futuro non esiste e quindi non puo’ fare paura a nessuno: il futuro e’ solo il risultato delle azioni che facciamo oggi, nel presente. Quindi e’ totalmente in suo potere ottenere il futuro che vuole.

  73. sono rosa una vita di cadute e risalite come dice va lucio battisti .ho compiuto 60 anni a maggio ho sempre pensato esattamente che investire in immobili potesse dare libertà finanziaria ma purtroppo ho dato rette prima al mio ex marito e poi al mio attuale compagno dico solo che negli ultimi 25 anni ho investito in lavori poco gratificanti dal punto di vista finanziarioed cosìperso tanti soldi ho investito tanti anni della mia vita ma ho tannta esperienza. avcrei potuto comprare tanto ma nn avevo coraggio ed in più veninvo scoraggiata.due anni fà ho iniziato tirare fuori il mio coraggio e senza una lira in tasca e piena di debito sono riuscita comprare un immobile che attualmente affitto sto trsttando un immobile anche adesso devo dirti che mi diverto anche se le mie competenze sono scarse sto imparando prima di tutto trattare con le banche. ti ho conosciuto da poco attraverso un amico che lavora con il mlm ed aiuta anche me in questo lavoro.i tuoi scritti mi piacciono tanto spero di incontrarti presto

    1. Lei dice che le banche prestano soldi se compri casa. Le assicuro che ora neanche a chi ha un lavoro a tempo indeterminato viene concesso un prestito. Per lo meno nel mio lavoro ( sono un agente immobiliare e spesso mi capita di non chiudere un affare perchè al cliente non hanno deliberato il mutuo) in questo momento gira così.
      Grazie per la sua attenzione
      Alessia Barzanò

      1. In questo momento e’ piu’ difficile rispetto a qualche anno fa. Ma detto questo le assicuro che i mutui si deliberano anche oggi. E in ogni caso, ci sono altre soluzioni per finanziare gli investimenti immobiliari (non chi si compra la casa per viverci).

    2. Brava Rosa, non ha importanza da dove parti e quando parti: importa che tu agisca (e tu l’hai fatto) e che vada dove vuoi andare (e mi sembra che tu lo stia facendo). C’e’ un tempo per ogni cosa e il tuo tempo era quello che hai scelto. Continua cosi’ che mi pare tu abbia trovato una cosa che ti piace (investire in immobili non piace mica a tutti).

      1. Caro Alfio,
        sono d’accordo con te riguardo al prestito da parte della banca riguardo l’acquisto degli immobili, ma poi uno come me disoccupato con cosa ripaga le rate fino a che non riesce a vendere lo stesso?
        In attesa di riscontro, colgo l’occasione per ringraziare

        1. Esci dalla logica del privato che compra e paga le rate ed e’ preoccupato di non avere i soldi. Entra nella mentalita’ dell’investitore. Come paghi e a chi paghi non e’ il problema. Il problema e’ trovare un affare. Quando hai un affare in mano trovi chi ti da’ i soldi e non e’ necessario (anzi neanche consigliato) che sia una banca. Quindi non concentrarti sul fatto che non hai i soldi per pagare. Concentrati sul trovare l’affare, il resto si risolve, e’ il meno. Credimi.

          1. Ciao Alfio,

            io ho un immobile (ovviamente con il mutuo residuo..)
            non so se tenerlo ancora in affitto oppure vederlo.
            Cosa mi consigli di fare? Come saprai già il mercato è calato e di conseguenza anche gli affitti.
            grazie
            Sushil

          2. E’ una domanda personale, darti una risposta senza avere i dati non avrebbe senso. Se vuoi una risposta specifica per il tuo caso, ti invito a chiamare in ufficio e parlare con un coach dell’immobiliare. In generale posso dare questa risposta: realizzare un profitto dalla vendita libera capitale che si puo’ usare per nuovi investimenti, mentre tenerlo a reddito porta cashflow che se devi pagare un mutuo non potra’ essere molto rilevante.

          3. Caro Alfio,
            mi sono imbattuto per caso sul tuo nome girovagando online. A parte le motivazioni personali, che ometto, mi ritengo pronto ad investire in immobili, per cui leggo tutto quello che trovo che provenga da te, ma non solo.
            Voglio partecipare al tuo corso e vorrei farlo assieme a mia moglie, ma la cifra richiesta, se è già importante per una persona, moltiplicata per due diventa, almeno per noi, proibitiva.. Va a finire che il mutuo lo dovrò fare per il tuo corso.
            Già da qualche tempo i miei ricavi sono limitati ai proventi ottenuti dall’affitto dei miei due appartamenti.
            Siccome non bastano, ho messo in vendita l’intera proprietà o anche i due appartamenti separatamente per poter costituire così le basi per i futuri investimenti.
            Davvero ti posso contattare se ritengo di aver individuato un buon affare?
            La Riviera dei Fiori non è più quella di una volta, ma qualche buon affare, accedendo ai giusti archivi, non manca..
            Grazie per l’attenzione.

          4. Beh, c’e’ uno sconto per la seconda persona e c’e’ un finanziamento, ti consiglio di chiamare in ufficio per capire le possibilita’. Certo che se c’e’ un affare si puo’ vedere insieme.

          5. ciao Alfio, sono Emanuele ho 30 anni e una famiglia con due splendidi bambini. sono protestato e voglio rimettermi in piedi ma non so da dove ricominciare, sono un ragazzo brillante, ho diecimila idee innovative e lavoro bene nel campo della ristorazione (da 18 anni) (ho anche capito l’errore di 6 anni fa, la gestione economica). ora ho anche un bel progetto quasi pronto ma non ho un partner finanziario e in più è come se mi sentissi “zoppo”, devo aver bisogno cmq sempre di qualcuno. come possiamo sistemare questa situazione una volta per tutte? 🙂 voglio garantire il futuro ai miei figli oggi!!

          6. Moltissime persone che sono ricche hanno avuto rovesci finanziari. RIcorda che chi prova a volare puo’ cadere e farsi anche male, ma l’importante e’ rialzarsi. La maggior parte delle persone invece rimane a razzolare in mezzo alla cacca e non prova mai a volare. Tu hai voglia di riprovare a volare e fai bene: i figli sono un incentivo a migliorare fondamentale. Detto questo se il tuo business plan sta in piedi, puoi certamente trovare finanziatori. Usa le testa per capire chi potrebbe finanziarti e “vendi l’investimento”. Non sistemerai mai la situazione “una volta per tutte”: avrai sempre mille situazioni da sistemare. Quando capisci questo concetto, smetti di attendere e puoi riparti. Datti da fare, non c’e’ niente da aspettare!

          7. è vero, azz…è che a volte è dura e me ne dimentico, il focus si sposta preso da ciò che ancora oggi dopo 6 anni muove emozioni in me. stavo pensando…ti va di dar un’occhiata ed eventualmente valutare il mio business plan Alfio? il mio e mail è manu.sampa@libero.it ah dimenticavo…Grazie!

  74. “…il futuro non esiste e quindi non puo’ fare paura a nessuno: il futuro e’ solo il risultato delle azioni che facciamo oggi, nel presente. Quindi e’ totalmente in suo potere ottenere il futuro che vuole.”
    Non servono altre parole.

  75. Ciao Alfio, ti ho scritto tempo fa per avere dei consigli sui libri da leggere, oltre la costituzione Italiana, per quanto riguarda la parte legale della compra vendita degli immobili. E come da tuo consiglio mi sto attivando.
    Premetto che molto probabilmente parteciperò al tuo corso sugli immobili di Maggio.
    Intanto sto iniziando, assieme ad amici che hanno già investito nel mattone, a controllare annunci ed andare in giro a “scovare” cartelli .
    Ti volevo chiedere se per il buisness con gli immobili sia necessario fare affidamento ad un’agenzia immobiliare oppure conviene fare il più possibile da soli? E se conviene un’agenzia, hai qualche consiglio in merito?
    Ti rigrazio in anticipo
    Andrea

    1. gli investimenti immobiliari non tradiscono, quello che sta avvenendo e’ semplicemente una pausa di riflessione a causa dell’esasperazione dei prezzi degli ultimi anni, tutto ritornera’ nella sua giusta dimensione, certo qualcuno perdera’, altri guadagneranno, ma il mattone sara’ sempre il re degli investimenti in italia; non facciamoci condizionare psicologicamente da altri paesi sicuramente piu’ spericolati di noi, l’italia con le sue banche ha sempre avuto i piedi per terra e non ha mai voluto provare il brivido del rischio. comprare o vendere casa non e’ paragonabile a un qualsiasi altro bene di consumo.

    2. Gli agenti immobiliari in gamba possono essere i migliori partner per l’investitore immobiliare. Non tutti lo sono, ma ce ne sono, vanno trovati e “coltivati”. Ricorda che in questo mestiere e’ importante avere una squadra e questa comprende anche agenti immobiliari in gamba.

      1. a casa abbiamo migliaia di libri e questo,fra l’altro mi ha insegnato a non essere schzzinoso verso nessuno e quindi neppure verso il contadino o l’allevatore di pecore,bene penso che a mio figlio invece di consegnare libri di filosofi o sociologi consegnerò il libro di bordolla in quanto molto più aderente alla realta di tante celebrate opere culturali , la cultura è sopratutto “saper vivere” cioè affrontare nel migliore dei modi le sfide della vita. per essere più specific le lezioni di bordolla io le conoscevo già ma ho dovuto leggere 10.000 libri mentre mio figlio troverà sintetozzato in unico testo le molte reccomandazione che gli volevo trasmettere. quindi a prescindere dai titolo accademi e dai pennacchi universitari: complimeti al dott. Bardolla

  76. nb il libro che ho comprato è milionario in due anni e 7 mesi eh ho notato un grande contrasto fra il titolo 8dicamo poco credibile quasi comico) ed invece la praticità e la logica reale dei discorsi dell dotto bardolla. di nuovo complimenti

  77. Salve Alfio io ho fatto degli investimenti in immobili che ho comprato e costruito finno al rustico,adesso pero’ nn riesco avenderli sono fermi da un po di tempo,gli stessi si trovano in Puglia,come posso fare per sbloccare la situazione? grazie

    1. La regola uno dell’investimento immobiliare e’ acquistare bene, ovvero con abbastanza margine. La seconda regola e’ acquistare in un mercato “liquido” ovvero dove sia facile vendere. Se non hai rispettato queste regole, dovrai faticare di piu’ per vendere abbassando il prezzo e i margini. Non ci sono vie d’uscita magiche o geniali, il business degli immobili si fa prima di vendere.

  78. Ciao Alfio ti seguo da molto mi piacerebbe frequantare il tuo corso sugli immobili ma ho ancora dei dubbi. Per esempio questo:
    vivo in affitto e spendo 650 euro/mese.
    Percepisco gli utili da un altro affitto (in altra città) pari a 450 euro/mese.
    Se riesco ad accendere un mutuo da 1000 euro al mese per pagarlo spenderò sempre come l’affitto (650 + i 450 percepiti).
    Entro nella ruota del criceto anche io? la situazione è identica ma posso diventare propietario.
    grazie mille

    1. L’obiettivo non e’ comprare casa per andarci a vivere, l’obiettivo e’ comprare una casa e rivenderla rapidamente con profitto. Pensa in termini di “investitore” invece che di “proprietario” e inserisci un concetto di “breve termine” nella tua mente. Ovviamente c’e’ anche l’investimento a reddito, ma non si puo’ fare con un solo appartamento, non e’ conveniente. E’ un investimento da fare quando si ha gia’ un certo capitale che investito a leva puo’ permettere di acquistare e mettere a reddito molti immobili.

  79. Se oggi qualcuno propone di insegnare alla gente ad investire in immobili due sono i casi:
    o è il malafede o non sta parlando di cose che non conosce.
    Ad oggi l’Italia si trova ancora prigioniera di una bolla immobiliare che sta facendo a pezzi il Paese. Quando crollerà. perchè crollerà prima che il Paese fallisca, i prezzi degli immobili saranno dimezzati.

    1. Gli investitori immobiliari fanno affari in tutte le situazioni di mercato. La bolla immobiliare italiana non e’ stata cosi grave e pesante come quella di altri paesi. In molte piazze calde sono aumentati i tempi di vendita, ma i prezzi hanno tenuto. Io non so se lei e’ un investitore immobiliare o scrive per sentito dire: io che lo sono le posso dire che questo e’ un ottimo momento: certamente non bisogna insegnare le cose che insegnavo nel 2005-2007 e infatti il mio seminario oggi insegna altre cose, adatte alla situazione attuale.

  80. Ciao Alfio,
    leggendo e rileggendo domande e risposte nei tuoi Blog, mi sono resa conto di essere …un’Esperta!!! nel creare situazioni debitorie!!! Waw alla grande anche. Bene, le esperienze insegnano ma non è sufficiente per “ricostruire”.
    Quando mi sono separata mi sono ritrovata a dover accendere un mutuo per saldare i debiti creati dall’ex. da anni sparito dalla circolazione. Nel contempo da “brava” brianzola che ha sempre creduto che possedere una casa è meglio che pagare un affitto 🙂 altro mutuo, acquisizione casa di famiglia, ristrutturazione. Situazione ad oggi: Ho due figli che da poco hanno iniziato a lavorare. Io ho perso i due lavori che avevo, ora sono in un network marketing che ancora non mi crea sufficienti entrate. Debiti su debiti, mutuo che si chiude fra tre anni, eredità in beni da acquisire per la morte di mio padre, fra appartamento e terreni da frazionare fra parenti.
    Ho deciso, come tu suggerisci, di “lasciare andare” e superare la questione affettiva. Ho messo in vendita proprio in questi giorni la casa in cui abito, un bene di famiglia da oltre 100 anni che ho rilevato e in parte ristrutturato. L’obiettivo è di chiudere la situazione debitoria, investire in formazione (voglio imparare per la mia libertà finanziaria e poter poi insegnarla anche ai miei figli, quindi mi iscrivo ai tuoi corsi) e imparare a far lavorare la liquidità rimanente (il mio piccolo tesoro di partenza per la mia “rinascita”).
    Come spesso accade, la situazione in realtà rchiede una certa urgenza (La Banca spinge per il rientro, ho mamma in ospedale, presto rientrerà ma avrà bisogno di cure e non è in grado anche lei di sostenere le sue spese, ho pensato di condividere con lei, temporaneamente, l’appartamento in cui abita che è parte dell’eredità, mentre nel frattempo provvedo per la vendita della mia proprietà e pianifico il frazionamento fra parenti degli altri beni di famiglia. Potrei anche rimanere in affitto nela mia stessa casa, ma fino ad oggi non sono stata in grado di trovare eventuali investitori).
    Oltre a cartelli “vendesi”, volantini a inserzioni in internet, cos’altro posso fare?
    Hai qualche suggerimento in proposito? O comunque qualsiasi tipo di suggerimento che possa aiutarmi a “vedere” oltre? Oggi sono pronta a tutto!
    Grazie sin da ora. Buone vacanze. Alla nostra… Libertà finanziaria.

    1. Mi sembra che ti sei mossa proprio bene e con decisione. Passata questa pausa forzata di agosto, se il prezzo e’ giusto e l’immobile liquido, il tuo progetto andra’ in porto. L’unico consiglio che ti do’ e’ che, quando avrai acquisito competenza, la metti in azione. Non innamorarti dell’istruzione e dell’apprendimento, come fanno tanti, ma metti in pratica. In bocca al lupo, credo tu abbia l’atteggiamento giusto per raggiungere la tua liberta’ finanziaria.

      1. Grazie Alfio.
        Si, la pratica è fondamentale per acquisire esperienza, quell’esperienza che serve per fare la differenza e io voglio diventare esperta… e fare la differenza.
        E’ da tempo che mi sono “seduta” e sto sull’argine a guardare. I motivi non importano. Quello che mi importa ora è che voglio riprendere in mano la mia vita.
        Grazie di tutto.
        A presto.
        Eli

  81. MAGARI!!! PERO LA CASA NON PUO VENDERE PRIMA DI 5 ANNI ALTRIMENTI PAGA LA PLUSVALENZA E COSI SI RICAVA UN GUADAGNO DA SBRICCIOLO…. QUINDI NON SI PUO COMPRARE E VENDERE SUBITO E COME PUO DIVENTARE RICCO SEMPRE CE MUTUO A VITA ALMENO DOPO 4 O 5 VOLTE COMPRATO E VENDUTO GUADAGNERA INIZIO…..

    1. ciao Alfio, ti chiedo questa cosa, sto’ per barcamenarmi col mio primo investimento immobiliare….l’unica cosa che vorrei sapere da te è se mi consigli di comprare e rivendere con profitto o comprare e affittare facendo in modo ovviamente che la rata del mutuo la paghi interamente l’inquilino.
      grazie
      Luigi

      1. Ne ho parlato molte volte. TI consiglio di aumentare la tua conoscenza sull’argomento se hai questo tipo di dubbi, prima di investire. Per la risposta te la faccio trovare da solo: fai i conti e vedi cosa ti conviene.

    2. Non vedo il problema a pagare eventualmente la plusvalenza, rimane sempre un guadagno. Non e’ che si investe in immobili per non pagare le tasse, si investe in immobili per guadagnare bene.

  82. Ciao Alfio, complimenti per i tuoi libri li ho letti tutti e sono davvero…illuminanti! Ti vorrei chiedere un consiglio, sto per acquistare un capannone di 2600mq dove spostare la mia attuale attività, perché necessito di più spazio, pensi sia meglio pagarlo tutto subito oppure finanziarmi con un mutuo bancario? Non ho problemi in nessuno dei due sensi, e anche pagandolo tutto anticipatamente rimarrei comunque “coperto”, grazie in anticipo per la disponibilità, Mariano

    1. Se puoi farti finanziare e’ meglio, cosi’ mantieni liquidita’ per altre attivita’ o per la tua attivita’. Ma chiaramente non conosco la tua situazione e i motivi che magari farebbero preferire l’acquisto diretto. Il tuo commercialista e’ la persona che ti puo’ consigliare, valutando i pro e i contro anche dal punto di vista fiscale.

  83. Buongiorno, ho letto tutto e sono daccordo con il signor Bardolla. Ora però le faccio una domanda: alla situazione attuale che con l’applicazione dell’IMU è scattato un effetto psicologico he il mercato delle seconde case si è in parte fermato , tutti idiscorsi fatti fino ad ora valgono ancora visto che i prezzi di mercato tendono ad abbassarsi per scarsa richiesta. Saluti

    1. Tendenzialmente ho sempre sconsigliato l’investimento immobiliare sulle seconde case, perche’ e’ quello sempre piu’ delicato e il primo a fermarsi in situazioni finanziarie incerte o critiche. La regola e’ sempre di investire in mercati “liquidi” dove si compra e si vende in tempi relativamente brevi (che oggi sono piu’ lunghi che in passato, ma su questo non si puo’ intervenire).

  84. tanti auguri a tutti i babbioni che credono a queste sciocchezze. per investire in immobili ci vogliono solidità finanziaria,esperienza e molta conoscenza del settore. e il momento è talmente complicato che è difficile anche per me. lasciate perdere .

    1. Sono daccordo con lei e proprio per questo ho un programma di seminari molto specifici e approfonditi. E’ chiaro a chiunque – e spero anche a lei – che non raccomando di andare a investire in immobili dopo aver letto un articolo sul blog. L’obiettivo di questo blog e’ fare conoscenza su cosa si puo’ fare, il come e’ ben piu’ complesso e richiede competenze che pero’ si possono acquisire. Come si puo’ acquisire la solidita’ finanziaria coinvolgendo partner finanziari anche se personalmente non si dispone di denaro. La diffido comunque da scrivere ulteriori commenti offensivi su di me e sui lettori di questo blog che non hanno bisogno di alcun difensore, ma sanno valutare da se’.

  85. Buon giorno, caro Alfio qui c’è qualcosa che per me non funziona, e spiego il perchè se si va in Banca a chiedere un mutuo , per dartelo qualsiasi banca , devi dimostrare che hai un reddito adeguato per vivere e per pagare il mutuo, inoltre oggi le Banche non erogano non più del 70 per cento del valore della casa, e che viene stabilito da un geometra o altro di loro fiducia.
    A questo punto non so come come fai a investire in immobili senza soldi?

    1. Chiaramente il metodo – specialmente oggi – non e’ andare in banca e chiedere un mutuo, proprio perche’ oggi viene richiesto di avere un certo capitale (in passato no, il mutuo era anche superiore al 100%). Oggi ci sono altri metodi per investire in immobili senza soldi: l’investimento in immobili e’ una cosa che cambia costantemente a seconda della situazione di mercato e della situazione finanziaria e bisogna sempre essere aggiornati. Gli articoli di questo blog spiegano la teoria, ma per la tecnica bisogna imparare cose molto specifiche.

  86. Sig bardola quello che lei scrive è soltanto spazzatura e bugie !! Nn è verità visto che io che sn proprietario di diversi immobili nn riesco a ottenere dalle banche neanche un centesimo ed ho ampie garanzie quindi nn inganni la gente cn false chimere la rimgrazio

    1. Su questo blog pubblico tutti i commenti, quindi pubblico anche il suo. Si rende conto che prima mi insulta e poi mi ringrazia? Non vedo in che modo il fatto che lei abbia problemi con le banche abbia a che fare con quello che insegno io: chiaramente lei non ha frequentato i miei corsi dove insegno tra le altre cose anche come gestire le banche. La invito ad astenersi dal commentare di nuovo su questo blog, la ringrazio.

  87. sale,vorre i valutare diersi consigli su dove e quando investirein immobili.io vivo a roma dove studio.mio fratello vive a bergamo.i miei vivono in sicilia. dove conviene investire ad oggi’? UNA VOLTA HO PROVATO A FARE UNO STRALCIOIMMOBILIARE.MA ..PURTROPPO L’AVVOCATO CHE DOVEVA TRANSARE MI HA FREGATO LA PROPOSTA ED HA FATTO ACQUISTARE L’IMMOBILE DELLA MIA CONOSCENTE A SUA NIPOTE. VATTI A FIDARE…

    1. Gli affari immobiliari si fanno dappertutto, anche se ovviamente ci sono citta’ dove ci sono piu’ immobili disponibili e vendibili e altre meno. Lo stralcio e’ una procedura complessa che infatti spieghiamo in un seminario apposito sia teorico che pratico. Non dovrebbe mai essere fatto cosi’ all’avventura perche’ e’ pieno di elementi critici da valutare e gestire.

  88. Non ha senso mettersi a investire in immobili se non si sa come fare. Se non riesci a gestirlo perdi un mucchio di soldi e se la banca se ne accorge non ti finanzia più. inoltre difficilmente uno ottiene un secondo mutuo se ha la casa di proprietà che deve ancora pagare

  89. Ciao Alfio,
    se tu possedessi un bell’ immobile grande di un valore superiore al milione di euro (attualmente solo ipotetico data la difficoltà a vendere) con giardino in bella zona residenziale, che ti costa veramente tanto come gestione e manutenzione ed entrate bassissime (ci vive anche un genitore), cosa faresti in un periodo economico come questo? Venderesti, o meglio svenderesti? sempre che si riesca e in tempi civili, andresti a vivere in affitto? e poi con i liquidi ? in un momento in cui sembra che a breve il denaro non varrà più nulla e ci sia la corsa all’oro? Oppure vedi altra soluzione veloce per creare una nuova situazione finanziaria sfruttando l’unico capitale che possiedo?(so che in realtà lo consideri un passivo, come di fatto è).Ti sono grata per una risposta ed un consiglio rapidi, dato che davvero voglio e devo trovare una soluzione. Grazie. Mary

    1. Devo dire che e’ una richiesta personale a cui non rispondo qui sul blog. Proprio perche’ e’ una situazione reale e critica, ti chiederei di darle il giusto peso e non pensare che ti possa rispondere in pubblico su un blog, non e’ serio soprattutto nei tuoi confronti. Se vuoi una risposta precisa, specifica e utile, ti invito a contattare l’ufficio per sentire uno specialista dell’immobiliare. Questo e’ un discorso generale che faccio a tutti: non fatemi domande personali su problemi anche complessi qui sul blog perche’ non voglio rispondervi. Sarebbe superficiale da parte mia e non interessante per la maggioranza dei lettori.

      Venendo alla seconda parte della tua domanda, cosa fare oggi con il denaro liquido, ti posso dire quello che dico sempre: se non sai cosa fare dei tuoi soldi, troverai sicuramente qualcuno che sa cosa farne. Se non sai come investire, non investire, studia e investi solo quando sai cosa farne. Io non mi stanchero’ mai di ripetere che l’investimento migliore che potete fare e’ su di voi e sulla vostra cultura finanziaria.

  90. Ciao Alfio! Ti seguo sempre con interesse e grazie ai tuoi consigli e alla tua capacità di motivazione sono in trattativa per l’acquisto di un immobile per poi rivenderlo. Penso di spuntare un buon prezzo, attorno al 35% in meno del valore di mercato, in quanto il venditore ha necessità di liberarsi dell’immobile.
    Tuttavia, quand’anche l’acquisto si concludesse in modo per me sodisfacente ritengo che la vera problematica sia nel momento in cui deciderò di rivendere. E’ di questi giorni la notizia del forte calo delle compravendite e del crollo dei mutui concessi – 49%.
    Come sarà possibile vendere un immobile se le banche hanno dimezzato i mutui e nella mia città 1 lavoratore su 3 è disoccupato e quindi in assenza dei requisiti per ottenere un mutuo? Io posso rivolgermi ad un socio finanziatore per acquistare (su tuo suggerimento) ma colui al quale venderò non farà sicuramente così e si dovrà per forza rivolgere ad una banca, che gli risponderà picche.
    Il mercato oggi ci dice due cose:
    1. è fortemente dimunuita la capacità delle famiglie di ottenere mutui in quanto le aziende licenziano e non assumono nemmeno a tempo determinato;
    2. quand’anche all’interno della famiglia lavorassero tutti i componenti, le banche hanno chiuso i rubinetti o comunque sono molto più rigide nel valutare il merito creditizio.
    Vorrei una tua opinione in merito.
    Grazie!

  91. Caro Alfio , ti seguo molto e da molto . Sono assolutamente convinto di quanto dici del settore immobiliare facendolo come lavoro . I denigratori ci saranno sempre , sono quelli che non riescono o che non si fidano delle loro capacitá . Presto parteciperò ad un tuo corso così spero di avere la possibilitá di scambiare qualche opinione a presto .
    Giulio

  92. Ciao Alfio volevo farti una domanda tecnica. Se compro un immobile pagandolo 100.000 euro, spendo per ristrutturarlo 50.000 euro e lo rivendo a 180.000 euro la plusvalenza che dovrò pagare sarà sui 30.000 euro ? Dovrò certificare tramite le fatture i lavori di ristrutturazione che hanno comportato il costo di 50.000 euro? Grazie.
    Massimo

    1. Pippo, esiste sempre il rovescio della medaglia. Per ogni situazione di crisi c’è un’opportunità che si apre. Per esempio, se l’immobiliare sul mercato libero è in crisi, è il momento di fare gli stralci

  93. Ho partecipato al Rich Now e mi è piaciuto moltissimo, ho capito perchè faccio degli errori con la gestione del denaro ma la cosa che per mè è stata più importante, sembrerà una sciocchezza! ho scoperto che lavoro per soldi, ovvero baratto il mio tempo per denaro e la cosa peggiore è che lo baratto anche per poco in base alle ore che dedico, comunque adesso devo dare una svolta e volevo chiedere….per fare determinati lavori come compra vendita immobili, non necessità un diploma ?perchè io ho solo la 3 media inf, e sono un ex poliziotto in pensione ho 48 anni. Grazie

    1. Ciao Renzo,
      la cosa bella è che la Libertà Finanziaria è un punto d’arrivo che non ha niente a che vedere con il tuo punto di partenza. Puoi essere laureato o avere la terza media, puoi essere italiano o straniero, puoi essere donna o uomo. Il denaro è molto più democratico di quello che si crede. Incontrerai lo stesso livello di difficoltà degli altri, magari su temi diversi. Un avvocato per esempio potrà trovare più difficile la parte legata alla negoziazione, mentre tu, che come poliziotto hai avuto tanta esperienza nel relazionarti in situazioni difficili, potrai trovare forse più difficile la parte contrattuale. Ma tutto si impara. Pensa solo che uno dei miei corsisti, che è diventato anche mio coach in stralci, era un poliziotto che si è licenziato e vive di investimento in immobili ora.

  94. Ciao Alfio,
    passati più di due anni da quando ho iniziato a leggere i tuoi libri e quelli orientati sullo stesso genere(Kiyosaki), mi ritrovo ancora ad non aver combinato niente di buono seppur più il tempo passi più mi renda conto che questa sia l’unica vera via di salvezza verso la libertà finanziaria.Come se non bastasse continuo a pagare un mutuo per una casa del valore di appena 100.000 euro, in cui nemmeno vivo per la maggior parte dell’anno.. mi chiedo se si può avere un piano peggiore di questo.Alfio, non ho bisogno di essere convinto di partecipare ad uno dei tuoi corsi sugli immobili, o nel dover esser convinto che pagare un debito per tenermi una casa (il cashflow è negativo se dovessi dare in locazione) sia totalmente sbagliato, sono già convinto da tempo, e ho preso la decisione di vendere l’immobile e di venire al più presto a seguire i tuoi corsi .Ti scrivo sapendo già di non avere la possibilità di richiedere un prestito alle banche, essendo segnalato come cattivo pagatore per il mutuo che ho in corso con scadenza 2020, mi chiedo se vendere la mia casa, saldare il restante mutuo e tenermi circa 60.000 euro possa bastare per partire. In questo momento di crisi ed essendo un saltuario, mantenere un passivo del genere lo ritengo quasi impossibile, quindi non sarebbe meglio vendere ,saldare la banca e iniziare con quei pochi soldi rimasti a mia disposizione? Forse con una casa all’asta dello stesso valore, mi ritroverei senza un mutuo da pagare e soprattutto con la possibilità di non risultare più come cattivo pagatore nel più breve tempo possibile e in futuro avere la possibilità di avere .uno nuovo debito (buono) a mio carico, cosa che mi sembra proprio imprescindibile per ottenere dei risultati!!Cosa ne pensi del mio ragionamento ? In caso tu mi dovessi dare risposte negative, cosa verrai a fare al corso di immobili se non posso avere prestiti dalle banche? Che possibilità mi potrebbero rimanere?Non posso che ringraziarti per spendere il tuo tempo nel leggere queste mie righe come immagino quelle di tante altre persone, nessuno fa un lavoro d’informazione come quello che stai facendo tu da anni in Italia e la cosa non può che essere che apprezzata.. mia madre ha avuto la possibilità di conoscerti e mi ha confermato tutto quello che ho appena scritto…qualunque sia la tua risposta verrò a fare uno dei tuoi corsi per conoscerti( spero per gli immobili ) e imparare la via giusta. Ancora grazie.
    Alex

    1. Alex, la tua situazione è intricata. Non mi sento di dirti niente a riguardo, perchè potrebbero esserci delle soluzioni migliori rispetto a quelle che hai individuato. Bisognerebbe pero’ analizzare a fondo la tua situazione. Vieni a trovarmi in ufficio, penso che sia la cosa migliore. Chiama il numero verde.

  95. La banca oggi presta molto meno soldi, eppure se deve farlo preferisce avere delle garanzie. La casa è un’ottima garanzia, solo che invece del 80% ti prestano il 50% per tutelarsi dal calo di valore.

    Il mio dubbio è che è meglio comprare immobili in paesi emergenti piuttosto che in Italia.

    Saluti

    1. Fabio, devi investire in un contesto che ti permetta di :
      – vedere il tuo investimento tutelato
      – abbia una legislazione il più possibile favorevole all’investitore
      – un mercato regolamentato ed abbastanza liquido
      – essere sul posto rapidamente, soprattutto se è il tuo primo investimento.
      Se fossi al mio primo investimento, preferirei di gran lunga un ROI del 15% vicino casa, piuttosto che un ROI del 60% in Thailandia.

  96. Ottimi consigli Alfio. Ora ti pongo un quesito: Se ho garanzia immobiliare più del doppio del valore che vado a chiedere alla banca (cifra a me necessaria per ultimare lavori di quattro appartamenti che vorrei mettere a reddito..), questa può sollevare obiezioni sulla reale capacità di pagare le rare in relazione al reddito dichiarato? Se sì, cambio banca? Mi capita che uscendo dalla banca dopo aver parlato di questo, nel giro di poche ore vengo contattato da una finanziaria che si propone per eventuali possibilità a finanziare i miei progetti, è sospetto ciò? Grazie

Rispondi